Attualità » Primo piano Estate a Montone: alla Rocca di Braccio torna Fuori di (B)Rocca

Degustazione di birra artigianale, street food e musica: a Montone, nella splendida cornice della Rocca di Braccio, dal 23 al 25 luglio torna “Fuori di (B)Rocca”.  L’evento, organizzato dall’Amministrazione comunale e dal Circolo Uisp Sant’Angelo, in collaborazione con la Protezione Civile, ospiterà birrifici artigianali e ottimo cibo di strada, con prodotti tipici locali e di molte regioni italiane, il tutto affiancato da tre proposte musicali che renderanno le serate ancora più piacevoli. I mastri birrai nei loro stand, oltre a spiegare le proprie ricette, dalle ore 19 in poi, consiglieranno ai visitatori come abbinare al meglio le tantissime varietà di birre artigianali proposte con il cibo scelto per l'occasione. Insieme ai prodotti tipici locali, non mancherà il gusto dei sapori del sud, a partire dalle tante prelibatezze siciliane, come gli arancini e i cannoli. Nella lista anche specialità salate delle Marche dove spiccano arrosticini, fritto misto di pesce e verdure di ogni genere, insieme ai prelibati cremini e panzerotti alla nutella rigorosamente fritti. Presente anche il Rock Burger Torino con i suoi deliziosi hamburger. Nel ricco menù, poi, ci sarà la pizza romana, alta o bassa, soffice o croccante, farcita a piacimento in primis con la mortadella o mortazza, ma anche prodotti a km 0, le irresistibili crepes e gli immancabili cocktail del Circolino.  Le tre serate all’aperto saranno accompagnate da musica live, a partire dalle ore 21.15. Si comincia con la musica anni 70-80-90 della cover band Ubi Maior, si prosegue sabato 24 con una vera immersione nel folk’ n’ roll insieme ai GTO, per finire in compagnia del gruppo “The Nowheremen” con tanto rock e non solo.  Tra le novità di questa edizione anche il raduno di auto, moto, vespa, Lambretta e Ciao, organizzato dal Vespa Club di Montone e dal Club Auto Moto d’epoca di Umbertide, che domenica mattina porterà i partecipanti alla scoperta delle bellezze del territorio dell’Alta Valle del Tevere con una passeggiata turistica.   “Dopo il successo dello scorso anno – afferma il vicesindaco Roberta Rosini – siamo pronti per questa seconda edizione del festival con tre nuove serate dedicate alle birre artigianali e ai prodotti locali e nazionali, che ci permettono di tornare, insieme, ad una quasi normalità nell’assoluto rispetto delle normative anti Covid. Un evento realizzato con il coinvolgimento di più soggetti, che dimostra, ancora una volta, come l’unione tra le realtà presenti nel territorio sia un punto di forza per realizzare eventi capaci di conquistare i visitatori. Ci avviciniamo alla fine di luglio e, con piacere, possiamo confermare un trend più che positivo per il nostro turismo. Un segnale bello che ci mostra come i piccoli borghi, pieni di storia, cultura, tradizioni e bellezza, si confermano tra le mete turistiche in crescita”.  

23/07/2021 12:42:09 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Premio Rometti, quest'anno sono tre le competizioni in corso: a dicembre le premiazioni alla Triennale di Milano

Quest’anno la Rometti raddoppia. Se lo scorso anno, a causa della pandemia, era saltata la settima edizione dell’ormai famoso Premio Rometti, quest’anno l’azienda umbertidese recupera il tempo perso. Sono due, infatti i gruppi dei finalisti, quelli del 2020 e quelli del 2021. Sette prestigiose accademie internazionali sono presenti in questi giorni sul territorio umbertidese. Il professor Sgarbi, durante la sua visita in manifattura, ha fatto i complimenti a questo importante evento, rimanendo impressionato dall’alta qualità dei progetti. La Rometti, fiore all’occhiello della città di Umbertide, si impegna sempre a mettere al primo posto l’artigianato ed il territorio, facendosi apprezzare con le sue creazioni in tutto il mondo. Per il patron Massimo Monini, l’esperienza di condividere con dei giovani designer l’arte della ceramica è restare al passo con i tempi, impregnandosi delle nuove tendenze e delle nuove domande del mercato. Mentre per il direttore artistico Jean-Christophe Clair, far conoscere e tramandare le antiche tecniche, contribuisce a tener viva una tradizione ceramica centenaria che è necessario rimanga viva nel tempo. Quest’anno sono tre le competizioni in corso, le due relative ai premi 2020 e 2021 e una terza intitolata “Premio dei Premi” dove parteciperanno i sette vincitori dei premi degli anni passati. Quest’anno la cerimonia delle premiazioni avrà luogo nel prestigioso contesto della Triennale di Milano nel mese di dicembre. L’assessore alla Cultura, Sara Pierucci, che segue il concorso da vari anni si è congratulata per l’iniziativa e l’impegno nel campo dell’arte che la Rometti da tempo si impiega a divulgare nel territorio.        

22/07/2021 16:53:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Passaggio della Campana per il Lions Club Umbertide: Raffaello Agea sarà il Presidente per l’anno sociale 2021/2022

Sarà Raffaello Agea il Presidente del Lions Club Umbertide per l’anno sociale 2020/2021. Nel tradizionale quanto atteso passaggio della Campana, il martelletto è passato da Michele Farabbi ad Agea, che già in passato, nell’anno 2009/2010, aveva guidato il sodalizio. Nell’occasione il nuovo Presidente ha tracciato le linee fondamentali dell’azione che il Club si ripromette di svolgere in questo suo secondo mandato. Un’azione che sarà nel segno della continuità con le precedenti annate, a partire dalla particolare attenzione all’emergenza sanitaria, in stretta collaborazione con le strutture del territorio. Non solo con la fornitura di presidi sanitari, ma anche per mezzo dell’ormai consolidata collaborazione con il Banco Alimentare, grazie alla quale tutti i mesi vengono distribuiti consistenti aiuti alle famiglie umbertidesi in difficoltà. Ci sarà ancora spazio per le iniziative di sostegno in favore delle istituzioni scolastiche: l’ormai più che decennale concorso “Un Poster per la Pace”, che vede impegnati i ragazzi delle Scuole Medie di Umbertide, la borsa di studio destinata agli studenti del Campus Leonardo da Vinci di Umbertide, le iniziative sulla sicurezza stradale e sulla lotta ai tumori. Ci saranno particolari attenzioni anche per il patrimonio artistico e culturale, che purtroppo ha scontato la morsa della pandemia, ma che potrà e dovrà trovare una nuova spinta, poiché costituisce un asset fondamentale del nostro territorio. Con i giovani in particolar modo, verrà avviato un percorso di integrazione “al contrario”, il progetto “Lions Kairos”, che consentirà di mettersi nei panni delle persone “diverse” da noi stessi, con la possibilità di vivere le loro esperienze in modo da trasformare la diversità in condivisione e vera integrazione.   Chiosando il suo motto, operari sequitur substantiam, Agea ha avuto modo di evidenziare che l’attività del Club sarà contraddistinta da un fare “di sostanza”. Una sostanza che tuttavia non può non attingere alla tutela dei diritti fondamentali; quei diritti che, inevitabilmente, a causa della situazione sanitaria, hanno subito un sensibile livellamento verso il basso. Insomma, il Lions Club Umbertide, ha affermato ancora Agea, si prefigge un’ampia riflessione sulla tutela dei diritti umani; ma come detto si tratterà di una riflessione che sarà alimentata dalla sostanza. Già, perché un diritto negato, o anche solo compresso, inesorabilmente comprime o addirittura annienta la dignità umana. Umbertide e il suo territorio saranno culla di quei diritti fondamentali, a partire dalle esigenze basilari di tutti i giorni, per le quali il Lions Club International è in campo in tutto il mondo fin dal 1917. Una scelta non casuale, poiché da alcune fonti sufficientemente attendibili, sembra che proprio ad Umbertide Pico della Mirandola diede vita al suo celebre discorso sulla dignità dell’uomo, universalmente riconosciuto una delle pietre fondanti del Rinascimento, oltre che pietra angolare della nascita del moderno concetto di “diritto umano”. Al passaggio delle consegne, che ha sancito anche il mandato del nuovo consiglio direttivo, erano presenti i vertici del Distretto 108L, ovvero il primo Vice Governatore Fabrizio Sciarretta, il secondo Vice Governatore Michele Martella, oltre al Presidente della IX circoscrizione, peraltro socio del Club, Rolando Pannacci, nonché il cerimoniere distrettuale Marco Fantauzzi, che hanno avuto modo di esprimere parole di sentito apprezzamento per la grande vitalità del Club e per l’incessante attività di servizio, non solo a favore del territorio, ma anche in relazione ai grandi obiettivi internazionali (diabete, fame, vista, ambiente, cancro infantile). Il Presidente incoming ha infine sottolineato come il raggiungimento degli obiettivi è reso possibile grazie al grande lavoro di squadra del Club, il cui consiglio direttivo sarà così composto: Past President Michele Farabbi, I Vice Presidente Dino Valigi, II Vice Presidente Mauro Tarragoni Alunni, Segretario e Informatico Marcello Rosini, Tesoriere Amedeo Fiorucci, Censore Mirco Borscia, Cerimoniere Amato Caporali, Revisore dei Conti Michele Mandarino, Presidente Comitato Soci Anna Paola Giacchè, Presidente Comitato LCIF Rolando Pannacci, Presidente Addetto ai Service Dino Valigi, Presidente addetto alle Comunicazioni e Marketing di Club Mauro Tarragoni Alunni; consiglieri Alessio Bacchi, Alberto Bartolini, Francesco Cancian, Claudio Ercolani, Antonio Giovannoni, Fortunato Giovannoni, Giancarlo Mauri. Las but non least: ad Amedeo Fiorucci, che svolge da anni l’importante incarico di tesoriere, è stato consegnato uno dei massimi riconoscimenti, il Melvin Jones Fellowship, destinato ai soci che si sono particolarmente distinti nell’attività di servizio. Sevizio e attenzione al bisogno, tutela dei diritti fondamentali, vicinanza ai giovani. Obiettivi per i quali, ha ricordato ancora Agea, il Lions Club Umbertide è sempre in prima linea e lo sarà ancora in futuro.   

21/07/2021 19:06:34 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Umbra Acque: inserito nel Piano di interventi il rifornimento idrico della località Petrelle

L'intervento per il rifornimento idrico dell’abitato della località di Petrelle è stato inserito nel piano degli interventi di Umbra Acque. Gli importanti lavori che porteranno all'allaccio all'acquedotto della località, dall'importo complessivo di 150 mila euro sono stati infatti inseriti all'interno del Piano per il quadriennio 2020-2023 di Umbra Acque Spa dopo l'apposita deliberazione dell'Autorità Regionale Rifiuti e Idrico (Auri).   “La notizia dell'inserimento nel Piano degli interventi di Umbra Acque dei lavori di rifornimento idrico delle Petrelle – afferma il sindaco Luca Carizia - è un segnale di vicinanza da parte di questa Amministrazione a una delle località più importanti del nostro territorio comunale che da tanti anni attendeva. Per questo ringraziamo Umbra Acque e Auri per aver accolto le istanze presentate dal Comune di Umbertide. Ciò dimostra come la sinergia tra i vari attori può portare benefici a intere comunità. Con l'inserimento nel Piano di questi lavori programmati e che saranno effettuati da Umbra Acque, ammontano a circa un milione di euro gli investimenti dell'azienda nel prossimo quadriennio nel nostro Comune”. Soddisfazione viene espressa anche dal consigliere comunale Giovanni Dominici: “E' un percorso che parte da lontano, iniziato con un ordine del giorno presentato in Consiglio comunale approvato solo con i voti favorevoli della maggioranza mentre la minoranza optò per l'astensione o per il voto contrario. È quindi doveroso ringraziare il sindaco Luca Carizia che ha recepito l'istanza di intervento avanzata in Consiglio e per il lavoro svolto con i vertici di Umbra Acque. L'inserimento nel Piano dell'intervento è un punto di partenza fondamentale che nei tempi stabiliti dall'azienda garantirà un servizio fondamentale per tanti umbertidesi”.

15/07/2021 18:14:27 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy