Notizie » Società Civile Strada Apecchiese: cartelli per la sicurezza dei motociclisti

Viabilità – SR 257 ‘Apecchiese’, operazione sicurezza della Provincia di Perugia per guida sicura, specie in moto Cartelli stradali, “Non basta il casco serve anche la testa”    “Non basta il casco serve anche la testa”. E’ questo lo slogan eloquente impresso con tanto di immagini su alcuni cartelli stradali che sono stati posizionati lungo la SR 257 “Apecchiese”, arteria viaria di collegamento fra il comprensorio altotiberino e quello marchigiano della valle del Metauro, particolarmente apprezzata e frequentata durante i mesi estivi dai motociclisti. A seguito della conclusione degli interventi di straordinaria manutenzione consistenti nel ripristino e adeguamento dei piani viabili a tratti saltuari, riguardanti la SR 257 Apecchiese e la conseguente messa in sicurezza del tracciato stradale del versante umbro (terminati nell’estate del 2019 grazie ad un investimento complessivo di 500mila euro fra Anas e Regione Umbria) la Provincia di Perugia sta intraprendendo iniziative volte a sensibilizzare l’utenza stradale al congruo utilizzo della predetta arteria viaria, che è stata teatro di numerosi incidenti spesso purtroppo con esito mortale, ed in particolare al rispetto dei limiti di velocità e di tutta la segnaletica nel suo complesso, incoraggiando la percorrenza della strada in sicurezza anche in considerazione del grande valore turistico e paesaggistico che la stessa ricopre. A tale scopo, similmente al versante marchigiano, sono stati installati due cartelli di sicurezza che invitano gli utenti ed in particolare quelli su due ruote alla prudenza. Tali cartelli bifacciali, recanti il messaggio “non basta il casco serve anche la testa”, sono stati installati al km 4+015 dx (loc. Belvedere) e al km 19+237 sx (confine PU), nel rispetto del Regolamento per la Gestione e la Tutela delle Strade della Provincia di Perugia nonché del vigente C.d.S. e relativo Regolamento. A completamento dell’intervento è stato inoltre sostituito il cartello turistico e di territorio del valico di “Bocca Serriola” che risultava ormai fatiscente ed è stata integrata la cartellonistica di Confine Provinciale. “Un ulteriore tassello che va a completare il mosaico complessivo degli interventi di messa in sicurezza della arteria umbro-marchigiana, che ha visto la Provincia di Perugia, attraverso il Servizio Gestione Viabilità, nel 2019, dopo quasi 30 anni dall’ultimo progetto realizzato, non solo a ricostituire le condizioni di funzionalità della strada, ma anche ad un sensibile miglioramento delle caratteristiche della piattaforma stradale, con aumento della sicurezza della circolazione rispetto all’attuale situazione ammalorata, mediante l’uso di materiali di migliori caratteristiche e l’esecuzione di specifiche lavorazioni. Tutto ciò grazie ad un finanziamento di oltre 500mila euro di Anas e Regione Umbria.  La posa in opera di questi cartelli, identici a quelli istallati sul versante marchigiano, che invitano tutti alla prudenza ma in particolare i motociclisti, rientra nel progetto complessivo e sinergico con Prefettura di Perugia e forze dell’ordine di sensibilizzazione al rispetto delle regole, dei limiti di velocità nel percorrere la strada del “mare” tanto cara ai tifernati e non solo, per poterne apprezzare senza correre rischi, tutta la bellezza e la suggestione a livello paesaggistico e ambientale”, hanno dichiarato il Presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta (anche nel ruolo di sindaco tifernate) e la consigliera con delega alla Viabilità, Erika Borghesi, nel ringraziare per il lavoro svolto i dirigenti dell’ente, Andrea Rapicetta, Giovanni Solinas e tecnici del comprensorio 1, il responsabile, Fabrizio Marinelli e il geometra, Simone Bettoni e tutti coloro che hanno fattivamente collaborato.       L’Apecchiese è la strada di collegamento interregionale Umbro-Marchigiana di oltre 53 chilometri di lunghezza: si estende da Città di Castello ad Acqualagna, passando per Apecchio e Piobbico in Provincia di Pesaro-Urbino. Il tratto umbro, ricadente interamente sul territorio del comune di Città di Castello, interessa circa 20 chilometri di strada (19,935 Km per la precisione) che risulta di competenza regionale, ma di gestione provinciale. Una strada molto transitata, soprattutto da motociclisti e appassionati delle due ruote, perché caratterizzata da una gran quantità di curve, quasi da record in rapporto ai chilometri totali. Sono infatti 141 le curve rilevate e rese note dai tecnici della Provincia di Perugia, alle quali si aggiungono 12 rettifili, alcuni dei quali in semicurva. Dati statistici rilevati a campione dal Servizio Gestione Viabilità della Provincia di Perugia in un determinato periodo estivo dell’anno precedente alla chiusura della SS73 Bis di “Bocca Trabaria”, hanno messo inoltre in risalto che, nelle due corsie di marcia da Città di Castello al confine di Provincia e viceversa, sono stati complessivamente 12.615 i veicoli che vi hanno transitato, di cui 10.961 autovetture e circa 700 motocicli. Il Tgm (traffico giornaliero medio) rilevato a campione sempre nel medesimo periodo, cioè il numero medio giornaliero di veicoli nei 7 giorni, è risultato essere pari a 1802 mezzi di cui 1729 “leggeri” e 73 “pesanti”.

07/05/2021 14:58:49 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Montone: Progetto STEM, nuovi percorsi formativi per gli studenti della primaria

Progetto STEM, al via nuovi percorsi formativi per gli studenti della primaria Attività laboratoriali gratuite promosse dal Comune nei mesi di maggio e giugno, aperte le iscrizioni   Nuovi percorsi educativi sulle materie scientifiche per i piccoli alunni della scuola primaria di Montone. Nei mesi di maggio e giugno, grazie al progetto “STEM” bambine e bambini, organizzati in piccoli gruppi misti, si cimenteranno in laboratori di chimica, fisica, matematica e coding.   L’iniziativa gratuita, promossa dal Comune di Montone e realizzata con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le pari opportunità, si svolgerà nei locali degli edifici scolastici del borgo con esperti del settore, nel pieno rispetto delle norme sanitarie per il contenimento del Covid-19.  Le iscrizioni ai laboratori sono aperte, per partecipare è necessario compilare la scheda di adesione e inviarla entro il 5 maggio all’indirizzo: segreteria@montone.org.  Nel calendario è previsto anche un evento finale per domenica 27 giugno, per questo la giornata di mercoledì 23 giugno, dalle 15 alle 17, sarà dedicata ai preparativi.    Questi gli appuntamenti:  - Laboratorio di chimica e fisica per le due classi di 6/7 e 7/8 anni:   mercoledì 12,19 e 26 maggio dalle 15 alle 17;   lunedì 17 e 24 maggio dalle 15 alle 17;   lunedì 7 giugno dalle 15 alle 19. - Laboratorio di matematica e coding per le tre classi 8/9, 9/10 e 10/11 anni:   mercoledì 12,19 e 26 maggio dalle 15 alle 17;   lunedì 17 e 24 maggio dalle 15 alle 17;   lunedì 7 giugno dalle 15 alle 19.  

03/05/2021 17:53:21 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Lions Club Umbertide in aiuto dei più bisognosi

Dopo le recenti iniziative che avevano permesso la distribuzione di presidi sanitari nel settore della sanità, il Club umbertidese è tornato ad operare, questa volta con aiuti alimentari. Nei mesi scorsi il sodalizio ha stretto un’altra importante collaborazione che da qualche tempo interessa il Distretto 108L e alla quale hanno aderito molti altri Club. Si tratta dell’accordo con il Banco Alimentare (in questo caso con il Comitato di Perugia), che pur svolgendo una preziosa attività di raccolta di eccedenze della filiera agroalimentare, a volte non riesce a trovare gli sbocchi giusti sui territori. Da sempre il Lions Club Umbertide  è in prima linea a supporto del proprio territorio e oggi più che mai, a fronte di tante situazioni di difficoltà aggravate dall’emergenza sanitaria, l’iniziativa assume particolare valore nell’ambito dei suoi programmi. Nel mese di marzo la prima consegna delle derrate e nei giorni scorsi il raddoppio; consegne alle quali non hanno voluto mancare il presidente Michele Farabbi, i soci Anna Paola Giacché e Mauro Tarragoni Alunni, nella sua doppia veste di segretario del Club e presidente della zona D della IX circoscrizione. Ma ci sarà tempo per triplicare e per altro ancora, dal momento che, come si dice in gergo, questo è diventato per il Club presieduto da Farabbi un service permanente.  Un servizio concreto e di grande attualità per i meno fortunati e per coloro che sono veramente in difficoltà.  

26/04/2021 15:56:33 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile “E se domani...una riflessione post-pandemica?”, domani sera webinar conclusivo di 'Donne Insieme'

Mercoledì 21 Aprile alle ore 21 in diretta Facebook sulla pagina dell’ Associazione Donne Insieme (dalla tua parte) verrà trasmesso l’ultimo appuntamento della rubrica on line “Verso una società gentile: l’inizio di una rivoluzione" dal titolo E se domani...una riflessione post-pandemica? Sarà un incontro diverso dai precedenti: si proverà a discutere, a fare una riflessione sulle conseguenze della pandemia e soprattutto su ciò che sarà dopo. Chi eravamo? Chi e che cosa siamo? Cosa diventeremo? Queste le tre domande che faranno da sfondo a questo webinar. "Si cercherà di tornare indietro ripensando al mondo prima del lockdown - dichiarano dall'Associazione Donne Insieme - alla velocità con cui tutto si faceva, alla routine quotidiana che ci fagocitava e non ci permetteva di vedere oltre; ci si fermerà al periodo della chiusura totale che ha creato paure, ha aumentato le vulnerabilità e le incertezze, ha ridimensionato lo spazio e il tempo e si cercherà di ipotizzare una visione futura, un nuovo modo di vivere, più aperto a nuove prospettive sia educative che sociali. Come sempre ci si interrogherà su quali strategie di comportamento mettere in atto, quale nuovo linguaggio praticare per relazionarsi con gli altri ; da ultimo sarà doveroso chiedersi se sarà possibile tornare alla normalità o se ci sarà bisogno di una rigenerazione e quindi di una nuova normalità". Gli ospiti della serata saranno: - il Dott. Christian Cursi, Psicologo e Psicoterapeuta, Cavaliere dell’Ordine di San Silvestro Papa, Giudice Onorario TM dell’Umbria, Psicologo scolastico - Eleonora Giannelli, Educatrice e Presidente dell’Associazione Donne Insieme (dalla tua parte) - Emanuela Filippelli, Trainer e Cosulente risorse umane CREO L’appuntamento quindi è per Mercoledì 21 Aprile ore 21 sulla pagina “Donne Insieme

20/04/2021 15:09:15 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Un “Concerto per Umbertide” in streaming della scuola “I Concertisti”

Si chiama “Concerto per Umbertide” l'evento che sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Umbertide sabato 24 aprile a partire dalle ore 19.30. L'evento nasce dalla collaborazione tra il Comune di Umbertide e la scuola di musica “I Concertisti”, convenzionata con il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, diretta dal maestro Gianfranco Contadini.   A esibirsi, all'interno della Chiesa di Cristo Risorto, sarà l'orchestra da camere de “I Concertisti”, composta da Gianfranco Contadini, Sara Bonucci, Matilde Giorgis, Ylenia Marcucci, Tania Tavernelli (violini), Irene Mambrini e Gabriella Brancato (viole), Tommaso Bruschi (violoncello), Camilla Badessi (contrabbasso), Moreno Piccioloni (chitarra), Clarissa Poleri Alunno (percussioni). Gli organizzatori ringraziano Riccardo Bartolini per la preziosa collaborazione tecnica. In programma il brillante “Divertimento per archi in re maggiore” di Wofgang Amadeus Mozart suddiviso in tre movimenti: allegro, andante, presto. A seguire la celeberrima "Ritirata di Madrid", brano composto da Luigi Boccherini, in cui l'autore immagina l'arrivo delle truppe madrilene che giungono in città annunciando il coprifuoco, e poi si allontanano. Interessante il gioco di volumi dove, partendo dal pianissimo, quando le truppe sono ancora lontane, si arriva al fortissimo quando le milizie sono in centro città. Poi, grazie ad un progressivo diminuendo. Il brano termina con un pianissimo imitando le truppe che, ormai lontane, stanno lasciando la città. Brano conclusivo la “Serenata per archi” di Edward Elgar, anche questa in 3 movimenti (allegro piacevole, larghetto, allegretto), musica di grande espressività che evidenzia lo stile alquanto raffinato del compositore inglese e la sua capacità nella scrittura musicale chiara e sentimentalmente comunicativa. “E' uno dei primi eventi che si riaffaccia nella nostra città dopo le ristrettezze dovute alla pandemia – affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore alla Cultura, Sara Pierucci - e siamo felici che sia svolto da un'orchestra di giovani che hanno la volontà di portare avanti le loro ambizioni in un ambito, come quello culturale che è stato fortemente colpito dall'emergenza sanitaria”.

20/04/2021 14:55:52 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Giovanni Ravelli di ARTI-Italia si esprime sui rifiuti abbandonati in mezzo alla natura

Ha destato non poco scalpore l'atto di inciviltà che ha visto abbandonare in alcune zone naturali del nostro territorio sacchi pieni di toner e cartucce di stampa esauste. Ad esprimersi sul fatto anche Giovanni Ravelli, Presidente di ARTI-Italia, Associazione Rigeneratori Toner Inkjet Italia.   "Alla Regione più Verde d’Italia è toccato l’imbrattamento più offensivo che si possa immaginare: sono stati ritrovati consumabili di stampa dismessi e abbandonati sul suolo pubblico in una delle Terre più belle del nostro Paese.  E' quasi paradossale che nella Regione degli Stampatori, Città di Castello è sede del Museo delle Arti Grafiche, siano stati lasciati nei prati e in strade secondarie, alcuni big bag contenenti toner e cartucce di stampa esausti anziché conferirli nei centri di smaltimento e recupero. Gli autori di questo ignobile e incivile atto saranno, si spera presto, individuati dalle forze dell’ordine e giudicati dalla Legge.  Nella regione che ha dato i natali a uno dei più grandi autori televisivi, Enrico Vaime recentemente mancato, scrittore di testi per Valter Chiari e Paolo Villaggio tra gli altri. Dove si svolge il grande appuntamento estivo Umbria Jazz e nell’ambito artistico e cinematografico il Festival dei Due Mondi. Nella terra delle cascate delle Marmore e dei paesaggi naturali più belli al mondo. Nei luoghi del lago Trasimeno e del Parco del Sole uno dei più grandi d’Europa. Nei posti dove è vissuto San Francesco che lodava le bellezze e i doni del Creato oggi imbruttito e inquinato da persone che non sanno averne cura per se e neppure per i loro figli. Proprio in questi giorni si sta discutendo dell’Accordo Volontario che vede impegnati gli stati membri e le associazioni come ETIRA per definire le regole che si dovranno rispettare per la riduzione dei rifiuti da toner e cartucce esauste e per consentirne liberamente e incrementarne il loro riutilizzo. Ed è solo di qualche mese fa una sanzione esemplare dell’AGCM che ha punito con il massimo della sanzione una grande produttore di stampanti e cartucce con 10 milioni di euro, per aver indotto i consumatori senza informarli che aggiornando il firmware sarebbero stati limitati nell’uso di prodotti non originali e registrato i dati di funzionamento e rifiutato di prestare garanzia se avessero usato cartucce rigenerate. La nostra Associazione ARTI-Italia - continua Ravelli - esprime solidarietà ai cittadini che hanno dovuto subire lo scarico abusivo di toner e cartucce sul loro Verde territorio. Ci auguriamo che non risultino anche essere cloni d’importazione; la qual cosa sarebbe oltretutto pericolosa per via delle plastiche e le polveri nocive usate nella fabbricazione di prodotti “compatibili”, come purtroppo spesso ormai accade quando si tratta di prodotti d’importazione da Estremo Oriente. Invitiamo tutti a visitare questa Regione in segno di vicinanza e di interesse per una terra ricca di storia e preziosa per tutti; fatelo appena sarà possibile riprendere una vita normale e un turismo sostenibile nel rispetto civile di un’umanità che ritrova le ragioni dello stare Insieme".

13/04/2021 14:58:10 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy