Attualità » Primo piano Umbertide, firmata ordinanza per mascherine all'aperto e divieto di cene e feste negli immobili pubblici

Firmata dal sindaco Carizia l'ordinanza con ulteriori misure per il contenimento del contagio da Covid-19   Considerata l'evoluzione della situazione sanitaria nel Comune di Umbertide, nella giornata odierna il sindaco Luca Carizia ha firmato una ordinanza contenente disposizioni per il contrasto degli assembramenti di persone, in luoghi pubblici e aperti al pubblico, e utilizzo dei dispositivi di protezione individuale nei giorni prefestivi e festivi nel periodo che va dal 24 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. Nello specifico l'ordinanza prevede le seguenti prescrizioni finalizzate alla prevenzione della diffusione del contagio da Covid-19: - l'obbligo di indossare all'aperto i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche nell'ipotesi in cui sia possibile il distanziamento sociale e non vi siano assembramenti nei giorni prefestivi e festivi dal 24 dicembre e sino a domenica 9 gennaio nelle seguenti aree: piazza Matteotti, piazza Mazzini, via Cibo, via Grilli, piazza XXV Aprile, piazza San Francesco, via Gabriotti, via Garibaldi, piazza Gramsci, viale Unità d'Italia, piazza Marx, via Morandi, via Roma e piazza Michelangelo; - Negli immobili di proprietà comunale nella disponibilità dell'ente, ovvero dati in concessione e/o locazione a terzi, è vietato lo svolgimento di qualsiasi momento conviviale o ludico ricreativo (come ad esempio cene, pranzi, apertivi, tombolate, feste); - Obbligo di mantenere il distanziamento sociale e di evitare in ogni caso assembramenti; - L'obbligo non si applica ai bambini di età inferiore a 6 anni, ai soggetti con patologie o disabilità non compatibili con l'uso continuativo dei dispositivi di protezione respiratoria, per coloro che devono comunicare con persone con disabilità in modo da non poter far uso del dispositivo nonché a coloro che effettuano attività sportiva. La presente ordinanza si applica a integrazione delle disposizioni nazionali concernenti la prevenzione del contagio. L'inosservanza dell'obbligo dell'uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie comporterà l'applicazione della sanzione amministrativa da 400 a 3000 euro. La vigilanza sull'ottemperanza delle misure indicate è demandata alla Polizia Locale nonché a tutti gli appartenenti alle Forze di Polizia impegnanti nel rispetto delle disposizioni sul contenimento della diffusione del Covid-19.        

22/12/2021 15:45:29 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano M.C. System tra le 22 aziende umbre “contaminate dalla crescita”

C'è anche l'umbertidese M.C.System srl tra le 22 aziende umbre (820 quelle italiane) che non solo hanno resistito alla crisi della pandemia ma sono state "contaminate dalla crescita". Lo studio, effettuato da Acacia Group, e presentato durante il Galà delle Imprese 2021, si è focalizzato sulle eccellenze distintive, ovvero su quelle realtà e quei settori che trainano lo sviluppo dell’Italia. E M.C.System, attiva nella progettazione e produzione di soluzioni per la stampa, risulta proprio tra queste. Tanti gli Imprenditori vincenti che hanno continuato a raggiungere risultati importanti anche in questo periodo di difficoltà legato al Covid-19. Imprese che esaltano il Made in Italy nel mondo e che fanno dell’eccellenza e della qualità il loro vantaggio; “capitani d’impresa” che hanno saputo talvolta fare squadra per guardare lontano. Il premio come imprenditore dell'anno è andato a  Vincenzo Monetti, patron della VIM SpA, mentre altri riconoscimenti sono stati  assegnati a: All Food SpA,  Vitakraft SpA, Arvedi Acciai, Eagleprojects Srl, ICOM SpA, RM Italia.                          Per quanto concerne le “Imprese Possibili”, le 22 umbre che hanno brillato e che hanno registrato performance stellari nel bilancio di esercizio 2020, lo studio ha esaltato BT Macchine srl, Biotecnologie B.T. srl, Connesi spa, Fa.Ro. System srl, Icat srl, M.C. System srl, Manifatture Cesari srl, Molitoria Umbra srl, NTS Project srl, Pegaso 2000 srl, Pic Italia srl, Saci Industrie spa, Sintagma srl, Sir Safety System spa, Sisas spa, Tecnoservice Costruzioni Generali srl, Tifermec Oleodinamica srl, Umbra Pompe srl, Umbria Ufficio 2000 srl, V.B.B. srl, Vim spa, Vitakraft Italia spa  

17/12/2021 16:55:55 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Partito l'iter per migliorare l'illuminazione pubblica nel territorio comunale

E' iniziato il percorso per rendere migliore, più efficiente e moderna l'illuminazione pubblica nell'intero territorio comunale.   La Giunta comunale ha deliberato l'elaborazione di un progetto di fattibilità e di pubblico interesse per il cosiddetto “Project Financing”, un piano di collaborazione pubblico-privato per la riqualificazione dell'intero sistema di illuminazione pubblica esistente. Nel dettaglio, il progetto proposto al Comune di Umbertide prevede la realizzazione di interventi di riammodernamento degli impianti di pubblica illuminazione che consentiranno una migliore visibilità e la successiva concessione del servizio di pubblica illuminazione per la durata di 20 anni.   Gli interventi sugli impianti di proprietà comunale previsti dalla proposta, vedono in una prima fase l'adeguamento dell'impianto di pubblica illuminazione mediante sostituzione dei sostegni, il rifacimento quadri e delle linee elettriche. Nella seconda fase è inserito un intervento di efficientamento generale, mediante la sostituzione di tutti i corpi illuminanti esistenti con altri a tecnologia Led. La proposta è volta da un lato ad offrire la messa in sicurezza, l'ammodernamento tecnologico e la riqualificazione energetica degli impianti di illuminazione. Dall’altro, a garantire al Comune minori costi di gestione con riferimento alle spese per la manutenzione degli impianti ed al consumo di energia elettrica per il funzionamento degli impianti. “il cambiamento di tutta l'illuminazione pubblica è una delle innovazioni più grandi che riguarderanno il Comune di Umbertide. L'inizio dell'iter che porterà a questo importante traguardo nel territorio comunale – affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Villarini - è un ulteriore passo che questa Amministrazione compie verso il miglioramento della qualità della vita degli umbertidesi. Il piano per la riqualificazione dell'intero sistema di pubblica illuminazione, oltre a portare benefici dal punto di miglioramento ambientale e di risparmio da parte del Comune, porterà benefici anche dal punto di vista della sicurezza urbana visto che sarà garantita una migliore visibilità nelle ore notturne”.  

16/12/2021 21:45:58 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Pieno di presenze per “Il Villaggio di Babbo Natale” alla Rocca

Sono stati infatti circa 300 gli ingressi alla Rocca dei piccoli visitatori che accompagnati dai loro genitori hanno voluto consegnare la loro letterina con i propri desideri per la mattina del 25 Dicembre direttamente nelle mani di Babbo Natale (aiutato dal suo fedele scrivano e dai suoi zelanti aiutanti elfi) all'interno di un percorso tutto dedicato a loro e costruito in forma del tutto eccezionale all'interno della Rocca di Umbertide.   Sono stati numeri veramente importanti quelli dell'iniziativa (organizzata da Comune di Umbertide, Cooperativa sociale Asad, Associazione Gruppo Volontari Umbertide e sostenuta da Aimet-Energia Etica), tutta dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie: nei tre giorni in cui ha avuto luogo la manifestazione è stato abbondantemente superato il tetto delle 1100 presenze. “Abbiamo centrato l'obiettivo di aver creato un nuova occasione per il Natale a Umbertide – dice la vicesindaco Annalisa Mierla - Sono numeri eccezionali quelli della prima edizione de 'Il Villaggio di Babbo Natale' alla Rocca. Lo sforzo dal punto di vista dell'organizzazione è stato eccezionale e per questo i più sentiti ringraziamenti vanno a Monica Nanni e a Milena Morelli per aver coordinato alla perfezione le squadre di Asad e del Gruppo Volontari Umbertide al fine di donare ai bambini della nostra città e dei Comuni limitrofi tre pomeriggi di gioia e di festa. Un grazie va ad Aimet-Energia Etica per aver sostenuto economicamente l'iniziativa. Il successo della prima edizione ci spinge quindi a prendere in considerazione il riproporre la manifestazione anche il prossimo anno in modo tale da farlo diventare uno degli appuntamenti del Natale in città”.   “E' stata novità – dichiara l'assessore alla Cultura, Sara Pierucci - che ha riscosso un grande successo, soprattutto per aver coniugato l’importanza di visitare uno dei simboli della nostra città come la Rocca ed una rappresentazione vivace e calorosa come 'Il villaggio di Babbo Natale'. Grazie alla sinergia tra Asad, Gruppo Volontari Umbertide e Comune possiamo definire il bilancio di questo evento più che positivo. Tutto ciò ci spinge a riproporlo in maniera più prolungata nel 2022”.

13/12/2021 19:10:30 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy