Attualità » Primo piano Pubblicati gli avvisi per la gestione del Campo sportivo Usu e Magazzino Ex Tabacchi e de La Piattaforma

Il Comune di Umbertide ha pubblicato gli avvisi riguardanti la procedura selettiva per la concessione d’uso associativo dell’impianto sportivo Usu e del magazzino Ex Tabacchi, per la concessione amministrativa di una porzione de “La Piattaforma” da destinare ad attività ricreative, aggregative e culturali e per la locazione di una parte del medesimo immobile da destinare ad attività ristorativa. Il Comune di Umbertide intende affidare in concessione d'uso l'impianto sportivo Usu e il limitrofo Magazzino “Ex Tabacchi”, sito all’interno del parco Puc 2 in unica gestione. La gestione non deve avere finalità di lucro e comporta lo svolgimento delle attività finalizzate alla gestione ottimale della struttura sportiva, anche in riferimento alle esigenze degli utenti. Le strutture sono destinate allo svolgimento di attività sportive agonistiche (nei limiti imposti dalle rispettivi federazioni in relazione alle caratteristiche dall’impianto), non agonistiche, amatoriali, culturali, ricreative e sociali il tutto nel rispetto delle normative vigenti. La concessione, oltre che consentire l’uso dell’impianto al concessionario, ha la finalità di valorizzare l’impianto come luogo di aggregazione ed integrazione sociale e di diffusione della pratica sportiva. A tale scopo l’utilizzazione dell’impianto dovrà essere opportunamente incentivata, anche promuovendo attività e manifestazioni complementari ricreative e per il tempo libero. I soggetti interessati dovranno far pervenire le domande al Comune di Umbertide entro il giorno 23 luglio alle ore 17 con sopralluogo previsto entro il 10 dello stesso mese. Nel caso della Piattaforma l’Amministrazione Comunale ha deciso mediante delibera, ai fini del successivo affidamento in gestione, di suddividere la struttura in due spazi indipendenti. La finalità del Comune nell’assegnare in concessione la porzione di immobile destinata ad attività ricreative è quella di tendere alla rivitalizzazione del centro storico attraverso la valorizzazione di uno dei punti di aggregazione più importanti del capoluogo. Il concessionario dovrà sviluppare attività culturali mediante un progetto che identifichi gli spazi come un luogo di incontro e di scambio, attivando e realizzando iniziative, eventi, occasioni culturali. Tali attività, insieme a quelle di somministrazione, potranno avere natura economica ai soli fini del raggiungimento dell’equilibrio economico finanziario dell’intero progetto, della sostenibilità economica della programmazione culturale, della gestione e manutenzione dell’immobile. I soggetti interessati a partecipare alla procedura dovranno far pervenire l’offerta entro e non oltre le ore 13 del 19 agosto. Infine, per la parte destinata a ristorante è stato stabilito di procedere a locazione di tipo commerciale mediante criterio del rialzo del canone posto a base d’asta. I soggetti interessati dovranno far pervenire l’offerta entro e non oltre le ore 13 del 30 luglio. Accedendo all’albo pretorio e/o alla sezione Amministrazione Trasparente-Beni immobili e gestione patrimonio del Comune di Umbertide è possibile consultare tutte le informazioni e le documentazioni.  

01/07/2019 15:45:31 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Ricordate le vittime di Serra Partucci e Penetola

Nella mattinata di domenica 30 giugno Umbertide ha ricordato a 75 anni di distanza le vittime degli eccidi di Serra Partucci e di Penetola. Alle celebrazioni in memoria dei 17 umbertidesi uccisi dai nazisti ha preso parte il sindaco Luca Carizia accompagnato dal gonfalone del Comune. Era il 24 giugno 1944 quando a Serra Partucci cinque giovani vennero trucidati dai tedeschi e soltanto quattro giorni più tardi in un casolare di Penetola, dato alle fiamme, altre dodici persone persero tragicamente la vita. Le cerimonie di commemorazione sono iniziate a Serra Partucci dove si è tenuta la santa messa presieduta da don Gerardo Balbi. Al termine del rito religioso è stata poi la volta della deposizione della corona di alloro ai piedi del cippo e della stele che ricordano il sacrificio di Natale Centovalli, Domenico Cernic, Bruno Ciribilli, Giuseppe Radicchi e Mario Radicchi. Successivamente la cerimonia si è spostata davanti al monumento dedicato alla memoria di Antonio Avorio, Carlo Avorio, Renato Avorio, Milena Nencioni Bernacchi, Canzio Forni, Ezio Forni, Edoardo Forni, Guido Luchetti, Conforto Nencioni, Eufemia Nencioni, Ferruccio Nencioni, Erminia Renzini, dove è stata deposta una corona di alloro. In seguito, è avvenuta la deposizione di una corona sulla facciata del casolare dove avvenne l’eccidio di Penetola. “E’ nostro dovere conservare il ricordo di quei giorni terribili, affinché episodi drammatici come quelli di Serra Partucci e Penetola non accadano più in futuro – ha affermato nel suo intervento il sindaco Carizia – I valori di democrazia, libertà e pluralismo vanno difesi e ribaditi nella pratica quotidiana accettando qualsiasi tipo di confronto politico, senza che questo sfoci mai nella violenza”.  

01/07/2019 15:15:06 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide cambia, risposta al Capogruppo della Lega, Cavedon

Riceviamo e pubblichiamo la risposta al capogruppo Lega Cavedon da parte di Umbertide cambia "Sappia consigliere Cavedon che quando lei attacca il consigliere Codovini attacca Umbertide cambia, che si riconosce totalmente nell'azione del suo rappresentate istituzionale. E sappia consigliere Cavedon che chi le ha scritto quel risentito attacco personale in risposta ad una critica politica si è dimenticato, tra le tante, di alcune cose particolarmente importanti. Umbertide cambia, mentre voi passavate le vostre giornate in tranquillità, ha combattuto per anni un sistema di potere fino a determinare la caduta dell'ultima Giunta a guida Pd. Umbertide cambia si è presentata autonomamente alle elezioni per governare la città presentando un programma chiaro, completo, articolato, che oggi guida la nostra attività anche consiliare, mentre voi avevate stretto sottobanco un accordo con l’ex Sindaco. Umbertide cambia non ha accettato di entrare in una Giunta senza identità e progetto, sostenuta da una Lega molto lontana da quei valori costituzionali e repubblicani che per il nostro civismo rappresentano principi fondamentali di riferimento. Chi le ha scritto la nota, consigliere Cavedon, si è dimenticato che non solo la Giunta che lei sostiene è in piena continuità, anche nelle attività che lei elenca, con il sistema che noi abbiamo combattuto e contribuito a far cadere, ma vede anche ben rappresentata un'area che ad Umbertide faceva apertamente riferimento all'Onorevole Giampiero Bocci. Nulla di male, solo per chiarezza. Vede, consigliere Cavedon, quello che cerchiamo di dimostrare è che la politica, come la intendiamo noi, non è arroganza, prepotenza, spartizione del potere. Aspetti comuni tra il governo precedente e quello attuale, che del suo aggiunge improvvisazione politica e amministrativa, mancanza di rispetto delle Istituzioni, un buon grado di falsità e manipolazione della comunicazione. Per questo ne siamo coerentemente e convintamente all'opposizione, ritenendo che Umbertide meriti un governo migliore. Noi proviamo a costruire una alternativa, che presuppone relazioni nuove, positive, trasparenti. E nuove alleanze. Non legate ad interessi particolari e personali, ma fondate sulla esigenza di realizzare un concreto modello di sviluppo economico, culturale, sociale della nostra città. Poi saranno gli elettori a valutare. Questa per noi è la politica, fatta di contenuti, rispetto, confronto. Le simpatie personali sono altra cosa."                     Umbertide cambia

01/07/2019 11:55:08 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Rifiuti abbandonati in Via Battisti: la segnalazione di un cittadino

Riceviamo e pubblichiamo le foto inviate da un cittadino umbertidese che ci ha segnalato un caso di abbandono di rifiuti a dir poco "selvaggio". La zona interessata è via Battisti, come si può vedere dalle foto scattate dal nostro lettore, la situazione è di assoluto degrado. Una vera discarica improvvisata: scatoloni, sacchi pieni, materie plastiche. Un trionfo di rifiuti che tra l'altro si trovano a poca distanza dal parco giochi del campo USU di Umbertide. *** AGGIORNAMENTO *** Dopo la segnalazione, e le numerose polemiche scaturite, abbiamo deciso di verificare ulteriormente alcuni dettagli relativi alla zona interessata, che risulta essere privata e sottoposta a sequestro da circa un anno. L'Amministrazione comunale ha assicurato che provvederà nel più breve tempo possibile a mettere in sicurezza la zona. Il dibattito scatenatosi intorno all'argomento (che è pur sempre un bel segnale all'interno di una comunità) si è incentrato quasi unicamente su una questione politica ma quando si tratta di rifiuti abbandonati di certo il primo responsabile da chiamare in causa è il poco buon senso delle persone. Questa segnalazione può essere un ottimo motivo per ricordare che abbandonare rifiuti oltre ad essere un grande segno di inciviltà costituisce reato, per questo auspichiamo che le sanzioni continuino ad essere inasprite per evitare che tale fenomeno dilaghi.

28/06/2019 09:58:54 Scritto da:

Notizie » Politica Cavedon, “L’incoerenza politica di Codovini si commenta da sola”

Cavedon, Capogruppo Lega Umbertide, risponde a Codovini dopo l'ultimo comunicato di Umbertide cambia   “In questa torrida estate ci mancavano le perle di saggezza di Codovini che, con i suoi giudizi parziali e strumentali, quanto meno ci fa sorridere”. A rispondere alle illazioni del consigliere Codovini è il capogruppo Lega Umbertide Lorenzo Cavedon. “Il caldo gioca brutti scherzi – precisa  il leghista – ma è bene dare una rinfrescata alla memoria del consigliere di minoranza, schieratosi più volte contro il Pd ma che all’occorrenza non ne disdegna l’appoggio per la sua elezione a Vice Presidente del Consiglio comunale. Una  presunzione politica che forse gli ha fatto rimuovere la proposta di un emendamento alla manovra di bilancio in cui chiedeva di far pagare più tasse alla fascia di popolazione meno abbiente. I cittadini si ricorderanno anche delle partecipazioni di Codovini alla Festa dell’Unità o di quando appoggiò il progetto del Pd “Siamo Europei”. Da parte del capogruppo di “Umbertide Cambia” non una linea politica coerente  ma solo un naufrago in cerca di un’isola in cui issare la bandiera a seconda del vento.  A dimostrarlo sono i fatti: dice di combattere il sistema clientelare del Pd poi partecipa al progetto “Cantiere Civico” iniziativa organizzata dal Pd dove era presente anche l’ex sottosegretario all’Interno, oggi agli arresti domiciliari, Gianpiero Bocci. Tanta polvere e una visione politica ballerina in contrasto con quella lineare portata avanti dalla Lega e dall’amministrazione Carizia che, a testa bassa e senza grandi proclami, sta lavorando per il bene di Umbertide. Lo dimostrano i progetti riguardanti la demolizione e la ricostruzione della scuola Monini, la riqualificazione eco la ristrutturazione della scuola di Niccone, la costruzione della serra disabili, i lavori di sistemazione di piazza Marx.In attesa che Codovini trovi una sua dimensione politica, se mai la troverà, la Lega ad Umbertide continua a lavorare e dare risposte concrete ai cittadini”

28/06/2019 09:23:13 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy