Attualità » Primo piano Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le iniziative ad Umbertide

Una serie di iniziative organizzate dal Comune di Umbertide in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità, rivolte agli studenti del territorio e a tutti i cittadini, sono in programma in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, celebrata in tutto il mondo il 25 novembre.   Si comincia lunedì 25 novembre con un doppio appuntamento al Cinema Metropolis, dove la mattina alle 11.00 e la sera alle 20.00, dopo i saluti istituzionali del vicesindaco con delega alle Pari Opportunità Annalisa Mierla e della presidente della Commissione Pari Opportunità Gloria Volpi, sarà proiettato il film “Mustang”. Ambientata in Turchia, la pellicola è un dramma contemporaneo che esplora la condizione della donna. In un remoto villaggio della campagna turca vivono cinque sorelle orfane, cresciute dalla zio e dalla nonna. Il loro comportamento, normale per ragazze adolescenti, provoca però scalpore tra i vicini e i famigliari, e perciò poco alla volta vengono rinchiuse in casa e viene proibita loro qualsiasi attività. Quando inizieranno a venire sposate con sconosciuti, le due più giovani escogiteranno un piano per fuggire verso la propria libertà.   Successivamente, sabato 30 novembre a partire dalle ore 9.00 presso il Centro socio-culturale San Francesco, avrà luogo il convegno sulla prevenzione del femminicidio e delle relazioni pericolose “Dall'amore al malamore” al quale prenderanno parte il vicesindaco Annalisa Mierla, l'assessore alla Cultura del Comune di Umbertide, Sara Pierucci, la presidente della Commissione Pari Opportunità Gloria Volpi e l'avvocato penalista Nicodemo Gentile, autore del libro “Il padrone – Storia di una manipolazione, storia di una tragedia”. Il volume parla della storia di Sara Di Pietrantonio, una ragazza di 22 anni di Roma prima strangolata e poi data alle fiamme nel 2016 dall'uomo che diceva di amarla, Vincenzo. La loro non è una favola, è un legame finito male, nel peggiore dei modi. Il libro non è solo il racconto di un femminicidio: è la cronaca di una manipolazione affettiva, una violenza che spesso non lascia lividi visibili. Perché molti non sanno di essere manipolati o manipolatori, molti sottovalutano, pochi capiscono, pochissimi chiedono aiuto. Per l'evento è stato prodotto un manifesto celebrativo con una significativa foto realizzata da Paolo Ippoliti.  

22/11/2019 15:28:20 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Gruppo Consiliare PD Umbertide: “Salvaguardare e potenziare la sanità locale, non si può abbassare la guardia”

«L’attenzione della politica locale agli sviluppi della sanità territoriale dovrà rimanere sempre mirata nell’agenda di una programmazione concreta e quanto mai efficace» chiosano dal Gruppo Consiliare PD. «Nella mattinata di giovedì ci siamo recati» affermano i consiglieri Ventanni e Corbucci «presso il nostro plesso ospedaliero insieme al neoeletto Consigliere Regionale Michele Bettarelli. Un incontro che è stato itinerante per i reparti del nosocomio cittadino, volto ad apprezzare i tanti punti di forza che lo contraddistinguono e cercando di capire invece allo stesso tempo criticità e sviluppi futuri sui quali lavorare da subito. Da sempre il polo ospedaliero figura da punto di riferimento, grazie ai professionisti che vi operano, per Umbertide e per i territori limitrofi, un punto nevralgico che necessiterà di un’attenzione particolare nei prossimi tempi in un’ottica di potenziamento e di prospettiva futura. Occorre portare a conclusione i lavori avviati, garantire maggiore attenzione alla struttura e ai servizi erogati. Non poteva poi mancare uno sguardo attento all’attività del vicino Istituto Prosperius, centro di rilevanza sovranazionale nel campo dei percorsi riabilitativi con esperti formati del settore. Uno scambio di opinioni quindi con le competenze del polo sanitario volto essenzialmente a far luce su quegli aspetti che interessano i cittadini e chi vi opera».   Gruppo Consiliare PD

22/11/2019 10:34:57 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Grande festa per i cento anni della scuola primaria 'Giuseppe Garibaldi'

Un tricolore a illuminare l'intera facciata, tanti bambini in festa con bandierine e palloncini, alunni e insegnanti del presente e del passato tutti insieme per festeggiare un importante anniversario: sono iniziate così nel pomeriggio di mercoledì 20 novembre le celebrazioni per il centenario della scuola primaria “Giuseppe Garibaldi”.   La cerimonia che ha dato il via ai festeggiamenti per il primo secolo di attività dell'istituto si è svolta nei giardini davanti all'edificio scolastico alla presenza del dirigente scolastico del I Circolo Silvia Reali, del sindaco Luca Carizia e di altri rappresentanti dell'Amministrazione Comunale, della dirigente tecnica dell'Ufficio scolastico regionale Sabrina Boarelli e degli altri dirigenti scolastici del territorio umbertidese.   Ad allietare l'evento è stata la musica della Banda Città di Umbertide diretta dal maestro Galliano Cerrini, i canti dei bambini del coro della scuola primaria “Garibaldi” (che hanno intonato un inno composto appositamente per i cento anni dell'istituto e l'Inno di Mameli) e la gioia degli alunni della scuola dell'infanzia “Garibaldi”, della primaria e della scuola dell'infanzia di Pierantonio. Uno dei momenti più emozionanti della manifestazione è stato quando la facciata della scuola si è magicamente illuminata di verde, bianco e rosso, un vero e proprio spettacolo di luci che sarà possibile ammirare fino al termine del 2019. La parola è passata quindi alle autorità presenti.   Nel suo intervento la dirigente Reali ha voluto ringraziare le istituzioni, fondazioni, associazioni e aziende private che hanno contribuito all'organizzazione del centenario: “Si tratta – ha proseguito - di un evento straordinario e meraviglioso che ci siamo ritrovato a festeggiare tutti insieme”. Inoltre, la dirigente del I Circolo ha effettuato un breve excursus sulla storia dell'edificio: commissionato dal sindaco di allora, Francesco Andreani, venne progettato dal noto architetto Osvaldo Armanni. I lavori ebbero inizio nel 1914 e vennero ultimati nel 1917. Durante gli anni della I Guerra Mondiale, l'edificio fu adibito a Ospedale Militare e venne restituito alla cittadinanza, riacquistando la sua destinazione originaria, nel 1919.   Il sindaco Carizia ha ricordato il grande valore che ha rappresentato la “Garibaldi” per intere generazioni di umbertidesi: “Questa scuola – ha detto – nel corso di un secolo è stato un punto di riferimento importante per tutta la nostra comunità e dovrà continuare a esserlo anche nei prossimi cento anni”. Il sindaco si è complimentato con la dirigente Reali e con tutto il comitato organizzatore del centenario e ha ricordato che l'Amministrazione Comunale ha fin da subito supportato e sostenuto il progetto del I Circolo. La grande valenza delle celebrazioni per i primi cento anni della “Garibaldi” è stata ribadita anche dalla dirigente tecnica dell'Usr, Boarelli.   La festa quindi si è spostata all'interno dell'edificio, con il taglio del nastro di due esposizioni, visitabili nelle giornate di sabato e domenica prossimi: una ripercorre attraverso significative fotografie di scolaresche l'intera storia della “Garibaldi”, l'altra è invece una mostra di alcuni quadri esposti nelle varie edizioni del Premio Fratta o realizzati da ex allievi della scuola. Il pomeriggio di festa si è concluso con il taglio di una torta celebrativa da parte della dirigente Reali, del sindaco Carizia e della dirigente Boarelli.   Le celebrazioni per i cento anni della scuola “Garibaldi” continueranno il 29 novembre alle 19 con la serata “Musical Food”. Il 5 dicembre, alle ore 17, si svolgerà una conferenza incentrata sulla storia dell'edificio alla quale prenderanno parte il responsabile dell'VIII Settore del Comune di Umbertide, Fabrizio Bonucci, l'architetto Eugenia Cecchetti, l'ingegner Antonio Avorio e Adriano Bottaccioli. Infine il 20 dicembre, alle ore 17, i festeggiamenti per il secolo della scuola termineranno con laboratori realizzati da docenti e da alunni di tutto il I Circolo.

21/11/2019 14:41:42 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Torna il sorriso in casa Volley Umbertide: Pallavolo Perugia superata 3 a 0 nel posticipo della quinta giornata

Una vittoria piena che fa bene al morale, ma soprattutto alla classifica, che vede le umbertidesi al terzo posto a tre sole lunghezze dalla vetta  Un posticipo insolito, anche per il campo. Non si è giocato al PalaMorandi, ma alla palestra della scuola Di Vittorio di Umbertide, dove di solito sono di scena le giovanili del Volley Umbertide. Un campo che aveva visto impegnata la squadra guidata da Maddalena Rosi solo in qualche amichevole di precampionato. Ma nonostante la data e il luogo insoliti, il pubblico non è mancato a sostenere le biancorosse di casa, che hanno ripagato con gli interessi chi era accorso a vederle.   La partita Al fischio di inizio le padrone di casa tentano subito di far valere la loro legge. La concentrazione è massima e consente un break di un paio di punti, che poi diventeranno tre già nelle fasi iniziali. Ma le perugine non ci stanno e nonostante la giovanissima età della squadra, che ha conservato solo alcune “esperte” della compagine dell’anno scorso, riagguantano la parità. Però quando il punteggio si è fatto caldo, l’attacco di Umbertide ha macinato alla perfezione ed ha piazzato l’allungo decisivo che ha consentito la conquista del parziale (25 – 20). Alla ripresa del gioco le ospiti non sembrano mollare. Anzi sono proprio loro a mettere il naso avanti a metà frazione, portandosi a + 3 (11 – 14). Coach Rosi cambia un po’ le carte in tavola, facendo ruotare le sue schiacciatrici e il campo le dà ragione. E con l’apporto del muro e di qualche buon pallone messo a terra dal centro, oltre che con le solite certezze in posto due, c’è l’aggancio e il sorpasso, che diventerà poi definitivo con la conquista del frangente (25 – 20). Le sensazioni sono quelle giuste, tanto che nel terzo set c’è spazio per il cambio della diagonale, per l’ormai consueta rotazione in posto 4, ma anche  per i cambi delle centrali. Funziona anche il servizio, che frutta un paio di aces e che unito al resto consente di largheggiare nel punteggio. C’è un sostanzioso 25 – 11 nel terzo che vale l’intero bottino   La classifica e i prossimi impegni La vittoria da tre punti consente di riavvicinarsi alla vetta della classifica, che vede il Volley Umbertide in solitario al terzo posto a quota dieci, con le prime della classe a sole tre lunghezze di distanza. Forse c’è qualche rammarico per i punti lasciati per strada nelle giornate precedenti, quando la possibilità di ottenere qualcosa in più, soprattutto in considerazione dell’andamento dei primi parziali, effettivamente c’era. Ma l’importante era non perdere il contatto con le prime e guardare avanti. Un avanti che già da sabato prossimo vedrà di nuovo impegnate le umbertidesi davanti al proprio pubblico, questa volta, come di consueto, al PalaMorandi. L’avversario di turno sarà un green team, Spoleto, che occupa l’ultimo posto in classifica. E anche se è scontato dire che si vince sul campo e che di partite facili non ce ne siano, il match è di certo alla portata di Umbertide.     VOLLEY UMBERTIDE – TORME MECCANIA PALLAVOLO PERUGIA  3 – 0   (25-20, 25-20, 25-11)   Arbitro: Giacomo Famian

21/11/2019 10:49:52 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy