Notizie » Politica Umbertide, dai bandi PON 220mila euro per il Da Vinci. Il Pd:''Una realtà che si conferma modello''

Riceviamo e pubblichiamo   Umbertide, dai bandi PON 220mila euro per il Da Vinci. Il Pd: "Una realtà che si conferma modello"                 "Soddisfazione anche per l'entrata in partenariato della scuola con il MIT di Boston"    UMBERTIDE - Ancora un'altra buona notizia per l'istituto L. Da Vinci, che vede premiati i notevoli sforzi progettuali della scorsa primavera-estate in riferimento ai bandi PON dedicati al miglioramento della formazione degli alunni, finanziati con risorse europee, che il MIUR ha emanato per tutte le scuole delle Regioni italiane. "Una realtà – afferma il Pd umbertidese – Che si conferma un modello. Per la scuola avere a disposizione più di 220mila euro, in un biennio, per intervenire su più fronti, dalle competenze di base all’orientamento, all’alternanza scuola/lavoro, anche con esperienze estere, sarà una straordinaria opportunità soprattutto per i ragazzi che frequentano o frequenteranno l'istituto". "Soddisfazione anche per l'entrata in partenariato della scuola con il MIT di Boston", un altro prestigioso obiettivo: il Campus "L. da Vinci" è infatti entrato in partnership con il MIT di Boston nel progetto di internalizzazione Global Teaching Labs (GTL), promosso dal MIUR con avviso pubblico del 17 ottobre scorso. In tutto sono stati selezionati 21 istituti italiani dove saranno ospitati 21 studenti del Massachusetts Institute of Technology di Boston in qualità di docenti-tirocinanti. Il Campus è risultato terzo nella graduatoria dei 21 istituti italiani (unico della Regione Umbria) che collaboreranno con il MIT al progetto che prevede, per tutto il mese di gennaio 2018, la presenza di studenti del MIT presso le scuole italiane selezionate. "Un grazie a tutti i soggetti che hanno contribuito – conclude il Pd - A portare questa realtà ad essere una fra le più all'avanguardia dell'Umbria.”

04/01/2018 12:25:07

Cultura » Mostre La programmazione del Cinema Metropolis di Umbertide da giovedì 4 gennaio

COCO UN FILM DI LEE UNKRICH, ADRIAN MOLINA FINO AL 10 GENNAIO CON LE VOCI DI MARA MAIONCHI, VALENTINA LODOVINI, MATILDA DE ANGELIS. TITOLO ORIGINALE ID. . ANIMAZIONE, DURATA 109 MIN, COLORE - USA, 2017 - DISNEY / PIXAR. Coco è il 19° lungometraggio animato Pixar, a 22 anni di distanza dal loro debutto in sala con Toy Story. Immerso nella variopinta e musicale cultura messicana del Dìa de Los Muertos (31 ottobre), è nato da un’idea del suo regista Lee Unkrich nel 2010, più o meno nel periodo in cui stava terminando Toy Story 3, anche se la fase di animazione non è cominciata se non nel 2016. Segno dei tempi e dei confini sempre più sfumati tra Disney e Pixar: per Coco si spezzerà la tradizione pixariana di abbinare un cortometraggio Pixar all’esperienza in sala. Al suo posto ci sarà una vera e propria featurette Walt Disney Animation Studios di 21 minuti intitolata Frozen – Le avventure di Olaf, diretta dai veterani degli special televisivi Kevin Deters & Stevie Wermers. Nel minifilm Olaf e Sven s’impegneranno per garantire a Anna ed Elsa il Natale che non celebrano da anni (precisamente dalla perdita dei propri genitori). Pensato in origine come special natalizio per l’ABC, è stato arricchito e dirottato in sala, tramutandosi in un altro assaggio del Frozen 2 previsto per il 2019. Prosegui su www.cinemametropolis.it Giovedì 4 ore 16:00 - 18:30 Venerdì 5 ore 16:00 - 18:30 Sabato 6 ore 16:00 - 18:30 Domenica 7 ore 16:00 - 18:30 Mercoledì 10 ore 18:15** **Mercoledì 10 gennaio ingresso al prezzo speciale di € 4,00 TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=ro2mnwYOp50   COME UN GATTO IN TANGENZIALE UN FILM DI RICCARDO MILANI FINO AL 10 GENNAIO CON PAOLA CORTELLESI, ANTONIO ALBANESE, SONIA BERGAMASCO, CLAUDIO AMENDOLA. COMMEDIA, DURATA 98 MIN, COLORE - ITALIA, 2017 - VISION DISTRIBUTION. Come un gatto in Tangenziale, il nuovo film di Riccardo Milani, vede di nuovo riunita la coppia Antonio Albanese e Paola Cortellesi. Giovanni, la teoria. Intellettuale impegnato e profeta dell’integrazione sociale vive nel centro storico di Roma. Monica, la pratica. Ex cassiera del supermercato, con l’integrazione ha a che fare tutti i giorni nella periferia dove vive. Non si sarebbero mai incontrati se i loro figli non avessero deciso di fidanzarsi. Sono le persone più diverse sulla faccia della terra, ma hanno un obiettivo in comune: la storia tra i loro figli deve finire. I due cominciano a frequentarsi e a entrare l’uno nel mondo dell’altro. Giovanni, abituato ai film nei cinema d’essai, si ritroverà a seguire sua figlia in una caotica multisala di periferia; Monica, abituata a passare le sue vacanze a Coccia di Morto, finirà nella scicchissima Capalbio. Ma all’improvviso qualcosa tra loro cambia... Prosegui su www.cinemametropolis.it Giovedì 4 ore 21:15 Venerdì 5 ore 21:15 Sabato 6 ore 21:15 Domenica 7 ore 21:15 Mercoledì 10 ore 21:15** **Mercoledì 10 gennaio ingresso al prezzo speciale di € 4,00 TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=PkGShSJaTo0   IL SENSO DELLA BELLEZZA UN FILM DI VALERIO JALONGO SOLO LUNEDI 8 E MARTEDI 9 GENNAIO CON LE MUSICHE DI MARIA BONZANIGO E CARLO CRIVELLI. TITOLO ORIGINALE L'ARTE DELLA BELLEZZA. DOCUMENTARIO, DURATA 75 MIN, COLORE - SVIZZERA, ITALIA, 2017 - OFFICINE UBU. Da dove veniamo? Che siamo? Dove stiamo andando? è il titolo di un dipinto del 1897 di Paul Gauguin. Spiazzante, perché al soggetto, un insieme di figure tahitiane di età diverse, associa le domande fondative della filosofia. Una riproduzione di quell’opera campeggia nello studio di John Ellis, scienziato dall’aspetto hippy, che l’ha voluto come memento quotidiano della sua missione al CERN. Arte e ricerca scientifica infatti si rincorrono e dialogano nel documentario di Jalongo, che parte dagli ambienti e dagli studiosi del Consiglio Europeo per la Ricerca Nucleare di Ginevra per aprire ai linguaggi che artisti di tutto il mondo esplorano per dare una forma al metafisico. Oggi la sfida affascinante di artisti e scienziati è stimolare il pensiero a immaginare o meglio ipotizzare non solo l’ignoto e l’invisibile, ma quello che non è percepibile dai cinque sensi e neanche più riconducibile a rappresentazione. Prosegui su www.cinemametropolis.it Lunedì 8 ore 19.00 - 21.15 Martedì 9 ore 19.00 - 21.15 TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=jRFtey_pCE8 LISTINO BIGLIETTI CINEMA** Tutti i giorni (mercoledì escluso) – Intero € 6,50 | Ridotto € 5,00 Tutti i mercoledì, escluso eventi speciali, biglietto unico di € 4,00 Biglietti Ridotti riservati a spettatori under 14 / over 65 ** Prezzi relativi a tutte le proiezioni ordinarie   CINEMA METROPOLIS Piazza Carlo Marx c/o Fabbrica Moderna 06019 - Umbertide (PG) Tel. / segreteria 075 9975324 http://www.cinemametropolis.it NUOVO SITO! https://twitter.com/cinemaumbertide https://www.facebook.com/cinemametropolisumbertide Copyright © 2018 Cinema Metropolis, All rights reserved. Ricevi questa email perchè ti sei iscritto alla mailing list della programmazione del Cinema Metropolis di Umbertide. Our mailing address is: Cinema Metropolis piazza Carlo Marx Umbertide, PG 06019 Italy  

03/01/2018 18:08:00

Cultura » Mostre Umbertide, presentato alla scuola Di Vittorio il libro ‘’La colonia di Preggio’’

Riceviamo e  pubblichiamo Un incontro partecipato, sentito, quello che si è svolto giovedì 14 dicembre nell’aula magna della scuola Primaria “G. Di Vittorio” di Umbertide in occasione della presentazione del libro “La Colonia di Preggio. I bambini del Collegio raccontano. 1949-1960” e della premiazione del concorso “70 anni e non sentirli...buon compleanno Costituzione!”. L’evento, presentato dalla giornalista Elena Caruso e organizzato dalla direzione didattica del II Circolo di Umbertide insieme alla Pro loco Di Preggio, ha coinvolto particolarmente i presenti, alunni, adulti, docenti, ma soprattutto gli ex bambini della Colonia Montana Madonna delle Grazie e gli ex insegnanti della scuola Primaria preggese, chi, cioè, negli anni immediatamente successivi al secondo conflitto mondiale, ha vissuto il difficile momento del dopoguerra durante il quale la stragrande maggioranza della popolazione italiana viveva in uno stato di povertà e miseria. Toccanti i racconti di sofferenze e dolore provati dai bambini di allora che, orfani o bisognosi, furono accolti nel collegio preggese. “Storie incredibili di privazioni, affetti negati, traumi subiti, ali tarpati”, ha voluto sottolineare lo stesso Alberto Bufali, presidente della Pro loco di Preggio e autore del libro insieme al Comitato Ex Bambini della Colonia, come quella di Pierino Monaldi, che, intervenuto nel corso della presentazione, ha ricordato quegli anni, il doloroso allontanamento dalla madre, la severità delle suore del collegio, le notti trascorse a piangere davanti alla finestra del dormitorio: “Sono stati momenti difficili, dolorosissimi, che forse voi bambini di oggi fareste fatica a comprendere, ma il messaggio che voglio darvi è di non arrendervi mai di fronte alle difficoltà. Noi bambini della Colonia abbiamo trascorso anni bruttissimi, ma ce l’abbiamo fatta”. La scuola Primaria Di Vittorio, location scelta per la presentazione del libro, non è stata casuale, ma, come evidenziato dal dirigente scolastico Angela Monaldi, ha voluto testimoniare il forte legame con la scuola di Preggio, fino al 2011 plesso del II Circolo, che in passato istruì tutti i bambini bisognosi e non, ma che ancora oggi è un importante punto di riferimento per tutti gli alunni impegnati in laboratori didattici e attività di campo scuola. Nell’intervento della professoressa Graziella Vignoli è stata sottolineata l’importanza di recuperare e preservare le memorie storiche del proprio paese impedendo che nel tempo si perdano, in questo senso il lavoro certosino della Pro loco di Preggio ha permesso di riportare alla luce un pezzo di storia locale molto importante e significativa che è andata ad arricchire il patrimonio di conoscenze del nostro territorio. Nel corso della presentazione un ampio spazio è stato dedicato al ricordo di un grande evento per la comunità preggese e non solo, la visita nel 1955 di Papa Roncalli, allora patriarca di Venezia, per ringraziare la piccola frazione umbertidese dell'ospitalità offerta ai bambini sfollati di Adria in seguito all’alluvione nel Polesine del 1951. Per l’occasione era presente il sindaco della cittadina veneta Massimo Barbujani che, accompagnato da Fabiano Paio, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Adria Due, ha parlato della ferita indelebile provocata da quella terribile catastrofe, ferita tra l’altro ancora aperta, ma in seguito alla quale hanno ricevuto tanta solidarietà, la stessa che adesso gli adriesi hanno messo in moto, riuscendo a raccogliere ben 12.371 euro per la ricostruzione di Preci, comune umbro fortemente colpito dal sisma del 24 agosto 2016. La storia dei bambini della Colonia di Preggio, dei bambini di allora, è anche la storia purtroppo contemporanea di molti bambini che ancora oggi vivono sulla propria pelle le conseguenze e gli orrori della guerra in tantissime parti del mondo, come ha ricordato nel suo intervento la presidente del Comitato Unicef Perugia IVA Catarinelli, sottolineando anche la necessità di tutelare e promuovere i diritti di bambini e adolescenti, soprattutto quello all’istruzione e lanciando in tale senso un allarme, quello che oggi vede il 15% dei ragazzi abbandonare gli studi. In conclusione dell’incontro si è svolta la premiazione del concorso interno alla scuola “G. Di Vittorio” dal titolo “70 anni e non sentirli...buon compleanno Costituzione!” in occasione della quale i bambini delle classi quinte hanno mostrato i loro lavori, frutto di un percorso intenso che la Di Vittorio porta avanti da anni e che rientra nel progetto del Ptof “Noi cittadini del mondo” e in quello attuale di Plesso “Stiamo bene se…” rivolto a garantire il benessere del bambino a 360 gradi. “Il nostro Circolo - ha dichiarato il dirigente scolastico Angela Monaldi - ha voluto fortemente questa iniziativa, in linea con i nostri percorsi e in sintonia con l’impegno continuo di noi tutti verso una connessione forte con il territorio che possa dare un grande contributo alla maturazione fisica, allo sviluppo morale e alla crescita sociale del bambino. Ringrazio per questo tutti gli ospiti intervenuti e in particolar modo tutti i bambini, vera linfa di questo mondo”.  

03/01/2018 13:35:21 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy