Notizie » Politica LEGA NORD CITTA’ DI CASTELLO: ''Mettere in discussione la Presidenza della Commissione Controllo e Garanzia per un post su Facebook è un atto vile di chi non ha altri mezzi per evitare le verifiche di un’opposizione libera''

Riceviamo e pubblichiamo “Il Pd dovrebbe avvicinarsi di più alle ideologie leghiste, forse eviterebbe di perdere consensi. Alle ultime amministrative la Lega ha triplicato i voti, qualcun’ altro li ha persi”     La Lega Nord di Città di Castello esprime soddisfazione per l’ottimo lavoro svolto dai propri consiglieri comunali, Riccardo Augusto Marchetti e Valerio Mancini, i quali, stando ai continui attacchi ricevuti dal nostro capogruppo, stanno facendo davvero un’opposizione seria e quindi “scomoda”. Nello specifico l’intero direttivo tifernate, Lega Nord, ringrazia il consigliere Marchetti per aver difeso e sostenuto, pubblicamente, i principi in cui crede e si fonda il nostro partito. Ad oggi non ci risultano esserci stati attacchi terroristici ad opera di cristiani, buddisti o induisti verso Occidente, ovvero dove noi viviamo, per tanto quanto affermato in sede consiliare dal capogruppo Marchetti, non solo è un pensiero politico condivisibile, ma appartiene a verità. Il Pd anziché attaccare gratuitamente il nostro capogruppo su post di Facebook pubblicati per giunta, nella propria pagina personale, farebbe bene ad affrontare il problema “sicurezza” visto che a breve, grazie alle menti eccelse di colleghi di partito, ad Umbertide, verrà costruita la terza moschea più grande d’Italia. Concordi con quanto dichiarato da Marchetti riteniamo che l’unico modo per arginare l’integralismo islamico sia controllare a tappeto tutte le realtà islamiche presenti in Italia, bloccare partenze e sbarchi, espulsioni diretta per chi commette reati e un NO tassativo allo ius soli, perché, dati alla mano, quasi tutti i terroristi attivi sono figli o nipoti di musulmani trapiantati. Non possiamo più fare finta di niente e credere che i problemi siano sempre e solo altrove, se viviamo in un costante allarmismo la colpa è di chi difende l’immigrazione incontrollata e regala cittadinanze spazzando via i valori e la storia dei popoli. Al Pd consigliamo di occuparsi di Città di Castello anziché del consigliere Marchetti: mettere in discussione la Presidenza della Commissione Controllo e Garanzia per un post su Facebook è un atto vile di chi  non ha altri mezzi per evitare le verifiche di un’opposizione LIBERA. Più che perdere tempo sui social, fossimo il Pd ci preoccuperemmo di spiegare come mai presidenti di partecipate diventano consiglieri o ex consiglieri ne diventano presidenti.  E non solo. Al partito renziano, che alle ultime amministrative se non avesse appoggiato il Psi oggi sedeva tra i banchi dell’opposizione, consigliamo di abbandonare questo inutile buonismo e avvicinarsi un po’ più  alle idee politiche della Lega Nord così, forse, come è accaduto al nostro Movimento, alla prossima tornata anziché perdere consensi, li aumenterà. Al capogruppo Marchetti massimo sostegno affinchè perseveri con la sua ferrea opposizione, perché il Pd, contestandoci, conferma che siamo sulla strada giusta”

20/05/2017 15:42:55 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Sport PF Umbertide: il Capitano Giulia Moroni giocherà a Broni nella stagione 2017/2018

Giulia Moroni è il primo nuovo innesto della Techedge Broni, lo comunica la società dopo aver raggiunto un accordo con la play marchigiana classe ’94 per la stagione 2017/2018. Nata a Loreto (AN) il 12 maggio, Giulia esordisce a 15 anni in Serie A2 con il Faleria 2000 Basket (Porto San Giorgio). Dal 2010 gioca per l’Ancona Basket sempre in A2 e resta nella società dorica per quattro stagioni mettendo a referto ottime prestazioni. Nella stagione 2014/2015 passa alla Pallacanestro Vigarano in serie A1 dove ha una media punti di 8,9 in 26,6 minuti d’impiego. Il 19 febbraio 2015 viene ceduta ad Umbertide, gioca per tre stagioni diventando anche capitana della squadra umbra. nell’ultimo campionato, finito proprio con Broni negli ottavi dei play off scudetto, segna 5,1 punti di media in 24 minuti. “Avendo giocato cinque volte contro Broni quest’anno – spiega la neo biancoverde Giulia Moroni -, ho potuto ‘vedere’ e ‘conoscere’ un po’ l’ambiente, quindi la scelta di venire a giocare qua è stata abbastanza facile. Bel clima, pubblico caldo, ambiente sano in cui sicuramente si potrà lavorare bene.” Che giocatrice sei? “Mi piace mettermi a disposizione delle compagne a seconda delle richieste dell’allenatore – continua Giulia -. Mi piace il gioco di squadra e spero di riuscire a trasmetterlo a tutto il gruppo. Per la prossima stagione non mi sbilancio… sono leggeremente scaramantica! Dipenderà solo da noi e sono sicura che ce la metteremo tutta per fare bene. Il pubblico a Broni è sicuramente un fattore determinante e un grande stimolo, sono sempre stata dell’idea che i tifosi siano il sesto uomo in campo. Saluto tutti e ci vediamo al raduno per iniziare una nuova stagione insieme!” Uff.Stampa PF Broni

19/05/2017 22:00:28 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Società Civile Edizione record per ''Slow foot - camminata lenta''

Riceviamo e pubblichiamo Oltre 200 partecipanti per una giornata insieme tra storia e natura I prossimi appuntamenti di Altotevere senza frontiere Edizione record per Slow foot, l’iniziativa promossa da Altotevere senza frontiere lo scorso fine settimana. Il percorso storico-naturalistico “Da Uviano a Castiglione di Bocca Serriola” fra architetture romaniche, chiese, mulini e siti fortificati ha visto la presenza di oltre 200 partecipanti.  Una “camminata lenta” che ha coinvolto giovani, bambini, famiglie: Slow foot si è dimostrata un’iniziativa capace di appassionare davvero tutti all’insegna del gusto di stare insieme, per trascorrere una domenica diversa assaporando a ogni passo la bellezza che ci circonda. Guidati da Giovanni Cangi, esperto di storia e architettura del nostro territorio, i partecipanti hanno percorso un itinerario alla scoperta del medioevo altotiberino, lungo le antiche vie di valico dell’Appennino umbro-marchigiano, che ha toccato il borgo di Uviano, con la piccola chiesa che custodisce un antico affresco, il mulino di Sessa, i borghi fortificati di Coacri e di Caifirenze. Dopo il pranzo fra gli alberi di Bocca Serriola, il rientro alle auto per la panoramicissima strada sterrata che unisce La Cima e Il Grillo. Le offerte raccolte durante l’iniziativa saranno destinate ai progetti di volontariato dell’associazione, fortemente impegnata negli ultimi mesi nell’emergenza terremoto di Norcia-Amatrice. Sabato 20 maggio un gruppo di volontari di Altotevere senza frontiere sarà ad Amatrice, dove sarà consegnato alla popolazione un nuovo carico di beni di prima necessità raccolti nelle scorse settimane. Slow foot è uno degli eventi di avvicinamento al Festival della solidarietà, che tornerà nei giorni 14-15-16 luglio al parco Langer (Ansa del Tevere) di Città di Castello con il tema “Abitare i confini”. Tre giorni di eventi, concerti, mostre fotografiche, conferenze interamente dedicati alla promozione delle tematiche del volontariato e dell’impegno sociale che quest’anno taglierà il traguardo della settima edizione. Per informazioni si può contattare la mail info@altoteveresenzafrontiere.it o visitare la pagina Facebook “Altotevere senza frontiere” e il sito www.altoteveresenzafrontiere.it.  

19/05/2017 16:50:58 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy