Attualità » Primo piano Umbertide piange la scomparsa dell'imprenditore Giuseppe Codovini

L’imprenditore umbertidese Giuseppe Codovini è deceduto la notte scorsa in un tragico incidente stradale. Codovini era azionista e dg della Tiberina Holding, importante azienda del settore automotive con sede ad Umbertide. Grazie al lavoro di Giuseppe Codovini e degli altri soci dell’azienda, la Tiberina Group è diventata, nel corso degli anni, una delle aziende italiane con il maggior incremento di lavoratori. La nostra cittadina piange la scomparsa di un uomo che ha dato ad Umbertide la possibilità di diventare una capitale industriale. Nel 2016 Giuseppe Codovini aveva ricevuto il prestigioso premio ‘’Imprenditore dell’anno’’, conferitogli dalla Ernst&Young. Di seguito il comunicato riguardante il riconoscimento ricevuto da Codovini.   L’Umbria è capitale della produzione industriale per il 2016, grazie alla Tiberina Holding con sede ad Umbertide. Il riconoscimento è avvenuto durante la premiazione “Imprenditore dell’anno” promosso da Ernst&Young a Milano. Mentre il premio generale è andato, giovedì scorso, a Federico Marchetti di Yoox Net a Porter, è con Giuseppe Codovini, azionista e dg di Tiberina Holding, che l’Umbria si è distinta nella più importante categoria Industrial Products. La Tiberina Holding di Umbertide, nata come Metalmeccanica Tiberina nel 1961 e basata sull’azionariato di tre gruppi familiari, oggi fattura oltre 750 milioni di euro con un attivo di 982 milioni, occupa 3mila persone ed ha ormai una vocazione globale, così come richiesto dal partner principale FCA (Fiat Chrysler Automobiles). Del resto la motivazione dell’importante premio ha sottolineato che la Tiberina Holding ha appunto “creato un’azienda globale attraverso una strategia che ha saputo anticipare la concorrenza e capire e soddisfare appieno i bisogni dei clienti, una strategia basata sulla prossimità al cliente e sull’innovazione costante, attraverso impianti altamente tecnologici e all’avanguardia”. Il costante e progressivo consolidamento del gruppo Tiberina - che fornisce oltre FCA anche BMW e Daimler - come leader nelle lavorazioni meccaniche di estrusi e getti in metallo per il settore automotive è frutto di un’etica del lavoro che ha come fondamenti l’organizzazione aziendale e la capacità di confrontarsi con il cambiamento tecnologico, senza dimenticare l’attenzione al capitale umano. Giuseppe Codovini ripete spesso: “ il mondo è pieno di opportunità, le cose basta vederle e non semplicemente guardarle”. Così, una volta consolidata la propria posizione in Italia, grazie alla strategia di operare in prossimità degli stabilimenti Fiat, con le aziende di Torino, Pomigliano, Melfi, Cassino, Val di Sangro e di Suzzara, nei primi anni 2000 inizia per il Gruppo Tiberina la fase di internazionalizzazione. La prima nazione estera dove si espande il Gruppo Tiberina è la Turchia, iniziativa nata per sostituire Magneti Merelli; nel 2007 Giuseppe Codovini si rende conto che il Gruppo dipende troppo dal mercato italiano e da FIAT (circa il 90%). Pertanto nel 2008 in piena crisi del settore decide di acquisire da una società quotata in USA, che si trovava prossima al fallimento, i plants che questa aveva sia in Germania che in Repubblica Ceca. Questa operazione consente al Gruppo di diversificare ulteriormente non solo i clienti, ma anche di acquisire tecnologie e competenze complementari, che consentono l’inizio di nuova configurazione strategica a livello europeo. Le sfide però, per chi sa che coraggio e razionalità imprenditoriale convivono insieme, non si giocano solo nel perimetro di casa. L’America latina diventa in tal modo il nuovo target di espansione per la Tiberina Holding. Tra il 2012 e il 2014, Giuseppe Codovini e il gruppo dirigente di Tiberina decidono di aprire uno stabilimento in Brasile di fronte a quello dell’IVECO, un altro con alto contenuto di innovazione dei processi a Cordoba in Argentina, vicino a quelli di General Motor, FCA e Volkswagen. Lo stesso successo e logica organizzativa vengono trasferiti in Brasile nello Stato di Minas Gerais e successivamente in Pernambuco presso il Jeep Supplier Park. In 4 anni Tiberina ha in tal modo configurato una forte Manufacturing Footprint. Al centro del prodotto/processo - incentrato nella ricerca e applicazione di nuovi materiali - sta dunque, per usare le parole dello stesso Codovini, la “cultura dell’innovazione permanente”, ma anche la velocità di azione-organizzazione, riconosciuta dalla stessa Fca con il premio FCA Partner of the Year 2015. Informazione Locale con il suo editore, il direttore e la redazione, si stringono attorno alla famiglia di Giuseppe Codovini, in questo momento di grande dolore per l’intera cittadina di Umbertide.  

17/09/2017 12:29:41 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Viabilità, PD Cannara:’’Servono interventi urgenti’’

Riceviamo e pubblichiamo Affinché la nostra città ottenga quello che è suo di diritto, e cioè collegamenti infrastrutturali alle realtà circostanti consoni e adatti al terzo millennio, il Pd di Cannara chiede al presidente della Provincia di Perugia Nando Mismetti, alla consigliera delegata Erika Borghesi e ai consiglieri del territorio Federico Masciolini e Domenico Barone:       Un intervento strutturale e risolutivo presso il secondo tratto della S.P. 410 di Cannara, tratto Cannara – FFSS, nella zona del Castellaccio, al fine di sanare una situazione annosa e che crea fin troppi disagi alla popolazione. Le limitazioni imposte al traffico e alla velocità non fanno altro che certificare l’inqualificabile stato in cui versa un’arteria tanto fondamentale per la città. Non servono interventi tampone ma un progetto serio e definitivo, che preveda tutte le risorse necessarie;   Un intervento definitivo, atteso ormai da tempo, sul Ponte di Cannara, una delle principali vie d’accesso alla città e sul quale è stato installato un semaforo per la regolamentazione della circolazione, a seguito del sisma del 2016;   La sistemazione della SP 410 nel tratto Cannara – Spello, in particolare nella zona della curva. Si tratta di un importante collegamento con la città di Foligno, che presenta elementi di pericolo per l'incolumità di chi vi transita, siano automobili, cicli o motocicli.     Siamo certi che la Provincia di Perugia coglierà lo spirito costruttivo delle nostre sollecitazioni, mosse dall’attenzione per la nostra città e non dalla mera polemica politica, e saprà venire incontro alle esigenze dei Cannaresi, anche grazie alle ingenti risorse ministeriali messe a disposizione per la viabilità.     PD CANNARA

15/09/2017 20:35:58 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy