Attualità » Primo piano Perugia: controlli interforze contro l'accattonaggio

Hanno nuovamente portato ottimi risultati i controlli anti-accattoni disposti dal Questore di Perugia e che, anche nella giornata di ieri, hanno visto impegnate 3 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, una della Guardia di Finanza, una dell’Arma carabinieri e due della Polizia Municipale. Sono 31 le persone identificate, delle quali 8 con pregiudizi per reati contro il patrimonio e 69 i veicoli controllati. Uno di questi è stato sottoposto a fermo dopo che il conducente veniva trovato in possesso unicamente di patente straniera e mai convertita. 3 cittadini stranieri, dei quali un marocchino dell’89 e due nigeriani dell’82 sono stati accompagnati in Questura perché privi di documenti. A carico di uno dei nigeriani, risultato irregolare sul territorio nazionale, è stato emesso l’ordine di espulsione del Questore. Due cittadini georgiani sono stati fermati e controllati a bordo di un furgone. A carico di entrambi sono emersi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Esteso il controllo al veicolo, all’interno del mezzo i poliziotti hanno rinvenuto arnesi da scasso (un cacciavite, lastre per la forzatura delle porte, un martello, una lima) in merito ai quali i due non sapevano fornire spiegazioni plausibili sul perché li detenessero. Uno dei due stranieri a bordo, dichiaratosi detentore del mezzo, è stato denunciato per possesso di arnesi atti allo scasso.

24/08/2017 19:01:46 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Fronte Nazionale Assisi:''DASPO Urbano ad Assisi, per il PD è inutile''

Riceviamo e pubblichiamo Appare chiaro ai più, che l’intervento del Consigliere Comunale Avvocato Matarangolo (PD) in merito al DASPO Urbano introdotto dal Ministro dell’Interno Marco Minniti (PD) con il Decreto Legge n.14 del 20/02/2017, sia la evidente dimostrazione della linea di condotta che l’Amministrazione assisana a trazione PD, intende tenere per il mantenimento dell’ordine pubblico nel nostro Comune, in poche parole nessuna. Siamo convinti della correttezza nella minuziosa esposizione da lui fatta del Decreto in esame, in quanto stimato Avvocato, ma siamo altrettanto convinti che di altri stimati avvocati dispongano le Amministrazioni Comunali come ad esempio quelle di La Spezia, Salerno e Sesto San Giovanni, tanto per citarne alcune che in questi mesi hanno applicato decine e decine di DASPO Urbane anche riguardanti episodi di accattonaggio e parcheggio abusivo.   Il caso di Sesto San Giovanni credo esemplifichi in maniera chiara quello che stiamo dicendo, in quanto nella città lombarda, un tempo nota come la “Stalingrado Italiana”, non appena passati ad una Amministrazione a guida leghista dopo oltre 70 anni di governi “Rossi”, si è subito proceduto a decine e decine di DASPO Urbane, mi pare quindi chiaro che se c’è una forte volontà politica si possono fare ed anche velocemente. Volontà politica che in questo caso ci sembra chiaro che manchi, perlomeno da parte del Consigliere PD che non sappiamo a questo punto se parli a nome di tutta la maggioranza o a titolo personale, ci piacerebbe saperlo. Non si continuino a tirare in ballo scuse risibili tanto di moda a livello governativo del tipo “lo dobbiamo fare perché ce lo chiede l’Europa”, è vero che il Decreto Minniti poteva e doveva contenere norme più chiare e stringenti ma la necessità di accontentare o scontentare di meno tutte le diversissime anime del Governo ha come al solito creato una “schifezza normativa”, è però altrettanto vero come dimostrato da altri comuni, che le DASPO Urbane si possono ed anzi si devono fare, si dica quindi con chiarezza cosa intende fare in proposito il Sindaco. Come si può facilmente intuire il nostro partito è particolarmente attento e critico per quanto riguarda la sicurezza dei cittadini, perché sappiamo per esperienza, anche lavorativa, quanto questi problemi siano sentiti dalla gente e di sicuro faremo sentire ancora la nostra voce.   Roberto Pierotti Fronte Nazionale Assisi 

24/08/2017 12:39:15 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Perugia: controlli della Polizia a Fontivegge, segnalato per stupefacenti un 33enne

La Polizia di Stato ha effettuato una serie di controlli finalizzati al contrasto dei reati “di strada”. I servizi, disposti dal Questore di Perugia Francesco Messina, hanno visto impegnati tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” di Perugia, coordinati da due pattuglie di investigatori della Squadra Mobile della Questura in forza alla Sezione” Criminalità diffusa”, esperti nel contrasto della microcriminalità di tipo predatorio e dello spaccio al dettaglio di stupefacenti. I controlli hanno interessato le aree di via Gallenga, a seguito di esposti presentati dopo comportamenti sospetti notati dai residenti, e la zona di Fontivegge. Decine di autovetture, 4 appartamenti e una dozzina di soggetti controllati, tra cui 3 con precedenti di polizia e sei stranieri risultati regolari sul territorio nazionale. Nel corso delle verifiche sui veicoli, sono incappati nella rete dei poliziotti due sudamericani. Il conducente alla guida di un autocarro di proprietà di una cooperativa di servizi perugina, non aveva al seguito la patente di guida. Sanzionato per circa 150 euro per violazione al Codice della Strada, dovrà portare in visione la patente di guida entro 30 giorni. Il passeggero è un colombiano 33enne, volto noto ai poliziotti, è stato perquisito e trovato in possesso di 1 dose per circa ½ gr di eroina. Lo stupefacente è stato sequestrato e il sudamericano è stato amministrativamente segnalato all’Ufficio tossicodipendenze della Prefettura come assuntore di stupefacenti.

24/08/2017 12:28:06 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Lunedì 28 agosto disinfestazione in alcune frazioni del territorio di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo   Nella serata di lunedì 28 agosto verrà eseguita, a partire dalle ore 23.30, la disinfestazione del territorio comunale, contro mosche, zanzare ed altri insetti molesti, da parte di una ditta specializzata incaricata dal Comune. Le zone interessate da questo intervento saranno le frazioni di Niccone, Molino Vitelli, Spedalicchio, Montecastelli, Verna e Calzolaro. Le zone trattate saranno quelle che costituiscono l’habitat naturale di zanzare ed altri insetti molesti quali alvei di fossi e torrenti, zone alberate, salvaguardando le aree private ove sono presenti orti e giardini. Si invita pertanto la cittadinanza, durante l’orario sopracitato, a tenere chiuse le finestre e ricoverare all’interno delle abitazioni gli animali domestici. In caso di pioggia, gli interventi verranno effettuati in data da destinarsi. Nella serata di lunedì 28 agosto verrà eseguita, a partire dalle ore 23.30, la disinfestazione del territorio comunale, contro mosche, zanzare ed altri insetti molesti, da parte di una ditta specializzata incaricata dal Comune. Le zone interessate da questo intervento saranno le frazioni di Niccone, Molino Vitelli, Spedalicchio, Montecastelli, Verna e Calzolaro. Le zone trattate saranno quelle che costituiscono l’habitat naturale di zanzare ed altri insetti molesti quali alvei di fossi e torrenti, zone alberate, salvaguardando le aree private ove sono presenti orti e giardini. Si invita pertanto la cittadinanza, durante l’orario sopracitato, a tenere chiuse le finestre e ricoverare all’interno delle abitazioni gli animali domestici. In caso di pioggia, gli interventi verranno effettuati in data da destinarsi.

24/08/2017 12:09:23 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy