Attualità » Primo piano Umbertide, il Commissario De Rosa:’’Sono aperto al confronto con la città”

“Umbertide è uno dei Comuni più importanti dell'Umbria, è una città viva e dinamica, e il mio compito sarà quello di fare in modo che la gestione commissariale non abbia conseguenze negative per la comunità umbertidese”, ha dichiarato il Commissario prefettizio Castrese De Rosa, al quale spetterà il compito di guidare il Comune di Umbertide, dopo la fine anticipata della legislatura dell'ormai ex Sindaco Marco Locchi, fino alle prossime elezioni amministrative in programma tra aprile e giugno 2018. Il viceprefetto De Rosa è Nativo di Arzano, in provincia di Napoli, ma è considerato umbro d'adozione, visto che per oltre dieci anni ha prestato servizio presso la Prefettura di Terni e attualmente vive a San Gemini. La nomina di De Rosa a Commissario del Comune di Umbertide è stata “un ritorno a casa, nella terra che amo e nella quale ho scelto di vivere oltre trent'anni fa”. Laureato in Giurisprudenza, giornalista pubblicista per dieci anni corrispondente per il quotidiano “Il Mattino” di Napoli, nel 1988 è entrato in servizio presso il Ministero dell'Interno ricoprendo negli ultimi quattro anni il ruolo di direttore dell'Ufficio per gli Affari della Polizia Amministrativa e sociale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Quello del Commissario prefettizio è un ruolo tecnico-amministrativo che ricomprende le funzioni di Sindaco, Giunta e Consiglio comunale. L'obiettivo del Dott. De Rosa sarà quello di proseguire nel percorso già tracciato dalla precedente amministrazione, completando i lavori in corso o in fase di avvio, a partire dagli interventi di manutenzione straordinaria delle scuole del territorio, compreso il rifacimento della scuola dell'infanzia “Marcella Monini”. “Sono aperto al confronto con la città, al fine di guardare insieme alle iniziative per i prossimi sei mesi. - ha dichiarato il commissario Castrese De Rosa - Già dalla prossima settimana incontrerò i dirigenti scolastici, per poi proseguire con le aziende e le associazioni; sarò un commissario a tempo pieno, disponibile ad incontrare i cittadini e tutti coloro che vorranno confrontarsi con me per il bene della città”.      

27/12/2017 16:47:24 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Abitazione presa di mira dai ladri, le immagini finiscono sui social

L'abitazione di un consigliere comunale di Passignano sul Trasimeno, Sandro Pasquali, è stata presa di mira dai ladri nei giorni scrosi. Il consigliere, postando le foto che mostrano i danni causati dal raid, ha scritto su Facebook:''FURTO - questa volta non è uno scherzo degli amici, anzi agli amici è toccato correre a vedere cosa fosse successo. La storia è questa, partiamo per andare in Calabria dai parenti, arrivati ci raggiunge una telefonata di […] che ringraziamo, preoccupati per casa nostra. […] sono corsi subito, grandissimi, grazie davvero. Si i ladri sono entrati, non sappiamo cosa sia sparito, da quello che vediamo dalle foto, per ora, c’è tanta umiliazione. Ma due particolari risaltano in questa vicenda, il primo che stranamente veniamo colpiti il giorno che siamo partiti, sembra quasi fossimo osservati, il secondo che il furto avviene dopo essermi battuto per il controllo del vicinato contro i furti, per una nuova agenda sulla sicurezza, per potenziare le forze dell’ordine sul territorio, e dopo che quotidianamente combattiamo contro i malviventi che purtroppo esistono, esistono nelle nostre belle zone e non si può girare lo sguardo altrove, speriamo sia solo un furto maldestro e non un tentativo di mettere paura, anche perché nel caso fosse, invece che paura abbiamo ancora più forza per batterci a difesa della legalità e della sicurezza. Buon Natale a tutti, anche alla feccia della società che ci ha riservato questo regalo, perché “il bene trionfa sempre sull’odio e sull’invidia”, proviamo a sdrammatizzare’’. 

27/12/2017 14:30:21

Notizie » Politica Crisi politica, Orazi (Umbertide Cambia):''I 5 stelle sparano con chi ha determinato la caduta della giunta''

L'esponente di Umbertide Cambia, Luigino Orazi, ha affermato in un post su Facebook:''La campagna elettorale ,cittadini ,è già iniziata e i 5stelle partono all’attacco non del pd ,il partito con cui loro hanno votato la splendida delibera sul calzolaro. No, sparano quarda caso con chi ha determinato la caduta della giunta e ha anticipato le elezioni a maggio giustificandosi con una ipotetica mozione di sfiducia taroccata (non praticabile legalmente) a Locchi e alla Giunta, però oggi un’altra opportunità i 5stelle hanno, quella di appoggiare il pd del candidato locchi oggi tanto acclamato dall’opposizione dei 5 stelle.Vorrei ricordare che i 5stelle loro hanno votato parecchie volte in consiglio comunale con il pd cosa da me mai fatto. il M5S lancia oggi un’altra bufala. Affermano i finti oppositori al sistema di aver presentato le osservazioni alla VIA (Valutazione impatto ambientale) per Calzolaro. La Via è di competenza della Regione. Che c’azzeccano loro con la Via? Demagogia. Pura. Ma soprattutto ora si cautelano affermando che la concessione di 50000 tonnellate di rifiuti da trattare da parte dell’azienda Splendorini presso il centro della frazione è inconcepibile. E bravi oppositori del sistema! Ma c’è un piccolo particolare: avete voi votato col Pd quella delibera che noi abbiamo bocciato perché da noi considerata una delibera taroccata che di fatto avrebbe poi accettato le 50000 tonnellate e così è stato Un’altra delibera taroccata! Umbertide cambia . per non cadere in bufale, che fabbricano i nostri democratici digitali: ha votato contro quella delibera e ha chiesto l’ordinanza di chiusura dell’azienda, ricordo a tutti questi paladini della verità che noi in prima linea abbiamo fatto da soli l’esposto alla procura. Comunque in consiglio comunale è tutto registrato e documentato quindi le bufale verranno fuori''.

24/12/2017 12:13:33

Notizie » Politica Crisi istituzionale, M5S Umbertide:''L'inesperienza al servizio dei cittadini''

Riceviamo e pubblichiamo L'INESPERIENZA AL SERVIZIO DEI CITTADINI Mentre i consiglieri del Pd e Pd2 erano impegnati a depositare le loro dimissioni e ora si affannano adare giustificazioni, i consiglieri del M5S come loro ultimo atto hanno depositato le proprie osservazioni riguardanti la verifica di assoggettabilità a VIA regionale sul progetto di ampliamento presentato dall'azienda di Calzolaro, la Splendorini Molini Ecopartner, che prevede la realizzazione di una nuova struttura di circa 3100 mq. Secondo voi, è possibile concedere un aumento dei rifiuti da trattare da 21.000 tonnellate a 50.000 tonnellate senza Valutazione di impatto Ambientale perché non c’è bisogno di concedere ampliamenti edilizi e concederli successivamente di nuovo senza VIA? Secondo noi no, anche in considerazione del fatto che nel procedimento autorizzativo del 2015 non si è tenuto conto della presenza delle industrie insalubri di prima classe nelle vicinanze dell’azienda. Nel progetto preliminare si afferma che la nuova realizzazione nasce con lo scopo di minimizzare le emissioni odorigene, ma se ora non riescono a confinare le emissioni probabilmente è perché si dovrebbe diminuire il quantitativo di rifiuti che può essere trattato, visto che l'azienda inizialmente è stata fatta per trattare molti meno rifiuti. Che sia stato fatto un errore quando è stato concesso l'ampliamento del 2015? Questo è stato l’ultimo atto che abbiamo presentato in questa nostra consiliatura e ancora una volta siamo stato l’unico gruppo politico che ha badato ai fatti e non alle parole. Per la seconda volta si poteva intervenire per aiutare la frazione di Calzolaro che si sta battendo per avere una condizione di vita al pari di tutti gli altri abitanti del comune e per la seconda volta solo il nostro movimento politico ha presentato un atto ufficiale alla regione. Questo perché per noi fare politica significa servire i cittadini e non ricercare il consenso e le poltrone, alle ciarle abbiamo sempre preferito i fatti e sempre li preferiremo. Gli inciuci di palazzo li lasciamo ai marpioni della vecchia politica che sotto diverse sigle praticano la solita strada che rincorre successi particolari e non il bene comune . Siamo fieri di aver portato a termine la nostra consiliatura al fianco dei cittadini con i fatti mentre tutti gli altri sono intenti a convocare conferenze stampa, incontri e ascrivere lettere per giustificarsi. Ci dicono sempre che non siamo competenti, ma chi non è in grado nemmeno di stilare un documento per difendere i cittadini del nostro comune che hanno bisogno di aiuto sono più competenti di noi? Ci dicono sempre che siamo inesperti, ma chi non sa nemmeno come si fanno certe cose e continua a parlare a vanvera è più esperto di noi? L’unica esperienza che hanno veramente è solo quella di cercare il consenso facendo chiacchiere inutili ed accordicchi senza trasparenza, coerenza e rispetto dei cittadini. Se per essere competenti ed esperti bisogna essere così siamo fieri di aver portato a termine la nostra consiliatura da incompetenti ed inesperti, ma sempre al fianco dei cittadini.

23/12/2017 14:14:51

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy