Notizie » Politica Polemica commercianti, l'intervento del vicesindaco Annalisa Mierla

Riceviamo e pubblichiamo  Si rivede finalmente una Città che rialza la testa, che finalmente prova a far sentire la propria voce e solleva polemica. Polemiche che a mio parere indicano un grande senso di appartenenza e volontà partecipativa. Come non si vedeva da anni. Commercianti che non appena insediatasi questa nuova Amministrazione hanno chiesto accessi agli atti e proposto referendum consultivi. Come mai visto prima. Una lettera, sottoscritta dai referenti dei commercianti di tre vie della città è pervenuta all’attenzione della Giunta a causa dell’autorizzazione al Consorzio Originale degli ‘Ambulanti di Forte dei Marmi’ di poter presentare i loro prodotti ad Umbertide, per un giorno, il 24 novembre prossimo. L’accusa mossa è quella di creare con questo evento un grave danno all’economia locale. Il consorzio, un brand di rilevanza ormai nazionale, propone la presenza di circa 50 espositori che esprimono il meglio dell’artigianato toscano ed italiano di qualità. Questa eccellenza, tutta italiana, conta almeno 80 tappe in Italia, con un format di successo che permette anche il perseguimento di diverse finalità di indotto, che l’Amministrazione Comunale ha ritenuto meritevoli e che si riassumono in: promozione dell'indotto commerciale e turistico per la città ospitante, in ragione della notorietà addirittura internazionale del Consorzio; finalità di aggregazione sociale (per il clima di festa e di socialità che sempre si crea nelle città ospitanti in occasione di questa tipologia di eventi); finalità di promozione dell'artigianato di qualità e del prodotto Made in Italy, con la sua storia fatta di generazioni di antichi mercanti, che tramandano alle future generazioni questa eredità di imprenditoria familiare, prima culturale poi commerciale. La scelta di ubicare gli ambulanti in viale Unità d’Italia si è resa utile proprio per la posizione prossima al centro storico ma non invasiva per l’area stessa e perché molti dei commercianti di questa via hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa. Comuni limitrofi da sempre ospitano il Consorzio e gli umbertidesi vi si sono sempre recati per ammirarli. Per una volta saranno gli altri a venire da noi. Nel contempo avranno anche la fortuna di ammirare la nostra città. Se la presenza di venditori ambulanti in città arreca solo un danno all'economia locale, dovrebbero essere aboliti anche il mercato del mercoledì e le Fiere di Settembre. Stesso trattamento dovrebbe essere per caso riservato a feste cittadine che prevedono ristorazione perché andrebbe roba ledere chi di ristorazione vive tutto l’anno? Mai questa Amministrazione darà seguito a talune sterili e controproducenti polemiche. (Immagine di copertina a cura di Paolo Ippoliti)

16/11/2018 15:32:59

Notizie » Politica Protocollo d'intesa su centro islamico, respinto l'odg di Umbertide Cambia

Riceviamo e pubblichiamo  Il Consiglio comunale, all’unanimità, ha dichiarato l’insussistenza formale del protocollo d’intesa a suo tempo firmato dal Sindaco Locchi, dal Prefetto di Perugia e dall’Imam della comunità Islamica umbertidese. Contro il documento, sbandierato come una delle pietre d’angolo dell’amministrazione Locchi, hanno votato gli stessi consiglieri di Umbertide partecipa, lista di supporto all’ex sindaco, insieme alla Lega ed alle opposizioni. L’ordine del giorno presentato da Umbertide cambia, non votato dalla stessa lista civica, storicamente contraria a quel protocollo, sosteneva la necessità di una formale legittimazione dell’atto, mai sancita né in Giunta né in Consiglio, affinché lo stesso potesse avere forza normativa. Una legittimazione che, appunto, non è arrivata. “È arrivata piuttosto una totale bocciatura che noi abbiamo sollecitato, atto che in termini politici – sottolinea Codovini –  da una parte decreta la totale sconfitta della politica adottata dalla precedente Amministrazione sul tema della Moschea e dei rapporti con la comunità Islamica, dall’altra significa che occorre perseguire strade diverse, secondo noi a partire dai doveri , dalla chiarezza dei rapporti, dal concetto di responsabilità, quindi dal Patto di Cittadinanza che Umbertide cambia ha presentato più volte nel corso della precedente legislatura, non certo “dalle ruspe”. Ci aspettavamo che almeno i consiglieri di Umbertide partecipa sostenessero il documento del loro leader – aggiunge Codovini -  ma neanche questo si è verificato a dimostrazione di come questa maggioranza si tenga in piedi su un patto di potere piuttosto che su un programma politico e amministrativo”.

14/11/2018 12:02:30

Attualità » Primo piano Parcheggi in piazza Matteotti, tutto pronto per l'inizio della sperimentazione

Ancora pochi giorni e partirà la sperimentazione dei parcheggi in piazza Matteotti. L’esperimento (che molto probabilmente prenderà il via il 19 novembre) avrà attuazione nell’ultima decade del mese in corso e nei mesi di febbraio e marzo del prossimo anno. Con una delibera approvata all’unanimità dalla giunta, il sindaco Luca Carizia ha dato quindi mandato al comandante della Polizia Municipale, Gabriele Tacchia, di procedere all’istituzione di otto posti per i parcheggi (di cui uno riservato ai disabili e delimitati da ‘materiali amovibili’), nell’area di fronte alla filiale dell’Unicredit. La sosta, sarà quindi disciplinata a disco orario per un massimo di 30 minuti, dalle 8 alle 20. Nei giorni di mercato (il mercoledì e il sabato) e in occasione delle manifestazioni che verranno organizzate in piazza Matteotti nei periodi interessati dalla sperimentazione, sarà previsto il divieto di sosta con rimozione. Nella restante parte della piazza, le soste saranno consentite unicamente ai veicoli destinati al carico e scarico merci, negli orari consentiti e per il tempo necessario a compiere le operazioni. Inoltre, per quanto riguarda la viabilità nell’area circostante, via Alberti verrà istituita a senso unico da piazza Matteotti in direzione di piazza delle Erbe per limitare le interferenze tra i flussi di circolazione provenienti e diretti in piazza Mazzini, mentre, per lo stesso motivo, in via Stella sarà proibito parcheggiare. L'aspetto più importante da rimarcare è che non si tratta di una scelta definitiva, ma di una sperimentazione per un arco temporale peraltro molto breve (solo due mesi e mezzo). Come si evince dall’atto, alla fine di febbraio 2019 “verrà rivalutata la disciplina della sosta in piazza Matteotti al fine di considerare gli effetti prodotti sul centro storico e le conseguenze sulla viabilità cittadina”.

13/11/2018 18:17:13

Attualità » Primo piano Paesaggio ad olio: l'iniziativa di Slow Food a Montecorona

Sabato 17 novembre, all'Abbazia di Montecorona, si svolgerà Paesaggio ad olio, un'iniziativa curata da slow Food Alta Umbria che tramite un bellissimo gioco, coinvolgerà i bambini nell'educazione al cibo, all'arte e al rispetto della Madre Terra.   Paesaggio ad Olio non è solo un percorso di conoscenza dell’Olio extravergine di oliva, del paesaggio, dell’arte e delle tradizioni culinarie delle vallate del Tevere ma è soprattutto un “gioco divertente” che coinvolge innumerevoli e spesso inconsapevoli attori, partendo proprio dai bambini. Tutti infatti realizzeranno dei lavori artistici dipingendo liberamente il paesaggio del grande fiume ma usando colori diluiti con olio di oliva.  Il filo conduttore immaginario del percorso è quindi il fiume Tevere ed il suo paesaggio; un paesaggio spesso preso a schiaffi, frammentato in incomprensibili divisioni, ‘violentato’ da colture agricole che ne rapinano il terreno. La vallata del Tevere però è molto di più e il percorso che abbiamo ideato parte dalla sua sorgente per arrivare fino al Mar Tirreno, coinvolgendo le Condotte Slow Food di 4 regioni, la Romagna, la Toscana, l’Umbria ed il Lazio  Questo il programma completo della manifestazione:    dalle ore 9.30 alle 11.00:  Spazio dedicato ai bambini di alcune classi delle scuole d’infanzia del comprensorio dell’Alto Tevere che proporranno in vendita i lavori compiuti  dalle ore 15.00 alle 17.00:  Spazio dedicato ai bambini di alcune classi delle scuole elementari del comprensorio dell’Alto Tevere che proporranno in vendita i lavori compiuti  Gli eventi saranno accompagnati da una merenda di pane e olio nuovo per tutti i bambini e saranno poi supportati dalla presenza di artisti locali che ugualmente realizzeranno per l’occasione una loro opera  dalle ore 20.00 in poi:  Presso il ristorante l’Abbazia di Montecorona, avrà luogo una cena conviviale dove il filo conduttore sarà sempre l’olio extravergine umbro nuovo e i suoi Produttori, con i piatti proposti da Samanta Girelli che cucinerà i prodotti del “Mercato della Terra” di Umbertide  La vendita dei dipinti di Paesaggio ad Olio si lega a un’iniziativa di solidarietà attiva, volta alla realizzazione di un orto scolastico nell’ambito del progetto Slow Food “10.000 orti in Africa” per una comunità con la quale le scuole aderenti inizieranno un percorso di relazione e scambio culturale.  L’iniziativa è aperta a tutti.  Prenotazioni fino ad esaurimento posti disponibili entro giovedì 15/11/2018 al +39 329 017 2127  La quota di partecipazione alla cena è di € 20,00  Durante le iniziative sarà possibile iscriversi o rinnovare la tessera di Slow Food – Il Fiduciario – Marino Marini 

13/11/2018 12:47:09 Scritto da:

Notizie » Politica Ambiente, lettera aperta del Movimento 5 Stelle al sindaco Carizia

Riceviamo e pubblichiamo  Sig. Sindaco, Le questioni ambientali vedono il M5S Umbertide in prima fila fin dalla sua nascita. Una delle battaglie che ci ha visto da sempre dalla parte della popolazione di Pierantonio riguarda gli impianti di trattamento e smaltimento di rifiuti di Pietramelina. Come tutti ormai sanno questi impianti ricadono nel territorio del comune di Perugia ma essendo proprio al confine con il nostro comune i maggiori problemi ricadono su Pierantonio. Questi impianti, ma anche altri, sono stati oggetto di quella che il Procuratore della Repubblica di Perugia, Luigi De Ficchy, ha definito, in un’audizione alla Commissione parlamentare d’inchiesta sui rifiuti, un’indagine di grande rilievo fatta da specializzati del settore. Associazione per delinquere, traffico e gestione illecita di rifiuti, inquinamento ambientale, falso in registri e in atto pubblico, frode in pubbliche forniture, truffa aggravata, falsificazione dei dati relativi agli scarichi e alle emissioni, sversamento del percolato nel Mussino, emissioni maleodoranti atte a causare offese e molestie alla collettività. Queste sono solo alcune delle accuse mosse dalla Procura di Perugia in merito all’udienza preliminare fissata per il 4 dicembre 2018 davanti al Gup. Secondo le indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia e svolte dal Corpo Forestale dello Stato, dal nucleo Nipaf dei carabinieri e dalla Guardia di Finanza sarebbe stata inquinata una parte di bosco con relativo disseccamento di alberi e arbusti oltre alla compromissione del torrente Mussino. Infine, sempre secondo la procura, ci sarebbe stato un ingente danno per i comuni serviti dovuto al mancato corretto trattamento della frazione organica dei rifiuti. Il Consiglio comunale di Umbertide aveva approvato un ordine del giorno in data 12 febbraio 2016 per costituirsi parte civile nell’eventuale procedimento penale per danni ambientali a tutela degli abitanti di Pierantonio che per decenni hanno denunciato i problemi ora portati all’attenzione dalla magistratura. Il M5S di Umbertide oggi chiede all’Amministrazione comunale di mantenere fede a quell’atto approvato in Consiglio , a tutela dei cittadini, dell'ambiente e della stessa pubblica amministrazione costituendosi parte civile nel processo.

13/11/2018 11:36:14

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy