Cultura Cosa vedere al Metropolis fino al 17 aprile

Nuova settimana e 5 nuovi film in programmazione: il divertentissimo BOOK CLUB, con quattro regine del cinema americano: i tre premi Oscar Jane Fonda, Diane Keaton e Mary Steenburger e la candidata all’Oscar Candice Bergen; in occasione della programmazione del film A UN METRO DA TE (al Metropolis da venerdì 12 aprile), evento speciale domenica 14 alla presenza del Gruppo di sostegno fibrosi cistica Città di Castello/Umbertide/Perugia: poi ancora: IL MIGLIOR REGALO in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria della Pietà di Umbertide; in SALA ROMETTI ci sono invece LUIS E GLI ALIENI, per i nostri spettatoti più piccini, e il documentario KUSAMA - INFINITY che racconta la storia di una delle artiste più eccezionali del nostro tempo, Yayoi Kusama.   BOOK CLUB - TUTTO PUò succedere DI BILL HOLDERMANN dA VENERDì 12 APRILE COMMEDIA, / DURATA 104 MIN / USA 2019 BIM Quattro donne: Carol (Mary Steenburgen), Diane (Diane Keaton), Vivian (Jane Fonda), Sharon (Candice Bergen) alle prese con gli eterni problemi sentimentali. La loro vita scorre piuttosto noiosa fino a quando la lettura di Cinquanta Sfumature di Grigio la cambierà irrimediabilmente. Ispirandosi allo scandaloso romanzo, vivranno nuovi amori, vecchi ritorni di fiamma, situazioni esilaranti e sconvenienti… Saranno finalmente pronte a entrare nel nuovo capitolo della loro vita? Venerdì 12 ore 21:15 Sabato 13 ore 21:15 Domenica 14 ore 21:15 Lunedì 15 ore 18:30 VOST Martedì 16 ore 18:30 VOST Mercoledì 17 ore 21:15 [biglietto 4 euro] VOST = versione in lingua Inglese con sottotitoli in Italiano    a un metro da te DI JUSTIN BALDONI dA VENERDI 12 APRILE SENTIMENTALE, DRAMMATICO/ DURATA 117 MIN / USA, 2019 NOTORIOUS PICTURES In A Un Metro da Te, due adolescenti affrontano gli ostacoli più folli per innamorarsi – non possono nemmeno sfiorarsi, e di certo non possono baciarsi, devono evitare a tutti i costi di avvicinarsi troppo. Il fato dei diciassettenni Stella e Will potrebbe sembrare avverso... In occasione della programmazione del film al Metropolis il Gruppo di Sostegno Fibrosi cistica Città di Castello – Umbertide organizza domenica 14 aprile un banchetto informativo atto a promuovere le attività svolte, informare e raccogliere offerte per sostenere la ricerca. Prima della proiezione delle 18.30 la referente Tiziana Cecconi interverrà per parlare del lavoro svolto dall’associazione. Venerdì 12 ore 18.30 Sabato 13 ore 18.30 Domenica 14 ore 16.00 18.30 Lunedì 15 ore 21.15 Martedì 16 ore 21.15 Mercoledì 17 ore 18.30 [biglietto 4 euro]   IL MIGLIOR REGALO DI JUAN MANUEL COTELO SOLO GIOVEDI 11 APRILE DOCUMENTARIO/ DURATA 107 MIN / SPAGNA, 2019 INFITINO MAS UNO La storia del film “Il miglior regalo” inizia durante le riprese dell’ultima sequenza di un western. Tutto sembra esser pronto ma all’ultimo momento il regista decide di modificare lo script classico dove il buono uccide il cattivo. Non convinto che la vendetta sia l’unico modo per dare una buona fine al suo lavoro, l’artista decide allora di intraprendere un viaggio nel mondo alla ricerca di una migliore soluzione, per sconfiggere qualsiasi guerra, perché il tema della vendetta diventi il tema del perdono. Giovedì 11 ore 19.00 - 21.15   LUIS E GLI ALIENI DI CHRISTOPH LAUENSTEIN, WOLFGANG LAUENSTEIN dA GIOVEDI 11 APRILE DRAMMATICO / DURATA 85 MIN / GERMANIA, 2018 KOCH MEDIA Luis è un dodicenne timido e introverso, spesso bullizzato dai compagni. Suo padre, l’ufologo Armin Sonntag, non gli dedica molto tempo, intento com’è a scrutare il cielo alla ricerca di vita extraterrestre. Anche il Preside della scuola si accorge della situazione familiare di Luis e decide di mandarlo nell’Istituto gestito dalla severa e inquietante Signorina Sadiker. Tutto cambia però quando dallo spazio 3 goffi Alieni (Mog, Nag e Wabo), intercettano una televendita terrestre dell’imperdibile materassino massaggiante “Nubbi dubbi”. Ne vogliono uno a tutti i costi! Partono, così alla volta della terra, schiantandosi nei pressi della casa di Luis dopo una manovra maldestra. Dopo aver fatto amicizia, i tre alieni, dotati di singolari extrapoteri, e il coraggioso Luis, vivranno avventure incredibili e si aiuteranno a vicenda per risolvere i loro problemi. Giovedì 11 ore 18.30 Venerdì 12 ore 18.30 Sabato 13 ore 18.30 Domenica 14 ore 16.00 - 18.30 Lunedì 15 ore 18.30 Martedì 16 ore 18.30 Mercoledì 17 ore 18.30 [biglietto 4 euro]   KUSAMA - infinity DI HEATHER LENZ. dA GIOVEDI 11 APRILE DOCUMENTARIO/ DURATA 80 MIN / USA, 2019 WANTED Kusama – Infinity racconta la storia di una delle artiste più eccezionali del nostro tempo, Yayoi Kusama. Il film esplora la sua ascesa verso il successo mostrando da vicino il suo talento, le sue ossessioni, la malattia mentale e le difficoltà incontrate durante il suo percorso, la sua significativa importanza artistica e culturale. Utilizzando il materiale d’archivio e quello inedito, viene raccontata in modo intimo la storia di Kusama, attraverso le sue stesse parole e le toccanti interviste a direttori di musei, galleristi, curatori, critici, collezionisti, amici e collaboratori. Esito di oltre un decennio di attività della regista, il documentario getta una nuova luce su una protagonista assoluta dell’arte contemporanea del Novecento e della nostra epoca. Giovedì 11 ore 21.15 Venerdì 12 ore 21.15 Sabato 13 ore 21.15 Domenica 14 ore 21.15 Lunedì 15 ore 21.15 VOST Martedì 16 ore 21.15 VOST VOST = versione in lingua Inglese con sottotitoli in Italiano

11/04/2019 16:13:42 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Alla Rocca di Umbertide la mostra 'Artisti colombiani in Italia'

Sabato 13 Aprile alle ore 17 verrà inaugurata alla Rocca di Umbertide la mostra “Artisti colombiani in Italia”, ampia panoramica sulla produzione di alcuni tra i più significativi esponenti della scena artistica contemporanea del Paese sudamericano che vivono in Italia. Questi gli artisti colombiani che espongono in questa occasione: Francisco Gaona, Fanor Hernández Ordóñez, Rubén Martínez, Lucía Italia Morana, Juan Eugenio Ochoa, Andrés Pardo Gómez, Natalia Pontón, Mauro Federico Romero Bayter, Natalia Triviño Lozano, Lalula Vivenzi. La mostra, curata dal critico Giorgio Bonomi, non ha per base una teoria estetica particolare, ma vuole documentare in maniera plurale la presenza di parte della creatività colombiana così come possiamo trovarla in Italia, quindi senza preclusioni di tipo ideologico o soggettivo. Sono questi, infatti, artisti, uomini e donne, di diverse generazioni e di differenti pratiche. Sono pittori, scultori e fotografi, con poetiche figurative ed astratte, che possono dare un panorama per quanto possibile, nonostante il numero limitato, ampio e completo delle varie forme espressive contemporanee. L'evento si inserisce nell'ambito dell'iniziativa “Umbertide incontra la cultura colombiana”, organizzata dall'assessorato alla Cultura del Comune di Umbertide, in collaborazione con Ambasciata di Colombia in Italia, il Consolato Generale di Colombia a Roma, l’Università degli Studi di Perugia (Dipartimento di Lettere - Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne) e Comune di Perugia, che vede una serie di appuntamenti dedicati all'approfondimento di alcuni aspetti della cultura contemporanea colombiana: dalle arti visive alla letteratura, dalla gastronomia alla lingua spagnola colombiana. La mostra, sarà visitabile fino al 12 maggio con i seguenti orari: dal martedì alla domenica: 10:30-12:30 / 16:30-18:30; lunedì chiuso. La stagione espositiva della Rocca proseguirà, quindi, dal 18 maggio al 23 giugno con la collettiva “Figure e immagini”. L'evento, curato da Giorgio Bonomi, è dedicato ad affermati artisti cosiddetti “figurativi”: Tino Stefanoni, Marcello Scuffi, Stefano Di Stasio, Paola Gandolfi, Gianmarco Montesano, Bruno Ceccobelli, Ugo Nespolo, Mark Kostabi, Luca Alinari, Franco Beraldo, Alex Pinna, Paolo Migliazza. Dal 29 giugno al 9 settembre la Rocca ospiterà “Ambiguità della percezione”, dell’artista triestino Sandi Renko. L'evento è curato sempre dal professor Bonomi in collaborazione con FerrarinArte. Dal 14 settembre al 13 ottobre sarà la volta di “Forme dell’interpretazione”. La mostra nasce dalla riflessione formale che quattro artisti (Edoardo Cialfi, Lorenzo Di Loreto Uccellini, Michael Morris, Claudio Parrini), di diversa estrazione culturale ed artistica, hanno svolto sulla realtà attuale. Spazio e arte intervengono nella mostra “4Stress” (visibile dal 19 ottobre al 24 novembre) attraverso le opere di 4 artisti molto diversi tra loro: Giulia Manfredi, Antonio Massarutto, Massimiliano Poggioni e David Pompili. La stagione espositiva alla Rocca si concluderà con “Tre artiste 2” (curata da Bonomi e in programma dal 30 novembre al 22 dicembre), con la quale la scultrice Tonina Cecchetti, la pittrice Lucilla Ragni e la fotografa Adriana Festa offrono uno spettro ampio dell’arte contemporanea, dalla figurazione all’astrazione, alla fotografia d’arte.

11/04/2019 15:54:01 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano A Umbertide il convegno sui disturbi del comportamento alimentare 'L'anima ha bisogno di un luogo'

Sabato 13 aprile, alle ore 9.30, presso la Fabbrica Moderna (Fa.Mo.) di Umbertide si svolgerà un convegno promosso da Assofarm Umbria (associazione che rappresenta i servizi farmaceutici gestiti direttamente dai Comuni e le società che gestiscono le farmacie pubbliche) che affronterà il delicato tema dei disturbi del comportamento alimentare (DCA) dal titolo “L'anima ha bisogno di un luogo”. Il progetto prevede una serie di incontri che hanno avuto inizio a partire dal 6 aprile e che si concluderanno l'8 giugno 2019, a cura delle farmacie pubbliche dell'Umbria aderenti ad Assofarm ed è stato realizzato in collaborazione con il Centro DCA Palazzo Francisci di Todi, diretto dalla dottoressa Laura Dalla Ragione. “L'anima ha bisogno di un luogo” nasce per sensibilizzare l'opinione pubblica, facendo conoscere la frequenza, le caratteristiche e le gravi conseguenze che questi disturbi possono avere per la salute fisica e psicologica di chi ne soffre. Tutto questo al fine di creare una rete di competenze verso chi è colpito da DCA, personalmente o in famiglia, per combatterne il disagio relazionale, il senso di abbandono e sconfiggere l'omertà che spesso accompagna questi disturbi. L'iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Regione Umbria, dell'Ordine dei farmacisti di Perugia e dei Comuni umbri che gestiscono farmacie pubbliche. Dopo i saluti introduttivi del sindaco di Umbertide, Luca Carizia, prenderà il via l'incontro che sarà moderato dalla vicesindaco Annalisa Mierla. A seguire si succederanno gli interventi del coordinatore di Assofarm Umbria, Virgilio Puletti, della direttrice della Farmacia Comunale 2, Luisella Selvi, della psichiatra e responsabile del Centri DCA della Usl Umbria 1, Laura Dalla Ragione e della coordinatrice dell'ambulatorio DCA, Francesca Rossetti. Al termine della proiezione di un video con delle testimonianze di pazienti, prenderanno la parola le dirigenti scolastiche Gabriella Bartocci (I Circolo-Istituto comprensivo Umbertide-Montone-Pietralunga), Franca Burzigotti (Campus “Leonardo Da Vinci) e Angela Monaldi (II Circolo). Seguirà l’intervento del presidente della Fondazione Mòveo, Paolo Arcelli. Infine verrà lasciato spazio a un dibattito aperto.

09/04/2019 13:04:01 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Volley serie D: nella trasferta di Foligno prevalgono le padrone di casa

Foligno – La penultima trasferta dei playoff era forse l’ultima occasione per centrare l’obiettivo della promozione. Certo, dopo l’andamento altalenante delle partite precedeneti, l’imperativo era vincere. Cosa certamente alla portata della squadra di Maddalena Rosi, che nel corso della regular season, al netto di qualche comprensibile pausa, aveva dimostrato di avere le carte in regola per fare il salto di categoria. Dimostrazione data nonostante le assenze per infortuni e per altri motivi avessero complicato il percorso. A Foligno … come volevasi dimostrare, non potevano non pesare le assenze di Ottaviani, di Palazzetti e di Rometti, che hanno costretto la seconda palleggiatrice Fiorucci a secendere in campo nonostante un fastidioso risentimento muscolare. Dunque una formazione più che rimaneggiata, che ha imposto scelte a dir poco inusuali, come ad esempio quella di schierare Althea Giulietti con la maglia “normale”. E c’è mancato poco che si arrivasse al tie break, segno che le umbertidesi ce l’hanno messa tutta, peraltro dovendo lottare anche con altre sfortune durante il match.   FOLIGNO PARTE FORTE Al fischio di inizio Umbertide soffre troppo la battuta, soprattutto di Adriani, che mette a segno una serie che scava il solco (9 – 3). A metà set dalla parte delle ospiti Fiorucci avvicenda Sarnari e alcuni buoni attacchi di parimo tempo di Polidori, oltre a un ace della centrale umbertidese, consentono un parziale recupero. Ma il problema è che, senza la posssibilità di avere la punte di diamante della prima linea, l’attacco incide poco e le concusioni di palla bassa non bastano. Il frangente finisce con un significativo 25 a 11. Il secondo set è un po’ la fotocopia di quello precedente. La rotazione iniziale premia ancora il servizio delle padrone di casa, che si portano a + 5 (8 – 3). Per le ospiti si comincia a vedre qualche buon muro, ma è ancora troppo poco e i due aces di Fiorucci e Leveque servono solo a mitigare il punteggio finale, che è ancora nettamente a favore di Foligno (25 – 16).   REAZIONE D’ORGOGLIO Coach Rosi capisce che dave dare una scossa e fin dall’inizio del terzo set fa entrare in campo Althea Giulietti, che “di mestiere” fa il libero, cma che certo potrebbe dare stabilità alla squadra, soprattutto in seconda linea. Fiorucci rimane in campo e a metà frazione c’è la svolta. Al palleggio va proprio Fiorucci, mentre Ubaldi, che peraltro ha inizato la sua carriera come attaccante, viene utilizzata come opposto. E’ proprio Ubaldi a mettere a segno qualche buon attacco, che consente di recuperare lo svantaggio (da 17 – 11 a 19 – 15). Althea Giulietti va al servizio sul 21 – 17 e mette a segno un’ottima serie. Foligni rimarrà a 22 e saranno proprio le battute di Althea Giulietti a propiziare gli attacchi vincenti che consentiranno alle umbertidesi di aggiudicarsi il parziale (22 – 25). Il quarto paziale apre proprio con un ace di Althea Giulietti. Poi Umbertide mette as egno un break con il mani out di Ercolani (1 – 3). Foligno recuoera e pareggia (6 – 6) e a quel punto, su un suo attacco da posto 2, l’arbitro decreta il punto a favore della padrone di casa, ma l’impressione (forse qualcosa più di un impresione … ) è che la palla sia nettamente out. Forse è l’episodio chiave. Un episodio che mina un po’ le convinzioni delle ospiti, che fatalmente subiscono il contraccolpo e vanno di nuovo sotto (18 – 11). Ma l’orgoglio e la mano ci sono e la squadra di Rosi non ci sta a gettare la spugna, recuperando tutto lo svantaggio a partire dall’attacco di primo tempo di Moretti, completata dall’eccellente serie al servizio di Ercolani, che consente il pareggio con l’ace che vale il 19 a 19. Foligno si riporta avanti (22 – 19), ma tre monster block di Polidori riportano il punteggio in bilico (23 – 22). La partita si decide su un paio di episodi, che senza nulla togliere alle folignati, sarebbero potuti volgere a favore di Umbertide, ma che inesorabilmente decretano la conquista del parziale (25 – 22) e del match a favore delle prime.   SPERANZE E BILANCI Forse è già tempo di bilanci. Già, perché la situazione di classifica è ormai quasi del tutto compromessa. Servirebbe vincere le due prossime partite (in casa contro Tavernelle e a Trevi) aggiudicandosi tutti i sei punti in palio. Ma forse non basterebbe, perché servirebbero incroci di risultati alquanto improbabili. Però srvirà ripartire proprio dalle prosisme due partite, senza piangere sul latte versato e guardando al futuro. Perché se come è più che probabile l’impresa della promozione non riuscirà, si tratterà di guardare al prossimo campionato, quando facendo tesoro (anche) di questa esperienza e possibilmente senza intoppi, l’obiettivo della promozione non sarebbe una chimera.     FOLIGNO VOLLEY – VOLLEY UMBERIDE = 3 - 1 (25-11, 25-16, 22-25, 25-22)   FOLIGNO VOLLEY: Pacilio (C), Falcinelli P., Mancinelli, Adriani, Gaudenzi, Pagnini, Falcinelli F., Gaudenzi, Crescimbene, Mazzicchi S., Mazzicchi G., Trabalza (L). Allenatore: Marco Loreti. Vice allenatore: A. Loreti.  (dati relativi agli scores individuali e altro non disponibili)   VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C) 4, Ercolani 10, Leveque 4, Polidori 14, Moretti 6, Fiorucci 7, Giulietti A. 1, Sarnari, Girelli (L1), Giulietti M. (L2). N.e: Beacci. Allenatore: Maddalena Rosi. (b.s. 9; aces 6; muri 11; errori 24)    Arbitro: Raffaella Medoli

09/04/2019 12:35:59 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Basket A2/F: Magnifica Umbertide, 'La Bottega del Tartufo' stende Bologna 67-64

Rialza la testa con un’impresa sulla corazzata Matteiplast Bologna, La Bottega del Tartufo Umbertide. Ancora una volta le ragazze di coach Contu hanno dimostrato che non esistono avversarie imbattibili. Non era facile vincere dopo due stop in tre partite. Facile infatti non è stato. Le umbertidesi hanno dovuto arrancare per portare a casa i due punti. Le felsinee hanno piazzato un parziale di 18-2 a metà del primo quarto, con la PF Umbertide che sembrava avere già il destino segnato. Giudice e compagne però non si sono arrese e con caparbietà hanno rimontato fino al meno 1. Due triple di Tava hanno portato poi le felsinee sul 38-29 di metà partita. Nella ripresa la mentalità delle bianco-azzurre è apparsa fin da subito diversa rispetto ai primi due quarti. Grazie a Pompei, che ha festeggiato proprio nella giornata di oggi il compleanno, Umbertide ha raggiunto il pareggio a quota 45 a 1:47 dalla fine del terzo periodo. La quarta frazione è stata invece vietata ai deboli di cuore, con le squadre che si sono inseguite fino all’ultimo, con D’Alie che ha sbagliato la tripla dell’eventuale pareggio. La Bottega del Tartufo Umbertide può così festeggiare l’ennesima impresa in questa meravigliosa stagione. Risultato finale di 67-64 con la PFU che raggiunge quota 34 punti in classifica e mantiene il già confermato settimo posto. Attimi di apprensione per Beatrice Olajide, che è dovuta uscire dal parquet accompagnata dai sanitari, a causa di un contatto all’anca, ma gli esami radiologici hanno dato esito negativo. Speriamo di recuperare la nostra giocatrice per la prossima partita. Ancora una volta menzione d’onore per il pubblico umbertidese, numeroso e caloroso. Ora le ultime tre partite della regular season con le trasferte di Roma contro Athena di domenica 14 Aprile e Campobasso Mercoledì 24. Ultima di campionato sabato 27 aprile alle 20:30 al Pala Morandi contro La Spezia. A Maggio sarà tempo di playoff.   La Bottega del Tartufo Umbertide vs Progresso Matteiplast Bologna 67-64 (11-22, 29-36, 47-47)   LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE: Pompei 7, Giudice 19, Riccioni ne, Prosperi 12, Spigarelli 2, Albanese, Cvitkovic 17, Moriconi 5, Paolocci 3, Olajide 2. Allenatore: Alessandro Contu. Vice: Michele Crispoltoni. PROGRESSO MATTEIPLAST BOLOGNA: D’Alie 12, Cordisco 1, Tassinari 12, Dall’Aglio, Tava 16, Meroni 6, Tridello 4, Storer, Prisco, Grandini, Nannucci 7, Rosier 6. All. Giroldi. 

09/04/2019 12:25:47 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy