Categorie

Attualità » Primo piano Sicurezza, nuove telecamere di lettura targhe alla rotatoria di via Morandi

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di installazione delle nuove telecamere di lettura targhe presso la rotatoria posta in via Morandi all’intersezione con via Martiri della Libertà dove all’inizio di giugno erano state montate le telecamere di contesto. Grazie a questi moderni strumenti è stato possibile monitorare ulteriori 8mila transiti in più rispetto ai giorni precedenti, con un’ottima visione a colori dei luoghi presidiati.   L’investimento nelle telecamere evidenzia l’importanza della sicurezza urbana per l’Amministrazione comunale che ha puntato sulla modernizzazione e sulla strumentazione tecnologica a tutela dei cittadini. Proprio per migliorare la sicurezza cittadina il sindaco Luca Carizia e all’assessore alla Polizia Locale e al Personale Francesco Cenciarini comunicano che "a breve verrà pubblicato il bando di concorso per l’assunzione di due nuovi agenti per implementare il Corpo della Polizia Locale la cui importanza si è resa ancora più evidente durante il lockdown e durante la gestione della pandemia. Presto - proseguono sindaco e assessore - la Polizia Locale verrà dotata anche di un veicolo allestito a stazione mobile che consentirà un più funzionale servizio di viabilità in particolare in occasione dei sinistri stradali" .   Infatti molti incidenti sono stati anche ricostruiti grazie alle telecamere installate nei vari punti della città consentendo anche di identificare conducenti allontanatisi dal luogo del sinistro.   Anche la lotta al vandalismo e all’abbandono dei rifiuti ha visto le telecamere come preziosi strumenti per l'identificazione dei responsabili. "Per questo motivo - rendono noto il sindaco Carizia e l'assessore Cenciarini - si sta lavorando all’installazione delle nuove telecamere di videosorveglianza anche in piazza Matteotti, in modo da monitorare l’area sia in occasione degli eventi pubblici, sia per eventi tradizionali come il mercato cittadino, l’attività dei pubblici esercizi e degli esercizi commerciali presenti al centro storico".                

28/06/2021 12:08:49 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Nuove sedi provvisorie per la Scuola primaria di Niccone e nido comunale d'infanzia 'Il Ranocchio'

L'Amministrazione Comunale ha individuato, all'interno del complesso “La Fornace” situato del capoluogo, in seguito a manifestazione di interesse e di successivi sopralluoghi tecnici, la sede provvisoria per le necessità della scuola primaria Niccone e per il nido d'infanzia comunale “Il Ranocchio”. Questa destinazione sarà una sede provvisoria per una duplice necessità: la scuola primaria di Niccone, in quanto prossimamente sarà oggetto di interventi di ristrutturazione e ampliamento, e l'asilo nido comunale “Il Ranocchio”, che a fronte delle normative anti-Covid ha la necessità di nuovi e più ampi spazi.   Nel mese di luglio saranno terminati i traslochi al fine di consentire la riapertura a settembre come da calendario scolastico. Le caratteristiche principali dei nuovi spazi sono ampie metrature per le future classi e collegamenti diretti ai giardini privati, oltre a spazi d'accesso coperti e circoscritti da utilizzare per laboratori all'aperto. Oltre agli spazi dedicati alla didattica saranno presenti tutti i servizi necessari per le due scuole al fine di rendere il servizio completo e ben organizzato. Dal punto di vista didattico e pedagogico, la scelta della nuova ubicazione, permetterà di non disperdere le classi sia della primaria del Niccone che del nido comunale, facendole restare unite consentendo così ai bambini di continuare a vedersi e frequentarsi, insieme alle loro insegnanti.   Affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore all'Istruzione, Alessandro Villarini: “Considerato l'imminente avvio dei lavori di ristrutturazione della scuola primaria di Niccone e in attesa di ricostruire un nuovo nido d'infanzia comunale di proprietà legato a finanziamenti pubblici tramite partecipazione a bandi, la scelta adottata temporaneamente ci sembra la migliore sotto tutti i punti di vista. Da una parte perché insegnanti, educatrici, collaboratori scolastici e bambini avranno spazi più ampi per l'apprendimento della didattica, dall'altro perché consente a tutti loro di restare insieme in un unico edificio”.      

27/06/2021 11:41:20 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Donne Insieme: domenica 27 giugno un incontro sui disturbi alimentari

Un’estate a favore di una ritrovata serenità, un’estate all’insegna della cultura ma anche, perché no, dello svago, del divertimento e soprattutto dello stare insieme. Si torna finalmente a parlare di estate con l’Associazione Donne Insieme dtp che presenta un programma per i mesi estivi fatto di una serie di eventi che hanno come tema fondamentale quello della rinascita.   “RinasciAMO” è infatti il titolo della rassegna, “un titolo scelto non a caso. - dicono le Donne dell’Associazione - Abbiamo volutamente deciso insieme questo titolo a significare innanzitutto la voglia che ognuno di noi ha di ritornare ad una vita normale dopo la pandemia ma RinasciAMO sta anche ad indicare come sia possibile poter rinascere dopo un qualsiasi evento negativo che si è stati costretti ad affrontare e che ci ha cambiato la vita".   Uno stimolo positivo con una visione ottimistica della vita, è questo il messaggio che l’Associazione vuole dare. Dopo un periodo come quello passato è necessario guardare al futuro con spirito favorevole, costruttivo e gli eventi che verranno messi in campo si riferiscono proprio a questo: ricostruire, rinnovare e rinnovarsi, rinascere da un passato che ci lasciamo alle spalle per guardare con entusiasmo al futuro.   Per la realizzazione di tali eventi Donne Insieme ha stretto una collaborazione con L’Associazione Curvy Pride di Bologna, associazione nata nel 2013 da un gruppo di 100 donne che ha manifestato in piazza maggiore a Bologna realizzando la scritta umana Curvy per dare un messaggio importante: essere orgogliosi di avere un corpo morbido, affermare il diritto ad un’idea di bellezza che non discrimini e non crei modelli irraggiungibili e dannosi e soprattutto essere in armonia con se stessi. Il primo degli eventi promossi dall’Associazione Donne Insieme dtp, patrocinato dal Comune di Umbertide, si terrà domenica 27 Giugno presso i giardinetti adiacenti al bar Antico Caffè Giardino.   “Come rinascere dal disturbo alimentare” il titolo dell’incontro, una testimonianza diretta di chi ha vissuto i problemi legati ai disturbi alimentari raccontandosi a 360 gradi. L’appuntamento è quindi per domenica 27 giugno ore 19 presso i giardinetti adiacenti all’Antico Caffè Giardino con Melania Pericolini (Curvy Pride), Ilenia Petrini (Donne Insieme dtp) e con la collaborazione della Nuova Scuola Popolare di Musica- Associazione d’Arte e cultura musicale. 

25/06/2021 12:27:30 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Domenica 27 giugno torna la Marcia per la Pace Serra-Penetola

Domenica 27 giugno torna la Marcia per la Pace Serra – Penetola, iniziativa promossa dal Coordinamento per la Pace Umbertide Montone Lisciano Niccone, con il patrocinio dei Comuni di Umbertide, Montone e Lisciano Niccone, in collaborazione con numerose associazioni del territorio e con il prezioso supporto dell’Anpi, per commemorare le vittime degli eccidi nazifascisti che colpirono la comunità umbertidese 77 anni fa. L’evento è stato presentato ieri sera presso il Club Cremona da Giuseppina Gianfranceschi del Coordinamento per la Pace, insieme a rappresentanti delle associazioni che vi hanno aderito.   “A 60 anni dalla prima Marcia della Pace Perugia-Assisi vogliamo rinnovare il nostro impegno per diffondere il pensiero di Aldo Capitini – ha affermato Giuseppina Gianfranceschi - . Il rifiuto della guerra, la giustizia sociale, la solidarietà, i diritti umani per tutti, sono pilastri da cui si può trarre forza per spingersi oltre a sensibilizzare tutti affinché venga custodita la vita delle persone e del mondo che ci circonda e si ottenga la smilitarizzazione di Oriente e Occidente.   Organizzando la Marcia del 27 giugno diamo avvio ad un percorso di preparazione della prossima Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità che si svolgerà il 10 ottobre con il motto di don Milani “I Care”. Per la comunità umbertidese la Marcia Serra – Penetola sarà l’occasione per commemorare le vittime degli eccidi nazifascisti, per dire no alla guerra e sì alla pace ma anche per ritrovarsi, un po' più vicini, dopo un anno e mezzo di pandemia.   Marciare oggi insieme significa ritrovare lo spirito unitario che permise a persone di orientamenti, ideali e appartenenze politiche diverse di lottare per la pace e la libertà, di scrivere la Costituzione, costruire l’Europa e sancirne i valori fondamentali che sono la democrazia, la giustizia sociale, la realizzazione dei diritti umani, il ripudio della guerra, il rispetto di tutti, quindi la pace”.     Il programma si aprirà alle 9 con la santa messa officiata da don Gaetano Bonomi Boseggia a Serra Partucci dove a seguire verranno commemorate le vittime con la deposizione delle corone.   Alle ore 9,45 è prevista la partenza della marcia fino all’arrivo presso il Club Cremona (Piattaforma) intorno alle 11,15 con la Banda cittadina che allieterà il percorso con la sua musica.   Da qui poi i partecipanti si sposteranno in auto presso Penetola per poi percorrere a piedi il tratto che conduce al casolare dove avvenne l’eccidio per la commemorazione delle vittime e la deposizione delle corone.   A causa dell’emergenza Covid non è stato possibile organizzare i trasferimenti tramite mezzi pubblici pertanto i partecipanti dovranno organizzarsi autonomamente; è inoltre previsto l’utilizzo della mascherina ed è consigliato un abbigliamento comodo visto che parte del percorso si svolgerà su strade bianche di campagna.   Durante la marcia la Sezione soci Coop di Umbertide metterà a disposizione bottiglie di acqua. Al termine della marcia i partecipanti potranno pranzare al prezzo di 20 euro presso i ristoranti che hanno aderito all’iniziativa.

25/06/2021 12:19:59 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Motamicizia, pronta a partire la quattordicesima edizione: un fine settimana all'insegna del mototurismo tra Umbria e Marche

Sono cento i centauri che prenderanno parte alla quattordicesima edizione di "Motamicizia", manifestazione organizzata dall'associazione umbertidese Motociclisti Non Agitati in collaborazione con MG Mencarelli Group e patrocinata dal Comune di Umbertide, dal Comune di Fermignano e dalla Proloco di Fermignano. Main sponsor dell'evento sono MC Saldobrasatura, MC System e Por - Micucci System Srl. Si comincia venerdì 25 giugno, per poi proseguire sabato 26 e domenica 27 per tre giornate all'insegna del motorismo tra Umbria e Marche. I centauri che prenderanno parte alla manifestazione, che si svolgerà nel pieno rispetto delle regole anticontagio, provengono da Puglia, Campania, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Veneto e Trentino Alto Adige.   La tre giorni inizierà venerdì 25 giugno a Gubbio, presso Villa Montegranelli con le iscrizioni dei partecipanti, le registrazioni e la consegna dei gadget. Sabato 26 alle 9.15 è invece prevista la partenza dei centauri per il "Motogiro Marche" che vedrà toccate Fermignano e le Grotte di Frasassi. Infine, domenica 27, da Umbertide in piazza del Mercato ai piedi della Rocca alle ore 9.00 è fissata l'accoglienza dei partecipanti. Al termine di una colazione offerta all'interno della sede dei Motociclisti Non Agitati, prenderà  il via alle ore 10.00 il "Motogiro Umbria", durante il quale saranno toccate Umbertide, Montone, Pietralunga e Mocaiana. La manifestazione si concluderà alle ore 13.00 con il pranzo dei saluti che si svolgerà al circolo di Pian d'Assino.        

24/06/2021 12:54:27 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Uffici postali nelle frazioni, l'Amministrazione Comunale scrive a Poste Italiane

Far tornare a operare in pieno regime gli uffici postali delle frazioni del Comune di Umbertide come in epoca pre Covid e richiesta di installazione di un Postamat negli sportelli periferici presenti nel territorio: questo è quanto richiesto tramite comunicazione ufficiale dal sindaco Luca Carizia ai vertici di Poste Italiane per far tornare e rendere ancora più efficiente i servizi postali nelle frazioni del territorio comunale umbertidese. “In considerazione della piena ripresa delle attività dopo le chiusure – dice il sindaco - e alle riduzioni imposte dalla pandemia, visto che tutte le attività con l'arrivo della Zona Bianca sono tornate a operare dopo mesi difficili, le nostre richieste avanzate a Poste Italiane sono state formulate per venire incontro ai nostri concittadini e a tutto il tessuto economico, commerciale e imprenditoriale di tutto il territorio comunale”. “La richiesta di installazione nelle frazioni del Comune di Umbertide di uno sportello di Postamat – prosegue il sindaco - arriva in considerazione della costante richiesta che sono pervenute da comunità caratterizzate da zone industriali e commerciali di rilevante importanza. Abbiamo inoltre rinnovato la richiesta di ripristino di tutti gli sportelli di Poste Italiane nelle frazioni ad orari pre Covid come attualmente avviene nel capoluogo”. “La collaborazione tra il Comune di Umbertide e Poste Italiane ha sempre portato benefici per la nostra collettività – conclude il sindaco – Anche in questo caso auspichiamo che la sinergia con l'azienda possa portare i suoi frutti. L'accoglimento di queste rilevanti istanze da parte dell'azienda rappresenterebbe una ulteriore dimostrazione di vicinanza da parte di un servizio fondamentale per gli abitanti delle frazioni, per tutto il sistema economico e commerciale che funge da stimolo per tutto il settore dello sviluppo umbertidese”.                  

18/06/2021 18:12:00 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy