Attualità » Primo piano Il 2 marzo riapre al pubblico in piena sicurezza la Biblioteca Comunale

Da martedì 2 marzo la Biblioteca comunale di Umbertide riaprirà al pubblico nel rispetto delle misure precauzionali di contenimento per contrastare la diffusione del virus Covid-19. L'accesso al servizio è possibile solo tramite prenotazione telefonica al numero 075.9414256. Gli orari di apertura saranno i seguenti: il lunedì, il martedì, il mercoledì, il giovedì e il venerdì la mattina dalle 9 alle 13 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30; il sabato dalle 9 alle 13. E' obbligatorio indossare la mascherina all'interno dei locali per tutta la durata della permanenza all'interno della Biblioteca. Prima di accedere alla struttura si devono disinfettare la mani e compilare l'apposito modello di autodichiarazione. Deve essere mantenuta la distanza di sicurezza di almeno 1,50 metri. Questo il riepilogo delle attività che si possono svolgere presso la Biblioteca: prestito e restituzione libri e DVD; studio e consultazione individuale; uso postazioni internet; informazioni bibliografiche anche per telefono ed email; iscrizione ai servizi e a MediaLibraryOnLine; fotocopie esclusivamente per materiale della Biblioteca. Non è possibile svolgere studio di gruppo. E' disponibile anche l'indirizzo mail biblioteca@comune.umbertide.pg.it. La disponibilità massima delle postazioni fisse per lo studio da svolgersi in maniera individuale presenti all’interno della biblioteca, per un numero totale di 15 unità, è determinata nel seguente modo: 13 postazioni per lo studio al tavolo e 2 postazioni internet. In contemporanea all’attività di studio è ammesso l’ingresso di una persona alla volta (per un massimo di 30 minuti di tempo), previa prenotazione telefonica, per prestiti e restituzioni. Si informa che per l'accesso allo Spazio Ragazzi (da 0 a 14 anni) può essere ammesso anche un genitore per accompagnare il minore. Per quanto riguarda lo studio e la consultazione individuale di materiale è obbligatoria la prenotazione telefonica che deve essere effettuata entro l'orario di apertura del turno precedente (la mattina per il pomeriggio e il pomeriggio per la mattina successiva).

01/03/2021 17:51:51 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Umbertide a Petrelle “progetto resilienza” , piano di intervento concluso e servizio elettrico potenziato

In riferimento alle segnalazioni sul servizio elettrico a Petrelle, nel territorio comunale di Umbertide, E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, precisa che si tratta di interventi fatti nell’ambito del “Progetto Resilienza” attraverso cui l’Azienda elettrica sta dotando il sistema elettrico territoriale di linee più resistenti, efficienti e automatizzate. Si tratta di investimenti importanti che hanno visto i tecnici di E-Distribuzione impegnati tra novembre e dicembre 2020 nell’attività di restyling completo di linee e cabine dell’area. E-Distribuzione segnala, peraltro, che alcune operazioni si sono rese urgenti in seguito al danneggiamento degli impianti da parte di terzi. L’ultima fase dei lavori, consistente nel completamento degli interventi di resilienza e dell’attivazione definitiva del nuovo assetto di rete potenziato, si è conclusa in questo mese di febbraio. Gli interventi sono sempre stati segnalati attraverso affissioni nelle zone coinvolte. Adesso il piano di potenziamento è concluso ed il servizio elettrico dovrebbe risultare più continuo e di qualità per la cittadinanza. E-Distribuzione si scusa per eventuali disagi e ringrazia per la collaborazione il Comune di Umbertide ed i cittadini. Nel perimetro comunale di Umbertide, E-Distribuzione ha eseguito recentemente anche altri interventi di manutenzione e potenziamento, come la sostituzione di sostegni e il rinnovo di apparecchiature elettriche nelle zone di Badia di Montecorona, Borgo Baraglia e in altre località, sempre in chiave di innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale per offrire un servizio elettrico efficiente. La società elettrica informa, inoltre, di aver già provveduto per questo periodo particolare a circoscrivere i lavori, che richiedano un’interruzione temporanea del servizio elettrico, alle sole situazioni urgenti e non procrastinabili. A questo proposito E-Distribuzione precisa che, per i lavori di stretta necessità, vengono sempre effettuati tutti i bypass possibili per assicurare l’alimentazione elettrica alla maggior parte delle utenze durante le operazioni. Tuttavia, per ragioni di sicurezza determinati interventi devono essere eseguiti in orario giornaliero e in assenza di tensione; questo tipo di attività è comunque ridotto alle sole circostanze illustrate sopra. E-Distribuzione ricorda che per segnalazioni e guasti è utile contattare 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) dell’utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile registrarsi a e-Notify (https://www.e-distribuzione.it/servizi/Pratiche-e-comunicazioni/e-notify.html), il servizio che consente di ricevere da E-Distribuzione ​comunicazioni e avvisi tramite sms, email o telegram su eventuali interruzioni di corrente per lavori programmati previsti nell'area geografica in cui si trova la propria fornitura, sullo stato di avanzamento delle pratiche o su interventi di tecnici in loco. È possibile, infine, ricevere informazioni sui canali social facebook e twitter E-Distribuzione nonché sul sito www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.  

25/02/2021 15:48:40 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Un webinar sulla diffusione in rete di immagini intime: questa sera nuovo appuntamento dell'Ass. Donne Insieme

Terzo appuntamento della rubrica on line “Verso una società gentile: l’inizio di una rivoluzione” curato dall'Associazione Donne Insieme- dalla tua parte. L’argomento che verrà affrontato questa volta è alquanto singolare e complesso ma soprattutto si tratta di un tema di cui purtroppo si parla ancora poco nonostante sempre più spesso si verifichino episodi riconducibili ad esso.  Diffusione in rete di immagini intime. Soluzioni di confine tra privacy negata e società gentile. Questo il titolo di questo nuovo incontro.  Partendo dal presupposto che in una società gentile, in cui si ambisce all’ascolto ,alla presa in carico dell’altro, all’empatia, alla cura di se stessi e del prossimo non si possono considerare solo gli avvenimenti positivi, idealistici ma anche quelli più spinosi e scomodi, con l’incontro di questa sera l’associazione si propone di trattare questo argomento mettendo al centro sempre il filtro della gentilezza: parlare del problema in maniera propositiva,creando opportunità, nuove realtà, cercando di analizzare dal di fuori quegli accadimenti sociali che minano alla serenità di ognuno e al nostro vivere in comunità. Si approfondirà il tema sia da un punto di vista prettamente tecnico e informativo sia da un punto di vista più umano, sociologico, puntando l’attenzione anche e soprattutto all'educazione all’affettività.  Ad intervenire: Barbara Mischianti, Avvocato e Docente di diritto, Simona Materia, Sociologa del Diritto e insegnante, Alessandro Drago della divisione Anticrimine della Questura di Perugia. Modererà la discussione Emanuela Filippelli, trainer e consulente risorse umane CREO.  L’appuntamento quindi è per questa sera, giovedì 25 febbraio ore 21 sulla pagina “Donne Insieme “

25/02/2021 11:48:33 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Controlli Covid in Altotevere: sanzioni a Città di Castello e Umbertide

Negli ultimi giorni si sono intensificati i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello in materia di rispetto delle prescrizioni conseguenti all’epidemia da coronavirus. In particolare, l’attenzione dei militari si è incentrata sul territorio di Città di Castello con l’ausilio delle Squadre di Intervento Operativo del 6° Battaglione Carabinieri Toscana di Firenze, nonché sul territorio di Umbertide con il contributo di personale dell’Esercito del Raggruppamento “Umbria-Marche” di Foligno, impiegato nell’operazione “Strade Sicure”, dove, complice anche il bel tempo degli ultimi giorni, è notevolmente aumentato il numero di persone per strada. Sono state diverse le sanzioni contestate, in particolare nello scorso week end; così come sono state tante le giustificazioni addotte dalle persone controllate, molte delle quali, soprattutto nelle giornate di sabato e domenica, hanno approfittato del clima favorevole per effettuare attività motoria all’aperto.  Tuttavia, ci sono ancora alcune persone che continuano a comportarsi come se non vi fosse alcuna emergenza sanitaria in atto. Sono stati sanzionati dai Carabinieri 6 avventori di un noto bar di Città di Castello che, dopo aver acquistato consumazioni da asporto, si sono comodamente intrattenuti davanti all’esercizio chiacchierando a lungo, interrompendo il raduno solamente all’arrivo dei Carabinieri della Stazione di Trestina che hanno sanzionato tutti i presenti.  Contravvenzioni anche ad Umbertide, dove i militari della locale Stazione hanno sanzionato alcune persone provenienti da altri comuni, così come diverse sanzioni sono state comminate per violazione del coprifuoco in vigore dalla 22 alle 5, come nel caso di due giovani fermati alle 2 della notte tra sabato e domenica dai Carabinieri di Città di Castello, ma anche della donna di origini straniere che la scorsa notte - in preda agli effetti dell’alcool - ha in tutti i modi cercato di avere accesso ad un Bed & Breakfast del centro tifernate ove voleva passare la notte.  

23/02/2021 12:57:11 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy