Attualità » Primo piano LUNA ROSSA E MARTE: UN'ECLISSI DA RECORD SPIEGATA DAGLI ASTROFILI DI 'MIZAR'

Non serve essere degli appassionati di astronomia per capire che domani, venerdì 27 luglio, il cielo ci regalerà uno spettacolo più unico che raro. La Luna si tingerà di rosso per 103 minuti e potremo osservare l'eclissi totale più lunga del secolo. E non finisce qui, perchè Marte, trovandosi nella posizione opposta al Sole rispetto alla Terra, sarà molto più luminosa del solito. Un evento da non perdere che merita di sicuro un approfondimento. Per questo ci siamo rivolti alla locale Associazione astrofili "Mizar", che per l'occasione ha organizzato una serata osservativa nella splendida cornice di Montone. Per spiegarci qualcosa di più sull'evento sono intervenuti Andrea Faloci, presidente dell'Associazione e due giovani soci, Andrei Lupu e Giulia Rossi che con il loro spontaneo entusiasmo ci hanno illustrato il fenomeno a cui potremo assistere. «L'evento del 27 luglio coinvolge un'importante opposizione che non avrà euguali fino al 2035 e un'eclissi totale di Luna visibile subito dopo il tramonto in tutta Italia. Due astri rosso fuoco insieme nel cielo estivo sono un'ottima occasione per riprendere l'evento con una fotocamera ed un treppiede oppure dedicarsi semplicemente ad osservare e farsi coinvolgere. Per questo, quella sera, metteremo a disposizione del pubblico, i nostri telescopi, in maniera assolutamente gratuita».  Dove vi troverete di preciso? «Saremo nella suggestiva Montone, nel terrazzo panoramico di Piazza S.Francesco. Un luogo che ci offrirà un'ottima osservazione, sia per la posizione elevata che per il poco inquinamento luminoso che presenta». Cosa sarà possibile osservare precisamente? «Innanzitutto l'eclissi di luna che ci permetterà di vedere la cosidetta "luna di sangue". Il nostro satellite naturale si allineerà in maniera talmente perfetta con la Terra, che il cono d'ombra che questa proiettarà inciderà sulla Luna oscurandola. Ma nonostante venga oscurata completamente, la luna rimarrà comunque visibile assumendo una colorazione rosso cupo. L'effetto è dovuto alla rifrazione della luce solare che attraversa l'atmosfera terrestre in modo radente». Da che ora sarà possibile osservare l'evento? «La totalità dell’evento si svolgerà dalle 19.14 alle 01.30, ma il culmine arriverà alle 22.21 e sarà dalle 21.30 alle 23.12 che potremo osservare l’eclissi vera e propria». E invece Marte? «Nella stessa sera avremo anche Marte da osservare che sarà in opposizione (grande opposizione per la precisione) e vicino al suo perielio, cioè nei punti di minima distanza dal Sole mentre la Terra si trova all'afelio. Il 27 luglio, Marte e Terra si troveranno ad una distanza di circa 0,386 UA contro le 0,676 dell'opposizione all'afelio. In pratica sarà riconoscibile perchè più luminosa e di un particolare colore aranciato e sarà uno dei primi oggetti astronomici visibili nel cielo dopo il tramonto».  E ora spazio alle curiosità. Sfatiamo qualche mito legato alla "Luna di Sangue". «Molti popoli hanno sviluppato fin dai tempi più antichi i propri miti e le proprie leggende riguardo alle eclissi, spesso credendo che esse fossero il presagio di qualche catastrofe naturale o della morte o disfatta di un re. Le lune di sangue sono state a lungo associate anche alle profezie sulla fine del mondo, soprattutto nelle varie religioni. Curiosa è la superstizione degli Inca che credevano che un giaguaro mangiasse la luna durante le eclissi. Gli indigeni allora terrorizzati, temevano che il predatore sarebbe poi tornato sulla terra per divorare anche loro proprio come è accaduto alla luna».  Non ci resta che sperare in un cielo sereno e buona visione a tutti.

26/07/2018 18:51:04 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano DUE NUOVI DEFIBRILLATORI PER UMBERTIDE E PIERANTONIO: GRAZIE A 'REGALA UN BATTITO'

Ci sono voluti due anni ma finalmente anche Umbertide avrà i suoi defibrillatori. La raccolta fondi "Regala un Battito" - portata avanti dall'unione di Informazione Locale, il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Umbertide e il Comitato Croce Rossa di Città di Castello e specificatamente il gruppo di soccorritori di Umbertide - può finalmente dirsi conclusa. 5472 euro, raccolti in poco più di cinque mesi, grazie al buon cuore di organizzatori, associazioni, commercianti e gente comune, sono stati utilizzati per l'acquisto di 3 defibrillatori semiautomatici (DAE) e relative teche per la collocazione esterna. Qualche intoppo burocratico di troppo aveva permesso fino ad ora solo la consegna, a dicembre 2016, nella frazione di Preggio, grazie anche al cospicuo contributo (500 euro) della locale Proloco. Oggi, grazie alla collaborazione dell'amministrazione comunale, anche gli altri due dispostivi salvavita avranno una destinazione. Di comune accordo gli organizzatori, hanno infatti optato per la consegna dei DAE alla giovane Pro-loco di Umbertide e a quella di Pierantonio, che li avranno in gestione. La cerimonia si terrà lunedì 30 luglio, alle ore 18 ad Umbertide, sotto la Rocca, mentre un'ora dopo, alle 19 ci si sposterà nella Piazza di Pierantonio. Ad intervenire il neoeletto Sindaco di Umbertide, Luca Carizia, la Vice Sindaco Annalisa Mierla, Enzo Lepri editore di “Informazione Locale”, Claudio Stoppa responsabile Protezione Civile Umbertide, Francesco Serafini presidente del Comitato Locale Croce Rossa Città di Castello, Ascanio Burzigotti presidente della Pro-Loco Umbertide, Angelo Mierla Presidente della Pro-loco di Pierantonio e i due sacerdoti Don Pietro Vispi e Don Mauro.  

26/07/2018 09:13:50 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Maturità al Campus 'Da Vinci': 17 alunni con 100, 3 lodi e doppio Diploma Italo-Francese per gli studenti del Liceo Linguistico ESABAC

Concluse le fatiche dell’Esame di Stato 2018, L’Istituto Superiore “Leonardo Da Vinci” di Umbertide fa il   bilancio dei risultati e, anche quest’anno, è un successo. Sono, infatti, 17 gli studenti che hanno superato l’Esame di Stato con il massimo dei voti, 100/100, e di questi  3  hanno ottenuto anche la lode. Eccellente anche il risultato ottenuto dagli studenti del Liceo Linguistico che,  per la prima volta nella storia dell’Istituto, hanno sostenuto oltre le tre prove dell’Esame di Stato italiano anche una quarta prova per conseguire il prestigioso Diploma Francese (Baccalauréat).  Ben 16 studenti hanno raggiunto l’ obiettivo del doppio Diploma avendo superato la quarta prova scritta di Storia in lingua francese e la prova scritta e orale di Lingua e Letteratura francese:un importante traguardo per il quale gli studenti del Linguistico hanno profuso un impegno davvero encomiabile per un intero triennio, guidati dai loro docenti.  Infatti , dal 2015 il Campus “L. da Vinci” ha ottenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione l’autorizzazione ad attivare il Progetto ESABAC, un percorso d’eccellenza di bilinguismo che permette agli studenti italiani di conseguire il Baccalauréat, un Diploma  che dà accesso all’università in Francia al pari degli studenti francesi.  .   Tornando alla sintesi dei risultati degli Esami di Stato si sottolinea, oltre il fatto che tutti i 168 alunni lo hanno superato, l’alta percentuale degli alunni con votazioni d’eccellenza, tra 90 a 100, che si attesta al 22% per l’intero Istituto, con punta massima al Liceo Scientifico dove la percentuale è del 46%, cioè circa  la metà degli studenti hanno ottenuto voti tra 90 e 100, 7 di loro proprio 100 e due anche la lode. Altra nota di merito è che gli studenti “più bravi” sono distribuiti su tutti  i sette indirizzi dell’ Istituto, infatti in ognuno di essi si trovano quelli con 100/100 e precisamente: 7 al Liceo Scientifico e due con lode,  4 al Liceo Linguistico e uno con lode, 2 al Liceo delle Scienze Umane, 1 al Liceo delle Scienze Applicate, 1 al Liceo Economico Sociale, 1 all’indirizzo dell’Indirizzo “Meccanica, Meccatronica ed Energia” del Tecnico e uno l’indirizzo “Servizi Commerciali del Professionale. Ecco i ragazzi da cento e lode che saranno inseriti anche nell’ Albo Nazionale delle Eccellenze:  Ciaccini Luca e Renzini per lo Scientifico, Parisi Elisa per li Liceo Linguistico che ha ottenuto anche il Diploma  francese, mentre gli studenti che hanno ottenuto una votazione di 100/100 sono: Alunno Matteo, Ferrara Alex, Fratta Gaia, Giulioni Aurora, Pazzi Giorgia per lo Scientifico, Guardabassi Marco per le Scienze Applicate, Millington Caroline, Pucci Elisa per il Linguistico che hanno ottenuto anche il Diploma francese, Cavalaglio Chiara e Minni Caterina delle Scienze Umane, Ciocchetti Dalida dell’Economico Sociale, Dominici Alessia dei Servizi Commerciali del Professionale e Pinzagli Alessio del Tecnico.  Ecco i   16 studenti e studentesse del Liceo Linguistico ESABAC che hanno ottenuto nella stessa sessione il doppio diploma, quello italiano e il Baccalauréat francese: De Angelis Veronica, Fragrassi Ilaria, Lazzaro Lavinia, Masini Alice, Millington Caroline, Nazaret Andreea Liviana, Parisi Elisa, Pauselli Martina, Pollo Beatrice, Pucci Elisa, Sakhi Aicha, Salvoni Sara, Santarelli Valentina, Sivo Alessandro, Adriani Giulia, Conti Giulia, Galletti Ludovica, La Rocca Gaia, Pieroni Chiara, Sabatini Chiara, Selvi Anna, Selvi Lavinia, Tizzi Arianna, Vignati Viola. Per la consegna dei loro prestigiosi Diplomi è stato invitato l’ Ambasciatore Francese, come ospite d’onore presso il Campus Da Vinci che dedicherà una speciale occasione all’ evento. “Mi complimento con i ragazzi che hanno sostenuto con impegno  le prove d’Esame conseguendo tutti il Diploma, in molti casi con eccellenti risultati e comunque cercando di far emergere il meglio della loro preparazione. Un particolare plauso va ai numerosi alunni che hanno raggiunto la votazione massima, la lode e agli studenti del Liceo Linguistico che hanno conseguito, oltre il Diploma italiano il famoso Baccalauréat francese. Oltre al fatto che esso consente l’immediato accesso alle Università francesi, va considerato che la Francia è il secondo partner economico dell’Italia, con oltre 1000 imprese francesi nel nostro Paese e 1000 imprese italiane Oltralpe. Per un giovane Italiano, conoscere la lingua e la cultura francese rappresenta, quindi, un’interessante prospettiva professionale sul mercato del lavoro italo-francese o francofono” ha dichiarato la Dirigente Scolastica dell’Istituto “Leonardo Da Vinci”, Franca Burzigotti, sempre attenta a cogliere le migliori opportunità formative per i propri studenti. Analizzando indirizzo per indirizzo i risultati di questo anno scolastico e confrontandoli con il trend degli ultimi anni registrato dal RAV (Rapporto di Autovalutazione d’Istituto, consultabile sul sito della scuola www.campusdavinci.gov.it) che pone gli esiti agli Esami di Stato degli studenti del Campus Da Vinci molto al di sopra della media della provincia di Perugia, dell’Umbria e dell’Italia, si può star sicuri che il trend continuerà ad essere positivo a conferma dell’eccellenza della qualità formativa dell’ Istituto umbertidese.

26/07/2018 09:08:35

Notizie » Politica Armi alla Polizia Municipale, le parole del sindaco Carizia e dell'assessore Cenciarini

“Umbertide ha bocciato sonoramente la politica becera, quella fatta di tante chiacchiere e poche azioni, quella politica così vicina al sistema e lontana dai cittadini: le accuse di Umbertide Cambia e del Pd, ormai sempre più in sintonia, non trovano dunque riscontro nella realtà”: Francesco Cenciarini, assessore alla Polizia Municipale in quota Lega risponde così alle accuse dell’opposizione che vedono nella maggioranza “il governo del trasformismo”. “E’ un mese che siamo al Governo della città e già possiamo vantare piccoli ma importanti traguardi - prosegue l'esponente del Carroccio -, quelli che i cittadini hanno chiesto alla Lega che ricordiamolo esprime Sindaco e larga parte della giunta. Sono partiti i controlli delle residenze, così come annunciato in campagna elettorale, stiamo avviando l’istituzione di un tavolo semestrale con il nuovo Prefetto al quale presto sottoporremo anche i documenti relativi alla costruzione del centro culturale islamico. Stiamo, inoltre procedendo senza sosta, nell’ascolto diretto delle problematiche cittadine, una tematica assai sconosciuta al Pd e ai suoi nuovi, strani, compagni di avventura. I primi giorni di questa amministrazione – conclude Cenciarini – li festeggeremo con un importante traguardo raggiunto, quello di armare la polizia municipale, un atto dovuto visto che eravamo rimasti uno tra gli ultimi comuni a non aver adottato la procedura, ma allo stesso tempo un atto voluto perché crediamo nella sicurezza cittadina e nel rispetto delle forze dell’ordine che non possono essere considerati ‘impiegati di ufficio’ avendo altre mansioni riconosciute dalla legge. A conferma della nostra tesi vi è la necessità, per le manifestazioni pubbliche, di garantire la presenza di personale armato addetto alla sicurezza e se l’amministrazione comunale non ne è dotata, sarà onere degli organizzatori pagare dei terzi. Umbertide non sarà un far west, questo governo ha fiducia nelle forze dell’ordine e rispetta il loro lavoro, non è semplice passare dalle parole ai fatti, ma è bene che l’opposizione ci si abitui perché questo sarà il governo del cambiamento”. Sulla questione interviene anche il sindaco Luca Carizia: “E’ il primo atto vero ed importante che la cittadinanza aspettava da tempo – afferma il primo cittadino -. Nel nostro programma era uno dei punti essenziali riguardanti la sicurezza. Armare la polizia municipale vuol dire dare agli agenti tutti gli strumenti necessari per far bene il proprio lavoro e svolgere al meglio ogni funzione”.

25/07/2018 15:23:58

Notizie » Politica Questione Calzolaro, Corbucci e Ventanni (Pd): "A quando le ordinanze?"

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dei consiglieri del Partito Democratico, Filippo Corbucci e Matteo Ventanni   La campagna elettorale ormai è finita e il problema del Calzolaro resta. Tra la fine del 2015 e il 2016 l’impianto Splendorini è stato autorizzato a trattare fino a 50mila tonnellate di rifiuti, il doppio di quelli trattati fino a quel momento, con autorizzazione provinciale a seguito della conferenza dei servizi del 6 Novembre 2015, alla quale erano presenti tra gli altri anche l’ex sindaco Locchi e l’assessore Tosti, (ancora oggi in Giunta). Il Pd, che non condivise la scelta dell'amministrazione di partecipare a quella conferenza, presentò successivamente un esposto in Procura, ribadendo la presa di distanza da quello che si è rivelato essere poi un grave errore ai danni dell’abitato. Successivamente la Regione Umbria ha bloccato, con un provvedimento esecutivo nel breve periodo, l’utilizzo di rifiuti organici presso l’impianto Splendorini, anche al fine di rivedere i quantitativi trattati e le tipologie. Quel provvedimento che è stato poi sospeso dal TAR. Visti i disagi arrecati questi anni agli abitanti di Calzolaro, che si sono organizzati con un comitato ed hanno svolto varie azioni a rimedio del caso, come consiglieri siamo a chiedere all’Amministrazione quali iniziative intenda intraprendere nei prossimi giorni (non settimane, mesi o anni). Chiediamo, visto il perdurare della situazione di disagio, se intende controllare il traffico di automezzi passanti per la strada centrale (emettendo eventuale ordinanza che inibisca il passaggio dei mezzi) che ha creato non pochi problemi durante gli anni, e in modo particolare se ha in mente di emettere un’ordinanza contingibile e urgente di chiusura cautelativa dell’azienda a tutela della salute dei cittadini. E di conoscere tutte le iniziative che intende mettere in campo.

25/07/2018 14:46:48

Notizie » Politica Politica, Umbertide Partecipa diventa associazione e nasce la sezione locale di Italia in Comune

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Marco Locchi Umbertide Partecipa al fine di consolidare la propria presenza ad Umbertide e di  stare sempre più vicina ai propri rappresentanti in Comune,  ha   deciso di costituirsi in  Associazione di liberi cittadini. Una associazione aperta a tutti coloro che gratuitamente intendono mettere a disposizione  conoscenza, sapere, esperienza e valori per una democrazia partecipe e  per una politica nell'interesse di tutti.  Entro breve verranno espletate le formalità di registrazione  dell' atto costitutivo e dello statuto. Verranno così nominati gli  organismi dirigenti provvisori che resteranno in carica fino alla prima assemblea  degli iscritti.  Entro settembre si terrà la presentazione ufficiale nell'ambito di un incontro pubblico aperto a tutti. Contemporaneamente è stata costituita ad Umbertide la sezione di Italia In Comune, il partito nato ad aprile 2018 il cui presidente è Federico Pizzarotti sindaco di Parma e il coordinatore nazionale è Alessio Pascucci sindaco di Cerveteri. Sono oltre 400 gli amministratori che in tutta Italia hanno aderito a questo progetto o come singoli cittadini o come liste civiche che si riconoscono nella carta dei valori  di Italia in comune che nasce per dare   una risposta  a tutti i cittadini e per  proporsi come modello diverso da quello degli attuali schieramenti politici. Un partito che nasce dai territori  e punta a mettere al centro  le persone e le comunità, convinti che la politica  sia l' arte di coniugare la visione ideale con il mondo del realizzabile. I riferimenti della sezione di Umbertide sono Vittorio Fumanti e  Terzilio Sonaglia. A breve inizierà la campagna di tesseramento e successivamente si terrà l' Assemblea degli iscritti per la discussione delle linee programmatiche e l'elezione degli organismi dirigenti.  Il coordinamento nazionale di Italia in comune  ha inoltre designato Marco Locchi, referente per la Regione Umbria di Italia in comune.

25/07/2018 08:49:27

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy