Notizie » Politica Galmacci (Lega Umbertide) commenta la cerimonia in memoria dei Martiri delle Foibe

L'Amministrazione di Umbertide il 9 febbraio scorso ha celebrato la Giornata del Ricordo in memoria dei Martiri delle Foibe intitolando loro una via. Durante la breve ma toccante cerimonia è stata anche deposta una corona di alloro. Vittorio Galmacci, segretario cittadino Lega commenta cosi l'evento che ha visto una numerosa partecipazione dei cittadini umbertidesi:   "Si ricorda come migliaia e migliaia, tra Istriani e Italiani, siano stati uccisi alla fine del II conflitto mondiale in modo assolutamente barbaro; molti furono gettati nelle cavità carsiche ancora vivi o feriti, catene umane legate ai polsi con filo di ferro dove bastava spingere il primo che poi si trascinava dietro tutti gli altri. Martiri della barbarie comunista, dell’Armata Rossa per la liberazione della Iugoslavia che esattamente come le gerarchie naziste si è macchiata di questi eccidi.   Tra i tanti partecipanti assolutamente ingiustificata è stata l'assenza dei rappresentanti del Partito Democratico e di Umbertide Cambia: in tal modo hanno dimostrato di continuare a negare una ricostruzione veritiera dei fatti sottraendosi alla responsabilità che le istituzioni hanno di contribuire a quella revisione storica negata negli ultimi settanta anni e che vorrebbe destinare le vittime del comunismo all’oblio e alla dimenticanza, a volerne fare in tal modo delle vittime di seconda classe"

12/02/2020 16:51:03 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Lunedì 17 febbraio torna a riunirsi il Consiglio Comunale di Umbertide

Lunedì 17 febbraio alle ore 18, torna a riunirsi in seduta straordinaria presso il Centro socio-culturale San Francesco il Consiglio comunale di Umbertide. Questi i punti all'ordine del giorno:   1 - Approvazione verbali precedenti sedute: 2 - Comunicazioni; 3 - Interrogazioni, interpellanze, Odg; 4 – Approvazione prima modifica al Piano generale degli impianti pubblicitari ai sensi dell'art. 11 delle N.T.A.; 5 - Istanza di provvedimento autorizzativo unico per immobile commerciale da sottoporre alle procedure di cui all’art. 8 del DPR 160/2010 ed all’art. 32, comma 6, della L.R. 1/2015 – variante al PRG parte strutturale e parte operativa – ristrutturazione urbanistica area ex Hotel Moderno (prop. Mingarini) ed edificio prop. Betti – via Tiberina angolo via Martiri della Libertà; 6 - Declassificazione e spostamento di un tratto della Strada Vicinale “dell’Abate” e di un tratto della Strada Vicinale “Traversa” presso il voc. Casa dell’Abate in loc. San Paolo di Preggio e realizzazione di un tratto di strada alternativo –– ditta: Società “Castello di Reschio s.r.l.” e SEACREST Ryan John; 7 - Coinvolgimento di Enti del Terzo Settore in attività di interesse generale per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale – Atto d’indirizzo e approvazione bozza di convenzione tipo; 8 - Rete museale “Terre & Musei dell’Umbria” – Proroga Convenzione Intercomunale per lo “Svolgimento di Attività e per la fornitura di materiale e servizi relativi ai Musei locali” dal 01.01.2020 al 30.09.2020; 9 – Carta dei Diritti delle persone con sclerosi multipla. Adesione.  

12/02/2020 12:54:16 Scritto da: Eva Giacchè

Cultura Cosa vedere al Cinema Metropolis dal 13 febbraio

Parasite di Bong Joon-ho trionfa agli Oscar, un film meraviglioso sul quale abbiamo scommesso fin dall'inizio, portandolo per qualche giorno in Sala Rometti durante la frenetica programmazione di Natale. Da giovedì il film tornerà a Umbertide, stavolta nella sala principale del Metropolis. Inoltre avremo in programmazione in Sala Rometti anche MEMORIE DI UN ASSASSINO, il primo capolavoro di Bong Joon Ho, uno dei film preferiti di Quentin Tarantino. Inoltre arriva al Metropolis anche Sonic – Il Film, le avventure dell'irresistibile porcospino blu superveloce protagonista e mascotte dei videogiochi SEGA e vera e propria icona degli anni novanta alle prese con il supercattivone Dr. Robotnik interpretato da Jim Carrey! PARASITE DI BONG JOON HO DA GIOVedì 13 FEBBRAIO DRAMMATICO / DURATA 119 MIN / COREA DEL SUD 2019 ACADEMY TWO Lotta di classe, Bong Joon-ho nella sua miglior forma legge splendidamente il nostro tempo. Palma d’oro al Festival di Cannes 2019. Bong Joon-ho ha costruito una carriera sulla distorsione del fantastico, con affreschi plastici di larga scala come The Host, Snowpiercer e il recente Okja. A dispetto del titolo, però, in Parasite non ci sono creature, né immersioni nel soprannaturale: solo due famiglie, due case, e la brutale dissezione di una disuguaglianza di classe nella società tanto coreana quanto globale. Giovedì 13 ore 18:30 - 21:15 Venerdì 14 ore 18:30 - 21:15 Sabato 15  ore 18:30 - 21:15 Domenica 16 ore 18:30 - 21:15 Lunedì 17 ore 18:30 VOST - 21:15 Martedì 18 ore 18:30 - 21:15 Mercoledì 19 ore 18:30 - 21:15 MEMORIE DI UN ASSASSINO DI BONG JOON HO DA GIOVedì 13 FEBBRAIO DRAMMATICO / DURATA 140 MIN / COREA DEL SUD 2020 ACADEMY TWO Con “soli” diciassette anni di ritardo, torna al cinema Memories Of Murder, il film d’esordio dell’acclamato regista sudcoreano Bong Joon-ho. Complice il larghissimo successo di critica e pubblico del suo recente Parasite, vero collezionista di premi. Il titolo verrà ovviamente tradotto in italiano in Memorie di un Assassino. E finalmente lo potremo godere nel buio della sala. L’unica distribuzione che Memorie di un Assassino ha avuto risale al 2007, quattro anni dopo la sua uscita, in direct to video. Molti cultori, come Quentin Tarantino, hanno fortemente amato questo film che racconta una storia completamente differente rispetto all’ultimo Parasite o Snowpiercer. Da come si può evincere dal titolo, il film di Bong è un poliziesco di pregevole fattura, con molti punti in comune col Zodiac di David Fincher. Giovedì 13 ore 18:45 Venerdì 14 ore 21:30 Sabato 15  ore 18:45 - 21:30 Domenica 16 ore 18:45 - 21:30 Lunedì 17 ore 18:45 - 21:30 Martedì 18 ore 18:45 - 21:30 Mercoledì 19 ore 18:45 - 21:30 SONIC - IL FILM DI Jeff FOWLER DA GIOVedì 13 FEBBRAIO ANIMAZIONE, COMMEDIA / DURATA 99 MIN / USA, 2020 20TH CENTURY FOX Sonic, film diretto da Jeff Fowler, è incentrato sull’omonimo personaggio dei videogames Sega, l’alieno blu dalle sembianze di un riccio con il potere della supervelocità e, inoltre, sa saltare molto in alto e usare l’energia cinetica per combattere. L’ufficiale del dipartimento di polizia di San Francisco, Tom Wachowski (James Marsden), diventato sceriffo di Green Hills, nel Montanta, si reca a San Francisco per aiutare Sonic, extraterrestre sfuggito alla cattura del governo grazie alla sua velocità, a sconfiggere uno scienziato pazzo, il Dr. Ivo Robotnik (Jim Carrey). Giovedì 13 ore 16:30 Venerdì 14 ore 16:30 Sabato 15 ore 16:30 Domenica 16 ore 16:30 Lunedì 17 ore 16:30 Martedì 18 ore 16:30 Mercoledì 19 ore 16:30    

12/02/2020 12:40:30 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Inarrestabile la crescita di iscritti al Campus 'Leonardo Da Vinci' di Umbertide: in arrivo 283 nuovi alunni

Inarrestabile incremento di iscrizioni per il 2020/21 al Campus "Leonardo da Vinci" di Umbertide che supera i 280 iscritti, ovvero 53 in più rispetto allo scorso anno. Tutti i sette indirizzi di studio dell'istituto, in modo equilibrato, hanno fatto il pieno. Il Liceo Scientifico è, come nel resto d’Italia, il più gettonato, forte della sua prestigiosa opzione bilingue (italiano-inglese) International Cambridge, che partita per prima nella Regione, sta regalando molte soddisfazioni agli alunni che anche recentemente hanno conseguito, in più di 60 i Diplomi ICGSE, superando con eccellenti risultati gli esami di Matematica (Maths), Fisica (Phisyc), Chimica (Chemestry) studiata anche in Inglese e in “English as a Second Language”.   Pressoché alla pari risulta il Liceo delle Scienze Umane, che quest’anno ha raddoppiato gli iscritti confermando la sua capacità attrattiva anche nei territori limitrofi al Comune di Umbertide, dai quali arriva la maggioranza dei nuovi alunni.   Stessa situazione per il Liceo delle Scienze Applicate per il quale si registra un numero di iscritti più che doppi rispetto allo scorso anno e dove si stanno consolidando con successo una serie di interessanti innovazioni didattiche: dai libri digitali su I-Pad, alla classe dall'architettura 3.0 con l’Apple TV, all’utilizzo delle calcolatrici grafiche all’Esame di Stato, grazie al Progetto MIUR-CASIO, agli approfondimenti di robotica e realtà virtuale.   Seguono in ordine di preferenza con parità di scelta il Liceo Linguistico nel quale, dal terzo anno, si può optare per il Progetto ESABAC che dà accesso al doppio diploma italo-francese, grazie allo studio della Storia anche in Francese (nello scorso biennio sono quasi 60 gli studenti che hanno conseguito il doppio Diploma ESABAC) e il Liceo Economico Sociale con la sua opzione bilingue International Cambridge, ancora unica in Italia. Qui gli alunni conseguono il doppio diploma Italo-Inglese e studiano Economia (Economy) in Inglese, oltre che rafforzare l'inglese come Second Language, anche grazie alla presenza di un insegnante madrelingua.   Ottimo anche il risultato delle iscrizioni per l’indirizzo Tecnico “Meccanica-Meccatronica ed Energia” del Campus Da Vinci che si distingue, come rilevato dall’indagine di Eduscopio, per essere il migliore nella Regione Umbria a preparare i suoi studenti per l’immediato inserimento nel mondo del lavoro, per il forte legame con il suo territorio e l’innovatività dei Laboratori e strumentazioni con cui attua la sua didattica.   Un sostanziale balzo in avanti si è registrato per l’indirizzo dei "Servizi Commerciali", che è stato innovato con il percorso in Web Community: una sferzata d’innovazione verso i servizi digitali alle imprese che ha rappresentato una vera svolta in termini d’appeal dell’utenza che anch’essa è pressoché doppia rispetto al precedente anno, a differenza del trend nazionale che vede gli indirizzi professionali in calo.   Gli alunni provengono da un vasto territorio che va da Perugia (zona Ponti), Gubbio, Montone, Pietralunga, Città di Castello, Cortona, Terontola e naturalmente Umbertide. Un bacino di utenza ormai consolidato in cui si sono spalmati quasi uniformemente gli incrementi di iscrizioni.   "L'ampio ventaglio di indirizzi che possono essere frequentati al Campus di Umbertide è certamente una carta vincente dell'Istituto, ma sicuramente sulla scelta delle famiglie incidono anche altri punti di forza della nostra scuola: alcune importanti innovazioni tecnologiche e digitali, un innovativo modo di fare scuola, l'attenzione alla qualità della didattica assicurata da docenti giovani e stabili che aggiornano costantemente le loro competenze, il clima sereno in cui i ragazzi possono vivere positivamente la loro esperienza scolastica, la vivacità culturale e progettuale che aumenta la motivazione degli studenti, la capacità di confrontarsi con la 'globalità' valorizzando le risorse locali, la qualità delle strutture, degli spazi e delle strumentazioni sulle quali l'Istituto investe costantemente, il saper costruire nuove opportunità per i ragazzi in ottica europea, il guardare avanti con chiara visione di dove si vuole andare", afferma il dirigente scolastico, professoressa Franca Burzigotti che nell’ultimo decennio ha messo in atto un potente piano di miglioramento dell’Istituto, oggi riconosciuto come punto di riferimento d’eccellenza per la formazione dei giovani, a livello locale e nazionale.   Insomma, chi ha scelto il Campus "Da Vinci" per frequentare la scuola superiore, punta in alto ed è sicuro di trovare le migliori opportunità formative attuate nelle migliori condizioni strutturali e strumentali del territorio: è in atto, infatti, anche una continua riqualificazione degli spazi didattici in modalità 4.0 e un costante aumento di strumentazioni innovative e d'avanguardia: l’ultimo è il Future Lab, inaugurato a dicembre dello scorso anno. Di sicuro i nuovi studenti del Campus vedranno anche l’ampliamento dell’edificio scolastico recentemente annunciato da Provincia e Regione che investirà circa 1.600.000,00 euro nel Progetto, ora più che mai indispensabile e urgente considerato il trend d’iscrizioni degli ultimi anni.   Ormai l’Istituto, a più di cinquanta anni dalla sua nascita, è un vero e proprio Campus, con indirizzi di studi su tutti e tre i settori dell’istruzione (licei, tecnici e professionale), l’accreditamento presso la Cambridge University come International School, partner del MIT di Boston nel progetto Global Teaching Labs, sede Aica (Milano) delle certificazioni europee ITC, Agenzia Formativa della Regione Umbria, Snodo territoriale per la formazione PNSD del personale in competenze digitali, Scuola Polo al MIUR per la comunicazione dei PON, scuola Polo di Avanguardie Educative (INDIRE) sede di un FABLAB e di un FUTURE LAB, laboratorio per la Scuola del Futuro: punti di forza invidiabili anche dalle più prestigiose scuole di città metropolitane.

11/02/2020 17:55:03 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Al II Circolo 'Di Vittorio' di Umbertide inaugurata la redazione di 'Di Vittorio News'

È stata inaugurata ieri mattina presso il II Circolo “G. Di Vittorio” la sede del bimestrale “Di Vittorio News”, la prima redazione giornalistica in una scuola primaria. L’idea, condivisa dal dirigente scolastico Angela Monaldi insieme all’insegnante e giornalista Elena Caruso, ha preso avvio nell’ambito del progetto "Casa Editrice 2° Circolo" contenuto nel PTOF, in cui è promosso un percorso specifico legato al giornalismo che nel corso degli anni ha coinvolto i plessi della Di Vittorio. Nasce proprio da qui la redazione Di Vittorio News, dalla necessità cioè di dare continuità ma soprattutto stabilità alle diverse iniziative in ambito giornalistico che nel tempo sono state portate avanti e grazie alle quali il II Circolo si è distinto in molte occasioni (concorso “Giornalisti nell’Erba”, premio Carmine Scianguetta, premio UNESCO sul patrimonio culturale, sull’intercultura e sull’integrazione, concorso Ordine dei giornalisti).   Realizzando l’ambizioso progetto di fondare all’interno della Di Vittorio la prima redazione giornalistica “fisica” nella scuola primaria, si è voluto offrire agli alunni un ambiente in cui poter svolgere attività giornalistica in maniera sistematica e strutturata. L’atelier video-fotografico ha così lasciato il posto a stampanti, computer, arredamento modulare, telecamere, sfondo per il chroma key e quant’altro necessario alla produzione di un giornale cartaceo e di un tg fatto interamente dai bambini delle classi quinte. L’ambiente è stato studiato con l’intento di consentire agli alunni di muoversi e agire come veri giornalisti immergendosi in una realtà diversa da quella scolastica e vicina a quella lavorativa: si troveranno frequentemente ad affrontare compiti dì realtà e ciò permetterà loro di utilizzare conoscenze e abilità già acquisite e di trasferire procedure e condotte cognitive in contesti e ambiti di riferimento diversi da quelli resi familiari dalla pratica didattica.   L’idea-chiave del progetto è sicuramente l’apertura alla contemporaneità e al territorio: si promuoveranno momenti e spazi in grado di incuriosire i bambini e abituarli alla consapevolezza di quanto accade ogni giorno intorno a loro e nel mondo in cui vivono attraverso uno sguardo ai mezzi stampa più comuni (testate e redazioni giornalistiche di giornali, TV e On-line). Nel corso della cerimonia inaugurale è intervenuto in collegamento da Milano il direttore dell’Ansa Luigi Contu che non potendo esserci fisicamente ha voluto comunque essere presente approfittando dell’occasione per congratularsi con i piccoli giornalisti e per invitarli ufficialmente a visitare gli uffici della sede centrale dell’Ansa con sede a Roma. All'evento erano presenti il dirigente scolastico del II Circolo, Angela Monaldi, il presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria Roberto Conticelli, il sindaco di Umbertide Luca Carizia, l'assessore comunale all'Istruzione, Alessandro Villarini, il responsabile dell’Ansa Umbria Claudio Sebastiani e il direttore dell’emittente televisiva Trg Giacomo Marinelli Andreoli.   “Oggi si realizza un sogno perché da tempo era stata adottata l'idea di dare una sede alla redazione giornalistica di 'Di Vittorio News' – ha detto la dirigente Monaldi - Sarà una realtà preziosa che oltre alla nostra scuola primaria coinvolgerà tutte le scuole del II Circolo e tutti gli istituiti che vorranno partecipare. Il giornalismo a scuola è un progetto importantissimo dal punto di vista della didattica, capace di sviluppare competenze linguistiche, comunicative e di educazione civica. Dare un luogo fisico alla redazione permette ai ragazzi di lavorare insieme, facendo diventare i ragazzi veri e propri giornalisti rispettando orari e pratiche, confrontandosi l'uno con l'altro e a vedere il mondo. Voglio ringraziare tutto il personale per l'enorme contributo dato al progetto”. “E' un vero piacere essere qui – ha affermato il sindaco Carizia - Sapere che in un istituto della nostra città è presente una redazione fatta tutta di bambini non solo ci riempie di orgoglio ma ci fornisce un input ad essere sempre più attenti alle tematiche della scuola, degli studenti e delle loro famiglie e a migliorare sempre di più”.   Queste le parole del direttore dell'Ansa, Contu, intervenuto via Skype alla presentazione: “Il vostro è un progetto fantastico. E' emozionante vedere tanti ragazzi che siano interessati al racconto dell'attualità e della nostra vita. Quando avevo 9 anni, insieme a un mio compagno di classe, fondammo un settimanale che si chiamava 'La Capitale' il cui editore era mio nonno. Da quel giorno non ho mai smesso di fare giornalista e sono veramente contento vi siate avvicinati a questo bellissimo mestiere. Dobbiamo insegnare alle nuove generazioni che la cultura e l'informazione sono fondamentali per il futuro del pianeta. Realtà come la vostra portano conoscenza ed entusiasmo, per questo vi faccio tantissimi complimenti e vi invito a Roma alla sede dell'Ansa per vivere una giornata di vera e propria formazione”.   “Complimenti per quello che state facendo e che avete fatto – ha aggiunto il responsabile della sede umbra dell'Ansa, Sebastiani – E' importante per il futuro che impariate a pensare con la vostra testa, a confrontarvi e ad andare sul posto per rendervi conto e per capire”. “La vostra è una iniziativa di grande livello giornalistico – ha dichiarato il presidente dell'Ordine dei giornalisti dell'Umbria, Conticelli - Oggi vedo giornalisti che sono andati sul campo a verificare le notizie. Noi abbiamo assolutamente bisogno di voi ragazzi che sognate di praticare un mestiere di democrazia, che svela le carte e che racconta la verità”. “Sapete quello che fate e lo mettete in campo con un entusiasmo contagioso – ha detto il direttore di Trg, Marinelli Andreoli - Quello che fate oggi all'interno della vostra redazione vi servirà moltissimo in futuro. Non ho avuto timore a proporre alla vostra docente di percorrere questa strada anche attraverso il linguaggio televisivo, con l'ideazione di un telegiornale della scuola Di Vittorio che periodicamente racconta tutte le vostre attività”.   “Il primo numero del Di Vittorio News è il frutto un lavoro fatto guardando alle attività e alle iniziative delle nostre scuole ma anche e soprattutto a ciò che accade al di fuori di essa – ha dichiarato la docente e giornalista, Elena Caruso - Perché questo è la linea che si intende seguire. Il nostro non vuole essere un giornale che parla della scuola Primaria Di Vittorio ma un giornale fatto dalla scuola Primaria Di Vittorio che parla del territorio in cui sorge. Per cui promuoviamo un giornalismo che si fa con le scarpe, cioè camminando, raccogliendo le informazioni”.      

11/02/2020 15:54:46 Scritto da: Eva Giacchè

Sport Il Volley Umbertide cede 3 – 1 a San Feliciano

Nella partita di esordio della seconda fase del campionato, le umbertidesi cedono per la prima volta l’intera posta, ma si mantengono comunque al secondo posto San Feliciano – La pausa di un turno tra la prima e la seconda fase del campionato, ha purtroppo interrotto l’ottimo ritmo gara raggiunto dalla squadra allenata da Maddalena Rosi. Certo, le biancorosse sapevano di trovare una compagine coriacea, contro la quale nel match disputato sullo stesso campo un paio di mesi or sono, nonostante il vantaggio di due set, avevano subito la rimonta delle avversarie, che alla fine si erano aggiudicate la sfida al tie break. E anche in questa partita le padrone di casa, difendendo praticamente tutto e trovando buoni colpi dai nove metri, hanno resistito fino in fondo e si sono aggiudicate l’intera posta. Una partita comunque molto combattuta, nel corso della quale, tra l’altro, le ospiti hanno piazzato ottime rimonte sia nel terzo che nel quarto parziale, ma hanno mancato la zampata finale che avrebbe consentito se non la vittoria piena, quanto meno di andare al gioco decisivo. La partita San Feliciano spinge molto al servizio in avvio, creando qualche problema alla ricezione delle biancorosse e portandosi sopra il break (12 – 5). Umbertide rimonta e con alcuni buoni attacchi di Leonelli accorcia (16 – 11), portandosi poi a – 1 (21 – 20). Ma poi si ferma lì, perché alcuni attacchi fuori misura consegnano il parziale alle lacustri (25 – 20). La musica cambia radicalmente nel secondo set, quando coach Rosi mischia le carte con alcuni cambi delle proprie schiacciatrici: l’ace di Sarnari vale il 5 – 10 e l’attacco vincente di Palazzetti il 6 – 12. Il solco rimane, anzi aumenta, perché l’attacco di Umbertide fa la voce grossa e le padrone di casa non riescono a difendere e tantomeno a toccare a muro. Finisce con in significativo 13 – 25 che fa ben sperare per il prosieguo della gara. Il terzo parziale resta in bilico, almeno fino al 10 pari, ottenuto con un ottimo muro di Moretti, che ferma l’attacco delle padrone di casa. Ma poi San Feliciano allunga, e nonostante il tentativo di rimonta di Umbertide, si aggiudica il frangente con il punteggio di 25 a 22. Alla ripresa del gioco San Feliciano difende all’inverosimile, mentre l’attacco di Umbertide stenta a  trovare la misura giusta. Nonostante non ci siano strappi decisivi, le padrone di casa si mantengono sempre in vantaggio di 2/3 punti, per poi piazzare l’allungo che le porta sul 20 – 12. A quel punto la partita sembrerebbe finita, ma Umbertide non ci sta e con Giorgi che suona la carica in attacco, il servizio di capitan Ubaldi e il muro di Moretti, si riporta a contatto. Ma sul 23 – 22 è fatale un errore al servizio di Umbertide e alla prima occasione San Feliciano fa suo il set (25 – 22) e il match. Una battuta d’arresto? Che San Feliciano abbia dato l’anima in campo, soprattutto in difesa, non è in discussione. Come non è in discussione il fatto che nel secondo set il gioco sfoderato da Umbertide sia quello che effettivamente può esprimere questa squadra. Ma anche quando la situazione di punteggio è sembrata nettamente a vantaggio delle avversarie, Umbertide non si è persa d’animo, ma è mancato qualcosa nei momenti decisivi del finale del terzo e quarto set. Anche perché, senza nulla togliere alle avversarie di turno, quando le umbertidesi giocano come sanno, anche un avversario coriaceo e volitivo come San Feliciano è alla loro portata. Certo, la vetta della classifica, con gli incroci della seconda fase, vede Libertas Perugia marciare a 42 punti, contro i 33 del Volley Umbertide. E dunque è proprio il caso di dire che in questa seconda fase le ambizioni di arrivare più in alto di tutte passeranno per le sfide dirette. Sfide che a questo punto saranno come quelle dei play off veri e propri, anzi forse più da dentro o fuori. Ma siamo ancora alla prima partita di questa fase; e di tempo perché i meccanismi trovino la loro migliore possibilità di funzionamento ce n’è ancora.   ESSEPI SAN FELICIANO AVIS MAGIONE – VOLLEY UMBDERTIDE  3 – 1 (25-20, 13-25, 25-22, 25-22)   VOLLEY UMBERTIDE: Ubaldi (C), Bianconi, Leonelli, Giorgi, Busti, Moretti, Sarnari, Palazzetti, Leveque, Fiorucci, Morbidoni, Girelli (L1), Giulietti (L2). N.e.: Beacci. Allenatore: Maddalena Rosi.   SAN FELICIANO VOLLEY: Marinelli, Baldoni, Costantini, Bonucci, Giunti, Angeletti, Andreini (L1), Bigi, Migni, Marchesini, Cosci, Belardoni, Dentini (L2). Allenatore: Matteo Cacciamani.      

11/02/2020 11:31:21 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy