Sport Volley D/F: una Volley Umbertide in grande spolvero vola in semifinale dei playoff

Foligno battuta 3 a 0 in gara 3 grazie ad una grande prestazione di tutta la squadra, che ora disputerà la semifinale contro Narni di Raffaello Agea Umbertide – Il pubblico accorso numeroso al PalaMorandi si aspettava una partita emozionante, come spesso sono i match da dentro o fuori. Ed è stata una partita emozionante quella che hanno giocato le due squadre. Ma senza nulla togliere alle folignati, le emozioni più belle le hanno regalate le padrone di casa: non tanto e non solo per il risultato, ma soprattutto per la qualità del gioco, a tratti di grande qualità, senza mai rinunciare alla concretezza. La vittoria di gara 2, seppur sofferta ed arrivata solo al tie break, aveva dato indicazioni fondamentali a mister Gabriele Violini; indicazioni che si sono tradotte sul campo in altrettante preziose istruzioni per le sue atlete. Il clima era quello giusto, con le ragazze delle giovanili che durante il saluto iniziale esibiscono una lettera ciascuna, andando a comporre una frase nella quale le “o” sono sostituite da cuori. “Sempre con voi” la frase, che echeggia come un’incondizionata dichiarazione d’amore. Ma le ragazze di Violini non si fanno prendere dall’emozione e mettono subito in pratica quanto serve per una partita di sostanza. Il primo break (6 – 2), è frutto di un’attenta copertura del muro sugli attacchi da posto 4, che costringe le avversarie a spedire in banda; ma anche di una volitiva Cecilia Rometti al centro, di un ace del capitano Martina Ubaldi e di un’invasione su un attacco dell’opposta Greta Ottaviani. Le folignati reagiscono e si riportano sotto, cercando soprattutto i colpi di mani-out, sia con l’opposta, sia con i due martelli. Ma le umbertidesi non si fanno riacciuffare e sono gli attacchi da posto 4 di Matilde Ercolani a metà parziale e di Giada Palazzetti sul finire del set, a risultare decisivi per la conquista del game (25 – 22). Il secondo set si apre con una leggera supremazia delle ospiti, che si concretizza nel massimo vantaggio in loro favore (8 – 4). Ma a quel punto, ad un calo dell’attacco avversario corrisponde una ritrovata fase di difesa di Umbertide, sia quando il muro tocca, sia da seconda linea, con i due liberi Althea Giulietti e Martina Giulietti – nell’ormai consueta alternanza tra ricezione (la prima) e difesa (la seconda) – che consente ottime ricostruzioni. E quando non cade nulla il morale e la convinzione vanno a mille e fanno andare anche il servizio, con pochissimi errori dai nove metri e con due aces (Palazzetti e Ottaviani) nei momenti topici. Si finisce con un significativo 25 a 17 che fa intravedere un pezzetto di semifinale. Coach Violini sa che la partita potrebbe anche essere lunga e fa rifiatare sia la regista Ubaldi che la schiacciatrice Ercolani, sostituendole per una parte del secondo set e del terzo con le pari ruolo Cecilia Pannacci e Maddalena Rosi, che completano il senso di una prestazione veramente corale. Nonostante un break iniziale che porta il punteggio sull’8 a 4 per Umbertide grazie ad un attacco che non sbaglia quasi nulla, Foligno si riporta in parità (17 – 17). Ma la cosa è dovuta più a qualche errore delle avversarie, che al contrario fino a qual momento avevano sbagliato veramente poco.  Da quel momento, però, le ospiti non riescono più a passare nemmeno con l’attacco in parallela, mentre quello in diagonale è sempre più spesso toccato a muro e difeso. Ed è ancora la fase di ricostruzione che consente i break point decisivi, con l’attacco che macina punti da tutte le posizioni e che grazie ad un astuto tapin della centrale Chiara Moretti, porta il Volley Umbertide ad un punto dalla semifinale. Foligno getta la spugna con un errore al servizio. Ed è forse un K.O. tecnico che ha sancito la vera supremazia vista in campo. Come ha osservato Violini a fine partita, un predominio fatto di un limitatissimo numero di errori e di un’attenta difesa sugli attacchi in diagonale che ha consentito le decisive fasi break ai terminali offensivi, come di consueto sapientemente innescati dall’attentissima palleggiatrice di casa. La semifinale è strameritata e le umbertidesi si godono l’ulteriore striscione che i sostenitori dedicano loro con annessa foto di rito sotto gli spalti inneggianti. Quello striscione dice “grazie ragazze”, che significa grazie ad una squadra che non ha mai mollato nemmeno a fronte delle tante avversità (infortuni e assenze compresi), che la stagione ha riservato. Appuntamento alla semifinale con Narni per un traguardo ancora possibile per una compagine che quando è servito ha saputo mostrare gli occhi della tigre. Il tabellino Volley Umbertide – Foligno Volley 3 – 0 Parziali: 25 – 22, 25 – 17, 26 – 24 Volley Umbertide: Ubaldi (C) 3, Ottaviani 14, Ercolani 8, Palazzetti 10, Moretti 6, Rometti 5, Rosi, Pannacci, Giuletti A. (L1), Giulietti M. (L2). N.e: Nicoletti, Beacci, Elisa Governatori. B.s. 6, Aces 7, Errori 22. Allenatore: Gabriele Violini Volley Foligno: Falcinelli, Benincasa, Mancinelli, Adriani, Gaudenzi, Pagnini, Pacilio, Lucidi, Mariucci, Pesciaioli, Bruno, Gaudenzi, Trabalza (L1), Formica (L2). Allenatore: Marco Loreti Arbitro: Montironi Andrea

22/05/2018 09:26:47 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Sport Volley D/F: il Volley Umbertide conquista gara 2 dei playoff battendo Foligno al tie break, stasera gara 3 al Morandi

Eccellente prestazione delle umbertidesi, che a Foligno non mollano di un centimetro e conquistano il diritto di disputare la sfida decisiva tra le mura amiche di Raffaello Agea Umbertide – Dopo l’amara sconfitta di gara 1 contro Foligno, per il Volley Umbertide l’importante era ripartire, resettare; insomma disputare una gara senza portarsi dietro le scorie di quella partita, soprattutto dopo il serio infortunio occorso alla schiacciatrice Francesca Massetti. Cosa non certo semplice, visto che Foligno, sospinta peraltro dal nutrito pubblico di casa, si stava giocando il primo match point per accedere alla semifinale. Ma la squadra di coach Gabriele Violini ha dimostrato di esserci, mettendo in campo una prestazione volitiva e di carattere, senza mollare di un centimetro in ogni situazione di gioco, difendendo tutto quello che c’era da difendere e recuperando quando c’è stato da recuperare. Le scintille si vedono fin dal primo set, con le squadre che restano attaccate al punteggio e con Foligno che realizza un primo break solo grazie ad alcuni errori in attacco delle ospiti (14 – 11). Ma Umbertide si riporta sotto e sorpassa con un attacco vincente di Giada Palazzetti da posto 4 e due aces della centrale Chiara Moretti (18 – 16). Poi sono l’opposta Greta Ottaviani e Cecilia Rometti dal centro a consolidare il vantaggio (23 – 19). A quel punto, però, quando il gioco sembrerebbe fatto, la reazione delle padrone di casa, soprattutto con la schiacciatrice Adriani, si fa sentire e nonostante sia la stessa Adriani a colpire la banda in attacco e a consegnare un set point ad Umbertide, il set se lo aggiudica Foligno ai vantaggi (26 – 24). La squadra di Violini, però, non sente il contraccolpo, anzi si dimostra più che mai convinta, difendendo in modo coriaceo sia con i due liberi Althea Giulietti e Martina Giulietti (la prima in ricezione, la seconda in difesa), sia con le restanti compagne di seconda linea. Il muro tocca e consente buone ricostruzioni e malgrado all’inizio del secondo parziale un punto lunghissimo, giocato quasi in apnea da ambo le parti sia appannaggio delle folignati, forse la cosa ha avuto un significato decisivo: resistere per poi accelerare nei momenti decisivi. Operazione riuscita, perché forse è proprio l’equilibrio a minare la lucidità di Foligno, che spreca un set point e subisce un break di 3 punti che vale il set con lo stesso punteggio di quello precedente, ma a parti invertite: prima con un muro vincente di Cecilia Rometti, poi con un ace di Maddalena Rosi e infine con un sapiente mani out di Greta Ottaviani. Il terzo frangente sembra appartenere a un’altra partita. Umbertide appare come un’altra squadra rispetto a quella vista prima e colleziona molti errori, oltre ad un netto calo in difesa. Violini capisce che c’è bisogno di una boccata d’ossigeno per le sue pedine fondamentali e concede un po’ di giusto riposo alla regista Martina Ubaldi, a Giada Palazzetti e a Cecilia Rometti, peraltro ottimamente sostituite da Cecilia Pannacci, da Stefania Nicoletti e dalla giovanissima Greta Beacci; ma il vantaggio accumulato da Foligno, sebbene anche Matilde Ercolani cominci a macinare qualche pallone in attacco, è incolmabile; quindi meglio pensare al resto della partita. A questo punto, mentre Umbertide non cala, anzi aumenta il rendimento, Foligno cede sotto i colpi di tutto l’attacco delle biancorosse, che si aggiudicano il set con il punteggio di 25 a 16. Il tie break è la ciliegina sulla torta di una prestazione di vera sostanza e qualità, con le ospiti che mantengono il piede sull’acceleratore. Dopo un salvataggio di Martina Ubaldi (autrice pure di 2 aces consecutivi) che è il chiaro messaggio di una squadra che anche nel corso del game decisivo è come se giocasse il primo punto, Umbertide non sbaglia più un colpo. Finisce con netto 15 a 10 e con le umbertidesi che si concedono anche all’abbraccio dei loro tifosi presenti. Adesso ci sarà da giocare il match decisivo, ma a parte il favore del campo, Umbertide ha dimostrato di poter meritare la semifinale e per gli amanti del volley, oltre che dello sport in genere, il divertimento sarà assicurato.  Il tabellino Foligno Volley – Volley Umbertide 2 – 3 Parziali: 26 – 24, 24 – 26, 25 – 13, 16 – 25, 10 – 15 Volley Umbertide: Ubaldi (C) 6, Ottaviani 22, Ercolani 4, Moretti 12, Palazzetti 14, Rometti 8, Rosi 2, Pannacci, Nicoletti, Beacci, Giuletti A. (L1), Giulietti M. (L2). N.e: Governatori. Allenatore: Gabriele Violini Volley Foligno: Falcinelli, Benincasa, Mancinelli, Adriani, Gaudenzi, Pagnini, Pacilio, Lucidi, Mariucci, Pesciaioli, Bruno, Gaudenzi, Trabalza (L1), Formica (L2). Allenatore: Marco Loreti Arbitro: Salinaro Angela  

19/05/2018 15:59:26 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy