Notizie » Politica Umbertide Cambia:''Il Comune può e deve essere uno dei protagonisti nelle politiche per il lavoro''

Riceviamo e pubblichiamo UMBERTIDE CAMBIA: LE POLITICHE PER IL LAVORO “Il lavoro è un diritto e non una raccomandazione”. Per Umbertide cambia non è uno slogan, ma un principio cardine del programma di governo della città. Per questo il movimento civico ripropone il fondo per l’occupazione, leva concreta per la realizzazione di un progetto che riguarda l’occupazione di fasce marginali nel mercato del lavoro, ma anche il sostegno della imprenditorialità giovanile. “Il Comune – sottolinea Umbertide cambia – può e deve essere uno dei protagonisti nelle politiche per il lavoro, con una particolare attenzione alle persone che trovano difficoltà per un nuovo inserimento lavorativo, e nella promozione della cultura d’impresa, soprattutto tra i giovani. Il nostro progetto parte da una azione sinergica tra servizi per l’impiego e servizi sociali, prevedendo il coinvolgimento delle scuole e delle aziende del territorio, che potranno essere coinvolte in un patto per la responsabilità sociale d’impresa. Si tratta sostanzialmente di mettere a sistema attori, risorse, incentivi già previsti a livello nazionale e regionale declinando il tutto in chiave locale attraverso la regia dell’amministrazione comunale. Le persone interessate potranno essere inserite nel progetto sulla base di una profilatura, ed essere sostenute con dei contributi per la loro assunzione. Altro filone sarà quello dei “cantieri”, iniziative finalizzate a particolari obiettivi di utilità sociale nelle quali potranno essere coinvolte le persone più difficilmente collocabili. Al tempo stesso occorre favorire la scelta professionale dei giovani ed incentivare la cultura e l’iniziativa imprenditoriale. Ciò è possibile proponendo iniziative di orientamento all’interno dei percorsi scolastici, media inferiore e superiore, massimizzando le esperienze in alternanza scuola-lavoro, sviluppando l’incubatore d’ impresa (anche partendo dall’attuale FabLab), realizzando, magari all’interno della struttura ex Fornace, laboratori per il “coworking”, che significa lavorare insieme all’interno di spazi condivisi, distribuendo i costi tra i professionisti che vi aderiscono, sostenendo le start up, ma soprattutto aumentando le opportunità di scambio professionale, stimolando la circolazione di idee ed esperienze e best practices in un’ottica di massima collaborazione. Spazi utilizzabili anche per esperienze di telelavoro”.   Umbertide cambia

21/02/2018 11:32:33

Notizie » Politica Discarica di Pietramelina, il comitato inceneritori zero:''Vogliamo risposte''

Riceviamo e pubblichiamo VOGLIAMO RISPOSTE Il Comitato Inceneritori Zero Umbria si fa portatore della paure e i timori della popolazione nelle vicinanze della discarica di Pietramelina e del suo territorio. In più occasioni sono stati accertati dalla discarica di Pietramelina episodi di inquinamento nel vicino torrente Mussino, a fronte delle quali vi sono state delle condanne penali a carico di alcuni responsabili di Gesenu, inoltre è in corso un’indagine penale da parte della Procura della Repubblica riguardante l'impianto e la sua gestione e nonostante tutto si sente da parte delle istituzioni un silenzio assordante. Il comune di Perugia in più occasioni ha assicurato l’avvio della procedura di tombamento della discarica, al contrario ad oggi sembrerebbe sempre più evidente una situazione oramai di abbandono che ha agli occhi dei cittadini del surreale. Come se non bastasse esiste una relazione dell’Università di Perugia inviata al Servizio Geologico della regione Umbria e redatta nel novembre 2017, che evidenzia un rischio di cedimento del terreno su cui poggia la discarica, con un conseguente rischio di inquinamento del vicino torrente Mussino. Alla luce della quale cresce nella cittadinanza la paura per nuovi inquinamenti ancora più disastrosi. Alla luce di tutto questo ci appare ancora più assurda la decisione della Regione Umbria del riavvio dell'attività di compostaggio nel sito limitrofo la discarica. Pertanto il comitato, tramite il suo legale l'Avvocato Corrado Canafoglia, responsabile dell’Unione Nazionale Consumatori, ha richiesto in questi giorni, di sapere quali siano stati ad oggi da parte delle istituzioni gli interventi di bonifica relativi ai precedenti inquinamenti, a che punto è la messa in sicurezza della discarica e quando sia previsto l'iter di tombamento della stessa. In quanto i cittadini hanno bisogno di sapere quale è il vero stato del territorio in cui vivono, un territorio che si sente ogni giorno sempre più abbandonato. Comitato InceneritoriZERO Il portavoce Marco Montanucci

21/02/2018 11:22:48

Cultura » Mostre La programmazione del cinema Metropolis dal 22 al 28 febbraio

COSA VEDERE AL METROPOLIS DAL 22 AL 28 FEBBRAIO Inizia la corsa agli Oscar al Cinema Metropolis: questa settimana arriva "The Post" che ha ricevuto due candidature: Miglior film e miglior attrice protagonista per il trentesimo lungometraggio di Steven Spielberg che guida per la prima volta insieme gli attori TOM HANKS e MERYL STREEP. In programmazione in fascia pomeridiana anche il terzo capitolo delle avventure cinematografiche di Belle & Sebastien: Sebastien è cresciuto, ha 12 anni e con Belle sono ancora inseparabili, anzi la famiglia si è allargata con l'arrivo di tre splendidi cuccioli!     STEVEN SPIELBERG DIRIGE TOM HANKS E MERYL STREEP DA OSCAR] THE POST DI STEVEN SPIELBERG DA GIOVEDÌ 28 FEBBRAIO THRILLER, DRAMMATICO / DURATA 118 MIN / USA 2018 Diretto da Steven Spielberg, il thriller politico The Post racconta la storia dietro alla pubblicazione dei “Quaderni del Pentagono”, avvenuta agli inizi degli anni settanta sul Washington Post. Giovedì 22 ore 21:15 Venerdì 23 ore 21:15 Sabato 24 ore 21:15 Domenica 25 ore 19:00 - 21:15 Lunedì 26 ore 19:00 - 21:15 Martedì 27 ore 19:00 - 21:15 Mercoledì 28 ore 19:00* - 21:15* [biglietto 4 euro]   IL RITORNO DEI DUE INSEPARABILI AMICI] BELLE & SEBASTIEN: AMICI PER SEMPRE DI CLOVIS CORMILLAC DA VENERDÌ 23 FEBBRAIO FAMILY, AVVENTURA / DURATA 90 MIN / FRANCIA 2018 Mentre il padre Pierre e la neo sposa Angelina vogliono lasciare la montagna; Sebastien, ormai dodicenne, lotta per tenere con sé Belle e rimanere a vivere nello chalet! Venerdì 23 ore 16:30 Sabato 24 ore 16:30 - 18.30 Domenica 25 ore 15:15 - 17:15 Lunedì 26 ore 16:30 Martedì 27 ore 16:30 Mercoledì 28 ore 16:30* [biglietto 4 euro]   LISTINO BIGLIETTI CINEMA** Tutti i giorni (mercoledì escluso) – Intero € 6,50 | Ridotto € 5,00 Tutti i mercoledì, escluso eventi speciali, biglietto unico di € 4,00 Biglietti Ridotti riservati a spettatori under 14 / over 65 ** Prezzi relativi a tutte le proiezioni ordinarie

20/02/2018 20:07:00 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Attualità » Primo piano Umbertide, Il campus Leonardo Da Vinci fa il pieno di iscritti

Riceviamo e pubblichiamo Ancora in crescita le iscrizioni per il 2018/19 al Campus "L.da Vinci" di Umbertide che supera il traguardo dei 240 nuovi alunni: 242 per la precisione hanno scelto uno dei suoi sette indirizzi di studio, ciascuno caratterizzato da innovazioni metodologiche-didattiche e qualità dell'insegnamento ormai riconosciuti come modelli di riferimento regionale e nazionale. Gli alunni provengono da un vasto territorio che va da Perugia (zona Ponti), Gubbio, Montone, Pietralunga, Città di Castello, Cortona, Terontola e naturalmente Umbertide. Un’utenza ormai consolidata da questi territori: quest’anno si sono registrati incrementi di iscrizioni provenienti dal Comune di Umbertide (123) e dal Comune di Città di Castello dal quale arriverà un numero di nuovi alunni più che doppio (41) rispetto allo scorso anno. Tra i Licei, l'indirizzo più gettonato come nel resto d’Italia, risulta il Liceo Scientifico e la sua prestigiosa opzione bilingue (Italiano-Inglese) International Cambridge che, partita per prima nella Regione, sta regalando molte soddisfazioni agli alunni che recentemente hanno ottenuto i primi Diplomi ICGSE superando con eccellenti risultati gli esami di Matematica (Maths) studiata anche in Inglese e in English as a Second Language. Segue come preferenza il Liceo Linguistico nel quale, dal terzo anno, si può optare per il Progetto ESABAC che dà accesso al doppio Diploma Italo-Francese, grazie allo studio della Storia anche in Francese: a giugno le classi V affronteranno per la prima volta l’Esame di Stato ESABAC. Subito a ruota, pressoché alla pari, tutti gli altri Licei: il Liceo delle Scienze Applicate dove sono in atto interessanti innovazioni didattiche, dai libri digitali su i-Pad, alla classe dall'architettura 3.0 con l’Apple TV, all’utilizzo delle calcolatrici grafiche del Progetto MIUR-CASIO, agli approfondimenti di robotica nel FABLAB, il Liceo delle Scienze Umane ed il Liceo Economico Sociale con la sua opzione bilingue International Cambridge, ancora unica in Italia. Anche qui gli alunni conseguono il doppio diploma Italo-Inglese e studiano Economia e Geografia anche in Inglese, oltre a rafforzare l'Inglese stesso con la presenza di un insegnante madrelingua. Successo di iscrizioni oltre le aspettative anche per l’indirizzo Tecnico "Meccanica, Meccatronica ed Energia" fortemente legato al territorio e alle sue aziende di punta nel settore meccatronico che hanno consentito a tutti gli studenti finora diplomati (salvo chi ha proseguito negli studi universitari) di ottenere un immediato contratto di lavoro a tempo indeterminato. I tanti studenti che hanno scelto questo indirizzo, oltre questa certezza d’inserimento lavorativo, potranno contare su una formazione di qualità grazie anche al potenziamento di nuovi Laboratori di Energia, Robotica, Prototipazione, tutti collegati al FABLAB d’Istituto e alla sua aula coworking con stampanti 3D, scanner 3D, termocamera, LIM, stampanti wireless e plotter. L' indirizzo dei "Servizi Commerciali" ha mantenuto la sua ormai consolidata utenza, a differenza del trend nazionale che vede gli indirizzi professionali in forte calo (salvo gli Istituti Alberghieri). Ad Umbertide questo indirizzo ha radice profonde ed è costantemente curvato verso le esigenze del territorio, verso l'autoimprenditorialità, la promozione e gestione delle aziende, curando oltre che le materie di indirizzo, anche lo studio delle due lingue straniere Inglese e Francese. Insomma, chi ha scelto il Campus "L. da Vinci" di Umbertide per frequentare la Scuola Superiore, punta in alto ed è sicuro di trovare le migliori opportunità formative attuate nelle migliori condizioni strutturali e strumentali del territorio: è in atto, infatti, anche una continua riqualificazione degli spazi didattici in modalità 3.0 e un costante aumento di strumentazioni innovative e d'avanguardia, l’ ultimo è il Laboratorio di Fisica inaugurato a novembre scorso. Ormai l’Istituto, a cinquanta anni dalla sua nascita, è un vero e proprio Campus, con indirizzi di studi su tutti e tre i settori dell’istruzione (Licei, Tecnici e Professionale), l’accreditamento presso la Cambridge University come International School, partner del MIT di Boston nel progetto Global Teaching Labs, sede AICA (Milano) delle certificazioni europee ITC, Agenzia Formativa della Regione Umbria, Snodo territoriale per la formazione PNSD del personale in competenze digitali, Scuola Polo al MIUR per la comunicazione dei PON: punti di forza invidiabili anche dalle più prestigiose scuole di città metropolitane. Guidato nell’ultimo decennio, dalla Dirigente Prof.ssa Franca Burzigotti, che ha messo in atto un potente piano di miglioramento continuo, l’Istituto sta diventando punto di riferimento d’eccellenza per la formazione dei giovani, ben saldo tra gli stretti legami sul territorio locale, la dimensione europea della formazione e la visione "globale" delle opportunità da cogliere per i ragazzi che frequentano e si accingono a frequentare il “L. da Vinci” di Umbertide. "L'ampio ventaglio di indirizzi che possono essere frequentati al Campus di Umbertide è certamente una carta vincente dell'Istituto, ma sicuramente sulla scelta delle famiglie incidono anche altri punti di forza della nostra scuola: alcune importanti innovazioni tecnologiche, un innovativo modo di fare scuola, l'attenzione alla qualità della didattica assicurata da docenti giovani e stabili che aggiornano costantemente le loro competenze, il clima sereno in cui i ragazzi possono vivere positivamente la loro esperienza scolastica, la vivacità culturale e progettuale che aumenta la motivazione degli studenti, la capacità di confrontarsi con la "globalità" valorizzando le risorse locali, la qualità delle strutture, degli spazi e delle strumentazioni sulle quali l'Istituto investe costantemente, il saper costruire nuove opportunità per i ragazzi in ottica europea, il guardare avanti con chiara visione di dove si vuole andare", afferma il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Franca Burzigotti che, a proposito di innovazioni ed opportunità per i nuovi iscritti, annuncia ancora importanti investimenti sia sul piano didattico-metodologico, sia in strutture e strumentazioni assicurati da ingenti risorse a disposizione, come si evince dal Bilancio di previsione 2018, appena approvato, che si attesta intorno ad un milione di euro e si compone per la maggior parte di finanziamenti assegnati grazie all'esito positivo della valutazione dei numerosi Progetti che l’Istituto ha candidato a vari Bandi nazionali e regionali, tra cui i PON che vi incidono per più di 250.000 euro.    

20/02/2018 12:48:06

Attualità » Primo piano Approvato lo schema di convenzione per la realizzazione del percorso ciclopedonale Montecorona – Gubbio – Fossato di Vico

Riceviamo e pubblichiamo Approvato lo schema di convenzione per la realizzazione del percorso ciclopedonale Montecorona – Gubbio – Fossato di Vico Con deliberazione del Commissario straordinario Castrese De Rosa, con i poteri del Consiglio comunale, è stato approvato lo schema di convenzione per la realizzazione in forma associata del percorso ciclopedonale Montecorona – Gubbio - Fossato di Vico lungo il percorso della ex Ferrovia dell'Appennino centrale. Lo scopo è quello di recuperare il tracciato dell'antica ferrovia Arezzo – Gubbio – Fossato di Vico e al contempo promuovere lo sviluppo di una rete viaria di mobilità lenta favorendo la crescita del turismo locale. Il progetto era già approdato in Consiglio comunale nella scorsa legislatura e rinviato in Commissione per alcuni chiarimenti. Il Commissario De Rosa, valutato positivamente l'intervento di realizzazione del percorso, ha quindi incontrato il sindaco del Comune di Gubbio e definito alcuni importanti aspetti del progetto, che sarà finanziato interamente dalla Regione dell'Umbria per 2.000.000 di euro e dalla Fondazione Cassa di Risparmio per 1.000.000 di euro, senza quindi gravare sui bilanci dei Comuni coinvolti che dovranno occuparsi della manutenzione dell'opera, ciascuno per la propria competenza territoriale. Al fine di realizzare il percorso, il Comune di Gubbio procederà all'esproprio dei terreni interessati dal tracciato che diventeranno di proprietà dei Comuni. Chiariti quindi i dubbi emersi in sede di Commissione Consiliare, il Commissario De Rosa ha approvato lo schema di convezione per la realizzazione del percorso ciclopedonale lungo la ex Ferrovia dell'Appennino centrale, prevedendo una gestione associata per le attività di progettazione, esproprio, affidamento ed esecuzione dei lavori.

20/02/2018 12:40:06

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy