Cultura » Mostre Sabato 13 gennaio omaggio al Prof. Roberto Sciurpa all'Istituto ''Da Vinci'' di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo L'Istituto Leonardo Da Vinci si appresta a commemorare uno dei dirigenti scolastici che più hanno contraddistinto la storia della scuola umbertidese. E' infatti intitolata "Omaggio al Prof. Roberto Sciurpa. Uno in molti: la scuola, la cultura e l'impegno civile" l'iniziativa in programma sabato 13 gennaio alle ore 9,30 presso l'aula magna "Marcella Monini" nell'ambito delle celebrazioni del 50esimo anniversario dell'Istituto. Docente, preside, intellettuale prestato alla politica, amministratore, uomo impegnato nel volontariato e nel mondo civile; il prof. Roberto Sciurpa è stato tutto questo e molto altro ancora e a lui l'Istituto "Da Vinci" ha voluto dedicare un'intera giornata. La cerimonia si aprirà con i saluti della dirigente scolastica Franca Burzigotti e del Commissario prefettizio del Comune di Umbertide Castrese De Rosa per proseguire con gli interventi del prof. Angelo Capecci, docente ordinario dell'Università di Perugia e già presidente dell'IRRSAE Umbria, della dott.ssa Antonella Iunti direttore dell'USR Umbria e del dott. Salvatore Maria Micciché già provveditore agli studi di Perugia, che relazioneranno sull'impegno del prof. Sciurpa nel mondo della scuola. La seconda sessione sarà invece dedicata a Sciurpa e la cultura con la visione di un video originale sulla storia di Umbertide realizzato dal professore e presentato dall'ing. Mario Tosti per concludere la mattinata con un'ultima sessione dedicata al suo impegno civile con letture e testimonianze sull'articolato percorso nel volontariato e nell'impegno amministrativo di Sciurpa. A conclusione la presentazione della borsa di studio intitolata al prof. Roberto Sciurpa con l'intervento del figlio Federico.

11/01/2018 18:06:51 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Notizie » Politica Umbertide Cambia:’’Una politica con la testa rivolta all’indietro’’

Riceviamo e pubblichiamo Umbertide Cambia:’’Una politica con la testa rivota all’indietro’’ «Vi siete accorti che le forze politiche e i politici di Umbertide, anche durante questo 2018, hanno la testa rivolta all’indietro? Ecco, essi sono ripiegati polemicamente sul passato, oltre che su logiche di partito. Non hanno lo sguardo verso il futuro e il nuovo. Noi, invece, siamo in marcia verso questo nuovo e vogliamo con tutti i cittadini governarlo e orientarlo con un’alleanza per l’innovazione, aperta a tutti quelli che credono nel cambiamento». Con queste parole Umbertide cambia con Faloci, Conti, Codovini e Orazi definisce la strategia per le prossime elezioni amministrative di maggio. «Con la caduta della maggioranza del Pd si è aperto dopo 70 anni un libro nuovo, che dobbiamo scrivere completamente. Perciò l’unico e democratico metodo possibile per poter governare su basi alternative è ascoltare e accogliere le esigenze e le proposte delle persone, delle associazioni e della società civile. Insomma ci vuole una bussola che ci orienti nelle cose concrete che vengono richieste, ora e per il futuro. Noi, come movimento civico estraneo ai partiti, ci impegniamo sulle cose utili per la città e non per favorire una parte politica. Per questo, da oggi, lanciamo le primarie del programma, con una piattaforma digitale aperta a tutti, con tavoli nelle strade e in apposite riunioni aperte». Per il momento, il movimento civico Umbertide cambia propone una prima base del programma da sviluppare: «nei primi 100 giorni di governo metteremo in atto alcuni provvedimenti urgenti: blocco del cantiere della Moschea e revoca del patto con l’associazione islamica; maggiore sicurezza e ordine pubblico con l’introduzione del controllo di vicinato e controlli quindicinali da parte delle Forze speciali da richiedere al Prefetto; taglio ai costi della politica su gettoni di Sindaco, assessori e Presidente del Consiglio comunale per recuperare almeno 177mila euro, la cifra del costo annuo della precedente amministrazione. Questi soldi andranno subito al sociale, in particolare 30mila euro annui per la Balducci, al bonus famiglia per asili nido; all’integrazione del reddito per famiglie e donne sole, al Fondo per l’occupazione, alle borse di studio» Umbertide cambia, inoltre, intende «sviluppare un nuovo modo di gestire il bilancio. Così introdurremmo la riduzione delle addizionali Irpef, da calcolare in base agli scaglioni del reddito, per il principio che chi più ha più metta. Contestualmente inizieremo il piano delle opere, del tutto nuove: costruzione della serra per disabili e della palazzina del “Dopo di noi”, la residenza per l’hospice. Insomma con noi, gli scempi del PUC2 e dell’ex fornace, difficili da ristrutturare, non avverranno. Importante, invece, saranno il recupero di alcuni siti industriali (ex Fagnus) per nuova occupazione, la definizione una iniziativa di sistema rivolta al commercio, finalizzata anche all’ipotesi di un centro commerciale naturale, un graduale cambiamento del modello agricolo».  

11/01/2018 13:52:05

Cultura » Mostre Tempo di primi eventi per la rinata Pro-Loco Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo Tempo di primi eventi per la rinata Pro-Loco Umbertide. La rediviva associazione, riaperta dopo anni di stop grazie agli sforzi di un gruppo di ragazzi determinati, si vuole presentare alla cittadinanza, che ha già risposto positivamente al progetto, in occasione della prima, partecipatissima, assemblea ricostitutiva del 4 gennaio scorso. Il calendario del mese di gennaio vede infatti la presenza di due eventi ravvicinati tra loro, ma che a loro modo rappresentano passi importanti verso il ritorno alla completa attività dell’associazione. Il primo è previsto nella mattinata di sabato 27 gennaio, in concomitanza con il ‘’Mercato della Terra’’, verrà allestito un piccolo gazebo nell’area di piazza Matteotti, dove sarà possibile ottenere informazioni sul progetto, scambiare due chiacchiere con i rappresentanti dell’associazione, compresa la possibilità di diventare soci. Il culmine dell’evento avverrà lì a due passi, con l’agognato taglio del nastro della sede di Via Mancini 17, ancora in fase di restyling, con la presenza del Commissario prefettizio Castrese De Rosa, in rappresentanza del comune di Umbertide. Una base piccola, ma funzionale, fortemente voluta nel centro storico per il suo valore simbolico di rilancio. Nella serata del 31 gennaio, dalle ore 21 in poi, presso la sala del centro socio-culturale San Francesco, si terrà invece la vera e propria presentazione al pubblico del progetto. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare all’evento, dove verrà proposto anche un piccolo ‘’spuntino umbertidese’’, con particolare interesse verso tutte le associazioni che operano nel territorio. Passando per una breve storia di quello che è stata la Pro-Loco di Umbertide nel passato, verrà esposto quello che è il programma per il primo anno di attività, lasciando ampio spazio agli interventi, al dialogo, alla presentazione di idee, gradite da parte di tutto il pubblico dei soci e non (con la possibilità di tesserarsi anche la sera stessa). Vi aspettiamo numerosi!

11/01/2018 10:23:04 Scritto da: Francesco Cucchiarini

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy