Attualità » Primo piano Due anni fa la scomparsa di Giuseppe Codovini: in suo ricordo una borsa al merito e allo studio. Ecco i vincitori

Lo scorso mese di maggio si è chiuso l’iter che ha portato decretare i vincitori della prima "Borsa al Merito e allo Studio Giuseppe Codovini", iniziativa rivolta a tutti gli universitari umbertidesi in discipline economiche ed ingegneristiche. L'Associazione Giuseppe & Isotta Codovini si complimenta con tutti i ragazzi applicanti, «tutti meritevoli e con uno sguardo alle sfide future». Oggi, 17 Settembre, in ricordo della scomparsa di Giuseppe Codovini, l’Associazione vuole però pubblicamente congratularsi con i vincitori delle due sezioni: Simone Cerbella, per quanto riguarda la categoria riservata agli studenti della triennale e Edoardo D’Amico per quella riservata agli studenti magistrali. I ragazzi, rispettivamente iscritti alle facoltà di ingegneria di Perugia e al Politecnico di Milano, si sono distinti per il loro curriculum e i brillanti risultati accademici. Ma più di ogni altra cosa, rispecchiano a pieno i valori che Giuseppe ha sempre portato avanti: merito, innovazione ed intraprendenza, rendendo la consegna del Premio ancora più significativa. Le novità, tuttavia, non finiscono qui. A seguito del riscontrato interesse nell’iniziativa appena conclusa, l’Associazione Giuseppe & Isotta Codovini è intenzionata a potenziare questo filone. La stessa è oggi lieta di annunciare, in questa data che porta un significato importante, l’imminente riapertura della “Borsa al Merito e allo Studio Giuseppe Codovini", rendendola dunque un appuntamento annuale, così da cercare di aiutare lo sviluppo del brillante capitale umano della nostra comunità. Le molte novità di questa nuova sessione e delle modalità di iscrizione verranno comunicate a breve nel sito www.associazionecodovini.org e su Fb. Associazione Giuseppe ed Isotta Codovini. 

17/09/2019 09:26:10 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Furti con la tecnica dell'abbraccio: due arresti a Promano

Sono stati fermati e arresati, ieri pomeriggio, un uomo ed una donna di origine rumena, rispettivamente di 26 e 21 anni.  Ad intercettarli, lungo la E45 all'altezza di Promano, i Carabinieri della Compagnia di Città di Castello in collaborazione con i colleghi della Stazione di Serravalle di Chienti (MC). Per i due era stata emessa un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 16 agosto dal Tribunale di Macerata, perchè ritenuti responsabili di tre furti di collane, eseguiti con la cosiddetta "tecnica dell'abbraccio", ai danni di anziani ultraottantenni, in Muccia e Serravalle in Chienti (MC). Secondo quanto ricostruito il modus operandi dei furti era semplice:  mentre l’uomo avrebbe avuto un ruolo di palo e supporto a bordo della loro autovettura, la ragazza avrebbe avvicinato una donna anziana ultraottantenne per sottrargli la collana al collo, simulandone una pregressa conoscenza e abbracciandola affettuosamente, mentre in un altro caso, si sarebbe impossessata della collana di un uomo anziano, avvicinandolo e abbracciandolo col pretesto di voler consumare un rapporto sessuale.  La vettura su cui viaggiavano i due sospettati è stata prima segnalata dalla Polizia Municipale di San Giustino e poi fermata dal Nucleo Operativo della compagnia Tifernate, coadiuvato dai Carabinieri di Umbertide. I due giovani si trovano ora ristretti nel carcere di Perugia Capanne a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante. 

16/09/2019 18:38:24 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Elezioni regionali, Umbertide Partecipa auspica un Patto civico per l'Umbria

Umbertide Partecipa esprime la sua posizione in vista delle prossime elezioni regionali: «Umbertide Partecipa in vista delle elezioni regionali è stata corteggiata da tutti gli schieramenti: liste civiche di centro destra, di centro e di centro sinistra.  Sembra che la stessa Tesei si sia dichiarata interessata alla cosa ma è stata prontamente stoppata dai leghisti Umbertidesi/Tifernati. Ma UP ha una matrice di centro sinistra e quindi sul piano teorico resta una sola strada, che però  a guardar bene  ha ancora diversi bivi ed è piena di insidie; è evidente che a queste condizioni non conviene neanche perdere tempo in quanto andando divisi la vittoria del Centro Destra è garantita. Certo, poi sarà difficile spiegare agli elettori, soprattutto a quelli del PD, il perché non è stato possibile correre uniti e con un PD che in barba a tutte le richieste di taglio netto col passato e di cambiamento provenienti  dal mondo civico e da gran parte dei propri iscritti,   va avanti a testa bassa presentando una lista piena zeppa di volti arci noti, molti dei quali responsabili di questo stato di cose e della ferita inferta  alla nostra città con il commissariamento del comune. E allora bene la proposta del capo politico dei 5 stelle che va nella direzione giusta: "per rigenerare il patto di fiducia  cittadini-istituzioni c’è bisogno che tutte le forze politiche facciano un passo indietro … sostegno ad un Presidente civico con un programma comune". UP auspica che questa apertura porti  realmente alla sottoscrizione di un Patto civico per l’Umbria di basilare importanza per il rilancio di una Regione  sempre più in difficoltà.  Un candidato presidente  civico c’è e da tempo sta lavorando per un programma comune. Quindi avanti con questo progetto che Umbertide Partecipa sosterrà con grande convinzione e partecipazione per evitare che Salvini&C si prendano la Regione».

16/09/2019 10:09:12 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy