Notizie » Società Civile Domenica 16 giugno la tradizionale passeggiata del Donatore AVIS nel cuore di Umbertide

Domenica 16 giugno è in programma la tradizionale passeggiata del Donatore che quest'anno si svolgerà nella splendida cornice di Umbertide, con la visita guidata di tre importanti edifici storici: la Rocca, il Teatro dei Riuniti e la chiesa museo di Santa Croce. Come riferito dalla stessa Associazione Avis di Umbertide: "Negli ultimi anni abbiamo avuto modo di visitare alcuni castelli e borghi che ci circondano. Quest'anno abbiamo pensato di far riscoprire agli umbertidesi alcuni degli edifici storici più belli ed importanti di Umbertide: il 16 giugno andremo a visitare il monumento che costituisce l'emblema della nostra città, la Torre o la "Rocca" e da lì, attraverso l’affascinante collegamento sotterraneo, il Teatro dei Riuniti per chiudere in bellezza con la stupenda chiesa di Santa Croce, oggi museo, che ospita uno dei capolavori del maestro del Rinascimento Luca Signorelli. Tante volte ci capita di passare "sotto" la torre, magari senza neanche guardarla tanta è l'abitudine della sua imponente presenza; forse non ci siamo neanche mai domandati il ruolo e l'importanza che nei secoli ha avuto nella storia di Umbertide e per questo vogliamo proporre una visita che ci permetta sia di conoscere dall'interno questa imponente opera militare ammirando dalla sua sommità il sistema difensivo dell’antica Fratta e del suo territorio sia la sua storia. Per far questo avremo a disposizione una breve ma esauriente illustrazione che ci verrà offerta dal nostro Mario Tosti che per la sua passione per Umbertide e la sua storia ha avuto modo di studiare a fondo la Rocca, avvalendosi anche del ricco materiale dello storico Renato Codovini. Dal momento che si tratta di una costruzione militare la parte interna, nella zona più alta, è poco agevole da visitare e per questo motivo la visita si dividerà in due fasi: - la prima fase permetterà a tutti di accedere ai piani interrati dove è ubicata la cella su cui si ritiene sia stato imprigionato Braccio Fortebracci da Montone e i piani superiori fino all’altezza del primo torrione che in parte sono adibiti a “Centro per l’arte contemporanea”; - la seconda fase, riservata a coloro che non hanno problemi di mobilità, ci permetterà invece di arrivare in cima alla torre.  La presenza di rampe di scale tipiche delle strutture militari dell'epoca, strette e ripide, sarà consentita per piccoli gruppi muniti di idonee calzature con suola piana ed in gomma. I minori dovranno essere accompagnati dal genitore. La giornata si concluderà con il tradizionale "Pranzo del donatore". Quest’anno il tradizionale pranzo si svolgerà presso la sala realizzata nell’"ex fattoria tabacchi", presso la zona PUC dietro la stazione ferroviaria. Il menù sarà composto da: - fagioli con le cotiche - polenta al ragù - panino con la porchetta - vino della cantina Baldassarri Il pranzo è gratis per i donatori - Euro 10,00 per i non donatori. Le iscrizioni presso la sede sociale avranno inizio il giorno 3 giugno; la sede è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 18. Per motivi organizzativi è necessario che anche i donatori si iscrivano preventivamente.  

12/06/2019 12:27:37 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Il 16 e il 17 giugno al Teatro dei Riuniti il saggio di fine anno del Centro Studi Danza

Torna come da tradizione l’ormai noto appuntamento con l’Associazione Sportiva Dilettantistica Centro Studi Danza ed il suo Saggio Spettacolo di fine anno scolastico. Una formula nuova quest’anno: una pomeridiana domenica 16 giugno alle 17 che vedrà esibirsi tutti i ragazzi dei corsi di danza classica -dai piccolissimi di 3 anni del corso di Ludodanza, alle ragazze del corso di V anno accademico-, un serale lo stesso giorno alle 21:15 dedicato completamente ai corsi di danza contemporanea, modern, experimental hip hop e breakdance e una replica dello spettacolo di classico lunedì 17 alle 21:15. Non cambia il luogo, il teatro storico della nostra città che con la gestione dell’Accademia dei Riuniti ha riaperto da questa stagione ufficialmente i battenti, il Teatro dei Riuniti. La scuola, diretta da Maria Paola Fiorucci, è da anni impegnata nel territorio nella promozione di attività di formazione inerenti la danza con diverse iniziative, in quest’anno scolastico ha partecipato alla realizzazione degli eventi organizzati in occasione delle Fiere di Settembre e dalla Fratta di fine 800, ha organizzato all’interno del centro stage e laboratori con insegnanti di fama internazionale e ha partecipato con le proprie allieve a Rassegne e Concorsi del settore note in tutta l’Umbria, riportando a casa sempre numerosi premi e riconoscimenti tenendo altro il nome di Umbertide. Lo spettacolo di quest’anno, sotto la direzione artistica di Maria Paola Fiorucci - laureata all'Accademia Nazionale di Danza in Roma – , l'organizzazione di Barbara Cagnini e la direzione tecnica di Fabio Galeotti porterà in scena per il classico il Carnevale degli Animali coreografato da Marta Benvenuti con le musiche di Saint-Saëns e La Bella Addormentata con le coreografie originali di Marius Petipariadattate da Maria Paola Fioruccie lamusica di Čajkovskij, la domenica sera vedrà sul palco Home, uno spettacolo che nasce dall’ideazione registica di Paolo Rosini e Afshin Varjavandi e le coreografie di Marta Benvenuti, Leonardo Farabi, Paolo Rosini e Afshin Varjavandi dove gli allievi del CSD di Umbertide porteranno in scena un alternarsi di linguaggi moderni della danza, componendo uno spettacolo caratterizzato da continue diversità, scene quiete, virtuosismi fisici, energia e poesia. Non mancheranno gli ospiti neanche quest’anno: nella serata di domenica si esibiranno gli INA innprogress atelier, corso di alta formazione professionale di danze urbane, sostenuto dalla compagnia Dejádonné e spazio performativo CentroDanza Perugia, ideato da Afshin Varjavandi e composto dai giovani danzatori che lo seguono nel suo personale stile e metodo: Chiara Morelli, Gioele Papa, Chiara Parretta, Emma Viceconti. Tra loro, Jenny Mattaioli, carismatica e storica danzatrice di INC innprogress collective.

12/06/2019 12:20:13 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Festa di fine anno al Teatro dei Riuniti per i bimbi della scuola dell'infanzia Garibaldi

Il 4 giugno i bambini di 5 anni della Scuola dell’Infanzia Garibaldi, presso il Teatro dei riuniti, alla presenza di genitori, nonni, zii, ect., hanno presentato lo spettacolo di fine anno, costituito da una performance teatrale, di Lingua2 e di musica. Sorprendente è stata la semplicità con la quale hanno affrontato il palco e il pubblico, recitando con disinvoltura e consapevolezza in maniera del tutto autonoma. Questo è il risultato del percorso del laboratorio teatrale, di Lingua 2 e di musica, effettuato nel corso di tutto l’anno scolastico, con la collaborazione della professionista teatrale Minchielli Elisa, della madrelingua Maclaren Caroline e dell’esperta di musica Tamburi Denise. Fare teatro a scuola è un’opportunità, un grande gioco, un’occasione di scoperta per tutti i bambini e gli insegnanti. L’attività teatrale ha favorito la comunicazione e la socializzazione, con considerevoli ricadute sull’apprendimento, potenziando l’autostima, sviluppando l’intelligenza emotiva, stimolando la creatività, la libertà espressiva individuale e il lavoro di gruppo. L’attività di inglese ha rappresentato un valido strumento educativo per la sensibilizzazione dei bambini a un codice linguistico diverso e alla conoscenza di altre culture. L’attività musicale è stata importante per abituare i bambini all’ascolto, accostarli allo strumento musicale e a conoscere e dominare le proprie emozioni. Tanti sono stati gli applausi ricevuti, visibile la commozione dei presenti per la bravura di tutti i bambini. Un grazie particolare alla dr.ssa Gabriella Bartocci, per aver appoggiato e favorito ogni nostra iniziativa Si ringrazia inoltre: l’Amministrazione Comunale per la partecipazione; l’esperta di musica Denise Tamburi; l’esperta madrelingua Maclaren Caroline; Minchielli Elisa; Il teatro dei Riuniti di Umbertide con le sue maschere e i suoi tecnici; Floridi Anita per le riprese; i genitori, i bambini; gli insegnanti e tutto il personale scolastico.  

10/06/2019 11:37:10 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Domenica 9 giugno la XVII Rassegna corale

Domenica 9 giugno alle ore 16:15, al Museo Santa Croce, avrà luogo la XVII edizione della rassegna nazionale corale “Città di Umbertide”. Il Chorus Fractae Ebe Igi, dopo aver partecipato quest’anno ad eventi in Umbria e Toscana, si presenta per l’appuntamento annuale della “Rassegna corale nazionale”, che tradizionalmente si svolge a Umbertide nella prima metà di giugno. La manifestazione ha raggiunto l’importante traguardo della diciassettesima edizione e nell’albo dei partecipanti si annoverano cori prestigiosi come il Quodlibet di Firenze, il coro Cantering di Roma, il coro Città di Pistoia, la Corale Città di Sassoferrato e molti altri. I cori arrivano da diverse località del centro Italia per condividere questo momento di canto insieme, ciascuno con le proprie potenzialità, presentando il meglio del repertorio affrontato. La rassegna si distingue inoltre come momento di crescita culturale, poiché l’ascolto reciproco, l’attenzione alle scelte stilistiche e alle prassi esecutive, costituiscono una preziosa opportunità per ciascun corista e direttore di ascoltare e osservare gli altri in un contesto non competitivo, pervaso da uno spirito di sana condivisione della comune passione per la musica ed il canto. Un’occasione anche per gli spettatori interessati a questo genere di musica, che sono in numero sempre crescente. Quest’anno il Chorus Fractae ospiterà il Coro “Vox animae meae” di Torricella Sicura (TE), diretto dal maestro Bruno Iachini, la Corale San Bartolomeo di Colle Val d’Elsa (SI), diretta dal maestro Antonella Scivoletto, e il Coro Polifonico Malatesta da Verucchio (RN), diretto dal maestro Ludovico Buonamano. Il Chorus Fractae Ebe Igi, sotto la direzione del maestro Paolo Fiorucci e accompagnato al pianoforte da Lorenzo Tosi, aprirà come di consueto il concerto con alcuni brani. Il ricco programma prevede pezzi sacri rinascimentali e contemporanei, ai quali si affiancano interessanti proposte nel campo del gospel-spiritual e della musica pop adattata per coro. Lo spettacolo sarà presentato da Eleonora Moretti, che sostituisce la speaker ufficiale Cinzia Santarelli, attualmente in maternità. Un pomeriggio da trascorrere in musica, che conferma la ricca tradizione artistica di Umbertide, per la quale le associazioni musicali, come il Chorus Fractae, sono sempre motivo di vanto.  

07/06/2019 10:05:52 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Il coro della scuola primaria Garibaldi “Il Grillo Cantante” protagonista dello spettacolo “COROriamo le note”

"COROriamo le note" è lo spettacolo presentato dal coro “Il Grillo cantante" della Scuola Primaria Garibaldi nella serata del 3 giugno presso i giardini adiacenti all'ingresso principale dell'istituto, come conclusione  di un altro anno scolastico giunto al termine . Affrontando la tematica dei colori il coro si conferma una grande famiglia, una comunità serena e affiatata, portatrice di valori sani e altamente formativi. La musica è espressione senza confini, favorisce in ogni bambino lo sviluppo di competenze espressive, comunicative e creative. Tutti ciò  è stato reso possibile grazie al grande impegno dei docenti coinvolti nel percorso musicale che si è strutturato lungo l'anno scolastico, alle colleghe tutte, alle ex colleghe e alle nostre collaboratrici scolastiche. Grazie all'intervento dell'assessore all'Istruzione, Alessandro Villarini, che rivolgendosi in particolare ai piccoli protagonisti della serata, ha sottolineato la bellezza della loro partecipazione al coro per mantenere viva la speranza di in mondo "a colori". Un ringraziamento particolare alla nostra dirigente scolastica Gabriella Bartocci, che con la sua professionalità e il suo entusiasmo, anche in questa occasione, è stata un prezioso e insostituibile punto di riferimento necessario per la realizzazione dello spettacolo. Grazie, inoltre, alle famiglie dei nostri piccoli "cantori" che con organizzazione e collaborazione, hanno contribuito alla esecuzione musicale COROriamo le note. Ma il ringraziamento più grande è rivolto ai nostri meravigliosi "cantori" che con tanta allegria, tanta gioia e tanto entusiasmo ricordano a noi adulti che “la musica apre il cassetto dei sogni con la sua chiave di violino".

07/06/2019 09:34:53 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy