Attualità » Primo piano Approvato il Rendiconto 2020. “Un saldo positivo di circa 32mila euro”

Approvato dal Consiglio comunale il rendiconto di gestione 2020, il Comune risulta in avanzo di 31.417,10 euro: ripianato in soli 6 anni anziché in 30 il disavanzo tecnico di amministrazione   “Il 2020 è stato un anno molto complicato per la gestione del bilancio comunale visti gli effetti che la pandemia ha avuto su di esso. Le scelte fatte dall'Amministrazione nel corso dell'anno si sono rivelate corrette e oggi non solo approviamo un bilancio che chiude con un saldo positivo di circa 32mila euro ma riportiamo il Comune di Umbertide fuori dal disavanzo tecnico di amministrazione che si era determinato nel 2015 in seguito ai residui degli anni precedenti. Grazie a questo il Comune potrà liberare risorse da destinare a investimenti”: ad affermarlo è stato l'assessore al Bilancio, Pier Giacomo Tosti nel corso della seduta in cui è stato approvato a maggioranza con i voti favorevoli di Lega e LiberaIlFuturo e i voti contrari di Partito Democratico, Umbertide Cambia e Movimento 5 Stelle la relazione sulla gestione e lo schema di rendiconto 2020. Il rendiconto di gestione rappresenta uno dei momenti più importanti della vita amministrativa, a maggior ragione vista la particolarità dell'annualità 2020. Per quanto riguarda il conto di bilancio, si evidenzia che l'avanzo risultante è 31.417,10 euro e quindi l’Ente rientra con molto anticipo e solo dopo 6 anni, a fronte dei 30 inizialmente stabiliti dal disavanzo tecnico da riaccertamento straordinario dei residui. Passando allo stato di realizzazione dei programmi nel 2020 è stata raggiunta dal Comune di Umbertide una buona percentuale di realizzazione degli obbiettivi individuati in sede previsionale che si attesta in una media del 66,64%. Per quanto concerne, invece, l'importante aspetto della tempestività dei pagamenti dell'Ente verso i fornitori nell’anno 2020 l’Ente ha raggiunto un indice pari a – 5,38 giorni, quindi il Comune paga le fatture in anticipo rispetto alla scadenza indicata, con una tempistica media di 37,2 giorni. Per quanto riguarda le anticipazioni cassa si conferma il trend di miglioramento anche nel 2020. “Il rendiconto di gestione 2020 – ha detto l'assessore Tosti - presenta un risultato di amministrazione migliorativo in tutte le sue componenti (parte corrente, parte in conto capitale, gestione competenza e gestione residui), così come nei principali indicatori finanziari ed economici annuali. I dati del rendiconto di gestione 2020 confermano la bontà delle scelte dell'Amministrazione anche in sede di bilancio di previsione 2021-2023 dove si è adottato lo stesso approccio dell'anno precedente”.                  

04/05/2021 10:41:06 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il Campus “Da Vinci” di Umbertide guida verso l'innovazione una rete di oltre 150 scuole da tutta Italia

Si è avviato ufficialmente, con un evento di lancio molto partecipato, il Progetto “Reti collaborative per didattiche innovative” di cui il CAMPUS Da Vinci di Umbertide è capofila, essendo risultato secondo nella graduatoria italiana delle 40 scuole vincitrici del Bando apposito del Ministro dell’Istruzione, nell’ ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD).  Il Progetto, molto complesso ed ambizioso avrà durata biennale e  aggrega 159 scuole del primo e del secondo ciclo dell’istruzione, provenienti da 12 Regioni d’Italia, interessate all’innovazione didattica e pronte ad avviare sperimentazioni nelle metodologie didattiche innovative del DEBATE e PUBLIC SPEAKING e del TINKERING,MAKING e INTERNET DELLE COSE (IoT), utili a favorire l’upskilling necessario agli studenti di oggi per rispondere alle sfide di un mondo che cambia rapidamente.   Dopo l’intervento della Dirigente Scolastica Franca Burzigotti che ha illustrato agli oltre 250 partecipanti all’ evento di lancio on line,   gli obiettivi e il piano d’azione  del  Progetto  inserito nel  PNSD – Reti nazionali per le metodologie didattiche innovative – sono intervenuti il Dott. Francesco Mezzanotte, Dirigente Tecnico dell’USR Umbria che ha portato anche i saluti del Direttore Dott.ssa Antonella Iunti, e a seguire la Dott.ssa Pasqualina Rubino che coordina per il Ministero dell’Istruzione i 40 Progetti nazionali su questo ambito. Tutti gli interventi hanno sottolineato, quanto sia importante in un momento così difficile  dove le priorità sono rivolte necessariamente all’emergenza pandemica, trovare l’energia e la capacità di andare oltre, guardare al futuro e migliorare le metodologie didattiche in modo che siano più utili e rispondenti ai bisogni degli studenti e studentesse. Infatti, il Progetto  nasce con l’intento di promuovere lo spirito di ricerca, l’innovazione metodologico-didattica, favorire la condivisione e lo scambio in un’ottica sistemica di sperimentazione e di creazione di una sinergia educativa, diffondere l’innovazione metodologico-didattica sul territorio nazionale, disseminare buone pratiche attraverso la creazione di comunità professionali aperte. Per realizzare ciò l’iniziativa progettuale proposta dal CAMPUS Da Vinci ha previsto come prima azione la costituzione di una Rete Pilota nazionale composta da 12 scuole, quattro dell’ Umbria – D.D. 1 Circolo e D.D. 2 Circolo Umbertide, I.C. 12  e Liceo G. Galilei Perugia e le altre della Basilicata, Campania, Piemonte, Sicilia, Lazio,Sardegna, Friuli Venezia Giulia. Insieme al  Campus Da Vinci traineranno verso l’innovazione dei processi di insegnamento e apprendimento altre 147 scuole del primo e del secondo ciclo che si sono candidate  rispondendo allo specifico  Bando emanato dal CAMPUS Da Vinci, interessate ad avviare sperimentazioni nelle metodologie didattiche innovative del DEBATE/PUBLIC SPEAKING e del TINKERING/MAKING/IoT.   Le azioni di progetto, che si concluderanno nell’a.s. 2021-22, ispirate ai concetti chiave di formazione, laboratorialità, condivisione, permetteranno alle oltre 150  scuole della Rete di avviare la sperimentazione in classe, a partire da settembre,  delle metodologie innovative o potenziarne la realizzazione, condividendo risorse educative e strumenti di supporto al mutual learning tra i docenti, nell’ottica dello scambio di buone pratiche. Il Dirigente Scolastico Franca Burzigotti, ha ringraziato i numerosi partecipanti, gli ospiti istituzionali- Dott. Mezzanotte e Dott.ssa Rubino-, il Teams digitale del CAMPUS Da Vinci, Proff. Del Furia Stefano, Silvana Fioravanti, Marta Cincabilla e Chiara Brecchia, le scuole della Rete Pilota e tutte le scuole aderenti alla Rete nazionale, esprimendo grande soddisfazione per l’ avvio dei lavori dell’ importante Progetto di innovazione di cui è capofila.  “E’ un gran bel giorno, di gioia ed entusiasmo che ci permette di guardare con fiducia verso il prossimo anno, sperando  di essere in un tempo Covid-Free. Il numero così elevato di adesioni al nostro Bando per entrare in una Rete nazionale di innovazione, testimonia quando la scuola sia, e sia stata, sempre viva ed attiva in questo tempo buio e quanta voglia ci sia di accelerare verso una nuova scuola dove il modo di far scuola cambi radicalmente anche grazie ai potenti strumenti digitali di cui oggi disponiamo.”  In particolare, ha spiegato la Dirigente Burzigotti il Progetto propone l’avvio, lo sviluppo o l’ approfondimento tra le scuole della Rete di due tra le metodologie che il CAMPUS Da Vinci ritiene più potenti ed efficaci per indurre innovazione didattica: il DEBATE e il THINKERING/MAKING/IOT innovazioni in cui l’Istituto umbertidese lavora da qualche anno, ha già sviluppato esperienza e valutato gli impatti positivi nel miglioramento delle competenze dei suoi studenti che infatti, anche di recente, hanno raggiunto risultati dì eccellenza in gare, competizioni, olimpiadi nazionali in questi settori.  Il Team digitale del CAMPUS Da Vinci ha anche progettato un sito dedicato al Progetto https://reticollaborative.it dove si trova la registrazione dell’ evento di lancio e si  possono seguire sviluppi ed approfondimenti; notizie ed aggiornamenti sono consultabili anche sui canali social Facebook.com/Reticollaborative -Instagram.com/Reticollaborative        

03/05/2021 16:02:16 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Celebrazioni 25 Aprile: la nota esplicativa dell'Amministrazione comunale

L'Amministrazione Comunale di Umbertide in merito alla cerimonia del 25 Aprile che nel nostro Comune una importante valenza, unendo la celebrazione della Liberazione dell'Italia dal nazifascismo con la commemorazione del drammatico bombardamento di Borgo San Giovanni, vuole precisare che si è rigorosamente attenuta alle disposizioni fornite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e comunicate dalla Prefettura di Perugia tramite protocollo in data 23 aprile 2021.   Nella comunicazione inviata dal Prefetto era riportato quanto segue: “Si comunica che la presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto che domenica 25 Aprile in occasione del 76° anniversario della Liberazione tutti gli edifici dovranno esporre la Bandiera Nazionale ed Europea gli edifici già imbandierati quotidianamente potranno essere ulteriormente imbandierati. Al fine di evitare assembramenti, le cerimonie in sede locale, dovranno limitarsi alle deposizioni di corone presso i monumenti ai caduti o luoghi simbolo, con la presenza dell'autorità deponente con l'eventuale partecipazione di un rappresentante dell'Anpi e con l'eventuale impiego di un trombettiere, senza la presenza di picchetti militari”.   L'Amministrazione Comunale si è quindi attenuta alle disposizioni sopra riportate nel rispetto del principio di massima precauzione per la salute pubblica, non organizzando né autorizzando manifestazioni che potessero prevedere possibili assembramenti. Con la speranza che negli anni a venire la situazione sanitaria nel nostro Paese si risolva in maniera definitiva, questa Amministrazione sarà ben lieta di riproporre le cerimonia del 25 Aprile come è stata sempre celebrata a Umbertide.

29/04/2021 19:11:16 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano L'umbertidese Anita Flordi vince a Hong Kong un contest internazionale sulla sostenibilità

L'umbertidese Anita Floridi, neolaureata all'Università per Stranieri di Perugia in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo Sviluppo, è risultata la vincitrice della competizione internazionale Global Virtual Hackaton 2021, svoltasi ad Hong Kong. La sua tesi, intitolata “Implementation of global SDG indicators on water education”, verteva sui temi della sostenibilità e della formazione universitaria. Relatrice la Prof.ssa Chiara Biscarini, vice-chair della UNESCO Chair dell’Unistrapg, la ricerca è stata svolta in collaborazione con l’Intergovernmental Hydrological Programme (IHP) dell’UNESCO. Il Global Virtual Hackaton (https://www.comp.hkbu.edu.hk/designworkshop/2021virtualhack/) è un importante contest della durata di 3 giorni, coordinato dall’Università di Hong Kong e patrocinato da decine di Atenei di tutto il mondo, fra i quali l’Università per Stranieri di Perugia. Il contest 2021 si è focalizzato sulla realizzazione di idee progettuali su uno degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs nell’acronimo inglese) dell’Agenda 2030 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. All’evento che si è svolto online hanno partecipato 173 studenti e neolaureati provenienti da 30 nazioni diverse. La Dott.ssa Anita Floridi, coinvolta in un team internazionale e multidisciplinare, ha sviluppato un progetto riguardante l’SDGs 4 “Quality Education”, così come identificato dall’Agenda 2030 Onu. L’idea progettuale è stata premiata secondo vari criteri valutativi, fra cui: innovazione, sostenibilità, presentazione e impatto sociale. La Dott.ssa Floridi si è distinta per la conoscenza del tema e capacità gestionali, grazie alle competenze multidisciplinari acquisite nel corso dei suoi studi, supportate anche nella parte informatica dal Prof. Valentino Santucci

28/04/2021 12:17:46 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy