Cultura » Recensioni La musica di Fra Giampaolo

È una bella serata di settembre, nella piazza del Mercato, sotto la Rocca illuminata e vicino a quello spettacolo che è il sentiero sulla Reggia; si sta radunando a poco a poco la gente attirata dalle note di “ Blowin’in the wind” di Bob Dylan  suonata e cantata da un gruppo di giovani appassionati di musica e canto fatto a “tempo perso”. È stato chiesto a uno di loro, appena una settimana fa,  di trovare un po’ di amici e “mettere su” un gruppetto che potesse animare questo evento, e così, Fabio Binario alla tastiera, Francesco Cecchetti alla chitarra, Davide Brescia alla batteria e  Riccardo Cioffini al basso, si sono radunati sacrificando ore  alla famiglia  o allo studio o alle serate tra amici e dopo aver  contattato otto ragazze/i, Caterina e Francesco Bartolini, Claudia Baldoni, Natasha Marcucci, Martina Broccoli, Letizia Caseti, Margherita Cibelli, Morena Marcaccioli che,  sotto la direzione di Fra Giampaolo, sono riusciti a” mettere su” un bel gruppo! Mentre i ragazzi provano ancora una volta i brani, un personaggio molto noto, Potsy ( Pierluigi Monsignori) sta  installando  la sua opera “Contro corrente”. Un’opera che rappresenta un pesce, simbolo dei primi cristiani, fatto di mattoni che rappresentano la famiglia, che vuole rappresentare  la nostra fede ma anche la nostra volontà di andare, quando occorre, contro corrente,  con tutte le fatiche che questo comporta. Quella sera a Umbertide, insieme alle otto principali piazze dell’Umbria sede di diocesi, in occasione della prossima festa del patrono San Francesco, si sono radunate molte e differenti realtà che operano nel territorio comunale per testimoniare un impegno a favore della natura, dell’uomo, della società, della pace, dell’umanità intera. L’evento, fortemente voluto dai Francescani Secolari, sostenuto dai gruppi ecclesiali e del volontariato, appoggiato dalle parrocchie locali e dalla disponibilità del Comune, ha preso forma, successivamente alla apertura musicale, con la proiezione di un video realizzato con le frasi più toccanti dell’ancora  breve pontificato di  Papa Francesco, ma già così significativo  e fortemente innovativo. Alla fine del video, sui versi recitati del Cantico delle Creature scritto da San Francesco di Assisi nel 1226, una lunga e suggestiva fiaccolata si è mossa da piazza del Mercato e, attraverso il percorso pedonale che sovrasta la Reggia , ha raggiunto Piazza Matteotti e successivamente Piazza San Francesco. Il tutto in silenzio ed in un’atmosfera quasi irreale e piena di pensieri intimi. Durante le brevi soste, sono stati letti brani da due lettere, “Lettera ai reggitori dei Popoli” e “Lettera ai fedeli” entrambe tratte dalle Fonti Francescane. La loro attualità appare così evidente da far pensare che siano state scritte qualche mese fa! Nella piazza S. Francesco, forse la più bella di Umbertide, il Sindaco ha portato il saluto dell’amministrazione comunale. Anche il Vescovo, riferendosi a San Francesco, ha messo in risalto come dopo oltre otto secoli, il Santo continui ad attirare giovani e meno giovani al suo messaggio sempre attuale nel rispetto del creato  e nella ricerca della pace. Successivamente, nella gremitissima  chiesa di San Francesco (che qualcuno ha soprannominato il Duomo di Umbertide) è seguita l’Adorazione guidata incentrata sul tema della pace, dove momenti di preghiera, di canti, di silenzio e di adorazione, si sono alternati a letture contenenti le sofferenze ma anche le speranze di chi vive in Paesi in cui la pace sembra essere così lontana. L’Adorazione personale è durata fino alle nove del mattino sempre presenziata dalle Suore della Madonna del Lago e da tante persone non appartenenti a movimenti o gruppi ecclesiali. La serata insomma è  stata bella e condivisa;  abbiamo visto non tre parrocchie, non forze di volontariato e forze ecclesiali isolate da altre, non abbiamo visto tre parroci e preti soli ma abbiamo visto Umbertidesi uniti che credono la pace ancora possibile, che credono nel messaggio sempre attuale di san Francesco e che credono tutto sia possibile con la fede in un unico Dio per i credenti. Anche  per chi non crede, testimonia che tutto sia ancora possibile. Basta essere uomini di buona volontà. Anna Rita ed Enzo Cecchetti

18/10/2013 22:07:00

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy