Sport Basket A2/F: Sconfitta di misura a San Giovanni Valdarno per La Bottega del Tartufo Umbertide

  La Bottega del Tartufo Umbertide subisce la seconda sconfitta consecutiva e rimane così a quota 20 punti in classifica. Le ragazze di coach Contu non riescono a violare il parquet valdarnese e cedono di misura 59-53. Avvio di partita con la PFU che stenta a trovare la via del canestro, tant’è vero che i primi punti da parte della formazione bianco-azzurra arrivano nella seconda metà del primo quarto. Primo periodo che si chiude 10-4 per le toscane. Nel secondo quarto le umbertidesi rimontano e si portano addirittura avanti, 19-15 a 2 minuti dall’intervallo lungo, ma nel finale arriva il pareggio delle sangiovannesi e si va al riposo sul 19-19. L’allungo delle padrone di casa arriva nel terzo quarto, che termina 40-29. Nell’ultimo periodo Giudice e compagne tentano la rimonta, ma la RR Retail riesce a controllare per il 59-53 finale. Doppia cifra tra le umbertidesi per Pompei con 13 punti e Prosperi con 12. Ottima prova di De Cassan, che produce 8 punti ed 8 rimbalzi. La PFU deve ora ritrovare la serenità e la mentalità utili a centrare il secondo obiettivo stagionale, il raggiungimento dei playoff, traguardo che Giudice e compagne, nonostante le difficoltà, non si lasceranno sfuggire. Prossimo impegno domenica 16 febbraio sul parquet di La Spezia. Domenica 23turno di riposo, nella giornata in cui si sarebbe dovuta disputare la partita contro Athena Roma, esclusa dal campionato. Si tornerà al Pala Morandi domenica 1 marzo, per la sfida contro Viterbo. Venerdì 6 marzo alle 20:30, quarti di finale playoff delle final-eight di Coppa Italia, con La Bottega del tartufo Umbertide che se la vedrà contro le padrone di casa di Moncalieri. RR RETAIL SAN GIOVANNI VALDARNO – LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE 59-53 (10-4, 19-19, 40-29) S.G. VALDARNO: De Pasquale 11, Calamai 2, Bona 19, Rosellini 4, Missanelli 10, Parolai ne, Cecili, Egwho 2, Pieropan 7, Costa 4. All: Franchini UMBERTIDE: Pompei 13, G

09/02/2020 18:37:54 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Umbertide cambia: «realizzare un polo di servizi alle persone»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Umbertide cambia     Umbertide cambia torna a proporre la realizzazione di un polo per i servizi alla persona, che sostanzialmente tenga insieme Sportello del lavoro, Agenzia delle Entrate, Digipass, Informagiovani e possibilmente Servizi Sociali, garantendo spazi anche ad associazioni che tutelano i diritti dei cittadini e dei consumatori.   “Questa – sottolinea Gianni Codovini, capogruppo del movimento civico – è l’unica soluzione che consente di ottimizzare efficacia, spazi, costi, attivando una sinergia interistituzionale in grado di mantenere sul territorio servizi che altrimenti verrebbero persi”.   Lo Sportello dell’Agenzia delle Entrate, aperto al pubblico solamente nel giorno di Lunedì, svolge infatti una importantissima funzione che coinvolge direttamente cittadini, società commerciali, professionisti, enti e associazioni, servendo un vasto territorio. Non da meno il ruolo dello Sportello del Lavoro, con la sua proposta di servizi e politiche attive rivolte a giovani e adulti, alle quali in questi mesi si è aggiunta la gestione del reddito di cittadinanza, misura nazionale che prevede una forte integrazione tra i servizi per l’impiego ed i servizi sociali, appunto altro cardine del polo. Digipass può essere allora un servizio di supporto informatico utile ai diversi utenti, quindi perfettamente integrato.   “Peraltro – aggiunge Umbertide cambia – la Giunta comunale ha ribadito ad ARPAL Umbria, l’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro, l’impegno dell’Amministrazione a ricercare tempestivamente una sede adeguata per l’ufficio di Umbertide, anche in una prospettiva di potenziamento dei servizi erogati”.   Tutto ciò premesso, Umbertide cambia chiede al Sindaco di illustrare in Consiglio Comunale le criticità che attengono al potenziamento di orari e di apertura degli Uffici territoriali dello Sportello dell’Agenzia delle Entrate e Digipass. Di spiegare in Consiglio comunale se rilevano ostacoli di natura tecnico/giuridica, finanziaria  e/o urbanistica alla predisposizione di un luogo specifico che funga da Polo dei servizi territoriali e faciliti l’accesso dei cittadini ad essi. Di indicare, nel caso della difficoltà di addivenire ad un Polo dei servizi integrato che mette in relazione Sportello del Lavoro, Sportello delle Entrate, Digipass, Servizi sociali, Informagiovani, quali misure concrete di potenziamento dei servizi territoriali siano previste e quali risorse si intende impegnare”.              

09/02/2020 18:29:35 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Giorno del Ricordo: ad Umbertide intitolazione della via in memoria dei Martiri delle foibe

Con la cerimonia di intitolazione di una via in memoria dei Martiri delle Foibe nei pressi della zona degli impianti sportivi, Umbertide ha celebrato il Giorno del Ricordo, istituito nel 2004 al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.   Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco di Umbertide, Luca Carizia, rappresentanti dell'Amministrazione Comunale, il deputato Riccardo Augusto Marchetti, il comandante della locale Stazione dei Carabinieri, maresciallo Antonio Raganato e rappresentanti di associazioni combattentistiche. L'evento è stato aperto con l'intonazione del “Silenzio” per poi proseguire con la lettura dell'iscrizione presente sulla targa della stele della Foiba di Basovizza.   Quindi il sindaco ha proceduto allo scoprimento della targa dedicata ai Martiri delle Foibe e al posizionamento di una corona di alloro in loro ricordo. “Oggi ricordiamo tanti nostri connazionali che vennero gettati all'interno di queste profondissime cavità carsiche andando incontro a morti atroci o che dovettero lasciare le loro case semplicemente perché erano italiani – ha detto il sindaco nel suo discorso - Questi drammi non devono essere dimenticati e non devono succedere più. La democrazia è questa: è tutelare la libertà e la Repubblica in ogni circostanza. Questo deve essere il compito principale di noi istituzioni e di tutti coloro che hanno a cuore il vero emblema dell'Italia, che è il Tricolore”.  

09/02/2020 18:20:42 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Il 10 febbraio l'inaugurazione della sede della redazione “Di Vittorio News” al II Circolo “G. Di Vittorio”

Sarà inaugurata lunedì 10 febbraio alle ore 11 presso il II Circolo “G. Di Vittorio” la sede del bimestrale “Di Vittorio News”, la prima redazione giornalistica in una scuola primaria. Al taglio del nastro è prevista la presenza del direttore dell’Ansa Luigi Contu, del presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria Roberto Conticelli, del sindaco di Umbertide Luca Carizia e del direttore dell’emittente televisiva Trg Giacomo Marinelli Andreoli.   L’idea, condivisa dal dirigente scolastico Angela Monaldi insieme all’insegnante e giornalista Elena Caruso, ha preso avvio nell’ambito del progetto "Casa Editrice 2° Circolo" contenuto nel PTOF, in cui è promosso un percorso specifico legato al giornalismo che nel corso degli anni ha coinvolto i plessi della Di Vittorio. Nasce proprio da qui la redazione Di Vittorio News, dalla necessità cioè di dare continuità ma soprattutto stabilità alle diverse iniziative in ambito giornalistico che nel tempo sono state portate avanti e grazie alle quali il II Circolo si è distinto in molte occasioni (concorso “Giornalisti nell’Erba”, premio Carmine Scianguetta, premio UNESCO sul patrimonio culturale, sull’intercultura e sull’integrazione, concorso Ordine dei giornalisti). Realizzando l’ambizioso progetto di fondare all’interno della Di Vittorio la prima redazione giornalistica “fisica” nella scuola primaria, si è voluto offrire agli alunni un ambiente in cui poter svolgere attività giornalistica in maniera sistematica e strutturata.   L’atelier video-fotografico ha così lasciato il posto a stampanti, computer, arredamento modulare, telecamere, sfondo per il chroma key e quant’altro necessario alla produzione di un giornale cartaceo e di un tg fatto interamente dai bambini delle classi quinte. L’ambiente è stato strutturato con l’intento di consentire agli alunni di muoversi e agire come veri giornalisti immergendosi in una realtà diversa da quella scolastica e vicina a quella lavorativa.

07/02/2020 18:45:06 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Un nodo blu all'esterno del Comune per dire basta al bullismo nelle scuole e al cyberbullismo

Un gesto significativo per dire basta al bullismo a scuola e al cyberbullismo. In occasione della Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo istituita dal Ministero dell'Istruzione, nella mattinata di venerdì 7 febbraio, il sindaco Luca Carizia ha ricevuto dai bambini delle classi quinte della scuola primaria “Giuseppe Garibaldi” un grande nodo blu, simbolo della campagna del Miur.   Il nodo è stato realizzato dai giovani studenti che frequentano l'ultimo anno delle scuole primarie del I Circolo e riporta le sagome in miniatura e i nomi dei piccoli studenti delle quinte della “Garibaldi” e della primaria di Pierantonio. Ogni sagoma è stata arricchita con una riflessione sul bullismo rivolta a tutta la comunità umbertidese.   Il nodo blu è stato quindi appeso sul portone d'ingresso del municipio, come simbolo da parte dell'Amministrazione Comunale di un’assunzione di responsabilità, di un impegno da evidenziare a tutta la cittadinanza e da tradurre in gesti e provvedimenti concreti volti a contrastare un fenomeno che produce sofferenze profonde.   “Questo nodo è un monito rivolto a noi adulti in generale e a noi amministratori in particolare per non abbassare mai la guardia nella difesa dei nostri piccoli concittadini – afferma il sindaco Carizia – Il bullismo e il cyberbullismo sono due grandi problemi della nostra epoca e quindi spetta a noi come Comune, con l'aiuto della comunità scolastica, delle famiglie e di tutta la cittadinanza, sostenere iniziative e promuovere azioni che devono sradicare questi fenomeni”.  

07/02/2020 15:28:36 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Cavedon (Lega):“Codovini sfoghi pure le sue frustrazioni sui social: noi governiamo con i fatti”

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa a firma del Capogruppo Lega Umbertide Lorenzo Cavedon “Apprendiamo che il capogruppo di se stesso, Giovanni Codovini, dispone di tutte le soluzioni necessarie per risolvere le problematiche legate alla nostra città”, ha esordito il Capogruppo della Lega nel Consiglio Comunale di Umbertide, Lorenzo Cavedon. “Ci domandiamo pertanto - ha proseguito - come mai non sia considerato uno statista politico di fama internazionale e soprattutto perché non abbia vinto le elezioni. Sarebbe interessante anche che spiegasse cosa lo ha portato a trasformarsi dal più accanito detrattore a fervente sostenitore del Partito Democratico nel giro di una manciata di mesi. L’unica certezza è che non è altro che il comandante di un movimento civico ormai naufragato. Di certo ne apprezziamo l’audacia - ha incalzato il leghista - davvero lui, il Solone della politica frattigiana, ha il coraggio di parlare di etica pubblica? Proprio lui che, nella sua pagina facebook, laboratorio ormai collaudato di fake news, nel rispondere a un cittadino che chiedeva come mai non si fosse recato a Calzolaro, ha dichiarato che la latitanza era dovuta alla scelta dei calzolaresi di lasciare che governasse la Lega. Grande espressione del suo senso delle istituzioni e attestazione dell’enorme rispetto che il bardo del PDUC porta alla più nobile forma di democrazia: il voto popolare. Un atteggiamento infantile, che testimonia l'incapacità del consigliere Codovini di rispettare le fondamenta di un regime democratico. Codovini non risparmia accuse alla Lega, colpevole, a detta sua, di non essere promotrice di idee concrete per la città di Umbertide. Le sue dichiarazioni - ha commentato Cavedon - generano ilarità se si considera che lui è sì un promulgatore di idee, ma tutte dannose per il Comune e per gli abitanti, in particolare per quelli delle fasce più deboli. Sicuramente tutti ricorderanno l’emendamento della vergogna che portava la firma di Codovini e dei suoi fedeli sodali del PD. Lui che dispone delle soluzioni ai mali del mondo, ha avuto la grande idea, condivisa dai suoi compagni ma osteggiata e rigettata con convinzione dalla maggioranza, di gravare sulle fasce meno abbienti con tasse più onerose. Chi si trova nell’assoluta povertà di contenuti, purtroppo si piega sempre alla mistificazione della realtà. Che l’amministrazione Carizia si stia adoperando per risollevare la situazione della nostra città è sotto gli occhi di tutti - ha sottolineato il Capogruppo - Sono i fatti a raccontare il duro lavoro e l’impegno che ognuno di noi profonde quotidianamente per il bene di Umbertide. Abbiamo modificato il regolamento per l’assegnazione delle case popolari, dando priorità ai residenti nel nostro comune, alle donne vittime di violenza e alle famiglie bisognose. Abbiamo dato battaglia per ottenere l’armamento della Polizia Locale e approvato in Consiglio il regolamento per il Controllo del vicinato. Ci siamo adoperati per mettere in sicurezza un’area fondamentale come quella di Piazza Marx e in primavera inaugureremo la nuova serra disabili, a suo tempo eliminata dalla sinistra per consentire la costruzione della moschea. A metà del mese di febbraio inizieranno i lavori per la demolizione della scuola dell’infanzia Monini che sarà ricostruita nel capoluogo, come da accordi con la ditta esecutrice, entro un anno dalla data di inizio delle operazioni e parallelamente prosegue senza sosta anche l’impegno per i lavori di ristrutturazione che interesseranno la scuola primaria di Niccone. A Codovini lasciamo la discutibile gioia di sfogare su Facebook le sue frustrazioni - ha concluso Cavedon - noi abbiamo il dovere di governare tenendo fede al mandando che ci è stato affidato dagli elettori per dare un futuro nuovo alla nostra città”.

06/02/2020 16:49:42 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy