Notizie » Politica Umbertide. Verifica nella maggioranza

Riceviamo e pubblichiamo. Si è concluso con la sottoscrizione di un documento a firma dei partiti della coalizione, l'incontro che si è svolto nei giorni scorsi tra le delegazioni del Partito Democratico, dei Socialisti e di Rifondazione Comunista per fare una valutazione sullo stato di attuazione del programma politico-istituzionale presentato ad inizio legislatura e che ha rappresentato l'itinerario politico e progettuale con il quale il Centro sinistra aveva chiesto ed ottenuto il consenso dei cittadini per dare un governo alla nostra città. I partiti della coalizione hanno riconosciuto il buon lavoro svolto dall'Amministrazione Comunale, pur nelle difficoltà in cui sono costretti ad operare gli Enti Locali per la mancanza di risorse finanziarie, e si sono dichiarati disponibili a proseguire questa esperienza fino al termine della legislatura al fine di portare a compimento gli impegni presi. E’ evidente che, approssimandosi la fine del mandato elettorale, i singoli partiti della coalizione assumeranno iniziative per evidenziare e rendere percettibile la propria identità politica. In questa ultima fase di legislatura troveranno momento di confronto e partecipazione con i cittadini alcuni temi quali: infrastrutture con particolare riferimento alla EX-FCU e alla E45; bandi regionali per finanziare interventi su imprese commerciali e piccole e medie imprese; avvio dei percorsi partecipativi per il nuovo regolamento di igiene e salute pubblica e per le problematiche relative al centro storico e altre zone della città nell’ambito delle nuove linee di progettazione QSV (Quadro Strategico di Valorizzazione). PD;PSI;PRC

15/01/2014 15:49:02

Attualità » Primo piano Pdci di Umbertide: sindaco unitario per la sinistra

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Pdci di Umbertide "Se ci saranno anche ad Umbertide le primarie di coalizione, noi Comunisti parteciperemo con una candidatura nostra e, se possibile, unitaria per tutta la sinistra. Tutto questo purché si verifichino due presupposti: la condivisione di un programma di legislatura da concordare precedentemente alle primarie con tutta la coalizione e l'impegno di tutte le forze politiche a fare in modo che questa consultazione possa rappresentare un momento di vera partecipazione democratica e non una semplice resa dei conti in casa del PD. Diciamo sin da ora che in questo caso noi non avremmo nessun interesse a partecipare all'ennesimo scontro muscolare in casa democratica, che non avrebbe niente a che fare con i problemi concreti degli umbertidesi. Al contrario, noi siamo interessati alla possibilità di un confronto su proposte politiche e programmatiche credibili, sulle quale chiedere il consenso dei cittadini tramite le primarie. Siamo infatti convinti che ci siano le condizioni giuste, dopo tanti anni, per la candidatura di un comunista alla guida della città di Umbertide ed ovviamente cercheremo una figura in grado di dare rappresentanza politica non soltanto ai comunisti ma a tutta la Sinistra umbertidese. Cogliamo quindi l'occasione per invitare i compagni di Sinistra Ecologia e Libertà, di Rifondazione Comunista a lavorare da subito per trovare forme e modi idonei a presentarci il più uniti possibile alle prossime consultazioni elettorali ed a superare le divisioni politiche e programmatiche che hanno confinato la sinistra italiana, a livello nazionale, in un angolino dal quale occorre uscire il prima possibile. Tutto questo lo dobbiamo ai cittadini, ai giovani che si aspettano da noi poche chiacchiere e fatti concreti in questa fase di grave crisi economica, che continua a picchiare soprattutto sulle fasce sociali più deboli".   Segreteria PdCI Umbertide

14/01/2014 16:04:21

Notizie » Economia Mini Imu: incontro con i commercialisti in Comune

Si è tenuto ieri sera presso la Sala Consiglio della Residenza Comunale un incontro tra l'Amministrazione Comunale e i dottori commercialisti, i consulenti del lavoro, i consulenti tributari e tutti quei soggetti che si occupano della predisposizione dei modelli per il versamento dei tributi locali. L'iniziativa è stata promossa al fine di  fornire alcune spiegazioni in merito al pagamento della mini Imu in scadenza il prossimo 24 gennaio. Per l'Amministrazione erano presenti il sindaco Marco Locchi, l'assessore ai Tributi Maria Chiara Ferrazzano, il segretario comunale Marco Angeloni, il responsabile del Settore Finanziario Francesco Giulietti e il responsabile dell'Ufficio Tributi Marco Silvestrelli. “Ci aspettavamo che il Governo avrebbe coperto per intero l'Imu ma poi ha fatto scelte diverse, decidendo di rimborsare il 60% della differenza tra l'aliquota base e l'aliquota applicata – ha spiegato il sindaco Locchi – In fase di assestamento di bilancio l'Amministrazione ha preso un impegno ben preciso che intendiamo mantenere ed è per questo che in questi giorni sono in fase di studio i vari strumenti a nostra disposizione per far recuperare ai cittadini quanto dovranno, per legge, versare entro il 24 gennaio”. E' stato quindi ribadito che i cittadini sono tenuti a versare la mini Imu entro la scadenza fissata dal Governo del 24 gennaio, pena l'applicazione di una mora, ma che verrà adottato dall'Amministrazione un meccanismo contributivo, sul quale stanno lavorando gli uffici comunali preposti, per non far gravare il peso della tassa sugli stessi. Nel corso della riunione sono state inoltre fornite spiegazioni tecniche riguardanti il versamento della mini Imu, in risposta alle domande poste dai presenti. 

14/01/2014 12:52:05

Notizie » Società Civile Don Luigi Lupini lascerà Umbertide

Un pezzo di storia umbertidese, una grande guida che ha contribuito alla crescita di tante generazioni, da settembre dovrà lasciare il suo gregge. Don Luigi Lupini, storico parroco della chiesa di Cristo Risorto - che proprio il 22 gennaio prossimo festeggerà i trenta anni dal suo arrivo nella nostra città - dopo la decisione voluta dal vescovo di Gubbio, Monsignor Mario Ceccobelli, giunta dopo un lungo periodo di preghiera e di consultazione, dovrà lasciare la sua parrocchia domenica 21 settembre. La decisione del capo della Chiesa eugubina è stata resa nota ai parrocchiani del Dongi - come viene chiamato affettuosamente dai suo ragazzi- la sera di venerdì 10 gennaio, in un’assemblea che ha visto un’alta partecipazione di fedeli. Già nel 2011, il vescovo decise di sollevare dalla sua sede Don Luigi, ma tutto venne rimandato, facendo tirare un sospiro di sollievo a tutta la comunità parrocchiana. Monsignor Ceccobelli ha anche reso noto anche il nome del successore di Don Luigi. A prendere il testimone sarà l’attuale parroco di Padule Don Luca Lepri, che a detta del vescovo, saprà cogliere appieno l’eredità del suo predecessore. Don Luca prenderà possesso della sua nuova parrocchia una settimana dopo la partenza di Don Lupini, domenica 27 settembre, mentre nella stessa data Don Luigi, si insedierà nella sua nuova parrocchia, quella di Scheggia e Pascelupo. Dopo l’annuncio della scelta di Monsignor Ceccobelli, Don Luigi ha dichiarato di lasciare con molto dispiacere Umbertide ma, come lui stesso ha rimarcato, essendo un sacerdote della “vecchia guardia”, non ha potuto fare altro che obbedire, senza interferenza alcuna, alla volontà del vescovo. Durante l’assemblea convocata per comunicare la decisione del vescovo, molte sono state le manifestazioni di affetto nei confronti dell’attuale parroco che, nei trent’anni dell’inizio del suo servizio in una delle più grandi parrocchie della Diocesi di Gubbio, che conta circa ottomila fedeli, ha saputo organizzare un’intensa attività nella sua parrocchia, coinvolgendo tantissimi giovani e dando sempre ausilio ai più bisognosi. Per noi rimane il suo essere guida e pastore.

13/01/2014 17:52:06

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy