Notizie » Politica Sicurezza ad Umbertide: obiettivo raggiunto. Lo dichiara l'assessore Ferrazzano

Il 2013 è stato un anno intenso sul fronte sicurezza, sulla quale l'Amministrazione Comunale ha mantenuto sempre alta l'attenzione. Lo dimostrano i sette obbiettivi raggiunti nel corso dell'anno, illustrati dall'assessore competente Maria Chiara Ferrazzano durante la conferenza stampa di fine anno. Innanzitutto è stato sottoscritto con la Prefettura di Perugia e gli istituti di vigilanza privata il protocollo “Mille occhi sulla città”, finalizzato a rafforzare l'attività di monitoraggio e controllo del territorio; inoltre è stato portato a compimento il progetto sicurezza con la pubblicazione dell'opuscolo informativo “Genere≠violenza”, promosso dal Servizio associato di Polizia Locale in collaborazione con l'Ufficio di Cittadinanza di Umbertide, in cui sono raccolti tutti gli strumenti giuridici e normativi finalizzati a tutelare le vittime di violenza di genere con particolare attenzione alle novità introdotte dalla legge di conversione del Decreto Legge 93/2013. Nel corso dell'anno è stata poi potenziata l'attività di controllo dei luoghi sensibili grazie alla costante collaborazione tra Polizia Municipale e Corpo Forestale dello Stato; i controlli hanno poi permesso di registrare un aumento delle segnalazioni di illeciti edilizi, ambientali e contro il patrimonio. Sul fronte della sicurezza stradale, è stata rafforzata la presenza della Polizia Municipale e, grazie alla sottoscrizione di una convenzione con la Regione Umbria, è stato possibile anche potenziare la segnaletica mentre è in programma la prossima acquisizione di strumentazioni per il drug test che, un ite all'etilometro, garantiranno una maggiore sicurezza sia per i conducenti di veicoli che per i pedoni. Infine anche per il 2013 si sono svolti i corsi di educazione alla sicurezza stradale, che hanno coinvolto più di mille studenti delle scuole di ogni ordine e grado In merito al Commercio invece, altra delega dell'assessore Ferrazzano, è stata ricordata la rilevanza che rivestono le Fiere di Settembre, che costituiscono la terza fiera più importante dell'Umbria, ed è stato ribadito il rapporto di proficua collaborazione con i commercianti, ricordando anche la recente istituzione di uno specifico tavolo di lavoro per la riqualificazione del centro storico attraverso il potenziamento dell'offerta e dei servizi, che potrà avere ricadute positive anche sulle attività commerciali che vi operano.

27/01/2014 14:43:29

Attualità » Primo piano Servizi garantiti nonostante i tagli. L'annuncio dell'Amministrazione comunale di Umbertide

“Nonostante le difficoltà dettate dalla crisi economica e i continui tagli del Governo centrale che ha scaricato sui Comuni il peso delle manovre, l'Amministrazione Comunale di Umbertide ha assunto fino in fondo le proprie responsabilità ed ha continuato ad erogare tutti i servizi, senza aumentare le tariffe, dal momento che, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, è dovere delle Amministrazioni dare risposte concrete alle persone in difficoltà”. E' quanto dichiarato dall'assessore al Bilancio Maria Cinzia Montanucci durante la conferenza stampa di fine anno in cui ha snocciolato dati e numeri dell'anno appena terminato. Negli ultimi tre anni, dal 2011 al 2013, i trasferimenti statali si sono ridotti di 1.842.750 euro, di cui 800.000 euro soltanto nel 2013; nonostante questi il Comune è riuscito a mantenere tutti i servizi alla persona, a dimostrazione del senso di responsabilità e trasparenza dell'Amministrazione. Tale rapporto di chiarezza e fiducia è stato poi intensificato attraverso il Bilancio partecipato, che ha permesso di valutare dove e come andare a tagliare le spese, senza far venire meno i servizi indispensabili. Inoltre l'Amministrazione è riuscita a ridare un po' di ossigeno alle imprese, riducendo notevolmente i tempi di pagamento delle fatture dei vari fornitori, che si attestano oggi sui 47 giorni dalla data di registrazione della fattura. Per quanto riguarda il bilancio 2014, che dovrà essere predisposto entro il 28 febbraio, è prevista la realizzazione di un intervento di efficientamento energetico della scuola Mavarelli-Pascoli con la sostituzione degli infissi per un importo pari a 600.000 euro di cui 540.000 euro finanziati dalla Regione. Entro il 31 marzo l'Amministrazione dovrà poi procedere alla certificazione del rispetto degli obbiettivi del patto di stabilità interno 2013, e a questo proposito l'assessore Montanucci auspica una revisione del patto, che attualmente impedisce politiche di investimento e di crescita e penalizza i Comuni virtuosi. “Il nostro Comune è riuscito ogni anno a rispettare il patto di stabilità, evitando le gravi sanzioni previste dalla normativa che avrebbero peraltro comportato ulteriori tagli alla spesa corrente. - ha affermato l'assessore Montanucci – Il bilancio del Comune è un bilancio in salute; abbiamo affrontato il mandato con assoluta serietà ed operato con bilanci sempre attenti ai bisogni del territorio e alle richieste della cittadinanza raggiungendo sempre un'elevata percentuale di realizzazione degli obbiettivi, superiore al 90%”.

26/01/2014 20:45:02

Sport Serie A1 Basket Femminile. L'Acqua&Sapone Umbertide trionfa su Cagliari e conquista il terzo posto in classifica

Grande nuova prestazione delle ragazze dell’Acqua&Sapone Umbertide che trionfano nella sfida casalinga contro il Cus Cagliari 67-48. Salgono così a sei le vittorie consecutive per la truppa di coach Serventi che conquista il terzo posto in solitaria in classifica con 22 punti. Partita sempre nella mani delle padrone di casa che non lasciano scampo alle sarde. Ci pensa Fontenette ad aprire le danze mettendo a segno i primi due punti del match. Poco dopo Cagliari ci prova, ma capitan Consolini fa’ tornare la parità sul tabellone luminoso. Il vantaggio ritorna nelle mani bianco- azzurre grazie a due tiri liberi messi a segno da Black e aumenta con una tripla di Dotto, che a metà del primo quarto porta il vantaggio a +5. Nella seconda metà dei primi dieci minuti di gioco, ci pensano Santucci e Black da due, poi Dotto dalla lunetta e con un canestro ciascuna Putnina e Consolini, a portare a 2′ dalla prima sirena il vantaggio +13. La prima frazione di gioco finisce però con un +11 delle umbertidesi sulle isolane, che lo concludono con un importante 19-8. Nel secondo quarto, con le doppie realizzazioni di Putnina e Gorini, la squadra di coach Serventi, a 7′ dall’intervallo, va a +15. In questi minuti fa’ il suo ritorno in campo la giovanissima Maria Chiara Ortolani e grazie alle realizzazioni ancora di Putnina, Black, Dotto e Santucci, l’Acqua&Sapone va al riposo a +16 da Cagliari, concludendo la seconda fase della gara 38-22. Il terzo quarto, con i centri di Black dalla lunetta e da due,  con i sei punti di Fontenette, i quattro di Gorini,  i due punti e una tripla di capitan Consolini e i due di Putnina, le umbertidesi volano a +21 e alla terza sirena il tabellone segna 56-35 per l’Acqua&Sapone. Negli ultimi 10′ di gioco fanno il loro ingresso in campo le giovanissime atlete umbertidesi Chiara Villarini e Martina Cristofani. Ci pensa poi capitan Consolini a mettere la parola fine al match. Infatti, a pochi secondi dalla sirena, mette a segno una tripla e la partita finisce 67-48 per la compagine casalinga. Miglior giocatrice dell’incontro è stata Chante Black, che porta a casa una doppia doppia e 20 di valutazione da parte della Lega. Sono 10 i punti totalizzati da lei e altrettanti sono stati i rimbalzi che ha effettuato, di cui quattro offensivi e sei in difesa. La palma di miglior realizzatrice del match va a ad Aija Putnina. Per lei sono 16 i punti segnati a referto. In doppia cifra anche Chiara Consolini. I punti messi a segno dal capitano sono stati in tutto 14. Prossimo impegno per le ragazze di coach Serventi sabato 1 febbraio, quando, alle 20.30, saranno impegnate nella sfida in trasferta contro l’Umana Venezia. Finale: 67-48 (19-8; 38-22; 56-35) Acqua&Sapone Umbertide: Consolini 14, Gorini 6, Puliti, Ortolani, Cristofani, Linguaglossa, Dotto 9, Putnina 16, Black 10, Fontenette 8, Villarini, Santucci 4. All. Serventi Cus Cagliari: Maiorano 9, Fassina 5, Carta 5, Rodocaj 10, Rulli ne, Johnson 10, Dettori ne, Arioli 8, Brunetti 8, Hailey 2. All.  Restivo

26/01/2014 19:34:32

Notizie » Editoriale Staus quo e innovazione a Umbertide

Passata la mini Imu senza che l’Amministrazione abbia assicurato alcunché (e nemmeno risposto alle domande sollevate) si va dritti dritti verso le elezioni di maggio e non crediamo, pertanto, che il Consiglio comunale e la Giunta nei prossimi tre mesi restanti possano assumere decisioni, che, però, sarebbero comunque necessarie. Il voltafaccia di Rifondazione comunista, partito di governo più che di lotta, è significativo al riguardo: l’unica cosa certa è la conservazione, lo status quo. Tutto rimane così com’è, come se le urgenze e le scelte di fondo non esistessero. Tuttavia sta arrivando il tempo delle primarie, il fuoco delle primarie, che apriranno non solo alla scelta dei candidati, ma dei programmi. E qui che vorremmo soffermarci. Sulle cose da fare, magari da realizzare con una nuova leva di politici e amministratori, competenti e motivati. Prima di tutto: la questione industriale e produttiva. Senza polemica, ma fare visita come fa l’Amministrazione solo alle aziende sembra un po’ poco; va bene per il marketing politico e la ricerca del consenso - a dir la verità, similsovietico -, ma basta semplicemente guardare. Si sa quali sono i problemi: mancano le decisioni. L’analisi c’è manca l’azione, si sarebbe detto un po’ di tempo fa. Il tema semmai è il seguente: quale politica industriale, quali investimenti pubblici sulle infrastrutture, sulla formazione e sull’innovazione. A proposito di innovazione. A metà degli anni novanta si inaugurò ad Umbertide una politica centrata sull’ITT  (Centro  per l'innovazione ed il trasferimento  tecnologico) poi lasciato morire dalla Giunta nel 2005. Si era imboccata allora una via all’avanguardia e con enormi potenzialità, ma si è voluto, per ragioni ancora nascoste, cancellare quell’esperienza. Invece è da lì che bisognerebbe ripartire: nel nostro quadro produttivo, giocato essenzialmente sull’indotto (con tutti i pericoli che corre), soltanto la valorizzazione delle potenzialità tecnologiche darebbe respiro ad un sistema che non è ancora, appunto un sistema. Dunque: superiamo lo status quo e proviamo, con coraggio, a soluzioni creative, ma produttive.

25/01/2014 16:30:34

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy