Sport Presentazione ufficiale di Volley Umbertide a San Francesco, domani al via il primo torneo RoccaBeach

Nella mattinata del 4 settembre, presso il Centro socioculturale “San Francesco”, ha avuto luogo, alla presenza dal sindaco Luca Carizia, del vicesindaco Annalisa Mierla e del presidente di Volley Umbertide, Raffaello Agea, la presentazione ufficiale all’Amministrazione Comunale delle squadre, dei quadri tecnici e dei dirigenti della società pallavolistica umbertidese, alla quale hanno preso parte le formazioni di Mini Volley (allenata da Giampaolo Conti), Under 12 e Under 13 (allenate da Roberto Milleri), Under 14 (allenata da Elena Cirilli e Roberto Milleri), Under 16 e Seconda Divisione (allenate da Elena Cirilli), e la prima squadra militante in Serie D (allenata da Maddalena Rosi). “Quella di presentarci e far vedere la consistenza del nostro movimento era un’occasione a cui tenevamo molto – ha detto il presidente Raffaello Agea -. Ringrazio l’amministrazione per averci ospitato all’interno di un luogo importante come il Salone d’Onore del Centro socioculturale San Francesco e per averci dato la possibilità di farci conoscere ancora meglio alla città. Un sentito ringraziamento lo voglio porgere alle nostre atlete, a tutto lo staff e ai genitori, accorsi in tanti questa mattina, a testimonianza di quanto teniamo noi a questo fantastico sport. Ci avviciniamo al nostro 40esimo anno di vita con tanta voglia di fare. Tutto quello che stiamo cercando di fare, compreso il Torneo RoccaBeach, non è possibile compierlo se non c’è una grande collaborazione fra tutti i protagonisti, e sono sicuro che riusciremo a centrare i nostri obiettivi, visto che questa società è una grande famiglia”.   “L’educazione è fondamentale nello sport, soprattutto in quello di squadra, che ha un’importanza sociale enorme – ha affermato il sindaco Luca Carizia -. Cercate di cogliere sempre un valore positivo in quello che state facendo, perché vi servirà moltissimo nella vita. Il volley è uno sport che amo molto e che ho sempre seguito con attenzione. Per la nostra Amministrazione lo sport è fondamentale, perché ha il dovere di crescere nel migliore dei modi le nostre giovani generazioni. Con questo, voglio fare un grande in bocca al lupo a tutti per l’attività agonistica che comincerà a breve. Anche nei momenti di difficoltà non mollate e siate sempre una squadra”. Il sindaco ha aggiunto di aver “colto in maniera molto positiva l’iniziativa del presidente Agea, che sarà realizzata in uno dei luoghi più suggestivi di Umbertide e voglio congratularmi con tutti voi per aver organizzato questa stupenda manifestazione in pochissimo tempo”.   Mercoledì, quindi, prenderà il via anche il torneo RoccaBeach, organizzato dalla Uisp Volley Umbertide, con il patrocinio del Comune di Umbertide e del Comitato Regionale Umbro Fipav e dei Comitati territoriali Umbria1 e Umbria2, che si disputerà sotto la Rocca medievale dal 5 all’8 settembre prossimo. Le iscrizioni sono numerose e le squadre provengono un po’ da tutta l’Umbria, sicuramente attratte dall’insolita location. In questo periodo dell’anno, con i festeggiamenti del settembre umbertidese, il centro storico è molto animato, ma un evento come questo non si era mai visto, tanto meno sotto la Rocca. “Lo sforzo organizzativo - come ha sottolineato il presidente della società Raffaello Agea - è stato notevole; e il tutto è stato possibile non solo grazie alla preziosa collaborazione di tutti i dirigenti e dello staff tecnico, ma anche grazie alla partnership con l’amministrazione comunale che ha concesso il suo patrocinio. La manifestazione è poi arricchita anche dal patrocinio del Comitato Regionale e dei Comitati Territoriali della FIPAV Umbria”. Ci sono poi delle sorprese che renderanno ancor più elettrizzante l’attesa: nella giornata inaugurale, oltre al taglio del nastro con il sindaco e ad una partita di vecchie glorie del volley umbertidese, saranno presenti quali testimonial d’eccezione Lorenzo “mister Secolo” Bernardi e Stefano “Cisco” Recine, rispettivamente allenatore e direttore sportivo dei campioni d’Italia della Sir Safety Conad Perugia, insieme agli atleti della squadra già impegnati nella preparazione per il prossimo campionato, tra i quali spicca il nome del neoacquisto Wilfredo Leon, da molti considerato il miglior giocatore oggi in circolazione. Per la giornata delle finali, a mo’ di una vera finale scudetto, la Banda cittadina di Umbertide eseguirà l’inno nazionale con le piccole atlete della società a tendere il tricolore sul campo. A condurre le danze della presentazione di ospiti e squadre, sarà Marco Cruciani, noto speaker di eventi sportivi.

04/09/2018 18:38:45

Notizie » Politica Sgombero moschea di Via Battisti, le dichiarazioni di Umbertide Cambia

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia  La  chiusura della Moschea di Via Cesare Battisti è un atto dovuto e non ha alcun significato religioso. Si tratta semplicemente di rispettare il principio di legalità. Se i locali non sono agibili non ci si può stare. E’ un atto dovuto, di garanzia per tutti, conseguenza dell’esposto presentato nel dicembre 2017 da Umbertide cambia a fronte di una situazione oggettiva, rispetto alla quale per anni le diverse amministrazioni comunali hanno voluto chiudere gli occhi. E che vale per il Centro Islamico come, ad esempio, per la Piattaforma, oggetto anch’essa del nostro esposto, che da anni viene gestita senza rispettare la convenzione che sta alla base della concessione. Due casi emblematici che avevamo sollevato per sottolineare uno stile di governo, appunto da cambiare, basato sulla “trattativa privata” piuttosto che sul rispetto delle norme. Ma la chiusura del Centro Islamico conferma come in realtà il problema della comunità musulmana sia dove ora andare a pregare, cioè dove trovare un altro luogo di culto e di associazione. Si riapre così la questione irrisolvibile: Centro culturale o Moschea? E si riparte dal punto di vista che noi abbiamo sempre evidenziato. Non si tratta di un problema di natura edilizia o urbanistica, ma culturale e sociale. E come tale va trattato. Quindi non con il buonismo, la superficialità e l’interessata accondiscendenza dimostrata finora da chi ha governato, né con la minaccia delle ruspe e pareri pro veritate. E’ necessaria piuttosto la stipula di un solido patto di cittadinanza, dove si riconoscano, insieme ai diritti, i doveri e le responsabilità delle comunità straniere. Questa è stata la nostra posizione nella precedente consiliatura ed in campagna elettorale. Questo ribadiamo oggi. Occorre confrontarsi in maniera diversa con le comunità straniere che risiedono ad Umbertide ed occorre formalizzare un accordo a beneficio della comunità intera, appunto un patto di cittadinanza, molto diverso dal protocollo firmato con il Prefetto e mai portato in Consiglio comunale per l’approvazione. Occorre chiarire i temi di una convivenza fondata sui principi costituzionali, affrontando con coraggio anche aspetti complessi e delicati, aprire un costruttivo confronto con le parti più aperte della comunità islamica, risolvere il problema della nuova Moschea, intesa però non come una sfida religiosa, ma come l’esigenza legittima di un luogo di riferimento trasparente, aperto e controllabile per esigenze di ordine pubblico. In tal senso, nello spirito del nuovo Patto, e del fondamentale principio di legalità, riteniamo che il Comune debba ora adoperarsi per cercare una soluzione agibile da mettere temporaneamente a disposizione della comunità islamica. E chiamare con il loro nome le cose, perché di una Mosche si tratta. Questo avremmo fatto noi: chiarezza e dialogo. 

04/09/2018 15:54:20

Cultura Umbertide, dal 5 al 9 settembre in Piazza Matteotti la 31esima edizione della Rassegna delle Bande

Dal 5 al 9 Settembre torna in Piazza Matteotti ad Umbertide la Rassegna delle Bande Musicali, giunta alla sua trentunesima edizione. Nonostante le numerose difficoltà economiche e organizzative, l’associazione Banda Cittadina di Umbertide è riuscita anche quest’anno a presentare un programma ricco di spettacoli  originali, commemorazioni, sorprese, con ospiti di grande rilievo. Scendendo nel dettaglio si inizia mercoledì 5 con lo spettacolo de “Il Corsaro Nero”, a cura del Teatro dei Riuniti e della Banda Cittadina di Umbertide, con la straordinaria partecipazione del M° Fabio Battistelli come clarinetto solista. Tre voci  recitanti racconteranno quindi le avventure del celebre filibustiere dei romanzi di Salgari, mentre la banda di sottofondo ne sarà la colonna sonora. Giovedì 6 si esibirà l’Orchestra di Fiati “Croce Bianca” di Arezzo,  diretta dal M° Massimo Ceccarelli, una neo-formazione musicale nata attorno ai volontari del soccorso.  Venerdì 7 la Banda Città di Umbertide accompagnerà la processione in onore della santa patrona, la Vergine Maria, e l’8 Settembre seguirà il concerto in piazza diretto dal M° Galliano Cerrini. Anche  quest’anno sono previste sorprese e ospiti di eccezione: da dietro le quinte è trapelato un “suoneremo ricordando Pinuccio”. Venerdì 9 sarà infine ospite il Corpo Bandistico Giovanni Orsomando di  Casalpusterlengo (LO), diretto dal M° Franco Bassanini, noto musicologo e giornalista della rivista nazionale  Risveglio Musicale. Sicuramente salta all’occhio il fatto che quest’anno la rassegna non termini come al  solito con il concerto dell’8 Settembre: è stato infatti necessario uno strappo alla regola, così da consentire  la presenza di tutte le bande invitate. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Umbertide e da  ANBIMA Umbria.

04/09/2018 14:36:11

Notizie » Politica Servizi scolastici, Umbertide Cambia controbatte alla replica dell'Amministrazione

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia La prosopopea del comunicato della Giunta sul trasporto scolastico conferma totalmente quello che abbiamo affermato: che il “rinnovo” del contratto, a cui segue la “proroga” del servizio: vero Giunta?, non si poteva fare. E invece il rinnovo la Giunta lo ha fatto, mettendosi fuori dello stesso contratto. Proprio perché la gara unica regionale per il Trasporto pubblico locale  non c’è ancora (come abbiamo richiamato), a maggior ragione, il bando comunale si sarebbe dovuto emanare ancor più velocemente e secondo le regole. Altro che rinnovo (e proroga del servizio)! Magari la competente Giunta potrebbe chiedere anche qui un parere pro veritate, vista la sua dimestichezza al riguardo? Vedrà la risposta. Chiarito il fatto che la Giunta ha proposto un atto improprio, il nostro comunicato sulle politiche scolastiche tende ad evidenziare la continuità di questa Giunta con quella precedente di Locchi. Anche qui nessuna risposta. Dunque si ammette il fatto. La prova provata? La fotocopia della delibera di Giunta attuale come quella precedente sulle tariffe per il servizi scolastici ed educativi; non a caso la Giunta dice esplicitamente di averle confermate. Quindi nessun abbassamento delle tariffe.  Ma noi evidenziamo – e qui lo ribadiamo – che c’è una ineguaglianza di trattamento tra famiglie con lavoro autonomo e dipendente  riguardo la retta mensile omnicomprensiva di tutti i servizi del Nido d’Infanzia e del Centro bambini. Per quale motivo? Anche qui nessuna risposta della Giunta, che dunque conferma. Lasciamo ai cittadini il giudizio con qualche dato: per il Nido di Infanzia una famiglia con lavoro dipendente e reddito lordo pari a 10.329 paga una quota mensile di 184 euro, mentre una famiglia con lavoro autonomo con reddito lordo pari a 4.648 euro paga una quota mensile di 253 euro! Per il Centro Bambini una famiglia con reddito lordo da lavoro dipendente fino a 20.658 euro paga una quota mensile di 103 euro, mentre una famiglia con reddito lordo da lavoro autonomo di 4.648 euro paga una retta mensile di 103 euro! Vero o falso? Quello che chiediamo, in questo caso e nelle altre questioni, è un segno di discontinuità dalla giunta precedente di Locchi, che allo stato dei fatti continua dunque a governare. Chiediamo all’assessore all’Istruzione anche di dirci qualcosa (mica tanto, visto il silenzio anche nel comunicato di risposta) sull’offerta formativa, sul sostegno alla disabilità, sulla gestione dell’integrazione, sulle reti progettuali territoriali, sull’alternanza scuola lavoro e sulle politiche di avviamento al lavoro giovanile. Così per sapere, gentilmente, se dobbiamo riprendere le precedenti delibere fotocopia.   

03/09/2018 16:13:39

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy