Notizie » Economia Umbertide: approvato il rendiconto di gestione 2013

Il Consiglio Comunale ha approvato questa mattina a maggioranza (con i voti contrari di Monni, Molinari, Zurino e Orazi) il rendiconto di gestione 2013. Nonostante l’Amministrazione Comunale abbia dovuto confrontarsi con il perdurare della crisi economica mondiale, con il blocco della già parziale autonomia fiscale e con la stringente normativa sul patto di stabilità, grazie ad una accorta ed efficiente programmazione dell’uso delle risorse, è stato possibile raggiungere standard qualitativi e quantitativi delle prestazioni e dei servizi resi alla cittadinanza e rispettare la normativa sul patto di stabilità. Il bilancio 2013 si è chiuso con un avanzo di amministrazione pari a 666.557,58 euro, determinato per 499.000 euro da un contributo regionale erogato il 27 dicembre 2013 per i lavori di completamento presso il PUC 2 area ex tabacchi il cui importo sarà applicato una volta approvato il bilancio di previsione 2014. Anche per il 2013 è stato inoltre possibile rispettare il patto di stabilità evitando così le gravi sanzioni previste dalla normativa che avrebbero, fra l’altro, comportato tagli alla spesa corrente per il bilancio 2014 con gravi ricadute in termini di minori servizi e  prestazioni sociali rese. Nel 2013 è stata poi raggiunta un’elevata percentuale di realizzazione degli obbiettivi individuati in sede previsionale che si attesta intorno al 71,62% con una ottima corrispondenza tra quanto stanziato e liquidato (72,04%); a tal fine le fatture sono state liquidate a 47 giorni data di registrazione. Con riferimento alla gestione delle entrate, è stato riscontrato un elevato indice d’accertamento delle entrate correnti, condizione indispensabile per garantire il pareggio di bilancio della gestione ordinaria. Per quanto riguarda i servizi a rilevanza economica c’è stato un buon trend delle farmacie comunali e soprattutto della centrale idroelettrica sul fiume Tevere raggiungendo un fatturato di 610.905,32 euro. I servizi a domanda individuale, cioè quelli che non sono dovuti per obbligo istituzionale che sono utilizzati a richiesta dell’utente e che non sono erogati a titolo gratuito per legge, il rendiconto 2013 mostra una percentuale di copertura delle spese con le corrispondenti entrate pari al 68,42%. L’assessore competente ha inoltre sottolineato che i 175.000 euro incassati per la mini Imu sono stati messi a bilancio in una specifica voce che impegna la futura Amministrazione a prevedere una detrazione sulla nuova Tasi, nel rispetto dell’impegno preso con i cittadino il 30 novembre 2013.   Nel corso della seduta sono stati infine approvati a maggioranza (contrari Monni, Molinari, Zurino e Orazi) il numero e le scadenze delle rate della Tari, la tassa sui rifiuti che da quest’anno sostituirà la Tares e che è destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. E’ stato quindi deliberato che la Tari verrà pagata in tre rate, con scadenza il 16 luglio 2014, il 16 ottobre 2014 e il 16 gennaio 2015, senza sovrapporsi con le scadenze di altri tributi (in particolare l’Imu). 

01/05/2014 14:31:03

Fibrosi cistica: staffetta alle Fontanelle

Respirare è un’azione spontanea e senza la quale non si può vivere. Ma non è così scontata, per chi è affetto da fibrosi cistica. «Una malattia genetica in cui la produzione di una proteina alterata provoca un’anomalia nelle secrezioni dell’organismo determinando un progressivo danno degli organi interessati, come i polmoni» - spiega Sarah Wedler, che si impegna quotidianamente per diffonderne la conoscenza. Non c’è, per ora, un trattamento risolutivo ma solo terapie orientate a contenere la progressione del danno e a migliorare ed accrescere la durata della vita. In questi casi ruolo fondamentale è proprio della ricerca scientifica e di chi la sostiene, come la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica onlus (FFC),  che conta  oltre 110 Delegazioni e Gruppi di Sostegno in tutto il Paese, con migliaia di volontari impegnati tra cui la stessa Sarah. In Umbria dal 2008 esiste il Gruppo di Sostegno Fibrosi Cistica di Città di Castello (http://fccittadicastello.altervista.org), nato per sensibilizzare l’opinione pubblica su una patologia della quale, data la disinformazione, non tutti i portatori sani sono consapevoli di esserlo. Per perseguire questo fine, quale modo migliore se non quello di conciliare ricerca e sport? Il prossimo 3 maggio, infatti, avrà luogo ad Umbertide un pomeriggio di divertimento e di solidarietà. La Passeggiata di Beneficenza - organizzata in collaborazione con Atletica Umbertide, Uisp Altotevere, circolo “G. Billi” e Croce Rossa Italiana - avrà luogo subito dopo la Prima Staffetta  delle Fontanelle. La camminata, che come ricorda la Wedler è «di sensibilizzazione e non competitiva», partirà dal circolo Uisp delle Fontanelle verso le 17.30 per snodarsi nella zona Tevere-Petrelle. Lungo il percorso «adatto a tutti» di 4 km  sarà presente un’area di sosta e ristoro ed i partecipanti riceveranno un gadget commemorativo dell'evento. È possibile iscriversi presentandosi alle 15.30 nella piazzetta delle Fontanelle, contattando Sarah al 3299613311 o Valentina al 3478115465. La quota individuale per partecipare alla Passeggiata è di 5 euro ed il ricavato sarà devoluto alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica nazionale. È giusto ricordare che negli anni sessanta i bambini affetti da questa patologia non superavano l’infanzia, mentre oggi, grazie alla ricerca, hanno un’aspettativa media di vita intorno ai quarant’anni. Trovare la cura definitiva quindi non è più un miraggio ma un traguardo da raggiungere insieme.

01/05/2014 10:09:05

Attualità » Primo piano Umbertide torna ad ammirare tre tele restaurate della Collegiata

Da venerdì 2 maggio torneranno finalmente ad essere visibili i tre dipinti ad olio conservati presso la Chiesa Collegiata oggetto di un importante intervento di restauro ed attualmente conservati presso il Museo di Santa Croce. Venerdì 2 maggio infatti, a partire dalle ore 17 sarà possibile accedere gratuitamente al Museo per ammirare da vicino i tre dipinti “La Trasfigurazione di Cristo e Santi” del Pomarancio, datata 1578, “San Gaetano e Cristo Stauroforo” di Giovanni Alabornà, e “Beata Vergine di Loreto con S. Andrea Avellino e S. Ubaldo” sempre di Alabornà, ambedue risalenti al 1749. Le opere appartengono alla Collegiata ma, in occasione dei lavori di ristrutturazione della stessa, sono state rimosse dalle pareti della chiesa per essere sottoposte ad un intervento di restauro. Il restauro è stato effettuato da Giorgia Feligioni del laboratorio “Tabula Picta” sotto la supervisione della Soprintendenza per i Beni storici artistici ed etnoantropologici dell’Umbria; in particolare l’intervento, durato circa sei mesi, è consistito nel consolidamento e nella ripulitura della tela, nella chiusura delle mancanze della stessa e nel ripristino pittorico. Da venerdì quindi, e fino a quando la Chiesa Collegiata non riaprirà i battenti, le tre opere saranno esposte al Museo di Santa Croce e qui, nei giorni di apertura dello stesso, potranno essere ammirate da vicino, sin nei minimi dettagli, a differenza di quanto avviene in Collegiata dove la fruizione risulta invece ostacolata dalla collocazione delle tele.

30/04/2014 15:17:33

Notizie » SLIDER A lezione di legalita' dal Prefetto

“La legalità deve essere la stessa polare che guida le azioni e i comportamenti di ciascuno di voi”. E’ il messaggio lanciato dal Prefetto di Perugia Antonio Reppucci che martedì mattina nell’aula magna dell’Istituto “Leonardo Da Vinci” ha incontrato gli studenti delle scuole di Umbertide nell’ambito di un incontro promosso dal Comune di Umbertide con lo scopo di sensibilizzare i più giovani al rispetto delle regole e di diffondere una vera e propria cultura della legalità. Erano presenti l’Amministrazione Comunale, le forze dell’ordine del territorio e tutte le scuole della città, rappresentate dai dirigenti scolastici Mario Modestini, Angela Monaldi, Gabriella Bartocci e Franca Burzigotti, dai docenti e dagli studenti che hanno ascoltato con interesse le parole del Prefetto e, al termine della sua relazione, sono intervenuti avanzando domande su temi di stretta attualità, dal sovraffollamento delle carceri all’immigrazione, dal bullismo alla droga. “La legalità deve essere un abito che indossiamo per non togliere più – ha detto il prefetto Reppucci – Tutti siamo chiamati a difendere la legalità e a dimostrare il nostro senso di identità e di appartenenza ad una comunità rispettando le regole e prendendoci cura dei luoghi in cui viviamo. La lotta all’illegalità si fa solo con il contributo di tutti ed ogni cittadino è chiamato a difendere la democrazia, collaborando con le forze dell’ordine”. 

30/04/2014 10:28:38

Attualità » Primo piano Premiati i vincitori del concorso Aimet Save The Energy

Hanno dato libero sfogo alla loro fantasia, proponendo elaborati originali ed interessanti, gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado del territorio che hanno preso parte alla prima edizione di “Save Energy 2014”, concorso promosso da A.I.Met. - Azienda Intercomunale Metano – con il fine di sensibilizzare le  nuove generazioni verso un utilizzo più consapevole delle risorse energetiche e, più in generale, di promuovere una cultura dell’energia in grado di consolidare oggi i modelli sostenibili degli adulti di domani. Lunedì mattina presso il Centro socio-culturale si è tenuta la cerimonia di premiazione alla presenza del presidente di A.I.Met. Matteo Baldelli, dell’amministratore delegato di A.I.Met. Patrizio Nonnato, del sindaco di Umbertide Marco Locchi e dell’assessore all’Istruzione Giovanni Valdambrini. L'iniziativa ha goduto del sostegno anche dei Sindaci dei Comuni di San Giustino e Montone anche in virtù della partecipazione societaria detenuta di A.I.Met., e del Vicepresidente di A.I.Met. Paolo Pompei. “Per noi tutti i ragazzi sono risultati vincitori perché l’importante era partecipare - ha affermato il presidente Baldelli –  Abbiamo dato ai giovani la possibilità di riflettere su tematiche importanti e loro hanno saputo produrre elaborati in cui hanno evidenziato l’importanza dell’uso razionale e consapevole dell’energia. Per questo motivo come CDA abbiamo deciso di assegnare un contributo a tutti i partecipanti, nella speranza che il concorso diventi un appuntamento fisso e che si consolidi sempre di più il rapporto di collaborazione tra A.I.Met. e il mondo della scuola”. “L’obbiettivo di questa iniziativa era quello di stimolare i ragazzi sulle tematiche relative all’energia, al fine di dare vita ad un percorso per far crescere la comunità e renderla sempre più consapevole dell’importanza dell’uso razionale dell’energia – ha aggiunto l’amministratore delegato Nonnato – Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla varietà e dalla qualità degli elaborati proposti dalle varie scuole, disegni, collage fotografici, prototipi, video, testi ed ipertesti, ai quali è nostra intenzione dare la massima visibilità attraverso il nostro sito internet”. Sei le scuole che hanno partecipato al concorso (scuola primaria “Garibaldi” di Umbertide, scuola primaria di Pierantonio, istituto comprensivo “Leonardo Da Vinci” di San Giustino, istituto comprensivo “Alberto Burri” di Trestina, scuola media “Mavarelli-Pascoli” di Umbertide, istituto superiore “Leonardo Da Vinci” di Umbertide) proponendo progetti originali e creativi, da “M’illumino di meno”, disegno della scuola vista come un salvadanaio dove non si risparmia denaro ma energia sottoforma di comportamenti virtuosi da mettere in atto, a “Power Life”, un vero e proprio gioco da tavola con domande sulle varie forme di energia, passando per dvd e ipertesti fino ad un tg interamente dedicato alla energie. Il primo posto è stato vinto dalla scuola primaria di Pierantonio e al suo gioco da tavola “Power Life”, al quale è stato assegnato un contributo da 1.200 euro da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico, al secondo posto si sono classificati i ragazzi dell’istituto comprensivo di Trestina che con il disegno “Save Energy Save Earth” hanno vinto 900 euro mentre il terzo posto è stato conquistato dagli alunni dell’istituto comprensivo di San Giustino con il dvd “Il mondo nelle nostre mani”, a cui sono stati consegnati 700 euro. Un premio da 400 euro ciascuno è stato inoltre consegnato alle altre scuole partecipanti.

30/04/2014 10:16:01

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy