Notizie » SLIDER Comune Umbertide: no al depotenziamento dei servizi sanitari

In merito alla situazione della sanità locale, l’Amministrazione Comunale di Umbertide dichiara quanto segue: “I servizi sanitari di Umbertide e dell’Alto Tevere non possono e non devono essere depotenziati. Nonostante l’inevitabile processo di riorganizzazione e razionalizzazione previsto dalla riforma sanitaria regionale, dobbiamo difendere con forza l’elevato livello qualitativo e quantitativo raggiunto nel nostro sistema sanitario, facendo sì che il presidio ospedaliero di Città di Castello – Umbertide continui a svolgere l’indispensabile ruolo di polo dell’emergenza-urgenza. La carenza di risorse e i continui tagli ai trasferimenti statali obbligano a rivedere l’intero sistema sanitario umbro, ma questo non può in alcun modo mettere a repentaglio il diritto, sacrosanto, alla salute dei cittadini. In merito all’ospedale di Umbertide, la struttura è riuscita fino ad oggi ad offrire servizi di eccellenza, come la chirurgia plastica che  vanta un peso medio del DRG chirurgico (vale a dire l’indice oggettivo dell’importanza dell’intervento) superiore agli altri nosocomi dell’Asl 1. Inoltre nel 2013 nel reparto di medicina generale sono stati effettuati ben 923 ricoveri con un alto tasso di occupazione dei posti letto che, a partire da aprile, verranno potenziati con l’attivazione di 12 posti di RSA (Residenza Sanitaria Assistita). In merito alla spesa sanitaria, l’ospedale di Umbertide non può essere considerato un “peso”, anzi: Umbertide risulta il presidio ospedaliero dell’Alta Umbria che registra la performance migliore in termini di mobilità attiva, come dimostra il numero di interventi su pazienti provenienti da fuori Asl, passati dai 577 del 2008 ai 969 del 2012, con un fatturato positivo di oltre 6.000.000 di euro. Certo, anche ad Umbertide si riscontra qualche difficoltà, come ad esempio per la prenotazione, diventata obbligatoria, per l’accesso al punto prelievi, ma il personale addetto è riuscito a gestire nel migliore dei modi la nuova fase, continuando a garantire un servizio efficiente e di qualità ed impegnandosi a ridurre al minimo i disagi per gli utenti”.   L’Amministrazione Comunale di Umbertide  

14/04/2014 10:41:47

Attualità » Primo piano Avanzamento opere pubbliche ad Umbertide. L'Amministrazione comunale fa il punto della situazione

Nel corso della ultima seduta di Consiglio Comunale, in risposta ad un’interpellanza presentata dal Gruppo consiliare del Pd, l’Amministrazione Comunale ha illustrato lo stato di avanzamento degli interventi che erano stati inseriti nel bilancio di previsione 2013 approvato lo scorso luglio. In merito alle opere finanziate con il mutuo sottoscritto in sede di approvazione del bilancio di previsione di importo pari a 756.855 euro, sono stati portati a compimento i seguenti interventi: rinnovo finiture interne ed esterne degli spogliatoi del campo sportivo Usu (30.000), completamento Puc 2 “Forum urbano nel parco”, che è stato inaugurato lo scorso 15 febbraio (234.133), riparazione danni alla sponda del Tevere a seguito degli eventi di piena (22.092). Sono inoltre in corso gli interventi di manutenzione straordinaria sulla viabilità e sul patrimonio pubblico, di un valore pari a 250.000 euro, che hanno permesso il rifacimento degli asfalti di molte vie della città (i lavori, iniziati il 24 febbraio, sono ora sospesi per consentire la posa delle fibre ottiche e riprenderanno a maggio), ma anche il completamento dell’impianto di illuminazione dell’antistadio di Pierantonio, la sistemazione di un’aula della scuola di Verna da destinare ad attività di vita associativa, l’adeguamento degli spogliatoi dell’impianto sportivo di Spedalicchio, la ripulitura del fosso Rio e, nelle prossime settimane, l’installazione di tre punti luce a Montecastelli. Inoltre sono iniziati il 26 febbraio i lavori di riqualificazione urbana del borgo di Preggio consistenti nella ristrutturazione delle pavimentazioni delle due piazze, dell’illuminazione e della rete sentieristica, che termineranno entro maggio (53.460); sono stati invece aggiudicati l’8 aprile scorso i lavori per il recupero e la rifunzionalizzazione dei locali dell’ex biblioteca e dell’archivio storico presso il Centro San Francesco per i quali era stato ottenuto un finanziamento dalla Regione pari a 180.000 euro (per tale intervento il Comune ha stanziato ulteriori 43.375 euro) mentre sono in corso i lavori di adeguamento alle nuove norme di prevenzione incendi presso il Centro museale di piazza Marx (25.000 euro). Infine si sta espletando la gara per la sistemazione degli infissi esterni dell’asilo nido comunale (15.000 euro), è in corso di affidamento la progettazione esecutiva per l’intervento di eliminazione delle barriere architettoniche da via Forlanini al centro storico (35.346 euro) mentre è in fase di elaborazione la progettazione esecutiva per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura dell’edificio ex tabacchi (46.449 euro). In merito al Piano triennale delle opere pubbliche, per il 2014 è previsto il completamento del raccordo ferroviario di Pierantonio per il quale il Comune è in attesa dell’assegnazione definitiva del contributo da parte della Regione per poi procedere alla gara d’appalto (590.000 euro), è in corso la gara per l’intervento di prevenzione del rischio sismico sul magazzino comunale (187.610 euro finanziati dalla Regione), è avvenuta il 31 marzo scorso la consegna dei lavori per l’intervento di adeguamento sismico della scuola primaria di Pierantonio che verrà completato entro l’estate (150.000 euro finanziati con fondi Por-Fesr), è in avanzata fase di realizzazione il completamento delle opere di urbanizzazione dell’area Pip di Pierantonio (445.000 euro) ed è prevista anche la realizzazione di un edificio da destinare ad attività lavorative per finalità sociali legate all’handicap, intervento vincolato alla vendita di un lotto di terreno (250.000 euro). 

14/04/2014 10:04:56

Attualità » Primo piano Acqua&Sapone ad un passo dall'impresa

Un’impresa sfumata proprio all’ultimo respiro, con il buon sapore della vittoria che ormai iniziava ad addolcire le labbra per poi repentinamente lasciare posto all’amaro fiele della sconfitta. È mancata solo una manciata di secondi ad Acqua&Sapone Umbertide per portare a casa quello che sarebbe stato un successo straordinario date le circostanze. E invece è arrivato un k.o. che suona davvero beffardo, e poco consola che a parti invertite il finale di gara-1 sia stato simile. Ragusa si porta così avanti 2-1 nella serie, ma il risultato è, seppur pesante, forse l’unica nota negativa di una partita nella quale le ragazze umbre probabilmente non potevano dare di più. Ai problemi di stanchezza e ai tanti acciacchi fisici lasciati in eredità dall’intensissimo calendario delle ultime settimane, si è aggiunta l’assenza di Black: rotazioni ancora più corte quindi per coach Serventi e gestione delle scarse energie rimaste di conseguenza sempre più complicata. L’avvio di gara è scoppiettante, con entrambe le squadre che trovano il canestro con grande facilità. Ragusa va a segno con Gatti, ma Fontenette risponde subito con una tripla, Malashenko riporta avanti le padrone di casa ma subito Consolini mette ancora una conclusione dalla grande distanza, subito imitata però dal lungo ucraino che immediatamente comincia a produrre punti. Putnina subisce il fallo di Walker e con il 2/2 dalla lunetta sigla il 7-8. La statunitense di Ragusa si fa perdonare con due canestri consecutivi, il primo dei quali con fallo subito e libero supplementare convertito. Le locali salgono così 12-8 sfruttando in questa fase soprattutto un predominio a rimbalzo abbastanza marcato. Putnina però con un gioco da 3 punti riavvicina le ospiti e Consolini completa il sorpasso sul 12-13. Gorini risponde a Malashenko e lo stesso fa Putnina dalla lunetta a Gatti. Wabara però trova il bersaglio e dà un nuovo vantaggio a Ragusa, che poi con la tripla di Galbiati allunga sul 21-17 che conclude il primo quarto.     Il secondo parziale si apre con Malashenko che risponde a Fontenette e poi con un altro canestro da dietro l’arco di Galbiati e la marcatura di Gatti che valgono il 28-19, massimo vantaggio Raguso e primo tentativo di fuga. Potrebbe essere un colpo da k.o. vista la qualità espressa in questa fase dalle padrone di casa e considerata la situazione di Umbertide, che invece da questo schiaffo trova la forza di reagire. Gorini suona la carica con cinque punti di fila, Walker, appena rientrata in campo va a segno, ma Santucci, Fontenette e altri due liberi di Putnina, fermata con un fallo da Malashenko, concludono il parziale di 11-2 che consente ad Acqua&Sapone di impattare a quota 30. Williams con un lampo mette dentro la tripla che vale il nuovo allungo di Ragusa, ma prima Santucci e poi ancora Putnina dalla linea della carità piazzano addirittura il sorpasso. Si va quindi al riposo lungo con Umbertide avanti 34-33. Il terzo quarto è giocato ad altissimo livello dalle ragazze di coach Serventi. Nonostante le difficoltà fisiche la difesa riesce ad aumentare l’intensità, così per Ragusa diventa più difficile attaccare con efficacia e le percentuali delle siciliane si sporcano piuttosto nettamente. La ripresa si apre subito con un nuovo parziale ospite siglato da Putnina, Fontenette e Consolini. Ragusa accorcia con Malashenko e Walker ma la tripla del capitano lascia a +6 Umbertide sul 43-37. Per 3 minuti non segna più nessuno, finché Walker non riporta sotto Ragusa con due canestri di fila, ma Dotto e Fontenette ristabiliscono le distanze per il 47-41 con cui si entra nell’ultimo quarto. L’unica brutta notizia per Umbertide nel corso della terza frazione è il quarto fallo di Consolini, che deve così sedere in panchina per tutta la prima metà del quarto periodo. E l’assenza peserà sugli equilibri soprattutto offensivi di Acqua&Sapone. Le prime due marcature sono di Malashenko e Putnina, poi però Umbertide si inceppa e non riesce più a segnare. Anche Ragusa in attacco non brilla, ma con Walker e Malashenko si riporta a -2 e poi due viaggi in lunetta da 1/2 della stessa ucraina e di Williams valgono il pareggio a 49. Umbertide ha però un sussulto con la tripla di Putnina e poi Consolini, rientrata sul parquet, si presenta in lunetta ma fa solo 1/2. Ancora Williams accorcia le distanze, ma Consolini segna il nuovo +4 e Gorini mette il libero del 56-51. Mancano meno di 3 minuti alla fine, ma Ragusa si aggrappa ancora a Williams, che dopo una serie piuttosto sottotono in questo finale di partita appare scatenata. La statunitense sigla il 56-53, prima che a poco più di un minuto dalla fine Gatti peschi la tripla del pareggio. Umbertide ormai è sulle gambe e ancora Williams porta addirittura avanti le padrone di casa. Gatti dalla lunetta chiude il 9-0 con cui Ragusa ribalta completamente la partita sul 60-56. Dotto trova il canestro rapido da 2 punti, ma la playmaker italiana delle siciliane è ancora infallibile dalla lunetta sul fallo tattico e spegne così le residue speranze di Umbertide. Finisce così 62-58. Non è bastata ad Acqua&Sapone una grande Putnina, non lontana dalla tripla doppia con 18 punti, 9 rimbalzi e 7 falli subiti, con anche Consolini e Fontenette in doppia cifra con 13 e 11 punti. Nel finale l’esplosione di Williams (9 punti nel quarto periodo) e i 7 punti di un’ottima Gatti nell’ultimo minuto o poco più hanno fatto la differenza. Maggiore d’altronde la freschezza delle padrone di casa, rispetto ad una squadra che è stata costretta a schierare quattro giocatrici per più di 36 minuti (e Consolini si è fermata a 33 solo per i problemi di falli). Le gambe pesanti di Umbertide si sono viste soprattutto in attacco, dove da 2 la percentuale si è fermata al 36,5%. Anche Ragusa, dopo un primo quarto dal 70& al tiro, ha visto le proprie percentuali calare bruscamente nella ripresa, soprattutto quelle dalla lunga distanza, dove dopo la grandinata di triple di gara-2 ci si è fermati ad un deludente 22% (spicca in particolare lo 0/5 di una Micovic che ha litigato per tutta la serata con il ferro). Solito corposo contributo in punti invece da Malashenko (16) e Walker, che ai 13 punti ha aggiunto pure 13 rimbalzi. Proprio sotto i tabelloni ovviamente Umbertide ha sofferto l’assenza di Black, perdendo 39-32 la battaglia, riuscendo comunque a difendersi anche grazie al contributo degli esterni, in particolare quello di Gorini che ne ha raccolti ben 8. Ora come detto si torna a Umbertide per gara-4, quando Ragusa avrà sulla racchetta il match point per raggiungere la finale. Passalacqua si è confermata in queste prime 3 partite una squadra di altissimo livello. Ma se Acqua&Sapone riuscirà a ripetere la prestazione di questa sera, con il supporto del pubblico del Pala Morandi, la strada che porta verso la sfida con la vincente di Schio – Lucca per le siciliane sarà tutt’altro che in discesa. Matteo Romanelli TABELLINO PASSALACQUA RAGUSA: Malashenko 16 (5/10, 1/4), Walker 13 (5/8), Micovic (0/1, 0/5), Williams 12 (3/5, 1/5), Gatti 13 (3/5, 1/1), Mauriello ne, Galbiati 6 (0/1, 2/5), Wabara 2 (1/2), Soli (0/1, 0/1), Valerio (0/1 da 3). All. Molino. T.L. 13/16. Rimbalzi 39 (Walker 13) ACQUA&SAPONE UMBERTIDE: Putnina 18 (3/8, 1/1), Santucci 4 (2/5, 0/2), Consolini 13 (3/11, 2/4), Fontenette 11 (4/9, 1/2), Gorini 8 (2/9, 1/1), Puliti, Ortolani ne, Linguaglossa ne, Dotto 4 (2/3, 0/1), Black ne, Villarini ne. All. Serventi. T.L. 11/13. Rimbalzi 32 (Putnina 9)  

13/04/2014 21:32:30

Notizie » Politica Gugliemo Epifani ad Umbertide per sostenere la candidatura a sindaco di Marco Locchi

Riceviamo e pubblichiamo dal Pd di Umbertide: "Ci sarà anche l’on. Guglielmo Epifani all’iniziativa pubblica organizzata dal Partito Democratico di Umbertide a sostegno della candidatura di Marco Locchi a sindaco della città in programma lunedì 14 aprile alle ore 18 presso il Teatro dei Riuniti. L’ex segretario nazionale del Pd e attualmente deputato e Presidente della Commissione Attività produttive, commercio e turismo della Camera, sarà infatti ad Umbertide, insieme all’on. Giampiero Giulietti per sostenere la candidatura a sindaco di Marco Locchi. Sotto lo slogan “Condividiamo il futuro”, il Partito Democratico di Umbertide si presenta alle amministrative del 25 maggio 2014 con un programma concreto ed innovativo, basato su trasparenza e partecipazione, lavoro, politiche giovanili e sport, ambiente e territorio, infrastrutture e trasporti, sociale sanità e scuola, turismo, centro e frazioni, politiche fiscali, sicurezza; con una candidatura forte e autorevole come quella di Marco Locchi attorno alla quale si è costruita un’importante unità sia del Partito Democratico che della coalizione di centrosinistra; con una lista giovane e competente, che rappresenta l’intero territorio di Umbertide. Al termine dell’iniziativa l’on. Epifani presiederà all’inaugurazione delle due sedi di via Unità d’Italia e di piazza XXV Aprile del Comitato elettorale Pd – Per Marco Locchi."

11/04/2014 13:57:24

Notizie » SLIDER Moschea a Umbertide: M5S attacca sulla gestione

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAL M5S DI UMBERTIDE   GESTIONE CONDOMINALE Sale alla ribalta della cronaca umbertidese di questi giorni la notizia della vendita di un terreno di proprietà del comune all'Associazione Islamica Umbertide , senza che la cittadinanza fosse stata adeguatamente informata. Quello che ci interessa sottolineare sono le modalità di gestione della cosa pubblica da parte di chi fino ad oggi lo ha fatto pensando di amministrare il proprio condominio. Quello che è pubblico non è a disposizione di chi detiene il potere politico amministrativo ma dei cittadini, i quali hanno il diritto di essere informati, in maniera trasparente, facilmente consultabile sulle iniziative intraprese soprattutto quando si tratta di alienare dei terreni pubblici. Le giustificazioni date dall'amministrazione in riferimento alla gestione della vendita del lotto di terreno in questione sono assolutamente inaccettabili, dettate da analisi di mercato che niente hanno a che vedere con l'alienazione di un bene pubblico. Sostenere che " un particolare momento congiunturale, una stasi del mercato immobiliare, che ha determinato la mancata vendita dei terreni limitrofi" possa essere una giustificazione per ritenere che "la richiesta dell’Associazione Islamica Umbertide è risultata del tutto accoglibile senza previa pubblicazione di un nuovo avviso d’asta" è una giustificazione che offende l'intelligenza dei cittadini e che porta ancora una volta alla luce la mediocrità dei nostri amministratori nel trovare scuse a comportamenti per niente trasparenti. Quale era la necessità impellente di fare cassa? Perché svendere un terreno i fretta e furia ad un costo irrisorio , appena 58 euro a mq? La campagna elettorale della coalizione dell'attuale governo è incentrata su una trasparenza che fino ad ora hanno disatteso. Come possono essere credibili personaggi che fino ad oggi hanno agito tenendo all'oscuro i cittadini sul loro operato? Il nostro comune continua ad alienare terreni pubblici per fare cassa, continua a prendere mutui per le spese di ordinaria amministrazione, ma in quale caos ci state gettando? Il Movimento 5 Stelle di Umbertide propone e pretende una garanzia dell’informazione , soprattutto preventiva,  del diritto di accesso a tutti i documenti amministrativi da parte di tutti i cittadini per il tramite del sito web del comune oltre che l’istituzione di un ufficio per la trasparenza. La trasparenza non può essere predicata e sperare di essere realizzata da chi fino ad ora l'ha disattesa. Gli umbertidesi sono stanchi di essere amministrati così , vogliono chiarezza e trasparenza quella vera , non quella predicata ma quella reale.

11/04/2014 10:04:02

Notizie » SLIDER Umbertide autostrada digitale

Autostrada digitale. Anche Umbertide è interessato alla fibra ottica. Infatti è entrato nella fase operativa il progetto di realizzazione della rete pubblica regionale in fibra ottica che interessa da vicino anche la nostra città e che consentirà di dotare la città di una rete internet veloce ed innovativa. A partire da lunedì 14 aprile prenderà infatti il via l’intervento di posizionamento dei cavi in fibra ottica sulle strade cittadine; si tratta di lavori poco invasivi e di rapida esecuzione, che consisteranno in scavo, posa delle fibre ottiche e ripristino del manto stradale. L’intervento è stato commissionato da Centralcom nell’ambito del Piano Telematico Regionale ed è stato finanziato dalla Regione Umbria con fondi comunitari. I lavori avranno una durata di circa tre mesi ed interesseranno tutta la città, per un totale di 5 km, dal momento che Umbertide costituisce uno snodo fondamentale della rete pubblica regionale in fibra ottica, essendo interessata da tre progetti di infrastrutturazione, il backbone, ovvero la dorsale principale già realizzata e collaudata che corre per 140 km lungo la palificata della Ferroviaria Centrale Umbria, attraversando la regione da nord a sud, la dorsale est, infrastruttura di lunga distanza che partendo proprio da Umbertide attraversa Gubbio, Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Foligno, Spoleto e la rete cittadina, che ha una configurazione ad anello e interconnette i principali siti afferenti alla Pubblica Amministrazione come uffici comunali, scuole, protezione civile e ospedale ma anche la zona industriale di Umbertide. 

11/04/2014 06:35:55

Notizie » Politica Iniziativa di Umbertide Cambia sulla ex- FCU

Riceviamo e pubblichiamo Umbertide Cambia affronta il tema della Ferrovia Centrale Umbra. Domenica  13 aprile, alle ore 11, presso IRB (Centro anziani via dei Patrioti) è infatti in programma un dibattito sul tema: "Ferrovia tradita". Non interverranno politici, ma tecnici ed addetti ai lavori. Mario Tosti esporrà una sintesi delle vicende e della situazione del nostro “trenino”, “con la gratitudine di figlio di ferroviere e l’esperienza di ex presidente della CAT (Compagnia Autolinee Tiberine)”, per denunciarne la gestione schizofrenica, fonte di sprechi tuttora in corso, che ha portato all’attuale stato di degrado ed al crescente rischio di sopravvivenza. Alessio Trecchiodi, studioso ed esperto di trasporto pubblico, illustrerà poi una proposta di rivitalizzazione razionale, in totale controtendenza rispetto al potere dominante, che ha fatto della difesa del ferro una falsa promessa da propinare al “popolo” distratto, in totale contraddizione rispetto all’idolatria della gomma, che si sta accentuando. Seguirà un dibattito, finalizzato a formulare puntuali domande e concrete proposte  alla politica. In tema di infrastrutture Umbertide cambia ha una posizione chiara in favore di un deciso investimento sul trasposto ferroviario. “Nell’ambito di un piano integrato per lo sviluppo del sistema ferroviario e del trasporto aereo ed in coerenza con una strategia che tende a promuovere forme di mobilità interconnesse ed eco compatibili - afferma il candidato sindaco Claudio Faloci -  riteniamo prioritariamente necessario investire sul ruolo della ferrovia, elettrificata, anche per il trasporto merci, definendo un piano di sostenibilità del collegamento ferroviario con Arezzo / Cesena. In questo contesto sarà possibile potenziare concretamente il ruolo e l’attività dell’officina di Umbertide. Altri obiettivi: completare la rete telematica in ambito comunale (banda larga); sollecitare la messa in sicurezza della E 45 ed il completamento della E78 e della Pian d’Assino”.  

10/04/2014 23:55:22

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy