Attualità » Primo piano Bandi per la nascita di nuove imprese e l'assunzione di lavoratori, dal Comune contributi per 16.000 euro

L’assessore alle Attività produttive Raffaela Violini esprime soddisfazione per il fatto che, nonostante i pesanti tagli alla finanza locale, l’Amministrazione Comunale di Umbertide, anche per l'anno 2015, ha reperito risorse da destinare all’economia locale, approvando i due bandi per il sostegno alle imprese del territorio. Sono stati stanziati complessivamente 16.000 euro, 8.000 euro per ciascun bando. Il bando per le agevolazioni finanziarie per la nascita di nuove imprese e lo sviluppo di imprese esistenti nel territorio comunale è indirizzato ai settori dell’artigianato, del commercio, dei servizi e del turismo per le imprese iscritte alla Camera di Commercio. Come lo scorso anno, per venire incontro alle necessità delle imprese in un periodo di grave crisi come quello attuale, si è deciso di confermare l’assegnazione del contributo a tutte le aziende (sia nuove che esistenti) che faranno domanda anche soltanto per liquidità, scorte ed altre spese di gestione (che in passato era riservato soltanto alle nuove imprese) ed il contributo massimo assegnabile per tutti potrà essere pari al 3% quale abbattimento del tasso praticato. Le domande possono essere presentate fino al 30 novembre 2015. Il bando per la stabilizzazione o nuova assunzione di lavoratori o lavoratrici è indirizzato ai settori dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio e dei servizi. La domanda può essere avanzata per la stabilizzazione o la nuova assunzione di lavoratori o lavoratrici aventi età superiore a 32 anni e può essere presentata fino al 15 dicembre 2015. Per informazioni e chiarimenti, nonché per gli schemi di domanda, è possibile rivolgersi all’Ufficio Programmazione del Comune di Umbertide (tel. 075 9419249) o consultare il sito Internet del Comune di Umbertide (www. comune.umbertide.pg.it) alla sezione Uffici – Programmazione e sviluppo economico.

25/09/2015 16:10:15

Notizie » Politica MOVIMENTO 5 STELLE: IL BRUTTO RISVEGLIO DEL PD UMBERTIDESE

Riceviamo e pubblichiamo   Nello strano mondo delle favole può accadere di tutto. Per esempio può accadere che il PD umbertidese un bel giorno si sveglia e, riferendosi al problema FCU, dica pubblicamente: “Negli anni sono state spese risorse pubbliche per l'elettrificazione ma ad oggi viaggiano solo treni diesel e due soli "minuetti" visto che dagli altri vengono prelevati "pezzi" per garantire la manutenzione ed il funzionamento degli unici due rimasti in servizio”. Eppure ricordiamo che i treni Minuetto erano stati presentati proprio ad Umbertide con tanto di banda musicale e rinfresco a base di porchetta e vino il 18 aprile 2008. Nell’occasione, come riportato su Umbertide Cronache, l’allora Sindaco di Umbertide, Giampiero Giulietti, disse: “Siamo tutti molto soddisfatti perché questo investimento è una garanzia per il futuro dell'azienda”. Il PD umbertidese poi si ricorda che prima di addormentarsi “negli ultimi mesi la tratta ferroviaria Umbertide-Città Di Castello aveva una velocità ridotta a 50 km/h per problemi di sicurezza”. Una bella dormita visto che è da diverso tempo che c’è un rallentamento lungo la tratta. Infine, sempre dopo il risveglio, gli sembra di ricordare che la regione Umbria punta decisamente al trasporto su ferro. Qualcuno provi a ricordargli che la nostra regione è quella che ha fatto di tutto per convincere il Governo a trasformare la E45 in autostrada, che punta alla Grosseto – Fano (Due Mari) ed alla Perugia – Ancona. Una rete stradale che la dice lunga sul tipo di trasporto a cui punta la nostra regione. Dovrebbe essere stato un gran brutto incubo quello vissuto dal PD umbertidese prima del risveglio, infatti non si sono nemmeno accorti che tutti i problemi da loro citati sono stati creati da scelte del loro partito.

25/09/2015 09:22:12

Notizie » Politica Pd: interrogazione dei consiglieri Ranuncoli e Valdambrini su ambiente

Riceviamo e pubblichiamo I consiglieri comunali Lucia Ranuncoli e Giovanni Valdambrini hanno presentato un'interrogazione che invita l'Amministrazione Comunale a promuovere politiche di salvaguardia dell'ambiente e di sviluppo sostenibile del territorio comunale di Umbertide.  Perseguendo nelle politiche adottate finora, che hanno visto la riduzione della produzione dei rifiuti, il potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti, il ricorso a fonti di energia rinnovabili autentiche, la salvaguardia del paesaggio e la riconversione delle cave in ambiti di ricomposizione ambientale e paesaggistica, avviandole al loro definitivo esaurimento, i consiglieri Ranuncoli e Valdambrini chiedono all'Amministrazione Comunale di porre in essere tutte le misure opportune volte a contrastare l'aumento della quantità di rifiuti trattati su tutto il territorio comunale; redigere un nuovo Regolamento Igienico-Sanitario e predisporre le necessarie varianti al PRG a maggior ed ulteriore tutela e salvaguardia della comunità e delle aree abitate da attività che possano compromettere gravemente la qualità di vita degli abitanti; mantenere ferma la scelta della ricomposizione ambientale delle aree dedite all'escavazione (in via di esaurimento) evitando di compromettere ulteriori porzioni del territorio; monitorare costantemente il sistema di raccolta dei rifiuti così da poter migliorare il servizio e mantenere i risultati raggiunti.

24/09/2015 17:48:20

Notizie » Società Civile Scuola, tavolo territoriale per coordinare l'offerta formativa dell'Altotevere

Si è tenuto nei giorni scorsi un tavolo territoriale tra le Amministrazioni Comunali di Umbertide e Città di Castello e i dirigenti scolastici degli istituti altotiberini al fine di coordinare l'offerta formativa del territorio. Per l'Amministrazione Comunale di Umbertide erano presenti il sindaco Marco Locchi e l'assessore all'Istruzione Maria Cinzia Montanucci che hanno espresso la necessità di coordinare e valorizzare la rete scolastica oggi esistente sul territorio, al fine di offrire agli studenti una didattica di qualità. Nello specifico nel corso dell'incontro è stata ribadita la netta contrarietà alla duplicazione degl indirizzi di studio nei vari livelli territoriali e di area vasta, provinciale e regionale, anche in riferimento ai nuovi spazi di flessibilità curriculare per la scuola secondaria aperti dalla legge 107/2015 ed è stata avanzata richiesta di potenziamento della formazione ed educazione degli adulti con l’istituzione di un Centro provinciale di istruzione per adulti dotato di autonomia organizzativa e didattica a Città di Castello che copra l’utenza proveniente dal territorio dell'Alta Umbria. Amministratori e dirigenti scolastici altotiberini hanno inoltre deciso di attivare immediatamente, in vista delle iscrizioni per l’anno scolastico 2016-17, politiche di orientamento condivise ed integrate a livello comprensoriale nonché politiche di servizi comuni, a partire dalla risoluzione dal tema dei trasporti alla luce dell’attuale momento di criticità che penalizza l’Altotevere. Infine è stata proposta l'apertura, entro il mese di ottobre, di un tavolo delle istituzioni scolastiche e dei Comuni altotiberini finalizzato a cogliere le nuove opportunità di risorse economiche nazionali ed europee. “L'incontro è stata un'importante occasione per confrontarsi tutti insieme sull'offerta formativa del territorio e per ragionare in maniera costruttiva sullo sviluppo futuro della rete scolastica altotiberina, - hanno affermato il sindaco Locchi e l'assessore Montanucci - che non passa per la duplicazione di un'offerta di per sé già molto ricca bensì per il miglioramento e la specializzazione degli indirizzi di studio già esistenti”.

24/09/2015 16:12:26

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy