Attualità » Primo piano Da Umbertide a Salisburgo. Concerto- spettacolo per i ragazzi dell'orchestra delle scuole medie Mavarelli- Pascoli

Anche quest’anno l’Orchestra della scuola secondaria di primo grado Mavarelli-Pascoli di Umbertide  si è esibita a Salisburgo in un concerto-spettacolo. I ragazzi che fanno parte dell’orchestra, con la sapiente regia dei docenti di strumento e della prof.ssa Castri che collabora al progetto, dal 29 aprile al primo maggio hanno trascorso tre giorni di full immersion musicale nel paese che diede i natali ad Amadeus Mozart. “Musica e Astronomia: due mondi apparentemente  distanti, ma capaci entrambi di rappresentare la sfida che l’uomo, fin dall’antichità, ha intrapreso con l’ignoto”, questo il tema del concerto-spettacolo allestito con successo dall’Orchestra della scuola umbertidese presso il “Gymnasium Herz Jesu Missionare” di Salisburgo.  Una duplice narrazione, musicale e verbale, è stata inserita all’interno di un percorso scientifico-musicale, che ha attraversato la storia dell’Astronomia dal Big Bang ai giorni nostri, soffermandosi sulle biografie di illustri uomini di scienza, da Aristotele ad Einstein, che hanno posto caparbiamente l’attività speculativa al centro della loro esistenza. La complessa esecuzione di brani musicali di autori quali Mozart, Beethoven, Orff, Vivaldi, Haendel ha rappresentato per le ragazze e i ragazzi dell’orchestra una preziosa occasione per consolidare competenze musicali sempre più avanzate, ma anche per esercitare impegno, determinazione, costanza e collaborazione, nei quali forse risiede il valore più alto dell’esperienza da loro vissuta.

12/05/2014 11:18:42

Attualità » Primo piano Giovani e lavoro. Al via le giornate formative-informative

Ha preso il via la seconda edizione delle giornate informative-formative del Tavolo per l’imprenditoria giovanile che lo scorso anno hanno permesso ad alcuni studenti dell’Istituto “Leonardo da Vinci” di svolgere uno stage estivo retribuito. Nell’aula magna dell’istituto umbertidese si è tenuto il primo incontro con gli studenti delle classi quarte, coordinato dal pedagogista Aldo Manuali, che ha illustrato i risultati di un’indagine condotta tra 206 ragazzi delle classi quarte e quinte dai quali è emerso che i giovani umbertidesi hanno poca fiducia nel futuro che per il 60% risulta incerto, buio e oscuro. Solo il 20% ha risposto che ha una visione positiva di ciò che verrà, ma soltanto perché può contare su una famiglia che lo sostiene, andrà all’estero o si adatterà e quindi di conseguenza sopravviverà. Intanto il 77% continuerà gli studi all’università, vista come parchegio in attesa di tempi migliori; per quanto riguarda le professioni le più ambite sono medico, psicologo, commercialista, giornalista, ma c’è anche chi si vede un “laureato barbone”. Inoltre le ragazze preferiscono il lavoro pubblico che consente di gestire meglio il loro essere madri e mogli, i ragazzi puntano invece sulle aziende private, mentre è pressoché sconosciuto il terzo settore. Alla domanda come pensi di trovare lavoro, le ragazze hanno poi risposto che ricorreranno al concorso pubblico, i ragazzi invece si affideranno all’aiuto di amici e parenti; questo perché se per le femmine prevalgono le competenze e la flessibilità tra le caratteristiche utili per trovare lavoro, tra i maschi invece primeggiano le raccomandazioni. Infine ben il 70% dei maschi e il 53% delle femmine sono disposti ad andare all’estero pur di trovare un’occupazione. Dopo il primo incontro coordinato da Aldo Manuali, gli studenti interessati potranno partecipare ad ulteriori due incontri incentrati sulla realizzazione di un business plan, per capire come un’idea imprenditoriale può diventare concreta, mentre mercoledì 14 maggio alle ore 20,30 all’Istituto Leonardo Da Vinci si terrà un incontro aperto anche ai genitori. A seguire, i ragazzi verranno divisi in gruppi e ciascuno sarà chiamato a sviluppare un’idea imprenditoriale condivisa e a stilare il relativo business plan, che verrà poi sottoposto alla valutazione degli altri gruppi. Coloro che presenteranno l’elaborato considerato migliore si aggiudicheranno un tirocinio lavorativo retribuito a carico dell’Amministrazione Comunale. 

12/05/2014 10:59:12

Attualità » Primo piano Orientamento allo studio e al lavoro. Finanziamenti per il Da Vinci di Umbertide

Dopo i 30.000 euro ottenuti per il Progetto Fixo (servizi di orientamento allo studio e al lavoro) dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, arrivano altri 34.700 dai Fondi europei per il Progetto O.R.A. – ORIENTAMENTO E RICERCA ATTIVA DEL LAVORO, presentato dal Campus “Leonardo Da Vinci” di Umbertide sul bando POR UMBRIA FSE 2007-2013, tipologia “Orientamento per prepararsi alle transizioni e progettare percorsi di istruzione, formazione e lavoro”. Il progetto, ufficialmente avviato oggi, si svolgerà durante l’intero anno scolastico prossimo con la collaborazione dell’Informagiovani del Comune di Umbertide, il Tavolo dell’imprenditoria giovanile e la rete delle imprese del territorio.   Il dirigente scolastico, prof.ssa Franca Burzigotti, ha ribadito, durante la riunione di inizio lavori, gli obiettivi principali del progetto. “Le azioni di orientamento sono finalizzate a supportare i giovani in una scelta consapevole e vantaggiosa per la definizione del loro percorso professionale e conseguentemente di vita. – ha detto - Ai ragazzi saranno forniti degli strumenti utili per auto valutarsi ed orientarsi in maniera più consapevole nell’affrontare le scelte per il loro futuro: essi dovranno comprendere non solo quali siano le loro attuali competenze/capacità, ma anche quale può essere il potenziale che potranno sviluppare attraverso percorsi di istruzione superiore, universitaria o  lavorativi”. Le attività di orientamento, rivolte a studenti di varie età, avranno inizio nel prossimo mese di settembre e  saranno così articolate: 1) orientamento in ingresso ai ragazzi di 2° e 3° media: un orientamento per definire al meglio il percorso di studi da intraprendere. E’ infatti importante capire quale sia quello più vicino alle caratteristiche di apprendimento e corrispondente agli ideali di vita che il ragazzo vorrà perseguire; 2) orientamento in uscita ai ragazzi del 5 anno della scuola superiore: volto ad indirizzare gli studi universitari o professionali che gli alunni intendono seguire. 3) orientamento di supporto in itinere (ri-orientamento) ai ragazzi delle 1° e 2°: l’orientamento sarà anche utilizzato per rimotivare alcuni studenti a rischio di abbandono; in tal caso il servizio sarà erogato su richiesta dei docenti considerate le oggettive difficoltà dei ragazzi nel percorso di recupero. 4) orientamento seminariale per le classi 4° e 5°: finalizzato a fornire ulteriori informazioni e a far emergere il dibattito tra i ragazzi 5) counselling: grazie ai 6 incontri di counselling realizzati per le classi 4° e 5° si desidera non solo trasferire informazioni utili ma anche attuare simulazioni di colloqui di lavoro e creazione di impresa. Per la realizzazione delle azioni di orientamento nell’ambito del progetto sarà anche utilizzato il software “Sorprendo”, messo a disposizione dalla Regione Umbria, già usato dalla scuola in una altra attività sperimentale, nell’ambito della quale è stata verificata la sua efficacia. Il percorso di orientamento, pertanto, è strutturato in modo da evidenziare da parte degli studenti le proprie capacità, comprendere quali potrebbero essere sbocchi occupazionali del territorio, correlare competenze con richieste di profili professionali da parte del mercato, scegliere percorsi formativi o di tirocini professionali volti a favorire il loro ingresso nel mercato del lavoro. Se infatti da un lato le opportunità di lavoro sono sempre meno, quelle attualmente esistenti richiedono ed impongono delle condizioni molto ben definite e dettagliate: le risorse umane ricercate dal mercato del lavoro devono per l’appunto disporre delle seguenti caratteristiche: - consapevolezza: conoscere le proprie capacità e le caratteristiche del mercato economico locale; - motivazione a perseguire degli obiettivi: i giovani devono imparare a porsi degli obiettivi ed adoperarsi per il loro perseguimento; - valutazione: comprendere se le idee per il loro futuro sono fattibili ed eventualmente capire quali percorsi (formativi, professionali) è opportuno avviare per perseguirli; L’approccio che si intende adottare per lo svolgimento del progetto si fonda sull’esperienza maturata in diversi anni di realizzazione di progetti su tale area da parte dell’Istituto Superiore di Umbertide che anche recentemente è impegnato su più azioni di politiche attive del lavoro, sia dal punto di vista della progettazione, gestione e valutazione, sia dal punto di vista del supporto consulenziale e tecnico specifico per l’attivazione di strumenti ed azioni di sostegno per l’orientamento al lavoro. Gli studenti del Campus “Leonardo Da Vinci” grazie al supporto del Comune di Umbertide rappresentato nel Comitato Scientifico del progetto da Violini Gabriele, grazie al servizio dell’Informagiovani e del personale docente della scuola medesima, potranno disporre di un efficace servizio di placement con la finalità di favorire l’ingresso degli studenti alla scuola superiore o all’università o nel mondo del lavoro.

11/05/2014 19:16:19

Notizie » SLIDER Presentata la lista Umbertide Viva

Scende in campo anche il centrodestra, che questa mattina ha presentato la lista “Umbertide viva” e la sua candidata a sindaco Giovanna Monni. A benedire la lista, nata dall’accordo politico tra Forza Italia e Fratelli d’Italia-AN, la deputata altotiberina e coordinatrice di Forza Italia in Umbria Catia Polidori. La candidata a Sindaco Giovanna Monni ha rivendicato per il centrodestra il ruolo di unica e vera opposizione “allo strapotere di una sinistra clientelare ed oppressiva, che ha finalizzato la scorsa consiliatura esclusivamente alla carriera politica dell’ex Primo Cittadino”. Tanti i nodi venuti al pettine- prosegue Monni- dopo anni di promesse e di operazioni fiscali e tariffarie rimandate all'ultimo anno di mandato dopo l'elezione a deputato dell'ex Sindaco: a cominciare dalla Tares, per arrivare alle altre tasse locali ed al costo dei servizi. Troppo tardive - secondo il candidato sindaco - le prese di coscienza di chi oggi si traveste da “alternativo”, ma che per troppi anni ha assecondato le politiche di maggioranza; e questo vale non solo per la lista Umbertide aperta, ma anche per molti esponenti del Movimento 5 Stelle. L'onorevole Polidori ha poi rimarcato la “volontà di Forza Italia di radicarsi nelle regioni “rosse”, a cominciare proprio dagli avamposti più difficili”. La lista di “Umbertide viva” è capeggiata dal consigliere comunale uscente Antonio Molinari e dal coordinatore di Forza Italia Vittorio Galmacci; il suo programma si basa su tre punti: sicurezza, economia e servizi sociali (l’intervista al candidato sindaco Giovanna Monni http://informazionelocale.it/amministrative2014/umbertideviva) Seguono poi i candidati Matteo Minossi, Andreina Giornelli, Paolo Sotgia, Chantal Zoppi, Martina Sarti, Alberto Pucci, Giovanna Currò, Carlo Mariotti, Giovanna Sivo,  Filippo Bono, Rita Minciotti, Benedetta Paolieri, Ettore Spatoloni e Vasco Casagrande.

10/05/2014 16:00:47

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy