Notizie » Editoriale China mania

Che le attività commerciali cinesi siano ormai radicate è noto così come gli effetti che esse hanno portato nella nostra comunità. O meglio, non dobbiamo solo soffermarci su queste considerazioni.I tre negozi  - quello di fronte piazza Michelangelo,quello in fondo a via Morandi, e l'altro di via Roma – hanno portato cambiamenti nelle abitudini degli umbertidesi, grazie all’offerta low-cost abbinata ad un’ampia varietà, che vanno lette dai due diversi punti di vista del panorama economico (domanda e offerta, consumatore e produttore) soffermandosi sui pro e i contro. Iniziamo dal lato del compratore medio locale. Il primo aspetto che salta subito all’occhio è quello del prezzo, il quale è imbattibile o quasi nella zona. Il consumatore italiano, vuoi per una pressione fiscale elevatissima, vuoi per le sue aspettative future o semplicemente per naturale predisposizione, è risparmiatore e vede di buon occhio queste offerte a costo quasi nullo; l’umbertidese non è estraneo a queste dinamiche e quindi tale fatto non può che essere un punto a favore dei concorrenti asiatici, i quali permettono di far respirare i nostri portafogli. Ma non è tutto oro ciò che luccica, perché se i nostri risparmi accrescono, la nostra qualità di vita cresce anche essa? No, i prodotti, sebbene nella gran parte validi e in buono stato – se certificati dalla UE-, non possono essere comunque comparati a quelli prodotti dalle imprese e boutique locali dove il valore aggiunto della mano d’opera è di gran lunga maggiore di quello proposto dai rivenditori cinesi. Ora però andiamo ancora più a fondo con la nostra analisi passando dal lato dei produttori. L’impatto diretto sembrerebbe ancora essere negativo per principalmente un motivo: la perdita di clienti a causa della animalesca battaglia sul prezzo, che inevitabilmente porta anche alla cessazione di molte attività. Le imprese locali, che hanno dei costi marginali piuttosto alti,  non possono competere con questo tipo di realtà le quali fanno delle loro offerte a basso costo un’arma vincente, attuando una vera e propria leadership di prezzo. Insomma se la nostra analisi finisse qui, questa nuova moda che è sbarcata ad Umbertide non ha fatto altro che danneggiare la nostra economia. Ma è veramente così? Se ci pariamo gli occhi attraverso l’aria pessimista del tipico protezionista, si, però se guardiamo più avanti, con una mente più aperta, le nuove realtà asiatiche possono,e in molti casi hanno rappresentato, una scossa positiva per le varie economie locali. Alle imprese della zona, molte delle quali sono morte, vuoi per un clima economico soffocante, vuoi per una caratteristica intrinseca nelle abitudini e nello spirito delle nostre parti, si vedono costrette a rivedere i piani aziendali e a vivacizzare le loro offerte per “sopravvivere”.  Novità per il consumatore, ma anche per il cittadino, che vedrà Umbertide rifiorire grazie a delle scelte più ampie, realtà più aggressive, internazionali e magari uscire dalla crisi prima di altri paesi umbri che affogano nell’acqua di un bicchiere sempre mezzo vuoto. Andrea Levi Codovini

06/08/2014 20:08:09

Notizie » SLIDER Umbertide: extracomunitario aggredisce familiari e carabiniere

E’ stata una serata decisamente movimentata quella di ieri ad Umbertide, dove un 44enne nordafricano, senza alcun apparente motivo, ha aggredito i propri familiari e successivamente anche i Carabinieri intervenuti. Ci sono voluti ben sei militari per riuscire a bloccarlo ed ammanettarlo. Il tutto ha avuto inizio verso le 22.30 in un’abitazione alla periferia del paese. Alla centrale operativa della Compagnia Città di Castello è pervenuta una richiesta d’intervento per una lite in famiglia. Sul posto si è portata una pattuglia dell’aliquota radiomobile. A litigare erano due coniugi di origine nordafricana che, però, all’arrivo dei militari, avevano già smesso di discutere. Mentre i Carabinieri si trovavano ancora in casa è giunto il fratello della donna, in evidente stato di agitazione che, sebbene non avesse alcun ruolo nella vicenda, ha iniziato ad inveire nei confronti dei familiari diventando sempre più violento. A nulla sono valsi i tentativi dei militari di riportarlo alla ragione e, dunque, è stato richiesto l’intervento di personale di rinforzo della Stazione di Citerna e, successivamente, dell’aliquota operativa. Nel frattempo l’energumeno, forse anche sotto l’effetto di sostanze alcoliche, è uscito di casa e si è precipitato presso l’abitazione di un vicino. Qui ha sfondato la porta danneggiando anche vari suppellettili. Quando i Carabinieri hanno tentato di bloccarlo l’uomo ha raccolto un pezzo di vetro minacciando di sgozzarsi e procurandosi alcune lievi lesioni. Non contento ha afferrato un bastone in legno ed ha aggredito i militari, uno dei quali è stato colpito ad una gamba. Non senza fatica i Carabinieri sono riusciti finalmente a bloccarlo ed ammanettarlo. L’uomo è stato accompagnato presso gli uffici del Comando Compagnia Città di Castello ove è stato medicato da personale del 118. Il Carabiniere colpito ha riportato alcune contusioni guaribili in pochi giorni. Al termine delle formalità di rito il 44enne, operaio agricolo al momento disoccupato e senza fissa dimora, in possesso di regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato con le accuse di violazione di domicilio aggravata, resistenza, violenza, minacce e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale. Domani mattina si celebrerà l’udienza di convalida dell’arresto.

05/08/2014 18:34:23

Cultura Entra nel vivo il Preggio Music Festival

Entra nel vivo il “Preggio Music Festival” che fino al 16 agosto farà del suggestivo borgo medievale la capitale della musica sacra e da camera. Sabato scorso “l’Opera Gala”, nella chiesa di San Francesco per l’occasione piena di gente, ha visto l’esecuzione delle più belle arie della storia dell’opera lirica con i cantanti del Preggio Music Festival accompagnati al pianoforte da Alessandro Roselletti. Tra la prima e la seconda parte dell’evento, Lorenza Ceccarini, curatrice della serata, ha intervistato il sindaco di Umbertide Marco Locchi. Nel rispondere alle domande della giornalista, il Sindaco ha voluto intanto sottolineare il rapporto stretto che intercorre tra l’amministrazione comunale e la frazione di Preggio, testimoniato dai numerosi interventi eseguiti negli ultimi anni per la riqualificazione dell’antico borgo. Recentemente sono state sistemate le piazze intorno alla chiesa di san Francesco e la piazza centrale è stata dedicata al Papa Santo Giovanni XXIII, indimenticato visitatore del borgo negli anni ’50. Il Sindaco poi ha evidenziato come Preggio sia un po’ il centro di riferimento per il turismo verde nel nostro territorio, scelto da tanti stranieri non solo come meta turistica, ma anche come residenza permanente, per la qualità della vita che è in grado di garantire in mezzo al verde, vera oasi di tranquillità e relax. E poi, il Festival, che da 32 anni regala musica di altissimo livello ed emozioni indescrivibili, grazie al lavoro eccezionale che porta avanti il direttore, don Francesco Bastianoni. Per quanto riguarda il Festival, si ricorda che mercoledì 6 agosto debutterà l’opera lirica “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, che verrà riproposta anche nelle serate dell’8, 10, 12 e 14 agosto presso il giardino della chiesa. 

05/08/2014 18:29:45

Notizie » Politica Umbertide Cambia polemica col Pd su bocciatura odg su Trasparenza a costo zero

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Un altro no incomprensibile del PD. Questa volta sull’ordine del giorno “Trasparenza a costo zero” presentato da Umbertide cambia. Motivazione della maggioranza: l’Amministrazione ha già rispettato le norme in materia. Vero. Tanto che nello stesso documento del movimento civico questo è espressamente riconosciuto. Non si capito, o non si è voluto capire, però che il tema sollecitato dall’ordine del giorno, che si richiama ad una iniziativa nazionale della associazione “Libera – contro le mafie” e del “Gruppo Abele”, è quello di fare un passo in più, oltre la formalità, concependo la trasparenza non tanto come una regola da applicare, ma una cultura amministrativa e civica da praticare e condividere, mettendo in campo iniziative non solo rivolte alla struttura amministrativa, ma che coinvolgano soprattutto la società civile. “Questo significa – ha dichiarato Claudio Faloci, capogruppo di Umbertide cambia - costante e tempestiva pubblicazione delle informazioni d’interesse pubblico anche anticipando i termini, spesso dilatati, previsti dalla legge, ed in modi comprensibili, fruibili dai cittadini. Significa non solo promuovere la giornata della trasparenza, come previsto dalla legge stessa, ma costituire una specifica commissione, che abbiamo chiamato Tavola pubblica per la trasparenza, partecipata da esponenti della società civile che operi in funzione di una sostanziale affermazione della cultura della trasparenza, contro la corruzione ed in segno della lotta ad ogni tipo di mafia. Compito della commissione – ha aggiunto Faloci - dovrà essere quello di tradurre concretamente in atto il concetto di trasparenza, anche superando la formale applicazione delle norme, monitorare il rispetto delle politiche previste in materia di corruzione e trasparenza, stimolare l’accesso civico attraverso iniziative pubbliche, presentare al Consiglio Comunale una relazione annuale sui temi trattati, riconoscendo in tal senso la competenza della massima assise rappresentativa cittadina in materia. Tutto questo, pure riconoscendo l’impegno dell’Amministrazione e della struttura amministrativa in materia, non esiste, quindi non si può affermare, come purtroppo è stato fatto, che l’ordine del giorno è inutile, perché questo dimostra la mancanza di una reale sensibilità verso la materia ed anche una irritante mancanza di rispetto verso l’impegno di organizzazioni come Libera e Gruppo Abele che su questi temi mettono la faccia, anche rischiando la vita delle persone”. Particolare attenzione dovrà essere inoltre posta, secondo Umbertide cambia, nella applicazione dei codici etici che impegnano tanto i dipendenti della pubblica amministrazione, quanto gli stessi amministratori. In tal senso Umbertide cambia chiede l’adozione della “Carta di Pisa”, promossa da “Avviso Pubblico”, che richiama, prevedendo specifiche sanzioni, a precise regole di comportamento per ciò che riguarda doveri istituzionali, finanziamento dell’attività politica, confronto democratico, partecipazione popolare, rapporti con i cittadini, con i mezzi di comunicazione, con l’autorità giudiziaria. “Con questo ordine del giorno – ha concluso Claudio Faloci, capogruppo di Umbertide cambia – rispettiamo l’impegno assunto in campagna elettorale con Libera ed il Gruppo Abele, della cui azione siamo convintamente parte. A tal proposito invitiamo a firmare la petizione promossa attraverso il sito www.riparteilfuturo.it”.  

04/08/2014 19:13:38

Sport Serie A1 Basket Femminile: Chiara Consolini resta ad Umbertide

Le bandiere non si ammainano mai, ma continuano sempre a sventolare alte e fiere, esempio di fedeltà e dedizione alla causa. Il capitano Chiara Consolini anche nella stagione 2014/15 continuerà a guidare sul campo la truppa Acqua&Sapone agli ordini di coach Serventi. Chiara, nata il 20 maggio 1988 a Peschiera del Garda (Vr), non ha certo bisogno di presentazioni per il pubblico umbertidese, che l’ha adottata fin da subito come beniamina, tanto per le sue notevoli doti cestistiche che per quelle umane. Guardia/ala di 185 cm, difficilmente contenibile in penetrazione per le difese, anche perché il suo tiro da fuori deve essere assolutamente rispettato, nella stagione del ritorno a Umbertide con la maglia di Acqua&Sapone ha segnato 11,7 punti, con un massimo di 20 a La Spezia, in 34 minuti di utilizzo medio, raccogliendo anche 3 rimbalzi. Cifre che descrivono solo in parte l’ottima stagione di Chiara, che ha dimostrato di avere tutte le capacità di prendersi le responsabilità di condurre una squadra, e che meritatamente ha riconquistato la nazionale, dopo il taglio in extremis prima degli europei di Francia 2013, con la quale è stata assoluta protagonista della qualificazione delle azzurre all'edizione 2015 di Eurobasket. Chiara Consolini cresce a Schio, con la cui divisa debutta in serie A1 a soli 16 anni, il 24 ottobre 2004, nella trasferta di Rovereto, mettendo a segno anche 2 punti nei 2 minuti finali della partita dominata dalle venete per 90-62. Con la maglia delle scledensi resta anche per le successive tre stagioni, alternandosi tra formazioni giovanili e prima squadra, nella quale ottiene sempre maggiore spazio. Nel 2006 è parte della spedizione della nazionale under 18 che vince la divisione B degli Europei, riportando l’Italia nella massima divisione, con 6 punti messi a segno in 17 minuti di utilizzo nelle otto partite della competizione. La prima avventura a Schio si conclude nel 2007-08, con la squadra che vince il terzo scudetto in quei quattro anni e con l’EuroCup conquistata proprio in quella stagione nella doppia finale contro il Bc Mosca, in gara-2 della quale Chiara scende pure sul parquet mettendo a segno un tiro libero. Nel frattempo era anche diventata una delle colonne portanti della nazionale under 20, con la quale disputa i campionati europei sia nel 2007 che nel 2008. Nella prima occasione l’Italia arriva sesta e Chiara contribuisce con 8 punti a partita, nella seconda circostanza le azzurrine chiudono none, ma Consolini è assoluta protagonista con 14,5 punti (decima marcatrice della competizione), con un massimo di 25 contro la Lettonia, cui aggiunge 5 rimbalzi a partita. È quindi il momento giusto per andare a cercare spazio, minuti ed esperienza in altre realtà. Chiara così scende in serie A2 alla Ducato Lucca, della quale sarà trascinatrice, mettendo a segno 19,5 punti di media, con in aggiunta 4 rimbalzi e 3 recuperi. La squadra toscana arriva in finale promozione contro Cavezzo e vince gara-1 in trasferta, letteralmente condotta dai 31 punti segnati di Consolini. La formazione modenese vincerà poi le altre due partite, ma per Chiara si riaprono comunque le meritate porte della serie A1: nell’estate 2009 inizia la prima avventura con la maglia della PFU. Con la piazza di Umbertide il feeling è immediato e le prestazioni sul campo si rivelano ottime. Nella prima stagione gioca 23 minuti a partita, segnando 8 punti, e le partite migliori sono quelle nei quarti di play-off contro le future campionesse d’Italia di Taranto, quando mette a referto rispettivamente 14 e 18 punti. Si guadagna così anche la nazionale maggiore, debuttando il 14 luglio 2010 contro la Turchia. Due giorni dopo, nella seconda delle 32 presenze con la maglia dell’Italia, segna 18 punti alla Germania. La seconda stagione con la PFU vede la squadra di coach Serventi partire fortissimo con 8 vittorie di fila, poi rallenta nel finale di stagione, ma arriva fino alle semifinali scudetto, dove viene eliminata da Schio. Consolini contribuisce con 7 punti per partita in 28 minuti, con migliori partite quella d’esordio con Venezia (16 punti) e l’ultima con Schio (14 punti). È un po’ un passaggio di consegne, visto che durante l’estate Chiara torna a Schio, anche se il trasferimento non interrompe il forte legame che si è creato con la città di Umbertide. L’impressione, o forse solo la speranza, è quella che non sia un addio ma un arrivederci. Nelle venete tornate campionesse d’Italia Consolini deve affrontare una fortissima concorrenza, ma quando viene chiamata in causa si fa trovare pronta. Ha inoltre modo di calcare i parquet europei al massimo livello in Eurolega, e proprio durante la final eight del 2012 subisce un grave infortunio che pone fine alla sua stagione, nella quale in campionato segna 5 punti a partita in 15 minuti. Rientra per la gara di Supercoppa contro Taranto, dove è protagonista di una grande prestazione (14 punti in 19 minuti). In campionato poi giocherà circa 21 minuti per incontro, con 5,5 punti segnati, vincendo Coppa Italia e scudetto, il quarto della carriera, il primo vissuto da vera protagonista. Quindi nell’estate 2013 il ritorno a Umbertide. “Come riabbracciare una figlia che è andata a studiare fuori casa per due anni” recitava la nota ufficiale che dodici mesi or sono, giorno più giorno meno, annunciava il suo ritorno nella famiglia Pfu. Il percorso di crescita dopo questo viaggio di formazione, per portare avanti la metafora, è ripreso assieme con l’ultima stagione da record e ora proseguirà verso una stagione che sarà una nuova avventura, un nuovo orizzonte. E affrontarle mantenendo la retta via è più facile quando si è guidati da una bandiera che, alta e fiera, continua a sventolare.

04/08/2014 19:07:35

Notizie » SLIDER Torna a riunirsi il Consiglio Comunale

Il presidente del Consiglio Comunale Giovanni Natale ha convocato per giovedì 7 agosto alle ore 9,30 in seduta pubblica, sessione ordinaria, il Consiglio Comunale per discutere dei seguiti punti all’ordine del giorno: 1 -Approvazione verbali precedenti sedute; 2- Comunicazioni del Sindaco; 3 -Presentazione linee programmatiche legislatura 2014-2019 - art. 28, comma 4, dello statuto Comunale; 4- Piano delle consulenze ed incarichi di studio e ricerca - anno 2014; 5- Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari- ex art. 58 del Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008, convertito con Legge n. 133 del 6 agosto 2008 per l'anno 2014. Approvazione; 6- Servizi pubblici a domanda individuale. Tariffe anno 2014; 7- Addizionale comunale Irpef - anno 2014 - legge 449/1997; 8    - Istituzione Imposta Unica Comunale - Iuc - adozione regolamento; 9- Imposta municipale propria - Imu - adozione regolamento;10 - Imposta municipale propria - Imu - aliquote e detrazioni - anno 2014; 11- Tributo comunale per i servizi indivisibili - Tasi - adozione regolamento; 12- Tributo comunale per i servizi indivisibili - Tasi - aliquote e detrazioni anno 2014; 13- Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti – Tari; 14 - Tassa sui rifiuti - Tari - tariffe anno 2014; 15 - Programma triennale delle Opere pubbliche 2014 - 2016 ed elenco annuale lavori 2014. Approvazione; 16 - Verifica quantità e qualità di aree e di fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie e determinazione del prezzo di cessione; 17 - Approvazione Bilancio di Previsione 2014, Relazione Previsionale e Programmatica e Bilancio Pluriennale 2014 – 2016; 18 - Nomina della Commissione per la qualità architettonica ed il paesaggio ai sensi dell'art. 13 comma 5, del Regolamento Edilizio così come modificato dalla D.C.C. n. 60/2009; 19 -  Regolamento per la trasformazione in diritto di proprietà delle aree P.E.E.P. già concesse in diritto di superficie e per la rimozione dei limiti di godimento degli alloggi realizzati su aree P.E.E.P. cedute in proprietà (legge 448/98, art. 31 comma 45 e ss.mm. e ii.): approvazione; 20 - Declassificazione del tratto terminale della strada comunale di Migianella nei pressi dell'omonimo borgo.  

02/08/2014 14:39:49

Attualità » Primo piano Trasporto scolastico: riconfermata la corsa Bosco- Umbertide

La Provincia di Perugia, con la fattiva collaborazione del Comune di Umbertide, ha riconfermato anche per il prossimo anno scolastico il servizio di trasporto autobus sulla linea Bosco- Umbertide. Il servizio era stato istituito lo scorso anno in via sperimentale su sollecitazione dei genitori degli studenti dell’istituto superiore “Leonardo Da Vinci” residenti nelle frazioni a nord di Perugia che avevano lamentato l’assenza di servizi di trasporto adeguati da e per la scuola umbertidese. La nuova linea di autobus consente infatti di mettere in collegamento agevolmente le frazioni a nord di Perugia (Bosco, Ramazzano, Casa del Diavolo, Resina, Solfagnano, Rancolfo, Tavernacce e Sant’Orfeto), che non usufruiscono di alcun collegamento ferroviario, con Umbertide ed in particolare l’istituto superiore. Visto il gradimento riscontrato tra gli utenti nel corso del primo anno di servizio sperimentale, la linea di trasporto pubblico da Bosco ad Umbertide e ritorno verrà riproposta anche per il prossimo anno scolastico, nella speranza che venga inserita in vai definitiva nel prossimo Piano regionale dei trasporti. I soggetti interessati possono quindi sottoscrivere l’abbonamento annuale alla corsa a partire da lunedì 11 agosto e fino al 30 settembre rivolgendosi presso la sede della ditta Autonoleggi Ceccarelli, a cui è stato affidato in gestione il servizio, sita ad Umbertide, in via Madonna del Moro, 12 (orario ufficio).

02/08/2014 14:30:02

Attualità » Primo piano Viaggio premio in Germania per studentessa umbertidese

C’è anche una ragazza dell’Istituto superiore “Leonardo Da Vinci” di Umbertide tra i quaranta studenti italiani che hanno vinto un viaggio-premio in Germania della durata di un mese finalizzato a migliorare la conoscenza della lingua tedesca. Si chiama Giorgia Gillosi, ha 16 anni e quest’anno ha frequentato la III A dell’indirizzo liceo linguistico. Nonostante la maggior parte degli studenti che hanno partecipato alla selezione avesse un anno più di lei, Giorgia è riuscita a superare brillantemente la prova, rientrando tra le due studentesse scelte per l’Umbria. In tutto solo quaranta studenti provenienti da ogni regione d’Italia hanno avuto la possibilità di partire per il viaggio-premio, quattro settimane, dal 25 giugno al 19 luglio, di full immersion nella lingua tedesca. Le prime tre settimane Giorgia e gli altri studenti le hanno trascorse nella cittadina di Würzburg, in Baviera, dove hanno potuto anche frequentare una scuola tedesca, mentre gli ultimi giorni hanno avuto l’opportunità di visitare la capitale Berlino. “E’ stata un’esperienza fantastica che consiglio a tutti di fare e che mi ha permesso di conoscere meglio la lingua e di acquisire più sicurezza nella conversazione. – ha dichiarato Giorgia – Durante il mese trascorso in Germania abbiamo parlato così tanto in tedesco che alla fine non parlavamo più italiano nemmeno tra noi studenti. Inoltre questo viaggio premio ci ha dato la possibilità di conoscere tante nuove persone, arricchendoci quindi non solo dal punto di vista delle competenze linguistiche ma anche sul piano umano e personale”. Un motivo di orgoglio in più per l’istituto umbertidese guidato dalla dirigente scolastica Franca Burzigotti che per il secondo anno consecutivo ha partecipato al prestigioso progetto: lo scorso anno era stata infatti Chiara Caseti a volare in Germania e quest’anno è toccato a Giorgia, in attesa di vedere il prossimo anno altri studenti del “Leonardo Da Vinci” salire su un aereo per approfondire e migliorare la conoscenza di una lingua sempre più richiesta nel mondo del lavoro.   

01/08/2014 09:04:51

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy