Attualità » Primo piano L'assessore Cinzia Montanucci traccia il bilancio del 2015

“Nel 2015 siamo riusciti a mantenere l'impegno preso con i cittadini di non aumentare la pressione fiscale che anche quest'anno è risultata essere tra le più basse in Umbria. Tasi, Tari ed Imu sono rimaste infatti invariate, e sono stati mantenuti allo stesso tempo sgravi e soglie di esenzione. Anche per l'Irpef è stata confermata l'aliquota dello 0,5 per mille con soglia di esenzione per i redditi inferiori o uguali a 12.000 euro. Ad oggi per il 2016, la Legge di stabilità non prevede tagli ai trasferimenti ai Comuni, pertanto l'impegno dell'Amministrazione Comunale sarà quello di cercare di ridurre la pressione fiscale, agendo in maniera ancora più incisiva nell'attività di recupero dei crediti non ancora riscossi, a beneficio dell'intera collettività.  In merito all'Istruzione, relativamente all'impegno assunto ad inizio legislatura della messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici scolastici, nel 2015 è stato effettuato un intervento di miglioramento energetico dei plessi della scuola Mavarelli – Pascoli con la sostituzione di tutti gli infissi, ottenendo aule più confortevoli e garantendo allo stesso tempo un notevole risparmio economico in termini di consumi di gas metano. A completamento di detto intervento, l'Amministrazione ha ottenuto un ulteriore finanziamento regionale che ha permesso di rendere ancora più fruibili gli spazi interni attraverso la messa in opera di sistemi schermanti esterni applicati sui fori finestre. Sempre in tema di edilizia scolastica, l'Amministrazione comunale ha avanzato richiesta di contributi, attraverso due diverse linee di finanziamento, per il rifacimento e la messa in sicurezza della scuola d'infanzia Marcella Monini ed in entrambe le richieste siamo riusciti ad essere inseriti in graduatoria e auspichiamo che per il 2016 si possa procedere con l'intervento. In tema di istruzione, oltre alle oramai consuete borse di studio offerte agli studenti dell'Istituto superiore Leonardo Da Vinci che all'esame di maturità ottengono la votazione di 100/100, l'Amministrazione, mantenendo l'impegno preso in campagna elettorale, ha pubblicato un bando per la concessione di 14 borse di studio per studenti meritevoli, finalizzate a favorire il proseguimento degli studi universitari, per un importo complessivo pari a 10.000 euro. In merito all'orientamento scolastico il Comune di Umbertide è stato tra i promotori del tavolo territoriale di coordinamento per l'offerta formativa dell'Altotevere finalizzato a valorizzare la rete scolastica oggi esistente sul territorio ed evitare la duplicazione degli indirizzi di studio, anche a seguito dell'attivazione di indirizzi bilingue presso il campus Da Vinci. Per quanto riguarda i servizi anagrafici, nel 2015 il Comune di Umbertide ha aderito al progetto “Una scelta in Comune”, promosso da Centro nazionale trapianti, Federfarma e Regione Umbria, e dal mese di agosto presso l'Ufficio Anagrafe è possibile dare il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti. Grazie ad una oramai consolidata politica della riduzione della spesa corrente, e nonostante i tagli ai trasferimenti statali subiti negli ultimi anni, nel 2015 siamo riusciti a mantenere i servizi ai cittadini e a non aumentare la pressione fiscale, risultato ottenuto con l'impegno e la collaborazione tra uffici e Amministrazione e che è nostra intenzione confermare anche per il 2016”.   

05/01/2016 16:42:40

Notizie » Politica M5S Umbertide: le falde acquifere sempre più inquinate

Riceviamo e pubblichiamo   La storia si ripete, come due anni fa quando, a seguito di controlli effettuati da Arpa Umbria, il Sindaco dispose con una ordinanza il divieto di utilizzo dell’acqua proveniente da alcuni pozzi situati in località Borgo Baraglia e nella zona industriale Buzzacchero. Si era riscontrato nei campionamenti delle acque effettuati in queste zone il superamento delle concentrazioni limite di contaminazione di alcune sostanze, tra le quali tetracloroetilene. Una nota dell’Arpa del 9 dicembre scorso informa l’Amministrazione comunale che i valori dei campionamenti delle acque sotterranee analizzate nella zona “ex manifatturiera tabacchi” (per intendersi l’area di Madonna del Moro) presentano il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione di tetracloroetilene. Due differenti aree di Umbertide, a distanza di due anni, presentano la stessa caratteristica inquinante. Il Sindaco ha emesso ben quattro ordinanze per il divieto di utilizzo di acqua del pozzo ad alcuni residenti e ad una ditta della zona.  Quando nel 2014 si verificò il caso dei pozzi inquinati in zona Buzzacchero, il Comune, con una nota, precisò che erano state condotte indagini per identificare le cause ed i responsabili. Sempre il Comune affermò che la somma necessaria per la realizzazione del piano di caratterizzazione, necessario per ricostruire i fenomeni di contaminazione e utile poi per l'eventuale bonifica del sito, ammontava a 65.000 euro. Soldi di cui al momento non si disponeva. Quello che disturba è che mentre l'Amministrazione si prodiga nello spendere soldi per strutture inutili e inutilizzate, come l'edifico ex Tabacchi, non si impegna a reperire risorse, magari anche creare un fondo, per questo tipo di emergenze che toccano la salute di tutti noi.  

05/01/2016 16:34:24

Attualità » Primo piano Botti di Capodanno, controlli congiunti di Polizia Municipale e Polizia di Stato

In vista dell’imminente arrivo del nuovo anno e dei tradizionali “botti” e fuochi d’artificio, la Polizia Municipale di Umbertide e il personale del Commissariato della Polizia di Stato di Città di Castello, ciascuno per la propria specificità, hanno effettuato congiuntamente controlli presso gli esercizi commerciali di Umbertide specializzati nella vendita dei fuochi d’artificio. Nel corso del controllo le pattuglie, hanno proceduto a verificare la regolarità nella vendita dei prodotti pirotecnici, la corretta tenuta dei documenti di registrazione e l’etichettatura dei fuochi d’artificio. Gli esercizi commerciali specializzati nella vendita di tali prodotti nel territorio della città sono quattro, ai quali si aggiunge un altro esercizio in località Verna. L’assessore alla Polizia Municipale e al Commercio Paolo Leonardi evidenzia come i fuochi d’artificio, in base alla loro composizione pirotecnica e di conseguenza anche della diversa pericolosità, possono essere commercializzati soltanto a determinati utilizzatori. In particolare, gli artifici pirotecnici di minor portata possono essere venduti anche ai giovani di età superiore a 14 anni mentre la maggior parte dei fuochi artificiali, tra cui i petardi e i “raudi”, possono essere venduti e utilizzati unicamente da persone maggiorenni. Sulla confezione dei fuochi artificiali, che in ogni caso deve essere integra, debbono necessariamente essere riportate le norme sull’utilizzo e sull’età minima dell’acquirente e delle eventuali competenze specifiche che lo stesso deve possedere. alla cui scrupolosa attenzione si richiamano sia  i venditori che gli acquirenti. Il controllo congiuntamente pianificato dal Comandante del Commissariato di Città di Castello Marco Tangorra e dal Comandante della Polizia Municipale di Umbertide Gabriele Tacchia è stato organizzato per rassicurare le famiglie sulla legalità dei fuochi in commercio sul territorio ma anche per richiamare l’attenzione degli esercenti sullo scrupoloso rispetto delle regole imposte nella vendita dei giochi pirotecnici, prima fra tutte la severa verifica dell’età degli acquirenti e la conoscenza della diversa pericolosità dei vari artifici in commercio. “Gli artifici pirotecnici, anche i più semplici e meno potenti, al fine di rallegrare l’inizio del nuovo anno in sicurezza, debbono essere sempre maneggiati con estrema cautela e da persone informate – ha affermato l'assessore Paolo Leonardi – Pertanto si raccomanda la massima attenzione nell'utilizzo, in base alle caratteristiche dei luoghi e all’eventuale presenza di persone, animali ed edifici nelle vicinanze”.

30/12/2015 15:56:19 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Iniziati i lavori socialmente utili per i profughi ospitati in città

In virtù della convenzione sottoscritta tra il Comune di Umbertide e l'associazione Cidis onlus hanno preso il via in questi giorni le attività di volontariato e i lavori socialmente utili che vedono impiegati i profughi ospitati in città. Attualmente sono sei le persone provenienti da Mali, Nigeria e Guinea, che da circa una settimana si occupano della pulizia e della gestione delle aree verdi e dei parchi della città. Inizialmente gli immigrati opereranno presso il centro storico umbertidese e nella frazione di Pierantonio per poi ampliare l'area di azione anche in altre zone del territorio umbertidese. Nella loro prima settimana di lavoro hanno provveduto a ripulire il percorso pedonale lungo il torrente Reggia e la pineta della scuola media di Pierantonio ed è in corso la rimozione delle foglie dal nuovo parco Usu. Tale iniziativa è stata possibile grazie alla convenzione sottoscritta tra il Comune e l'associazione Cidis, a cui è stata affidata a livello regionale la gestione della permanenza degli immigrati in Umbria con il fine di favorire l'integrazione degli immigrati ospitati in città e promuovere una loro attiva partecipazione alla vita della comunità umbertidese. “Abbiamo fortemente voluto questa convenzione perché crediamo sia utile ed importante far sì che gli immigrati attualmente ospitati ad Umbertide possano sentirsi parte integrante della comunità, svolgendo lavori socialmente utili per la collettività – ha affermato il sindaco Marco Locchi – E' per questo che abbiamo attivato sin da subito un percorso, non certo facile visto che gli aspetti in gioco erano molti, che ci ha portato alla stipula della convenzione con il Cidis e all'avvio delle attività di volontariato e di lavori socialmente utili”.

30/12/2015 15:53:52 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Conferenza stampa di fine anno:il sindaco Locchi traccia il bilancio del 2015 e le sfide per il 2016

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di fine anno del sindaco Marco Locchi e della Giunta comunale. Il primo cittadino, insieme agli assessori comunali, ha tracciato il bilancio dell'anno oramai giunto a conclusione, “un anno che si è chiuso positivamente, dal momento che siamo riusciti a mantenere invariati i servizi senza aumentare le tasse, nonostante i consistenti tagli ai trasferimenti statali -  ha detto il primo cittadino – Per il 2016 confidiamo in un anno con meno restrizioni economiche visto che ad oggi la legge di stabilità non prevede tagli ai Comuni. Nel 2015 sono state inaugurate alcune importanti opere pubbliche, come la sede della Protezione civile e la sezione archeologica del Museo Santa Croce, ed è stato portato a compimento un altro stralcio del Puc 2, con la realizzazione del  parco U.S.U. e l'installazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura dell'edificio ex tabacchi e, sempre nell'ambito del Puc 2, nel 2016 proseguiremo con gli interventi che riguarderanno la viabilità, in particolare con la realizzazione di una rotatoria lungo la statale Tiberina. Nel 2016 verranno poi portati a compimento alcuni lavori già avviati nel 2015 come l'intervento di abbattimento delle barriere architettoniche e la realizzazione della pista ciclabile lungo il Tevere e prenderanno avvio i lavori di ristrutturazione e consolidamento del palazzo comunale, un intervento imponente che avrà un impatto anche sulla città e come Amministrazione ci impegneremo a ridurre a minimo i disagi per i cittadini e le attività commerciali del centro storico. Nel 2016 provvederemo anche ad una riorganizzazione complessiva della macchina comunale, anche in vista dei prossimi pensionamenti, e colgo l'occasione per ringraziare tutto il personale dipendente per l'impegno e il lavoro quotidianamente svolto. Inoltre, in merito al riordino delle Province, il Comune di Umbertide ha manifestato la volontà di mantenere i servizi erogati in città, anche attraverso l'individuazione di sedi alternative a quella attuale. Fondamentale sarà poi accedere alle varie forme di finanziamento messe a disposizione dall'Unione Europea per portare avanti nuovi progetti sia per il centro cittadino che per le frazioni mentre contributi sono stati richiesti anche per il rifacimento della scuola Marcella Monini. Questo perché intendiamo proseguire sulla strada della messa in sicurezza e messa a norma degli edifici scolastici, una delle priorità di questa Amministrazione Comunale che nel 2015 ha visto completare l'intervento di miglioramento energetico delle scuole Mavarelli- Pascoli con la sostituzione degli infissi dei due plessi. Sul fronte dei servizi sanitari il 2015 è stato un anno importante con l'apertura della rsa all'interno dell'ospedale cittadino che nel corso dell'anno ha inoltre consolidato e migliorato il numero di prestazioni e  l'attrattività verso pazienti provenienti da fuori città e fuori regione così come per l'Istituto Prosperius; nel 2016 si attueranno interventi di potenziamento del nosocomio cittadino, già previsti per il 2015 ma slittati al prossimo anno, che riguarderanno in particolare le apparecchiature di diagnostica per immagini. Sul fronte delle imprese, l'Amministrazione proseguirà negli incontri con le realtà produttive del territorio, favorendo anche l'accesso ai nuovi bandi europei 2014-2020, e tra gennaio e febbraio 2016 verrà lanciato il progetto dell'incubatore di imprese realizzato presso il campus “Leonardo da Vinci” e reso possibile grazie alla stretta collaborazione tra mondo della scuola e mondo del lavoro.

30/12/2015 15:41:55 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Efficientamento energetico della scuola Mavarelli-Pascoli, installati i sistemi schermanti alle fine

Nell'ambito dell'intervento di efficientamento energetico delle scuole medie Mavarelli-Pascoli, il Comune di Umbertide ha ottenuto un ulteriore finanziamento regionale che ha permesso di rendere ancora più fruibili gli spazi interni ed in particolar modo le aule esposte a sud-est e sud-ovest, attraverso la posa in opera di sistemi schermanti esterni applicati sui fori finestra. Tali sistemi, che sono già stati installati per un costo complessivo pari a 37.000 euro, consentiranno un miglior comfort ambientale nei mesi di maggio e giugno e nel periodo estivo quando la struttura ospita il centro di aggregazione per ragazzi; inoltre permetteranno un notevole risparmio energetico in termini di costi sostenuti, potenziando ulteriormente gli effetti dell'intervento di sostituzione degli infissi inaugurato lo scorso settembre. “Con questo ulteriore intervento l'Amministrazione Comunale prosegue nell'impegno assunto ad inizio legislatura di intervenire sugli edifici scolastici del territorio, rendendoli più sicuri e confortevoli – hanno affermato il sindaco Marco Locchi e l'assessore all'Istruzione Cinzia Montanucci – Con l'installazione di questi sistemi schermanti si porta a completamento l'intervento di sostituzione degli infissi, che renderà di gran lunga migliore la vivibilità degli ambienti e favorirà il risparmio in termini di consumi energetici”.

29/12/2015 15:06:05 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy