Attualità » Primo piano Le eccellenze del Da Vinci di Umbertide

L’Istituto superiore “Leonardo Da Vinci” di Umbertide continua a sfornare eccellenze, come dimostrano anche gli esiti degli esami di maturità 2014. Sono infatti ben 14 gli studenti che hanno superato l’esame di stato con il massimo dei voti, 100/100, e di questi ben 5 hanno ottenuto anche la lode. Dati alla mano, i più bravi risultano gli studenti dell’indirizzo scientifico, che quest’anno conta ben 8 ragazzi da “cento” e 3 da “cento e lode”, con particolare menzione per la classe V S dove su 16 alunni ben 10 hanno ottenuto una votazione superiore a 90, tra cui figurano anche 5 cento e un cento e lode. Andando nello specifico, tutti i 147 maturandi hanno superato l’esame di stato: di questi, come già detto, 5 hanno ottenuto 100 e lode, 9 sono stati i cento, 18 i ragazzi che hanno ottenuto una votazione compresa tra 90 e 99 e 35 quelli ricompresi nella fascia 80-89. I ragazzi da cento e lode sono Giorgia Silvestrelli, Simone Fedeli e Leonardo Perugini per lo scientifico, Michela Smacchia per l’istituto professionale indirizzo informatico e Rita D’Angelo per il liceo linguistico, mentre gli studenti che hanno ottenuto una votazione di 100/100 sono Jessica Cardinali, Tommaso Carini, Roberta Arcaleni, Anna Chiodini, Sara Giolivi, Andrea Giovannini, Omar Gori e Giulio Ortali per lo scientifico e Debora Saltanocchi per il linguistico. “E’ stato un anno di particolare soddisfazione per i risultati degli esami di stato, sia in termini di voti conseguiti dagli studenti, tra i quali figurano numerose eccellenze e ben 14 cento di cui 5 anche con aggiunta di lode, sia per lo svolgimento stesso delle prove. – ha dichiarato la dirigente scolastica dell’istituto “Leonardo Da Vinci” Franca Burzigotti – Colgo quindi l’occasione per complimentarmi e ringraziare tutti i membri interni delle sezioni, i presidenti di commissione degli esami di stato e i commissari esterni che hanno dimostrato molto equilibrio, assicurato serenità a tutti gli alunni e valorizzato le loro prove”.  

15/07/2014 21:14:17

Notizie » Società Civile Torna nel centro di Umbertide l'appuntamento col teatro dialettale

Torna anche quest’anno “Comoedia”, la rassegna di teatro comico dialettale promossa dal Comune di Umbertide e dall’Accademia dei Riuniti che animerà il centro storico cittadino nelle serate estive. Due gli appuntamenti in programma: venerdì 25 luglio alle ore 21,15 in piazza Matteotti con la commedia “Una domenica tranquilla” messa in scena dall’Accademia dei Riuniti e giovedì 7 agosto sempre alle ore 21,15 in piazza del Mercato con la Filodrammatica di Apecchio che presenterà “Lo zio d’America”.  “Una domenica tranquilla”, tratto dalla commedia di Samy Fayed “Il settimo si riposò” e reinterpretata in chiave umbertidese per la regia di Achille Roselletti, racconta quella che dovrebbe essere una giornata di riposo, di tranquillità e di voglia di far niente, ma che, inevitabilmente, si trasforma in una giornata ricca di guai ed imprevisti che iniziano quando qualcuno suona alla porta per poi susseguirsi inarrestabili. Sul palco un cast di giovanissimi attori, alcuni anche alle prime armi: Rebecca Bottaccioli, Rita Mommi, Christian Paolucci, Emilio Moro, Elisabetta Fruttini, Barbara Golini, Riccardo Locchi e Marina Pierucci. “Una domenica tranquilla” verrà proposta anche giovedì 24 luglio a Preggio nella piazza centrale. “Lo zio d’America” è invece una commedia brillante in due atti scritta da Luciano Granci, che vedrà salire sul palco Luciano Granci “Boni”, Sonia Granci, Patrizia Rebiscini, Filippo Martinelli, Massimo Valentini, Manuela Bondi, Maurizio Caselli e Giorgio Granci. L’ingresso agli spettacoli è gratuito. 

15/07/2014 12:45:27

Notizie » SLIDER L'umbertidese Simonelli a La Fenice di Venezia

L’umbertidese Simone Simonelli è primo clarinetto del Teatro La Fenice di Venezia. Classe 1980, Simonelli si è diplomato in Clarinetto presso il Conservatorio di musica “Morlacchi” di Perugia ed ha conseguito con il massimo dei voti il diploma di alto perfezionamento presso l’Accademia italiana di clarinetto di Perugia, entrambi sotto la guida del maestro Ciro Scarponi. Nel corso degli anni è risultato vincitore di concorsi e borse di studio istituite da importanti associazioni culturali italiane, tra cui il Concorso internazionale di clarinetto “Valentino Bucchi” nel quale è risultato “Migliore finalista” nel 2004. Al suo attivo ha già numerosi concerti sia come componente di importanti orchestre come la Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra del Teatro comunale di Bologna, l’Orchestra Mozart di Bologna, l’Orchestra Verdi di Trieste, sia di complessi cameristici quali I Solisti della Filarmonica Romana, il gruppo strumentale Musica d’Oggi e I Fiati di Parma. Tale attività è stata svolta sotto la direzione di noti direttori d’orchestra come Abbado, Muti, Gatti, Harding, Oren, Craft, Carthy e Morricone. Simone Simonelli ha inoltre effettuato numerose incisioni radiofoniche e discografiche, nel 2013 ha vinto il concorso per clarinetto presso la Banda della Polizia di Stato e nei giorni scorsi è risultato vincitore del concorso in qualità di primo clarinetto presso l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia.  Il sindaco di Umbertide Marco Locchi ha inviato una lettera di congratulazioni all’umbertidese al musicista umbertidese. “Ho appreso con grande soddisfazione la notizia del brillante risultato da te conseguito. – ha scritto il primo cittadino nella lettera inviata al maestro Simonelli - Sapere che il primo clarinetto del prestigioso Teatro La Fenice di Venezia è un umbertidese mi riempie di orgoglio, così come credo che riempia di orgoglio tutti i nostri cittadini. Anni ed anni di intenso studio, uniti alla tua grande passione per la musica e alle tue straordinarie capacità, ti hanno permesso di tagliare un traguardo importante che corona una brillante carriera già ricca di successi e di soddisfazioni, nonostante la tua giovanissima età. Nell’augurarti un futuro sempre più roseo, ti porgo le miei più sincere congratulazioni per l’impegno che ti è stato affidato”.

15/07/2014 12:16:17

Attualità » Primo piano Umbertide: come si fa a diventare un Comune Riciclone

Umbertide è uno dei quattro comuni umbri premiati il 9 luglio scorso da Legambiente come “Comuni Ricicloni 2014”. Tali Comuni si avvalgono tutti dei servizi di igiene ambientale di GEST – Gruppo Gesenu, che in ogni Comune ha personalizzato gli interventi e i servizi per dare vita ad un processo di buona gestione dei rifiuti conforme ai regolamenti vigenti ma integrato con i molteplici aspetti delle singole aree e dei centri urbani e con le esigenze della popolazione coinvolta sempre in modo collaborativo. Ridurre la quantità di rifiuti quasi a zero, riusando e riciclando il più possibile. Questa l’ambizione del piano di Bruxelles per rimanere competitivi sul mercato globale, generare crescita e posti di lavoro, indicando l’obbligo di riciclare come minimo il 70% dei rifiuti urbani entro il 2030. In base a quanto emerso dall’ultimo quadro nazionale presentato da Legambiente in occasione della XXI edizione di “Comuni Ricicloni” i comuni virtuosi in Italia sono attualmente il 16% ma continuano a crescere. Per la regione Umbria, sul podio delle premiazioni per la raccolta differenziata attuata nel corso 2013, sono saliti quattro comuni, Umbertide, unico comune umbro sopra i 10.000 abitanti ad aver raggiunto e abbondantemente superato il 65% di raccolta differenziata, Giano dell’Umbria, Torgiano e Monte Castello di Vibio. La classifica dei vincitori è stata redatta in base a indici formulati sul dato percentuale minimo richiesto del 65% di raccolta differenziata integrato da altri meriti attribuiti da un criterio di buona gestione dei rifiuti urbana risultante da un’azione quali-quantitativa, con acquisti di beni, servizi ed opere che valorizzino i materiali recuperati. Nello specifico il Comune di Umbertide vanta un indice di buona gestione pari al 54,66% ed una raccolta differenziata che ha raggiunto il 73,22%. In tutte le quattro realtà umbre premiate da Legambiente si attua la raccolta differenziata “porta a porta” tramite contenitori domiciliari colorati che hanno consentito la totale rimozione dei cassonetti stradali per i rifiuti indifferenziati. Il calendario del ritiro è ottimizzato settimanalmente per tipologia di materiali e i proprietari di piccoli terreni possono praticare, inoltre, il compostaggio domestico dei rifiuti organici da trasformare in concime. Per ogni altro genere di conferimento, quali ad esempio sfalci e potature, è attivo il Centro di Raccolta Comunale e sono utilizzabili vaschette fisse posizionate logisticamente in più aree di servizio urbano.  Ma quali sono gli elementi critici di successo per diventare un Comune Riciclone? L’Ing. Massimo Pera, Dirigente Servizi Esterni di Gesenu S.p.A. indica questi punti fondamentali a complemento delle norme basilari dettate dai regolamenti e dall’obiettivo stabilito dall'articolo 205 del Testo Unico Ambientale pari al 65% di raccolta differenziata: attività di prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti pro capite, efficacia del servizio, sicurezza dello smaltimento con particolare riferimento al circuito dei rifiuti speciali, qualità della raccolta e recupero effettivo del materiale, riduzione e recupero degli imballaggi, attenzione a 360° alle grandi utenze ed ai grandi produttori di rifiuti, agli eventi territoriali con notevole flusso di pubblico, politiche di green territoriali, campagne di comunicazione rivolte ad ogni target di utenza, personalizzazione degli interventi in base al contesto territoriale, utilizzo di veicoli a metano con emissioni ridotte, personale motivato ed aggiornato periodicamente, vigilanza ambientale, informazione costante alla popolazione sui corretti comportamenti, sinergia con le amministrazioni, ottimizzazione dei calendari di ritiro e dei percorsi di filiera e industriali.

14/07/2014 14:29:10

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy