Sport Terza vittoria consecutiva per Acqua&Sapone Umbertide

Terza vittoria consecutiva per Acqua&Sapone Umbertide che espugna anche il PalaCiti di Parma, parquet sul quale la vittoria mancava dal 2011, mantenendo il proprio record di imbattibilità in trasferta. Una vittoria arrivata grazie a un ultimo periodo di alto livello soprattutto in difesa, dopo che l’ottimo primo quarto di gioco era stato vanificato da un lungo black-out nella seconda frazione, con la partita che da lì in poi era proseguita punto a punto, seppur con Acqua&Sapone quasi sempre in testa. Un’altra chiave della vittoria è stato il dominio a rimbalzo, con 41 palloni recuperati sotto i tabelloni, tra cui spiccano in particolare i 15 offensivi. Da un punto di vista individuale, top scorer è stata Carolyn Swords, con 17 punti, 13 dei quali in un primo quarto nel quale è stata letteralmente incontenibile; è emersa nella ripresa invece Jillian Robbins, che ha messo a referto la consueta doppia doppia pesante da 17 e 16. 15 punti per capitan Consolini, in campo senza maschera e 14 per Jacki Gemelos. In casa Parma giornata di grazia per Kritscher con 19 e ottima anche Battisodo a quota 13. Il primo possesso è ben giocato da Umbertide, ma il ferro sputa la conclusione di Robbins, Kritscher dall’altra parte pasticcia, ma il canestro sembra stregato ed espelle anche le conclusioni di Consolini e Swords che sembravano ben indirizzate, prima che il centro da Boston University riesca ad inaugurare le marcature. Acqua&Sapone difende bene, ma continua a sprecare in avanti, così Battisodo trova il pari, Swords reagisce ben assistita da Robbins, ma Maznichenko è precisa dalla media. Per la difesa di Parma Swords è un enigma di difficile conclusione, la lunga Usa guadagna falli, va in lunetta e fa 2/2, dall’altra parte però Maznichenko trova la tripla del sorpasso, ma ancora un’incontenibile Swords va a segno. Un piazzato di Kritscher e il contropiede di Franchini danno però il primo allungo al Lavezzini, subito pareggiato dalla tripla di Dotto. Il ferro continua a beffare le conclusioni di Umbertide, ma Swords trova il rimbalzo e va già in doppia cifra dopo 7 minuti di gioco, quindi Gemelos trova la tripla che costringe Olivieri al primo time-out. Ancora la guardia di passaporto greco si guadagna un viaggio in lunetta e converte i liberi con il 100%, prima che Kritscher chiuda il 10-0 di parziale ospite. Subito Santucci ristabilisce le distanze dalla linea della carità e poi si guadagna un altro viaggio in lunetta stavolta per un contatto onestamente veniale. L’ala della nazionale segna il primo, sbaglia il secondo, ma Swords recupera il rimbalzo, mette la palla dentro, subisce fallo e converte il libero supplementare, completando un primo quarto stratosferico con il recupero sulla sirena che sancisce il 13-24 con cui si chiudo i primi 10 minuti. Nel secondo periodo Kritscher segna i primi punti, poi Maznichenko va in lunetta e segna entrambi i liberi, quindi Kritscher colpisce ancora dalla media e costringe Serventi al time-out. Il parziale di 6-0 è interrotto dal canestro di Robbins, ottimamente pescata dalla penetrazione di Gemelos che spacca la difesa, ma Battisodo trova la tripla e poi in penetrazione riporta Parma a -2, La penetrazione di capitan Consolini ridà fiato a Umbertide, ma Kritscher oggi è infallibile dalla media e la rubata di Clark riporta il punteggio sul 28 pari. Umbertide in attacco non riesce più a trovare il bandolo della matassa e addirittura Kritscher porta in vantaggio le padrone di casa, prima del pareggio immediato di Robbins e poi del piazzato di Bona che rimette avanti Acqua&Sapone. Almeno la difesa funziona negli ultimi possessi e così all’intervallo lungo le squadre vanno sul 30-32. Dopo un primo minuto in cui i ferri sputano le conclusioni di entrambe le squadre, Robbins trova la prima marcatura del terzo quarto, poi Santucci in gancio rimette a +6 Umbertide. La tripla di Franchini dimezza però il distacco, mentre i palloni di Swords sembrano non voler più entrare. Dopo tre minuti il rientro di Consolini al posto del pivot statunitense abbassa il quintetto, Robbins prende la linea di fondo e segna in rovesciata, poi trova ancora il canestro. Giorgi tiene a contatto le parmensi, poi Clark segna uno solo dei due liberi che si era conquistata e ancora Giorgi dalla distanza segna. Swords pescata da Consolini finalmente torna a marcare punti. Battisodo dalla lunetta ne mette solo 1, ma ancora Swords va a segno, prima della tripla di Battisodo. Consolini va in penetrazione, segna, subisce il fallo di Giorgi e chiude il gioco da 3 punti. Poi però Kritscher subisce fallo su un tentativo di tripla e segna tutti e 3 i liberi, sancendo il 45-47 che lascia tutto aperto in vista dell’ultimo parziale. Umbertide approccia bene difensivamente il quarto periodo e anche l’attacco riparte: in transizione Robbins appoggia il +4, poi finalmente il ferro accoglie la penetrazione di Consolini e quindi l’arresto e tiro di Jacki Gemelos costringe al time-out Olivieri. Crudo interrompe il parziale di Umbeertide, ma Consolini sul ribaltamento di Santucci è sola e mette la tripla, poi Robbins appoggia in contropiede e rimette avanti di 11 Umbertide. L’appoggio di Kritscher si arrampica sul ferro e entra, poi la tripla di Crudo balla sul ferro ed entra e così Parma è di nuovo a -6. Gemelos in arresto e tiro va a segno. Battisodo appoggia al vetro, poi Consolini viene abbattuta in penetrazione e segna entrambi i liberi. L’anticipo di Robbins stavolta è a vuoto, così Kritscher può appoggiare comodamente. Poi però Acqua&Sapone stringe le maglie in difesa e così a 1’28” dalla fine Gemelos trova la tripla che ipoteca il successo per Umbertide. Robbins quindi appoggia di nuovo il più 11, poi Gemelos dalla lunetta allunga ulteriormente, poi Battisodo passa palla direttamente al cronista in tribuna: è il segno della resa definitiva di Parma, il cui passivo continua a crescere con la tripla di Chiara Consolini, prima che Corbani trovi il piazzato che scrive il 58-72 finale. Lavezzini Parma: Kritscher 19, Maznichenko 7, Clark 3, Franchini 5, Battisodo 13,Crudo 5, Giorgi 4, Corbani 2, Marangoni, Trevisan ne, Fataday ne, Petrilli ne. All. Olivieri Rimbalzi 26 (Kritscher 6) Acqua&Sapone Umbertide: Swords 17, Robbins 16, Consolini 15, Gemelos 14, Dotto 3, Santucci 5, Pegoraro, Bona 2, Cabrini, Ortolani ne, Villarini ne, Milazzo ne. All. Serventi. Rimbalzi 41 (Robbins 16) Arbitri: Del Greco (Vr), Marton (Tv), Loscalzo (Pz)

01/12/2014 18:38:10

Attualità » Primo piano Rifacimento segnaletica fiere: le precisazioni dell'Amministrazione Comunale di Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo dall'Amministrazione Comunale di Umbertide In riferimento a quanto apparso sulla stampa in merito al rifacimento della segnaletica per le Fiere di Settembre, l’Amministrazione Comunale fornisce le seguenti informazioni, già comunicate ai cittadini interessati. La disposizione dei posteggi delle fiere è stata oggetto di un importante intervento di riqualificazione diretto a migliorare la sicurezza dei tanti commercianti e visitatori che partecipano alla manifestazione. I nuovi numeri a terra non corrispondono esattamente ai precedenti in quanto la nuova mappa dei posteggi prevede percorsi di accessibilità completa da ogni strada laterale che si affaccia su via Unità d’Italia, via Morandi e Piazza Marx, al fine di garantire un più rapido ed efficace accesso dei mezzi di soccorso. Inoltre si sta procedendo affinché la nuova disposizione dei banchi garantisca gli spazi necessari per consentire l’accesso alle persone diversamente abili. Tali modifiche richiedono una rimodulazione degli spazi, una nuova pianificazione della viabilità cittadina per i giorni delle fiere e la riformulazione del piano della sicurezza. A differenza di quanto si vocifera quindi non è allo studio, né è stato mai ipotizzato, lo spostamento, nemmeno temporaneo, del mercato del mercoledì lungo il percorso delle fiere, anche in considerazione delle ripercussioni che tale possibilità avrebbe sul traffico. La realizzazione della nuova segnaletica ha invece permesso di ridefinire e riorganizzare gli spazi, cosa ben diversa e ben più complessa dal semplice rifacimento annuale della segnaletica sbiadita. La riqualificazione dei posteggi delle fiere ha interessato preliminarmente via Unità d’Italia e via Morandi in concomitanza con l’intervento di rifacimento della segnaletica stradale che ha consentito di realizzare una segnaletica orizzontale adeguata, in grado di garantire una migliore gestione della viabilità e una maggiore sicurezza dei pedoni e di realizzare nuovi parcheggi. Successivamente tale intervento riguarderà anche altre zone della città, tra cui la rotatoria tra via Roma, via Unità d’Italia, via Morandi e via Colombo.

01/12/2014 15:45:20

Notizie » Politica Umbertide: scelti dal Consiglio Comunale i delegati all'assemblea degli elettori del CAL

Nel corso dell’ultima seduta, il Consiglio Comunale di Umbertide ha provveduto ad eleggere i delegati all’assemblea per l’elezione dei componenti elettivi del Consiglio delle Autonomie Locali (CAL), secondo quanto previsto dall’artt. 7 e 7 bis della L.R. 16 dicembre 2008, n. 20. Per i Comuni con popolazione pari o superiore a 15.000 abitanti è infatti prevista l’individuazione di tre delegati che parteciperanno all’assemblea per l’elezione dei componenti elettivi del CAL. Sono invece membri di diritto del CAL i presidenti di Provincia e Regione e i sindaci dei Comuni sopra i 15.000 abitanti, tra cui quindi anche il sindaco Marco Locchi. La votazione è avvenuta con scrutinio segreto e non vi hanno preso parte i consiglieri del Movimento Cinque Stelle Pigliapoco e Venti e il consigliere di Umbertide Cambia Stefano Conti, che sono usciti dall’aula. Il Consiglio Comunale ha quindi eletto delegati i consiglieri Ilaria Fiorucci e Gianluca Palazzoli per la maggioranza e Giovanna Monni in rappresentanza della minoranza. Il CAL è un organo di consultazione e partecipazione ai processi decisionali della Regione e di rappresentanza unitaria del sistema delle autonomie locali dell’Umbria; ai sensi dell’art. 29 dello Statuto regionale, esprime all’Assemblea legislativa parere obbligatorio in merito alle proposte relative ad atti di programmazione generale, al disegno di legge di bilancio annuale e pluriennale e al disegno di legge di rendiconto e alle proposte di atti riguardanti l’attribuzione e l’esercizio di funzioni e competenze dei Comuni e delle Province. Inoltre può esprimere osservazioni su atti da sottoporre al’approvazione dell’Assemblea legislativa e svolge attività di informazione e di studio su temi che interessano gli Enti locali e i rapporti con la Regione e lo Stato. Le elezioni per il rinnovo dei componenti elettivi del Consiglio delle Autonomie Locali si terranno giovedì 18 dicembre.  

01/12/2014 14:25:56

Notizie » SLIDER Servizio Civile: domande aperte fino al 15 dicembre

Scade il prossimo 15 dicembre alle ore 14 il bando per la selezione di volontari nei progetti di Servizio Civile Nazionale promossi nell’ambito del programma Garanzia Giovani. Sono otto i posti previsti ad Umbertide per due progetti proposti da Arci Servizio civile Perugia, in collaborazione con il Comune di Umbertide: il primo è incentrato sull’assistenza ai disabili (“Diverse abilità… nessuna disabilità – Garanzia Giovani”) con quattro posti a disposizione, il secondo, sempre con quattro posti a disposizione, riguarda le attività di tutoraggio scolastico (“GiovaMenti - Garanzia Giovani”). Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani e i cittadini stranieri regolarmente residenti in Italia che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età. Per poter partecipare al bando i giovani devono essersi registrati al programma Garanzia Giovani. E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto; la presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti. L’indennità ammonta a 433,80 euro al mese per la durata di un anno. La sede presso cui consegnare le domane è quella di Arci Servizio Civile Perugia in via della Viola 1. Per scaricare il bando e consultare in dettaglio i progetti è possibile visitare il sito internet www.arciserviziocivile.it. Per informazioni contattare Arci servizio civile Perugia allo 075 5731074 o alla mail perugia@ascmail.it, o Informagiovani Comune di Umbertide allo 075 9419273 oppure recandosi in ufficio il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.30, il martedì dalle 16 alle 18 e il mercoledì e giovedì dalle 15 alle 18.       

01/12/2014 14:21:18

Sport Acqua&Sapone Umbertide in trasferta a Parma

Dopo aver affrontato nelle ultime due uscite due novità del campionato di serie A1 come le neo-promosse Vigarano e Battipaglia, domenica prossima Acqua&Sapone Umbertide è invece attesa dal confronto con quella che si può definire la decana delle formazioni del massimo campionato, che disputa ininterrottamente dal 1976. Si tratta anche del remake della serie di quarti di finale play-off della scorsa stagione, vinta per 2-1 dalla Pfu che con quel successo si garantì l’accesso alle semifinale contro Ragusa. Rispetto alla passata stagione, la squadra del presidente Gianni Bertolazzi allenata da coach Massimo Olivieri ha mantenuto grosso modo invariato il nucleo storico delle italiane, confermando Valeria Battisodo, Mariachiara Franchini e Claudia Corbani, con le novità rappresentate da Sara Crudo e dall’ex di turno Sara Giorgi che hanno preso il posto di Ilaria Zanoni, emigrata in Svezia, e di Monique Ngo Ndjock, fresca avversaria di Umbertide con la casacca di Battipaglia. Completamente cambiato invece il gruppo delle straniere, con le partenze di Victoria Macaulay, approdata a Napoli, e soprattutto di Jillian Harmon, che dopo 5 stagioni ha lasciato l’Italia per andare in cerca di nuove esperienze in Australia. Al loro posto sono arrivate una solida pivot come Olga Maznichenko, ex Orvieto e Pozzuoli (16 punti e 6 rimbalzi di media finora), e due statunitensi, il lungo Megan Kritscher (tutta da scoprire a questi livelli e limitata anche da un problema fisico in avvio di stagione) e la guardia Christine Clark,giocatrice molto solida fisicamente e fin qui top scorer delle emiliane con 16,6 punti per incontro. In classifica il Lavezzini occupa la decima piazza con 6 punti, frutto di 3 vittorie a fronte di 6 sconfitte, delle quali le ultime 3 consecutive e piuttosto nette contro Battipaglia, Venezia e Schio. Nonostante il momento non brillantissimo, però, la compagine ducale rimane una formazione senza dubbio difficile da affrontare, soprattutto a domicilio, dove è sospinta da un pubblico molto caloroso. Non a caso per Umbertide al PalaCiti nelle ultime 3 occasioni è sempre arrivata una sconfitta, risalendo l’ultima vittoria a Parma al 17 dicembre 2011 per 45-53, con 16 punti di Jovanovic. Acqua&Sapone Umbertide, al netto dell’assenza perdurante di Ilaria Milazzo, arriva all’incontro con il resto del roster a disposizione di coach Serventi. Le due squadre si sono già affrontate in pre-campionato: in quella che era la seconda uscita stagionale di Umbertide, Acqua&Sapone si impose al PalaMorandi per 63-59, ma si era a metà settembre e da allora molto  è cambiato. La palla a due sarà alzata alle ore 18 dagli arbitri Stefano Del Greco di Verona, Marco Marton di Treviso e Salvatore Nuara di Genova.

29/11/2014 19:40:28

Notizie » Politica Interrogazione del M5S Umbertide su Piattaforma

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide  Nel Consiglio Comunale tenuto in data 11/11/14 è stata discussa la nostra interrogazione sulla struttura la Piattaforma; da una accurata analisi basata su documenti pubblici emergevano delle criticità riguardanti la gestione di questo spazio e si chiedeva al Sindaco se il Comune di Umbertide, quale unico proprietario, avesse svolto il ruolo di controllore della struttura affinché fossero adempiuti regolarmente e rispettati gli obblighi e le finalità per cui l’area era stata concessa in comodato d’uso gratuito all’associazione che la gestisce. Si domandava altresì come fosse possibile che all’interno venisse svolta unicamente un’attività commerciale (di ristorazione, attuale pizzeria, l’area adibita a Bar ad oggi è chiusa ) tenendo conto che l’associazione che gestisce la struttura è per statuto senza scopo di lucro, e l’attività commerciale dovrebbe essere solo a supporto della realizzazione dei fini istituzionali e non avere carattere predominante ed esclusivo.  Tutto ciò potrebbe apparire come una concorrenza sleale nei confronti di altri simili esercizi commerciali, dato che tra l’altro l’associazione in quanto tale potrebbe usufruire di certe agevolazioni fiscali. Sarebbe auspicabile che le varie associazioni di categoria, nonché gli stessi ristoratori locali, si attivino a tutela delle proprie attività. Dall’esame dello stato gestionale della struttura, fatto dai responsabili del Comune, emergono le stesse criticità da noi evidenziate e si giunge alla conclusione che non sono state rispettate le finalità della convenzione disattendendo quanto in essa previsto.  A seguito del nostro intervento la soluzione a cui è giunta l’Amministrazione è stata di invitare nonché intimare l’associazione a riprendere le attività statuarie producendo entro il 15 novembre 2014 un programma delle attività che intenderà effettuare. Tale invito, che riporta la data del 7/11/14 (quindi solo dopo la nostra interrogazione sembrerebbe muoversi qualcosa), è stato rivolto però al vecchio presidente dell’associazione, dal 18 agosto 2014 infatti vi è stata una modifica della compagine sociale che ha visto l’entrata di nuove figure; la nostra Amministrazione evidentemente non ne era al corrente se ha indirizzato una comunicazione ad una persona che non riveste più quel ruolo, con il rischio poi che si possa sentir dire dall’attuale presidente di non aver ricevuto alcun sollecito dal Comune. Ci sembra che questa attività di controllo attuata dall’Amministrazione sia stata poco precisa e non abbia approfondito in maniera scrupolosa la questione o quanto meno lo stato dei fatti. Il nostro Comune si sarà poi accorto che il nuovo presidente dell’associazione risulta essere il socio maggioritario di un’attività di ristorazione già presente in un altro comune e che riporta lo stesso nome di quella insediata nella Piattaforma?  Movimento 5 Stelle Umbertide

29/11/2014 19:36:50

Notizie » Politica Umbertide cambia: potenziare le cure palliative

Riceviamo e pubblichiamo. Potenziare le cure palliative domiciliari e realizzare una struttura residenziale dedicata a persone la cui malattia di base, caratterizzata da una inarrestabile evoluzione, non risponde più a trattamenti specifici. Il movimento civico Umbertide Cambia pone con decisione questo obiettivo, chiedendo al Comune, alla Regione, alla ASL un preciso impegno in tal senso. “La situazione, purtroppo verificata nella esperienza quotidiana di tante famiglie – afferma il Consigliere di Umbertide cambia Stefano Conti - ci porta a sostenere questa esigenza ed a ribadire un interrogativo: perché, a differenza di altri territori, in Alta Umbria non è stata realizzato un hospice? Che fine hanno fatto i finanziamenti concessi a tal fine dalla legge n. 39/99?”. In Regione Umbria, infatti, delle 4 strutture allora previste e finanziate ne sono state realizzate tre: a Perugia, Spoleto, Terni, mentre la ex ASL n. 1 (Alta Umbria) ha preferito sostituire la struttura programmata presso l’ospedale di Umbertide (5 posti letto) prevedendo posti letto per malati terminali in assistenza palliativa presso una residenza sanitaria assistita. “Neanche tale soluzione è stata mai posta in essere”, aggiunge Conti, che chiede: “dove sono finiti posti letto e finanziamenti?  E’ chiaro – sottolinea Conti -  che su questo fronte la politica alto tiberina ed umbertidese si sia dimostrata particolarmente e colpevolmente insensibile”. “Occorre invece dare atto all'AUCC del meritorio e costante impegno prestato in materia in collaborazione con il personale del Centro salute ed il medico oncologo territoriale – continua il Consigliere di Umbertide cambia - ma, per quanto utilissimo, il servizio non risponde ancora allo standard di assistenza previsto dalle linee di indirizzo regionali redatte nel 2012 e che richiamano il piano sanitario regionale 2009 / 2011”. Tutto ciò premesso, l’obiettivo da perseguire immediatamente dovrebbe dunque essere, secondo Umbertide cambia, quello di formare una specifica equipe interdisciplinare per le cure palliative che, collaborando con i medici di base, il Centro Salute, i servizi sociali ed il volontariato, riesca a potenziare e specializzare l’assistenza domiciliare. Occorre quindi mettere a punto una efficacia relazione tra equipe ed attività ospedaliera, dotando la struttura di camere e risorse adeguate per il trattamento di malati oncologici terminali, per giungere, nella immediata prospettiva, alla realizzazione ed organizzazione di un “hospice” (centro residenziale di cure palliative) che da un lato funga da coordinamento di tutta l’attività, dall’altro sia utile per supportare le famiglie in situazioni che non possono essere gestite a domicilio.                                                                                                             Umbertide cambia

28/11/2014 14:30:22

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy