Cultura Umbertide: il Chorus Ebe Igi in cerca di nuove voci

Dopo i successi dello spettacolo “Il lupo, l’aquila e la luna”, della partecipazione al Gran Concerto corale e strumentale di Brufa e dello spettacolo “Un palco all’opera” in occasione della “Fratta dell’800”, riprende l’attività del Chorus Fractae Ebe Igi, la Corale cittadina di Umbertide, per la preparazione dei numerosi impegni in vista. Il coro, guidato dal maestro Paolo Fiorucci e preparato vocalmente dal maestro Federico Giubilei, seleziona nuove voci per arricchire il proprio organico. Non serve conoscere la teoria musicale, è sufficiente aver voglia di crescere e divertirsi cantando musica di diversi generi insieme ad altri amatori, dalla polifonia rinascimentale ai cori d'opera, dal gospel alle musiche per il cinema ed il teatro, e proprio nel mondo del musical sarà collocato un nuovo grande progetto che dovrebbe vedere la luce nell’estate del 2015. Le audizioni hanno luogo il martedì sera dalle ore 21,15, fino a nuova comunicazione nella sede provvisoria di via dei Patrioti, 13. Anche il “Piccolo coro Ebe Igi”, coro al quale sono ammessi bambini e ragazzi dagli 8 ai 16 anni, seleziona nuove voci per la stagione che inizia, nella quale è prevista la partecipazione a rassegne e concerti in Umbria, Toscana e Marche, anche in collaborazione con una famosa compositrice nazionale. Il piccolo coro si ispira a valori di crescita in un contesto assolutamente non competitivo e mira a far crescere nei propri membri una consapevolezza di sé stessi in quanto parte di un gruppo, attraverso una sapiente combinazione di momenti di apprendimento e momenti di gioco. In questo caso i bambini e ragazzi che volessero partecipare possono recarsi sempre in via dei Patrioti 13 ogni martedì dalle ore 20,30 in poi, accompagnati da un genitore.

09/10/2014 13:56:27

Notizie » SLIDER Incontro per il futuro della ex FCU

Si è tenuta ieri presso la residenza Balducci l’iniziativa “Ex FCU: quale futuro? Incontro pubblico sulle prospettive future del trasporto ferroviario e dell’officina di Umbertide” che ha visto la partecipazione del sindaco Marco Locchi, dell'assessore regionale ai Trasporti Silvano Rometti, l'arch. Diego Zurli, coordinatore dell'Ambito Territorio, Infrastrutture e Mobilità della Regione Umbria e dell'ing. Mauro Fagioli direttore del servizio ferroviario di Umbria Mobilità Esercizio srl. L'incontro è stato promosso dall'Amministrazione Comunale di Umbertide al fine di avviare una fase di confronto e partecipazione con la cittadinanza e i soggetti interessati allo sviluppo del trasporto ferroviario, in vista delle consultazioni sul nuovo Piano regionale dei trasporti che si terranno nel mese di novembre prima che la II Commissione permanente lo sottoporrà all'attenzione del Consiglio Regionale dell'Umbria per l’approvazione definitiva. “Sulla base delle linee guida del nuovo Piano regionale del Trasporti riguardante il territorio dell’Altotevere il Comune di Umbertide - ha spiegato il sindaco Marco Locchi che ha aperto l'incontro – intende raccogliere ulteriori indicazioni e proposte relativamente al potenziamento del trasporto ferroviario nella tratta Città di Castello-Perugia, già previsto nel Piano, coinvolgendo anche i territori limitrofi tramite apposito servizio di trasporto su gomma che convogli utenti sui treni, nonché al potenziamento dell'officina di Umbertide dove operano professionalità altamente specializzate. In base alle indicazioni raccolte verrà redatto un documento che sarà poi sottoposto all’attenzione della Commissione regionale competente. Offrendo quindi un contributo concreto all’elaborazione del nuovo Piano regionale del trasporti”.  Numerose le persone che sono intervenuti all’incontro e che hanno ascoltato gli interventi dei rappresentanti della Regione Umbria e di Umbria Mobilità che hanno illustrato le prospettive future del trasporto ferroviario locale e regionale nell'ottica del nuovo Piano Regionale dei Trasporti. "Il Piano regionale dei Trasporti è, dopo il riassetto del sistema sanitario, lo strumento più importante messo in campo dalla Regione in questo mandato amministrativo - ha affermato Rometti – L’azienda unica è stata una scelta fondamentale e crediamo di avere fatto l’unica cosa possibile nonché la migliore, mettendo Umbria Mobilità nelle mani delle Ferrovie dello Stato ed ora dobbiamo puntare all'efficientamento dei servizi, peraltro imposto dalla legge. Quando abbiamo costituito Umbria Mobilità, Umbertide era stata individuata come polo manutentivo del trasporto su ferro e tale scelta è rimasta anche con la successiva acquisizione dell’azienda. L’officina di Umbertide, con i suoi 24 dipendenti, non è un peso bensì un punto fermo nella strategia complessiva di Umbria Mobilità ma tutto questo ha valore solo se il ferro continuerà a svolgere una funzione nell’ambito dei servizi di trasporto regionali, ovvero se nei treni ci saranno passeggeri. Per aumentare gli utenti è necessario rendere più veloci le corse nelle tratte lunghe e più frequenti le corse nelle percorrenze brevi, dove la richiesta di servizio è maggiore, ovvero Umbertide – Marsciano e Assisi-Magione”. “La rimodulazione delle percorrenze va di pari passo con la necessità di intervenire sulle infrastrutture con interventi di manutenzione al fine di garantire servizi veloci e di qualità – ha affermato l’ing. Fagioli – L’officina di Umbertide è un polo importante dove opera personale con professionalità elevata che va non solo mantenuto ma, dando uno sguardo al futuro, anche potenziato. Oggi le lavorazioni devono essere effettuate rispettando certi standard qualitativi quindi è fondamentale avere figure professionali adeguate. Per questo l’azienda sta cercando, tramite mobilità volontaria, altri elementi da inserire nell’officina. D’altronde mettere in discussione l’officina di Umbertide significherebbe mettere in discussione l’intero servizio ferroviario”.

08/10/2014 16:16:20

Notizie » Politica M5S Umbertide: nessuna partecipazione alle elezioni provinciali

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle di Umbertide In questi giorni tutti i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle dell’Umbria sono continuamente contattati informalmente sia per sondare le nostre intenzioni alle prossime elezioni provinciali, sia per richieste di aiuto e patteggiamenti di poltrone. Al di là del fatto che queste elezioni non si sarebbero dovute tenere in quanto le province sono state dichiarate più volte abolite da Renzi, la struttura istituzionale che ne viene fuori, secondo il parere della Corte dei Conti, sembra ancora più confusa di prima e foriera di numerose ulteriori inefficienze, addirittura non quantificabili a priori in mancanza di una revisione costituzionale coerente. Con la stessa legge Del Rio sono aumentati i consiglieri comunali di 29.096 unità e gli assessori di 5.036 unità, alla faccia della riduzione dei costi e dei minori oneri.  Il M5S rifiuta dunque di essere coinvolto in un organo politico del quale auspica da sempre la soppressione. Non ci farà cambiare idea la prospettiva di acquisire poltrone o di vittorie in alcune elezioni provinciali in cambio dei nostri voti.  Il M5S non ha mai avanzato candidature durante le elezioni provinciali, anche quando venivano consultati i cittadini, figuriamoci ora che è la casta ad eleggere se stessa, eliminando ogni processo partecipativo. I portavoce del movimento 5 stelle eletti nei comuni dell’Umbria, dichiarano che non avanzeranno né sosterranno alcuna candidatura alle prossime elezioni Provinciali.  Esortiamo vivamente tutti i consiglieri del Comune di Umbertide ad intraprendere questa strada affinché l’attuale Governo comprenda la gravità della situazione e il pericolo imminente per la nostra democrazia e Costituzione, ma anche per denunciare la Vostra opposizione al mantenimento di un ente inutile, in cui si sovrappongono i livelli decisionali, appesantendo e rendendo inutilmente più inefficiente il sistema amministrativo locale. L’invito è esteso sia alle forze proclamatesi «civiche» sia a tutti coloro che appartengono a quei partiti che a livello nazionale hanno avviato questo scempio pur avendo posto l’abolizione delle Province nei loro programmi, per dare un segnale forte a Roma, alle istituzioni e al Governo, a dimostrazione che la democrazia non deve mai essere lesa e che i cittadini hanno bisogno di riforme serie e non di spot elettorali. La coerenza è una virtù che esiste solo se praticata.

07/10/2014 17:59:01

Attualità » Primo piano Servizi scolastici ad Umbertide: nessun aumento delle tariffe

Nessun aumento delle tariffe per i servizi scolastici comunali. L’Amministrazione Comunale di Umbertide, che da sempre rivolge un’attenzione particolare ai bisogni delle famiglie e al fine di non gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini, ha infatti deciso di applicare per l’anno scolastico 2014/2015 le tariffe già in vigore lo scorso anno. Nello specifico sono rimaste invariate sia le tariffe per il nido d’infanzia e il centro bambini sia quelle per il servizio mensa e il servizio di trasporto. Per il nido d’infanzia e il centro bambini le tariffe sono articolate in base alla fascia di reddito e all’orario, intero o ridotto, di frequenza; inoltre sono previste prestazioni agevolate per le famiglie con indice Isee fino a 6.000 euro. Il costo del servizio mensa è invece pari a 4,00 euro a pasto sia per gli alunni delle scuole dell’infanzia che per gli alunni della scuola materna e la quota contributiva è calcolata sulla base dei pasti effettivamente consumati. Le tariffe per il servizio di trasporto scolastico, valide per tutte le scuole del territorio comunale, sono pari a euro 17,50 per il mese di settembre e ad euro 35,00 dal mese di ottobre fino al mese di maggio. Per il mese di giugno invece il costo è pari ad euro 17,50 per le scuole dell’obbligo e ad euro 35,00 per la scuola dell’infanzia. “Nonostante le difficoltà dettate dai continui tagli ai trasferimenti statali abbiamo deciso di non aumentare le tariffe dei servizi scolastici rispondendo così alle esigenze delle famiglie umbertidesi – ha affermato l'assessore all'Istruzione e ai Tributi Cinzia Montanucci - Questa Amministrazione ha sempre riservato un’attenzione particolare alla sfera del sociale e mantenere invariate le tariffe in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo è un segnale concreto di vicinanza ai cittadini”. 

07/10/2014 16:31:33

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy