Notizie » SLIDER Alluvione: al via i risarcimenti danni

Una buona nuova: è stato pubblicato l’avviso relativo all’acquisizione di dati finalizzati alla ricognizione dei fabbisogni, in attuazione alla Delibera del Consiglio dei Ministri del 30 giugno 2014, Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile n. 180 del 11 luglio 2014 recante “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi alluvionali e dissesti idrogeologici verificatesi nel periodo da novembre 2013 a febbraio 2014 nel territorio della Regione Umbria”. Il Comune di Umbertide dovrà infatti provvedere a comunicare alla Protezione Civile la ricognizione dei fabbisogni necessari per il ripristino dei danni dovuti agli eventi alluvionali che hanno interessato il territorio regionale da novembre 2013 a febbraio 2014, per i quali potrebbero essere riconosciuti eventuali contributi. In particolare, la ricognizione riguarda tre diversi ambiti: interventi sul patrimonio pubblico, interventi sul patrimonio privato, attività economiche e produttive. Al fine di raccogliere tutte le informazioni necessarie per la determinazione del fabbisogno per gli interventi sul patrimonio edilizio privato e relativi alle attività economiche e produttive, il Comune invita pertanto i proprietari degli immobili interessati e i titolari delle attività economiche e produttive danneggiati a formulare richiesta di eventuale contributo, mediante autocertificazione della stima del danno e dell’eventuale copertura assicurativa, indicando la misura del risarcimento del danno, ove riconosciuto dall’assicurazione, in conseguenza del sinistro ed i premi sostenuti nel quinquennio precedente. La documentazione dovrà essere inviata all’Ufficio Comunale -VII Settore Assetto del Territorio - Edilizia entro e non oltre il 10 ottobre 2014. Per qualsiasi chiarimento ed informazione è possibile contattare l’arch. Donatella Vitali al numero 075 9419235, fax. 075 9419240, email "mailto:d.vitali@comune.umbertide.pg.it" d.vitali@comune.umbertide.pg.it.

28/09/2014 14:26:56

Attualità » Primo piano Tasi ad Umbertide: il 16 ottobre scade termine versamento acconto

L’Ufficio Tributi del Comune di Umbertide ricorda che il 16 ottobre 2014 scade il termine per il versamento dell’acconto della TASI. Con deliberazioni del Consiglio Comunale n. 37 e n. 38 del 7 agosto 2014 il Comune ha approvato il regolamento per la disciplina del tributo e le aliquote per l’anno 2014. Entrambe le deliberazioni sono disponibili sul sito internet del Comune (sezione “Calcolo IUC”). E’ tenuto al pagamento della TASI chi possiede o detiene, a qualsiasi titolo, fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, aree edificabili ed immobili rurali ad uso strumentale, come definiti ai sensi dell'IMU, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli. Il versamento del saldo scade il 16 dicembre 2014. Il pagamento della TASI, sia in acconto che a saldo, va effettuato utilizzando esclusivamente il modello F24. E’ disponibile gratuitamente sul sito internet del Comune (“Calcolo IUC”) un programma che consente di effettuare il conteggio della TASI e la compilazione, con i codici tributo appropriati, del modello F24. Nel caso in cui ad utilizzare l’immobile sia persona diversa dal possessore, la TASI va versata sia dall’utilizzatore nella misura del 20% (ad es. inquilino, affittuario, comodatario), sia dal possessore nella misura dell’80% (ad es. proprietario, usufruttuario). In sede di prima applicazione della TASI si considerano valide tutte le dichiarazioni presentate ai fini dell’IMU o della previgente ICI, contenenti tutti gli elementi utili per l’applicazione del tributo. Tutti i possessori di immobili soggetti alla TASI (ad es. proprietari, usufruttuari) che non hanno presentato nel tempo una valida dichiarazione ICI o IMU, ovvero la cui dichiarazione non contiene tutti gli elementi necessari per applicare il tributo, nonché tutti i detentori degli stessi (ad es. inquilini, affittuari o comodatari), sono tenuti a presentare la dichiarazione TASI entro il 30 giugno 2015. I modelli per la dichiarazione TASI sono disponibili presso l’Ufficio Tributi e, a breve, sul sito internet del Comune. Per ogni informazione rivolgersi all’Ufficio Tributi (075/9419272, 075/9419247, 075/9419253, 075/9419238; fax 075/9419240; email: tributi@comune.umbertide.pg.it).

28/09/2014 10:01:36

Attualità » Primo piano Umbertide: il sindaco Locchi in visita alle aziende

Prosegue il tour del sindaco Marco Locchi nelle aziende del territorio con il fine di conoscere più da vicino il tessuto produttivo umbertidese e riflettere insieme agli addetti ai lavori sulle possibili azioni da mettere in campo per favorire la ripresa economica. Nei giorni scorsi il primo cittadino di Umbertide ha fatto visita ad alcune aziende che rappresentano delle eccellenze per il territorio, quali Metalmeccanica Tiberina, Enoagricola Rossi, S.M.R.E., Italtrading (A.I.Met.), Sartoria Crispoltoni e Faist, e l’incontro con i rispettivi titolari è stata un’importante occasione di confronto sulle prospettive future del sistema economico e produttivo locale, anche nell’ottica della realizzazione ad Umbertide di un incubatore di imprese. Nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale c’è infatti la promozione di forme innovative di imprese, che sappiano rispondere alle nuove esigenze della società contemporanea, come un centro di sviluppo di idee imprenditoriali in diretto collegamento con aziende e scuole, che fornirà ai giovani mezzi e strumenti per dare loro la possibilità di trasformare un’idea vincente in un’attività imprenditoriale.   L’Amministrazione Comunale vuole infatti giocare un ruolo attivo sul piano del lavoro e dello sviluppo economico, intervenendo su più fronti ed oltre ai bandi, che vengono riproposti ormai da oltre quindici anni, finalizzati a sostenere le imprese che investono o assumono personale, intende individuare nuovi strumenti di finanziamento, stipulando anche accordi con  gli istituti di credito e gli enti che si occupano di accesso al credito quali Regione, Sviluppumbria e Gepafin, e approfondendo la possibilità di accedere direttamente ai fondi europei. Di tali tematiche si discuterà anche nel prossimo incontro, che si terrà a breve ad Umbertide, tra Regione, Sviluppumbria, istituti di credito ed imprese del territorio nell’ambito degli incontri periodici promossi dall’Amministrazione Comunale, in cui verranno illustrate anche importanti novità riguardanti i contributi alle imprese.erti

25/09/2014 15:12:09

Notizie » SLIDER Alto Tevere: gara pubblica per la gestione dei rifiuti

“Siamo arrivati a un traguardo molto importante, decisivo per il futuro delle amministrazioni comunali di tutto l’ambito territoriale, che abbiamo perseguito con l’obiettivo di conseguire vantaggi per i cittadini nella gestione dei servizi riguardanti i rifiuti urbani”.Il presidente dell’Ambito Territoriale Integrato 1 dell’Umbria Luciano Bacchetta annuncia così che l’assemblea dei 14 sindaci dell’Alta Umbria, riunita mercoledì 24 settembre nella residenza municipale di Umbertide, ha deliberato che il concessionario del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani nel comprensorio sarà individuato attraverso una procedura di gara a evidenza pubblica di rilevanza europea, avviando formalmente l’iter per la pubblicazione del bando e l’affidamento del servizio stesso. I rappresentanti delle municipalità del comprensorio hanno optato per la ricerca sul mercato degli operatori economici specializzati nel settore, tenuto conto del quadro normativo di riferimento e delle disposizioni in questo senso del vigente Piano d’Ambito dei Rifiuti, delle  importanti implicazioni economiche per i Comuni che sarebbero derivate da una eventuale gestione in house e dell’obiettivo di perseguire la maggiore efficacia della gestione del servizio. Con la stessa deliberazione, l’assemblea dell’Ati 1 ha stabilito che, in base alla normativa regionale, la durata dell’affidamento del servizio venga allineata a quella già in essere negli altri Ambiti Territoriali Integrati dell’Umbria e quindi, presumibilmente, abbia la propria scadenza nel 2026. La procedura di gara selezionerà l’operatore economico cui affidare in esclusiva il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati prodotti nell’Ati n. 1, la realizzazione e la gestione degli impianti, la raccolta differenziata, la commercializzazione e lo smaltimento completo di tutti i materiali prodotti all'interno dell’Ambito, nonché i servizi accessori e opzionali attivabili da ogni comune, per un valore complessivo dell’affidamento stimato in oltre 200 milioni di euro. Saranno ammessi a partecipare imprenditori individuali, società commerciali e cooperative, consorzi, raggruppamenti temporanei, aggregazioni di imprese e operatori economici stabiliti negli Stati membri dell’Unione Europea. Il bando di gara detterà specifici requisiti di accesso alla procedura, che riguarderanno la capacità economica, finanziaria e tecnica dei concorrenti e l’aggiudicazione avverrà sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La procedura di gara è stata avviata dall’Ati 1 in adempimento dell’obbligo stabilito dall’ordinamento statale e regionale e in considerazione del fatto che, al momento, l’iter previsto dalla normativa regionale per l’insediamento degli organi dell’Auri non è ancora partito. La deliberazione assunta dall’Ati 1 verrà trasmessa ai consigli comunali per l’approvazione dell’atto e la definizione degli aspetti tecnici ed economici necessari alla pubblicazione del bando di gara. 

25/09/2014 12:54:46

Notizie » Politica Ordine del giorno di Umbertide Cambia su rimozione eternit

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Con un ordine del giorno che sarà presentato in occasione del prossimo Consiglio Comunale il gruppo Umbertide cambia intende  impegnare l'Amministrazione Comunale a definire uno specifico progetto che incentivi la bonifica dell’etrnit dagli edifici ubicati nel territorio comunale attraverso la sostituzione delle coperture con soluzioni che prevedano l'uso di energie alternative o realizzazioni in bioedilizia, destinando uno specifico contributo ai cittadini interessati. Umbertide cambia chiede all’Amministrazione anche una azione di sensibilizzazione rivolta alla Regione Umbria affinchè individui risorse utili a realizzare le attività di bonifica richieste da privati cittadini e definisca un piano di intervento che preveda l’obbligo di sostituzione dell'eternit presente nel territorio regionale, anche reperendo finanziamenti europei.   “Se è vero che al momento vi è obbligo di rimozione dei manufatti in amianto soltanto se il loro stato rivela un certo degrado - afferma Claudio Faloci, capo gruppo di Umbertide cambia - comunque la bonifica del materiale in eternit rappresenta una assoluta esigenza per la salute della popolazione. Questa esigenza – aggiunge il capo gruppo di Umbertide cambia - deve essere contemperata con il costo previsto per l'operazione, da cui la necessità di prevedere contributi in favore di privati che intendano procedere in tal senso. In più – aggiunge Faloci – possiamo trasformare questa esigenza in opportunità, incentivando interventi che prevedano la sostituzione dell’eternit con impianti fotovoltaici o realizzazioni in bioedilizia che comunque perseguono un risparmio energetico. La proposta – conclude Faloci - può al tempo stesso aiutare il settore edilizio, fortemente colpito dalla crisi economica”. Secondo dati riportati dall'Arpa Umbria il Comune di Umbertide risulta essere quello con la più alta concentrazione di amianto in tutta le Regione, sia per quanto riguarda gli edifici pubblici, sia per gli edifici privati che ospitano attività produttive con più di tre addetti.   E’ noto che l'esposizione all'amianto genera una grave forma di cancro, e che uno dei principali fattori di rischio è rappresentato dal processo di degrado dell'eternit, materiale composto da cemento ed amianto usato per la fabbricazione di tetti e coperture di edifici. Le coperture in eternit, qualora in stato di degrado, possono rilasciare delle fibre altamente nocive alla salute, da cui la necessità di procedere in tempi rapidi alla attività di bonifica, ed al tempo stesso l'opportunità di sostituire le stesse con soluzioni che promuovano l'uso di energie alternative o prevedano realizzazioni in bioedilizia.

25/09/2014 12:40:54

Attualità » Primo piano Visita del sindaco di Umbertide Locchi allo stabilimento della Irce Spa

Il sindaco Marco Locchi ha fatto visita allo stabilimento di Umbertide della Irce S.p.A., situato in località Pian D’Assino. Il Gruppo Irce è un’importante realtà multinazionale con sede a Imola (Bo) che opera nel settore dei conduttori per avvolgimento e dei cavi elettrici. La società è quotata in borsa e conta quattro stabilimenti in Italia, tra cui quello di Umbertide, e cinque stabilimenti all’estero: in Inghilterra, Olanda, Brasile, India e Germania. Il sindaco Locchi è stato accolto dall’ing. Cristiano Bersano, direttore dello stabilimento dal 1° settembre scorso, e dall’ex direttore ora in pensione dott. Romano Moretti, impiegato nello stabilimento di Umbertide dal lontano 1975, prima alle dipendenze dell’allora “Umbria Elettrica” poi in qualità di direttore tecnico della “Cavirivest” ed infine, dal 1995, in veste di direttore di stabilimento della “Irce”, ruolo che ha ricoperto fino allo scorso agosto. Nello specifico ad Umbertide si producono fili smaltati in rame per l’avvolgimento di motori e macchine elettriche in generale e vi si concentra la produzione dell’intera gamma di smaltati in alluminio che, pur avendo caratteristiche differenti rispetto al rame, può risultare vantaggioso da un punto di vista economico a parità di prestazioni. Per la sua complessità di processo la lavorazione avviene a ciclo continuo con solo due interruzioni nell’arco dell’anno. Lo stabilimento umbertidese, sorto nel 1975, è stato acquisito dalla IRCE nel 1995 ed oggi conta 55 dipendenti. Attualmente produce circa 1.000 tonnellate al mese di conduttori elettrici sotto forma di fili smaltati e si distingue in quanto dispone di moderni ed innovativi impianti produttivi e di tecnologie all’avanguardia che garantiscono massimi livelli di qualità e produttività, oltre ad essere conforme agli standard della certificazione ISO 9001. 

23/09/2014 14:36:14

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy