Notizie » SLIDER Expo 2015: il Comune di Umbertide aderisce alla Carta di Milano

Il Comune di Umbertide ha risposto all'appello lanciato dall'Anci e, con apposita delibera di Giunta, ha aderito alla Carta di Milano, il documento proposto da Expo Milano 2015 per riaffermare e sostenere il diritto universale al cibo. Oggi circa 800 milioni di persone soffrono di fame cronica e più di due miliardi di persone sono malnutrite. Eppure ogni anno 1,3 miliardi di tonnellate di cibo vengono sprecate, mentre le risorse della terra, le foreste e i mari sono sfruttati in modo insostenibile. Una delle maggiori sfide dell’umanità è infatti quella di nutrire, attraverso processi inclusivi e partecipativi, una popolazione in costante crescita, senza danneggiare l’ambiente e di affermare con forza che il diritto al cibo sano, sufficiente e nutriente è un diritto umano fondamentale. E' per raggiungere questo obbiettivo che nell'ambito di Expo Milano 2015 e del suo slogan “Nutrire il pianeta, energia per la vita” che è nata la Carta di Milano, che, attraverso il diritto al cibo, riafferma anche il diritto alla nutrizione, alla salute, alla cultura, al dialogo, all’innovazione, alla sostenibilità e all’identità. Principi che Anci ha invitato ad adottare come strumento di azione,  educazione ed iniziativa, proponendo ai Comuni e ai cittadini tutti l'adesione alla Carta di Milano, appello al quale il Comune di Umbertide ha immediatamente risposto, sottoscrivendo il documento e facendone propri i principi, finalizzati a consegnare alle generazioni future un mondo in cui nessun uomo e nessuna donna sia senza cibo e ad assicurare ad ogni persona un cibo sano, pulito e giusto.

11/05/2015 19:32:45

Attualità » Primo piano Marcia per la Pace da San Faustino a Umbertide: il programma

Riceviamo e pubblichiamo A cento anni dall’entrata in guerra dell’Italia   A 70 anni dalla Liberazione   LA MEMORIA CAMMINA CON NOI MARCIA PER LA PACE da San Faustino a Umbertide   DOMENICA 24 maggio 2015   Programma   Ore 9,00 Abbazia di San Faustino (Pietralunga) Saluto delle autorità Le ragioni della Marcia Intervento del Comitato promotore   Ore 9,15 Partenza della Marcia   Percorso: Abbazia di San Faustino - Strada Provinciale 203 di San Benedetto I e II tratto direzione Umbertide – Via Dei Patrioti – Club Cremona   Con la partecipazione della Banda Cittadina di Umbertide   Ore 12,00 - Arrivo a Umbertide presso il Club Cremona   Inaugurazione del Monumento per la pace e del giardino Cremona. Commemorazione delle vittime di tutte le guerre - Ricordo dei caduti Umbertidesi della prima guerra mondiale Intervento del Sindaco di Umbertide e del Coordinamento per la Pace Umbertide – Montone – Lisciano Niccone Riflessioni sulla Guerra e sulla Pace a cura dei ragazzi del Campus Leonardo Da Vinci   Pomeriggio al Club Cremona   Dalle Ore 16,00 fino alle ore 24,00 – Musica per la Pace   Ore 17,30 – L’Amministrazione Comunale consegnerà pergamene ricordo ai familiari delle vittime della seconda guerra mondiale         Informazioni utili per partecipare alla marcia   Per raggiungere il luogo di partenza della Marcia (Abbazia di San Faustino) i partecipanti sono invitati ad utilizzare il servizio di trasporto gratuito predisposto dal comitato organizzatore.   La partenza è prevista alle ore 8.00 dal parcheggio di Piazza Caduti del Lavoro di Umbertide (difronte al Club Cremona e alla Rocca). Ringraziamo i proprietari dei pulmini che si sono resi disponibili.   Chi non riuscirà ad essere presente alle ore 8.00 potrà organizzarsi per proprio conto tenendo presente che: potrà raggiungere il luogo di partenza facendosi accompagnare e riportando via le auto. Vi preghiamo di organizzarvi in modo che ogni auto sia al completo, la strada per raggiungere San Faustino è stretta quindi meno mezzi transitano e meglio è. potrà andare incontro alla marcia passando per la strada Provinciale 203 di San Benedetto e parcheggiare in località San Leo, considerando che dalle ore 9,40 circa non ci sarà più possibilità di raggiungere San Leo in quanto è previsto per quell’ora l’arrivo della marcia San Leo. (circa 15 minuti di auto da Umbertide).   Chiediamo a tutti la massima collaborazione! GRAZIE!   Per il pranzo sarà possibile usufruire, al prezzo di € 15.00, dei seguenti ristoranti (si consiglia ai partecipanti di prenotare entro giovedì 21 maggio onde evitare di non trovare posto)     Locanda Appennino – Umbertide Via L. Grilli 19/21 Tel. 334.3536585 e.mail locanda333@hotmail.it   Locanda di Nonna Gelsa – Niccone Via Caduti di Penentola, 31 Tel. 349.0846668 -  075.9410699  e.mail info@locandadinonnagelsa.com   Ristorante Bar La Rocca – Umbertide Piazza Caduti del Lavoro, 4 Tel. 075.9411828 – 346.3644580   Ristorante Il Capponi – Umbertide Piazza XXV Aprile, 19 Tel. 329.0172127 e.mail info@ristorantecapponi.com   Ristorante Cacio e Pepe – Umbertide Via Palmiro Togliatti, 2 Tel. 340.2450891   Ristorante – Pizzeria – Bisteccheria – Casagrande – Umbertide Via Madonna del Moro, 30/B Tel. 075.9413014 – 339.5281998 e.mail vale.capecci@alice.it   Ristorante – Pizzeria – Pomarancio – Umbertide Via Gabbiotti, 14 Tel. 075.9415886 – 3382528584 e.mail info@ristorantepomarancio.it   Ristorante San Giorgio – Umbertide Via Mancini 3 Tel. 075.9412944 e.mail info@ristorante-sangiorgio.it   Ristorante – Vineria  - C’era una Volta – Umbertide Via Martiri dei Lager, 2 Tel. 075.9412641 – 3475174651 e.mail ceraunavoltaumbertide@gmail.com   Ristorante Zibù – Umbertide Via L. Grilli, 63 Tel. 075.9412008 e.mail ristorantezibu@outlook.com   In occasione della Marcia anche gli agriturismi della zona hanno aderito facendo prezzi speciali, compreso il Resort San Faustino luogo della partenza, si possono trovare le offerte collegandosi alla pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Coordinamento-per-la-Pace-Umbertide-Montone-Lisciano-Niccone/253376291495902

09/05/2015 14:04:26

Attualità » Primo piano Gli studenti del Da Vinci di Umbertide incontrano l'Avis

Mercoledì 29 aprile si è tenuto presso l’aula magna “Marcella Monini” del Campus “Leonardo da  Vinci”  un importante incontro tra gli studenti e la sezione Avis di Umbertide. L’incontro è inserito nell’ambito dell’attività di promozione della salute e del ben-essere che è da sempre parte integrante della Offerta formativa dell’Istituto attraverso la Commissione educazione alla salute. Questo appuntamento è stato l’ultimo di una serie che tutte le classi IV hanno avuto con le associazioni di volontariato del territorio per la sensibilizzazione e la promozione della cittadinanza attiva nei suoi vari aspetti. La conoscenza della attività dell’Avis è annualmente proposta ed attivata proprio nella consapevolezza dell’importanza della promozione del senso della donazione in generale e del sangue in particolare.  Erano presenti Fiorella Belia, presidente della sezione Avis di Umbertide, la dott.ssa Elisabetta Agea del servizio trasfusionale, alcuni ex studenti donatori di sangue (Luca Minelli e Nazar Haliv), studenti  delle classi V dell’Istituto neo donatori , il prof. Guido Lamponi che da sempre ha promosso l’attività e docenti dell’Istituto. AI ragazzi delle classi IV, che ormai compiendo 18 anni sono tutti in età di possibile donazione, è stata fornita un'informazione a tutto campo: la dott.ssa Agea ha illustrato in modo chiaro ed esaustivo gli aspetti medici e clinici della donazione e i requisiti del donatore, la presidente Belia gli obiettivi e l’attività dell’Avis mentre i ragazzi hanno portato la loro personale testimonianza sul perché essere donatori e sui motivi delle loro scelte. Il prof. Lamponi (ormai da quest’anno ex docente dell’Istituto ma sempre valido aiuto nelle attività progettuali) ha evidenziato la valenza formativa dell’essere donatori che ha sempre promosso nel corso della sua attività di insegnamento. L’incontro è stato davvero coinvolgente con ottimo riscontro da parte dei ragazzi che, oltre a partecipare attivamente con le loro domande, hanno poi richiesto molti moduli per la possibile iscrizione all’Avis. L’attività dell’ Avis è infatti radicatissima nel territorio umbertidese dove a livello familiare quasi tutti hanno un donatore; l’obiettivo costante è quello di raggiungere sempre un maggior numero di donatori specialmente di plasma per coprire tutte le richieste. La sinergia con la scuola è in questo senso importantissima perché è anche e soprattutto in questa sede che si può fare formazione per le giovani generazioni, sensibilizzare ed illustrare sempre più l’importanza di questo gesto che nella totale gratuità diventa vitale per chi sta soffrendo. Riuscire a far riflettere i giovani sulla bellezza del donare, riuscire a calarsi “nei panni” di chi soffre nella consapevolezza della nostra interdipendenza, promuovere l’aiuto reciproco, è quello che la scuola e l’Avis stessa cercano di trasmettere ai ragazzi. E dalle loro risposte ed entusiasmo il messaggio è davvero arrivato.

08/05/2015 15:27:14

Notizie » Politica Umbertide Cambia: nuovo ruolo per i Consigli di Quartiere

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Non un voto contro le persone candidate, ma una astensione che ha un duplice significato: contestare le modalità di nomina dei consigli di quartiere e sollecitare una immediata modifica del regolamento che ne organizza il funzionamento, dando loro maggiore peso ed incisività. Umbertide cambia sintetizza così la posizione assunta in Consiglio Comunale rispetto alla nomina dei nuovi Consigli di Quartiere. “Occorre – ha detto Stefano Conti, consigliere comunale del movimento civico - uscire dall’idea dei consigli di quartiere intesi come proiezione dell’Amministrazione e dei partiti sul territorio, cioè come una sorta di rete di controllo, per farne invece un reale strumento di partecipazione, responsabilità sociale ed impegno civico. In questo senso abbiamo proposto di dotare questi organismi di maggiori funzioni e specifiche disponibilità finanziarie. Se dunque si intende veramente investire su questo strumento – ha aggiunto il consigliere di Umbertide cambia - è necessaria una modifica del regolamento, prevedendo anche la partecipazione di minori (16 anni), che avrebbero così la possibilità di fare una importante esperienza civica, e di cittadini stranieri, che potrebbero in tal modo dimostrare concretamente la loro intenzione di condividere una responsabilità nella organizzazione della comunità. Infine, è necessario consentire la partecipazione dei consiglieri comunali alle riunioni dei consigli nonchè prevedere un incontro periodico, almeno semestrale, tra i consigli di quartiere ed il consiglio comunale al fine di evidenziare le specifiche problematiche e le proposte operative”.

08/05/2015 14:07:42

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy