Sport UFFICIALE: Ella Clark con Pallacanestro Femminile Umbertide per il 2016-2017

Ella Clark è ufficialmente una giocatrice della Pallacanestro Femminile Umbertide.  L’ala pivot britannica, classe 1992, è una delle 3 straniere che andranno a completare il roster della PFU per la stagione 2016-2017. Ella proviene dal campionato spagnolo, dove ha indossato nell’ultima stagione la maglia del Gernika Bizkaia, nella LBF. La carriera dell’ala nata a Leytonstone (Londra), l’8 febbraio 1992, inizia con  le Barking Abbey Leopards, dove ha militato dal 2008 al 2010. Successivamente entra a far parte delle Long Beach 49ers, in California, nella NCAA, il campionato studentesco statunitense. Negli USA, la prima stagione, ha disputato 31 incontri, con 6 punti e 4 rimbalzi di media. Nella stagione 2012-2013 ha disputato 32 match con 7 punti e 4 rimbalzi. Risultato smile anche l’anno successivo dove in 32 gare ha totalizzato 8 punti e 4 rimbalzi di media. Nella 2014-2015 ha militato nella CD Zamarat, prima di approdare al Gernika Bizkaia nell’ultimo campionato disputato. Nella squadra spagnola del Gernika, ha totalizzato in media 3 punti e 3 rimbalzi per 13 minuti di utilizzo.  Ella Clark sarà una delle lunghe del roster allenato da Coach Serventi che, anche nella prossima stagione, punterà sulle giovani. Nazionale Britannica Dal 2006 al 2008 ha fatto parte della nazionale britannica Under-16, per passare successivamente all’under-18 nel 2009. Ha fatto parte della nazionale under-20 che ha chiuso all’ottavo posto l’europeo di categoria nel 2011 a Novi Sad, in Serbia. Nel 2013 per Ella Clark, si sono aperte le porte della nazionale maggiore del Regno Unito. Lo scorso novembre, nel match di qualificazione ad Eurobasket Women 2017, ha realizzato 2 punti nel match contro l’Italia.  Ad Ella, un caloroso benvenuto da parte della società, dello staff e dei tifosi!

30/06/2016 12:52:17

Attualità » Primo piano Città di Castello: dipendente ruba soldi dai cambiamonete delle slot, arrestata

Nei giorni scorsi la titolare di un’attività commerciale di Città di Castello che gestisce le slot machine installate nei vari bar della zona, stanca e preoccupata per le sorti della propria azienda per gli ingenti ammanchi di denaro registrati nel corso dell’ultimo periodo, decideva di recarsi al Commissariato di Pubblica sicurezza di Città di Castello per sporgere denuncia. La titolare convinta che la responsabilità fosse da attribuirsi a qualcuno dei suoi dipendenti che, a fine turno, dovevano riporre gli incassi prelevati dalle varie slot all’interno di un cambiamonete adibito a cassaforte comune, aveva deciso di installare una telecamera che riprendesse proprio la zona nei pressi della cassaforte. Ed è stato proprio grazie alle immagini visionate che la titolare  aveva potuto trovare conferma ai suoi sospetti. A prelevare quotidianamente parte degli incassi era infatti una sua dipendente part-time, una  48enne italiana, incensurata, di Città di Castello. A quel punto gli uomini dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato, diretto dal Vice Questore Aggiunto Marco Tangorra, predisponevano nei pressi della ditta un sofisticato servizio di appostamento; per mezzo di un tablet, gli agenti potevano seguire le immagini remotizzate che riprendevano la cassaforte e trasmesse in real time. È bastato meno di un quarto d’ora per avere l’ennesima conferma e vedere così la ladra in azione, aprire la cassaforte e sottrarre il denaro contante.   Gli agenti decidevano prontamente di intervenire, riuscendo a bloccare la donna appena fuori dai locali della ditta e trarla in arresto in flagranza di reato per furto aggravato. Accompagnata agli Uffici del Commissariato è stata sottoposta a perquisizione personale: le sono stati trovati indosso quasi 1.700 euro in contanti, dei quali circa 500 riposti nella tasca dei pantaloni. Che si trattasse dei soldi prelevati poco prima dalla cassaforte non c’erano dubbi, visto che tra le banconote trovate vi erano anche quelle utilizzate come esca, ovvero banconote copiate e contraddistinte per essere riconoscibili come “false” dalla firma apposta su ciascuna banconota dalla titolare.   La sorpresa più grande però gli agenti la troveranno nell’abitazione della donna, dove si sono recati per effettuare la perquisizione domiciliare. All’interno della camera da letto, la polizia hanno rinvenuto l’ingente somma di circa 56.000 euro in contanti che è stata immediatamente sequestrata. A nulla è valso il goffo tentativo della donna di nascondere alcune banconote e salvarle così dalla perquisizione in corso. Gli agenti con prontezza sono riusciti infatti a bloccarla e ad assicurare l’intera somma. La donna che dovrà rispondere del reato di furto aggravato è ora sottoposta, su disposizione del pm di turno, alla misura degli arresti domiciliari nella sua abitazione.

29/06/2016 10:53:22

Notizie » Società Civile Successo per la quarta edizione dell'esposizione cinofila ‘’Città di Umbertide’’

L'ombra dei maestosi pioppi ha visto la partecipazione di numerose e splendide razze di cani, accompagnati dai loro proprietari che hanno dato come sempre lezione di sensibilità ed educazione lasciando il parco perfettamente pulito. In giuria gli esperti Stefano Cozzari, Adelmo Petturiti, Giancarlo Mancini e Luigi Baccarelli che nella mattinata di domenica 26 giugno hanno fatto una prima selezione per razze, mentre nel primo pomeriggio è stato assegnato il premio simpatia per i meticci giudicati da Lia Lucaccioni, per poi dare il via alla vera sfida con il "Best in the show" tra tutte le razze che nella categoria giovani ha visto classificarsi al primo posto Igor, uno splendido esemplare di pastore tedesco di 9 mesi dell'allevamento Gagliotta proprietà del sig. Nicola Tassi, al secondo Arad, Amstaff di 8 mesi di proprietà della sig. Mariella Raggiotti e al terzo posto Queen of the night, Bulldog Francese di 10 mesi del sig. Giorgio Caciolo.   Per la categoria libera al primo posto si è classificato Artù, Levriero Arabo di 3 anni proprietario sig. Daniele Cascioli, seguito da Bull, W.  Siberian Laika di 2 anni di Claudia Cecconi, e da Ernesto, Bassotto Tedesco di 2 anni proprietà di Irene Dragoni. Il premio speciale offerto dalla “Nuova Cer" alla miglior femmina è andato invece ad Olimpia, di 2 anni di proprietà del sig. Cencini Francesco. Sponsor ufficiale della manifestazione Rpyal Canin, grazie allo straordinario impegno del negozio "La Voliera" che ha indetto anche un premio speciale per i giovani conduttori, otto bambini che hanno sfilato con i loro cani, meticci e di razza, tutti premiati.   All'iniziativa ha preso parte anche il sindaco Marco Locchi che ha premiato tutti i vincitori insieme alla Voliera e che ha ricordato uno degli organizzatori, Palmiro Cecchetti, premiato per il grande impegno. Un ringraziamento anche a Fabio Paltrinieri che con i suoi ragazzi altamente professionali ha scattato e stampato foto sul posto regalando a tutti coloro che ne hanno fatto richiesta bellissime foto della giornata insieme ai sempre fedeli amici a 4 zampe.    

29/06/2016 10:15:02

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy