Sport Calcio: tutti i movimenti del mercato locale

Altri movimenti di mercato del calcio umbertidese. Iniziamo dal Montecastelli Calcio, del nuovo presidente Sauro Paolucci. Arrivata la conferma di Riccardo Bennani, giunge nella frazione umbertidese anche Riccardo Morelli (dal Valdipierle), Antonio Giulietti (dal Real Pitulum Tiberis) e l'allenatore Andrea Bettucci. Due attaccanti che vanno a rinforzare una rosa che probabilmente sulla carta non potrà quest'anno avere grandi ambizioni. E comunque la partenza di Atif (direzione Pietralunga) pesa, un giocatore importante nella stagione passata. Così commenta Giulietti: '' l'anno in Promozione con il Real Pitulum Tiberis è stato sicuramente positivo per me, ma ho bisogno di più spazio in una squadra per poter dare il meglio. A Umbertide con Argentina sono stato limitato e vengo a Montecastelli per fare più che bene e con buonissime intenzioni. Qui ritroverò vecchi compagni della vecchia Tiberis e ora rimane solo iniziare ad allenarsi per questa nuova avventura.'' In casa Real Pitulum Tiberis invece si smentisce il probabile arrivo dell'attaccante Agostinelli dal Casa del Diavolo. Già, perchè di fatto Agostinelli andrà a fare coppia con Luca Bragetti (dal Real Pitulum Tiberis) proprio in quel di Casa del Diavolo. La società di via Morandi annuncia in via ufficiale l'arrivo di Luca Malatesta, classe 1996, nella passata stagione fra le fila del San Secondo calcio, squadra retrocessa. Arriva anche l'inserimento in prima squadra del giovane portiere Riccardo Tempobuono.  

27/06/2015 14:43:51

Il primo editoriale non si scorda mai

Cari lettori e care lettrici,   scrivo il mio primo editoriale con il cuore carico di emozioni. Assumere la direzione di un giornale è sicuramente un compito di grande responsabilità, lo è ancora di più se, come nel mio caso, tra le pagine di questo mensile ci si è cresciuti. Già, perchè presentandomi a chi tra di voi non mi consoce, mi piace ricordare, anche con orgoglio, di aver fatto parte del progetto Informazione Locale fin dalla nascita, da quel numero 0, lanciato, nell'ormai lontano ottobre 2008, su cui in tanti, per fortuna abbiamo creduto. E abbiamo fatto bene, perchè il tempo ci ha dato ragione. Sette anni dopo siamo ancora qui, a presentare a voi lettori un nuovo numero del nostro, o meglio del vostro giornale.  Ho sempre pensato ad Informazione Locale come ad un diario stampato del nostro territorio, una raccolta di storie, tradizioni, gusti e linguaggi di chi lo conosce e lo vive. E questo è ciò che ci auguriamo di trasmettere, da oggi e nel futuro: far circolare le idee e favorire il dibattito sarà il nostro intento. Continueremo ad essere presenti ad Umbertide e in AltoTevere con lo stesso impegno e la stessa trasparenza che da sempre ci contraddistinguono. Il giornale e il sito internet (www.informazionelocale.it) che sempre più numerosi frequentate, continueranno a rappresentare una piazza aperta, dove proporre ed ascoltare notizie e questioni che stanno a cuore a tutti noi cittadini.  Nel concludere questa mio personale intervento, mi sento in dovere di ringraziare l'Editore Enzo Lepri, che con grande fiducia mi ha affidato questo prestigioso incarico, e con affetto e profonda stima saluto Gianni Codovini, che mi ha iniziata al giornalismo e ha saputo guidarmi, con professionalità e passione, fino a qui, consegnadomi un dono prezioso di cui avrò grande cura. Eva Giacchè

26/06/2015 17:55:38

Il primo editoriale non si scorda mai

Cari lettori e care lettrici,   scrivo il mio primo editoriale con il cuore carico di emozioni. Assumere la direzione di un giornale è sicuramente un compito di grande responsabilità, lo è ancora di più se, come nel mio caso, tra le pagine di questo mensile ci si è cresciuti. Già, perchè presentandomi a chi tra di voi non mi consoce, mi piace ricordare, anche con orgoglio, di aver fatto parte del progetto Informazione Locale fin dalla nascita, da quel numero 0, lanciato, nell'ormai lontano ottobre 2008, su cui in tanti, per fortuna abbiamo creduto. E abbiamo fatto bene, perchè il tempo ci ha dato ragione. Sette anni dopo siamo ancora qui, a presentare a voi lettori un nuovo numero del nostro, o meglio del vostro giornale.  Ho sempre pensato ad Informazione Locale come ad un diario stampato del nostro territorio, una raccolta di storie, tradizioni, gusti e linguaggi di chi lo conosce e lo vive. E questo è ciò che ci auguriamo di trasmettere, da oggi e nel futuro: far circolare le idee e favorire il dibattito sarà il nostro intento. Continueremo ad essere presenti ad Umbertide e in AltoTevere con lo stesso impegno e la stessa trasparenza che da sempre ci contraddistinguono. Il giornale e il sito internet (www.informazionelocale.it) che sempre più numerosi frequentate, continueranno a rappresentare una piazza aperta, dove proporre ed ascoltare notizie e questioni che stanno a cuore a tutti noi cittadini.  Nel concludere questa mio personale intervento, mi sento in dovere di ringraziare l'Editore Enzo Lepri, che con grande fiducia mi ha affidato questo prestigioso incarico, e con affetto e profonda stima saluto Gianni Codovini, che mi ha iniziata al giornalismo e ha saputo guidarmi, con professionalità e passione, fino a qui, consegnadomi un dono prezioso di cui avrò grande cura. Eva Giacchè

26/06/2015 17:55:38

Notizie » Editoriale Il primo editoriale non si scorda mai

Cari lettori e care lettrici, scrivo il mio primo editoriale con il cuore carico di emozioni. Assumere la direzione di un giornale è sicuramente un compito di grande responsabilità, lo è ancora di più se, come nel mio caso, tra le pagine di questo mensile ci si è cresciuti. Già, perchè presentandomi a chi tra di voi non mi consoce, mi piace ricordare, anche con orgoglio, di aver fatto parte del progetto Informazione Locale fin dalla nascita, da quel numero 0, lanciato, nell'ormai lontano ottobre 2008, su cui in tanti, per fortuna abbiamo creduto. E abbiamo fatto bene, perchè il tempo ci ha dato ragione. Sette anni dopo siamo ancora qui, a presentare a voi lettori un nuovo numero del nostro, o meglio del vostro giornale.  Ho sempre pensato ad Informazione Locale come ad un diario stampato del nostro territorio, una raccolta di storie, tradizioni, gusti e linguaggi di chi lo conosce e lo vive. E questo è ciò che ci auguriamo di trasmettere, da oggi e nel futuro: far circolare le idee e favorire il dibattito sarà il nostro intento. Continueremo ad essere presenti ad Umbertide e in AltoTevere con lo stesso impegno e la stessa trasparenza che da sempre ci contraddistinguono. Il giornale e il sito internet (www.informazionelocale.it) che sempre più numerosi frequentate, continueranno a rappresentare una piazza aperta, dove proporre ed ascoltare notizie e questioni che stanno a cuore a tutti noi cittadini.  Nel concludere questa mio personale intervento, mi sento in dovere di ringraziare l'Editore Enzo Lepri, che con grande fiducia mi ha affidato questo prestigioso incarico, e con affetto e profonda stima saluto Gianni Codovini, che mi ha iniziata al giornalismo e ha saputo guidarmi, con professionalità e passione, fino a qui, consegnadomi un dono prezioso di cui avrò grande cura. Eva Giacchè

26/06/2015 17:55:38

Notizie » Politica Monni: finalmente una risposta del sindaco su rifugiati a Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale del centrodestra Giovanna Monni Finalmente, dopo sei mesi, arriva la risposta del Sindaco all’interrogazione del centrodestra sulla presenza o meno, nel territorio comunale, di soggetti aventi lo status di rifugiato. Secondo le dichiarazioni del Sindaco ad oggi sarebbero presenti nel territorio cittadino 9 rifugiati che, inizialmente ospitati in Loc. Racchiusole, al momento sono collocati nella frazione di Pierantonio (n. 5) e nel centro storico di Umbertide (n.4). Il consigliere Monni ha chiesto conto anche dell’organizzazione che si occupa della loro accoglienza e integrazione (vitto, alloggio, tutela psico-socio-sanitaria, tutela legale ecc.) e l’Amministrazione ha chiarito che di tali incombenze si fa carico una ONLUS che ha sede in Perugia, la CIDIS. La curiosità e le perplessità di molti hanno dovuto attendere molto atteso che l’interrogazione è stata presentata nel  lontano dicembre 2014. Non è opportuno e tantomeno corretto …… che occorra attendere un intero semestre per avere delle informazioni che tra l’altro  l’Amministrazione avrebbe dovuto rendere in via autonoma, senza alcuna sollecitazione da parte dell’opposizione. Si ripropongono ciclicamente le solite difficoltà che ostacolano la piena ed agevole informazione del cittadino e questo accade per due ragioni: l’Amministrazione è prodiga di informazioni quando si tratta di inaugurare “questo e quello” ma in modo del tutto arbitrario sceglie di  tacere o sorvolare su questioni ben più importanti quali la presenza, il dislocamento e mantenimento nel nostro Comune di persone in attesa di ricevere lo status di rifugiato. E vi è di più.  I lavori consiliari procedono a rilento e questo perché il PD, con la nuova legislatura,  ha inteso attenersi rigidamente al regolamento comunale che prevede un tempo di trattazione degli argomenti introdotti dai consiglieri di soli 90 minuti. Trasparenza e buon senso siano le linee guida del PD, nell’interesse di tutta la cittadinanza.

26/06/2015 11:08:09

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy