Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: SEGNALE RAI ANCORA ASSENTE NELLA VALLE DEL NICCONE

Riceviamo e pubblichiamo   “Aspettiamo qualche altra settimana”.  Così l'Amministrazione Comunale di Umbertide ha risposto alla ennesima sollecitazione di Umbertide cambia in merito alla soluzione del problema della mancata ricezione del segnale RAI nella Valle del Niccone. L'argomento è stato oggetto di una interrogazione consiliare presentata dal consigliere del movimento civico Stefano Conti. “Abbiamo sollecitato gli enti preposti – ha garantito l'assessore Violini – e la Regione ha già concesso al comune un contributo pari a 25.000 euro per la realizzazione dell'impianto”. “Prendiamo atto - ha ribadito il consigliere Conti – ma dobbiamo evidenziare il fatto che su questo specifico problema non si nota un particolare impegno politico. Se entro la fine dell'anno non si vedrà concretamente una soluzione crediamo sia necessaria una mobilitazione dei cittadini, attraverso la costituzione di un comitato che intenti verso la RAI una legittima azione legale”.   La questione riguarda in particolare l'assenza del segnale RAI nella vallata del Niccone a seguito della introduzione del digitale terrestre, la cui ricezione è possibile nella zona solo attraverso decoder e parabola. Secondo il contratto di servizio stipulato dalla Rai con il competente Ministero l'azienda pubblica dovrebbe garantire la stessa copertura precedentemente assicurata con il segnale analogico. Così non è, per motivi tecnici e legati alla disponibilità di frequenze. Umbertide cambia si è impegnata su questo tema contattando i vari enti in qualche modo competenti, RAI, RAI WAY, Ispettorato Territoriale, Agicom, presentando in Consiglio Comunale nel giugno 2014 una prima interrogazione, a novembre 2014 un ordine del giorno approvato alla unanimità ed a marzo 2015 una seconda interrogazione, discussa a settembre.  

07/10/2015 15:10:42

Notizie » Politica Movimento 5 Stelle: stop alla puzza!

Riceviamo e pubblichiamo   Lunedì sera si è svolta a Calzolaro, frazione del comune di Umbertide, un’assemblea per discutere e trovare soluzioni ad una situazione che sta creando non pochi disagi ai cittadini: una puzza insopportabile. Il problema sembra essere dovuto ad un’azienda che tratta rifiuti organici. I cattivi odori non sono di certo una novità, ma ultimamente sono aumentati di intensità e molti cittadini si lamentano. Sarà un caso che il fastidio è aumentato con l’aumentare dei rifiuti trattati nell’impianto? Noi crediamo di no. Ed ora una nuova tegola si sta abbattendo sulla frazione umbertidese: è stato chiesto di triplicare il quantitativo dei rifiuti da trattare per portarlo a 60.000 tonnellate. Tanto per capirci 60.000 tonnellate di rifiuti sono poco meno dei due terzi di tutti i rifiuti organici e gli sfalci raccolti in modo differenziato nella nostra regione nel 2013. Un quantitativo tanto grande da non sembrare vero, anche perché l’impianto è praticamente attaccato al paese. L’assemblea è stata molto partecipata e la gente, ormai stanca di questa situazione, ha vivacemente contestato l’operato delle istituzioni. “Come è possibile vivere con questa puzza?” “Se continua così ci conviene lasciare il paese.” “Le nostre case non valgono più niente” “È possibile che in estate non possiamo stare fuori in giardino o fare una passeggiata?” ma soprattutto “ Cosa hanno fatto e cosa intendono fare le istituzioni, ed in particolare il comune di Umbertide, per difendere i propri cittadini dalla puzza ed evitare questo sciagurato ampliamento?”. Ecco a quest’ultima domanda vorremmo rispondere noi del M5S che per primi, dietro una segnalazione dei cittadini di Calzolaro, abbiamo lanciato l’allarme dopo aver fatto un accesso agli atti al comune di Umbertide per capire cosa stesse accadendo. Il comune di Umbertide, come è emerso anche dall’assemblea, praticamente non avrebbe fatto nulla per evitare l’ampliamento ed ora produce atti che non serviranno a molto se non a gettare fumo negli occhi. L’Amministrazione comunale avrebbe potuto produrre motivazioni contrarie all’ampliamento dell’impianto, ma non l’ha fatto. Ora portare motivazioni contrarie al progetto e chiedere di riaprire la Valutazione di Impatto Ambientale non serve a nulla. L’Amministrazione comunale, se realmente vuole difendere i cittadini di Calzolaro, deve agire politicamente o nel peggiore dei casi deve fare un’ordinanza che intimi alla ditta di eliminare i cattivi odori ed in caso contrario fare un’altra ordinanza per chiudere eventualmente l’impianto. Ormai le chiacchiere servono a poco, ciò che la gente aspetta sono i fatti.  

07/10/2015 12:05:08

Notizie » Società Civile Caritas e Comune da dieci anni insieme per il Centro Jerry Masslo, al via tre serate tra cinema, musica e letteratura per riflettere sull'accoglienza

Sono oramai dieci anni che la Caritas Diocesana si prende carico dell'accoglienza temporanea di persone in stato di disagio o povertà presso il Centro di proprietà comunale Jerry Masslo di via Spoletini. Nata nei primi anni Novanta con lo scopo di rispondere alla necessità del territorio di accogliere immigrati giunti sul posto per svolgere lavori agricoli stagionali ma privi di un'abitazione, nel gennaio 2005 il Comune affidò alla Caritas la gestione della struttura che negli ultimi anni, a causa anche della crisi economica, apre sempre più le porte non solo a stranieri ma anche a persone di nazionalità italiana in difficoltà. A dieci anni di distanza dall'avvio di questa proficua collaborazione, la Caritas diocesana di Gubbio, la Caritas zonale di Umbertide e il Comune di Umbertide hanno promosso l'iniziativa “Centro Jerry Masslo, 10 anni insieme...a scuola di accoglienza”, che propone tre serate culturali per riflettere e discutere insieme sul tema dell'accoglienza e dell'ospitalità. Si comincia venerdì 16 ottobre alle ore 21 presso il cinema Metropolis con la proiezione del film “Là-bas. Educazione criminale” di Guido Lombardi che racconta la storia di un immigrato africano che, giunto nel Napoletano con l'illusione di costruirsi una nuova vita attraverso un lavoro onesto, si ritrova coinvolto nello spaccio di droga. In sala sarà presente anche Margherita Bambara, originaria del Burkina Faso, delegata della comunità burkinabè di Roma e dell'Italia meridionale, da anni impegnata a sostenere gli immigrati della Campania. La pellicola verrà proposta in mattinata anche agli studenti delle scuole superiori mentre per gli alunni delle primarie verrà proiettato il film d'animazione “Ernest & Celestine”. Venerdì 23 ottobre invece, sempre alle ore 21, presso il centro parrocchiale di Cristo Risorto si terrà l'incontro con l'associazione “Jerry Masslo” di Casal di Principe, che prende il nome, così come il centro di accoglienza umbertidese, dall'immigrato sudafricano ucciso in Campania nell'agosto del 1989 da quattro individui che volevano derubarlo del denaro guadagnato con il duro lavoro estivo, sfruttato e sottopagato. Durante la serata lo scrittore e regista Salvatore Nappa presenterà la sua opera “Aldilà del mare”, raccolta di poesie dedicate al dramma degli immigrati, e verranno esposti i prodotti della cooperativa sociale “Altri orizzonti” che opera presso una struttura di Castelvolturno confiscata alla camorra. Ultimo appuntamento venerdì 30 ottobre presso la Biblioteca comunale dove alle ore 21 si terrà l'iniziativa, promossa in collaborazione con la libreria Liberpucci, “Ospitalità e religione”, lettura di brani tratti dalle tradizioni classica, ebraico-cristiana e musulmana, accompagnati dalla chitarra del maestro Ciro Carbone. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

06/10/2015 17:34:16

Sport Presentata in Comune la nuova formazione del Basket Club Fratta

E' stata presentata domenica 4 ottobre nella Sala Consiglio della Residenza comunale di Umbertide, alla presenza del sindaco Marco Locchi e dell'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti, la nuova compagine del Basket Club Fratta, militante nel campionato di serie C regionale Silver. A presentare la squadra il presidente Lucio Rondini e il prof. Giovanni Bico, colonna portante del Basket Fratta, che hanno lustrato le novità della stagione 2015/2016. Quest'anno sarà coach Claudio Lisetti, affiancato da Graziano Carubini, a guidare il roster, composto da gradite riconferme ed interessanti novità. L'oramai tradizionale appuntamento di inizio stagione in Comune è stato inoltre l'occasione per presentare il nuovo sponsor, la Nuova Erga's, rappresentata da Marco Rondoni, che ha deciso di sostenere la nuova avventura della storica società umbertidese. “Lo scorso anno il Basket Club Fratta ha festeggiato il cinquantesimo anniversario, un traguardo storico che ben poche società riescono a raggiungere ed oggi ci ritroviamo di nuovo qui per dare inizio ad una nuova stagione sportiva – ha affermato l'assessore Tosti – La professionalità e la serietà che l'hanno sempre contraddistinta hanno permesso alla società umbertidese di raggiungere risultati importanti, di far crescere tanti giovani in una ambiente sano e stimolante e di entusiasmare i tifosi ed è per questo che rivolgiamo al Basket Fratta il sentito ringraziamento dell'Amministrazione”. “In questi cinquant'anni di storia il Basket Fratta ha saputo dimostrare forza, solidità e correttezza, coniugando al meglio l'agonismo con lo sport inteso come strumento di formazione e di crescita per  tanti giovani – ha aggiunto il sindaco Locchi – Faccio quindi un grande in bocca al lupo alla nuova formazione del Basket Fratta, sicuro che saprà farci divertire anche nella stagione oramai alle porte”. Al termine della cerimonia è stato inoltre consegnato un attestato di benemerenza ad un personaggio storico del Basket Fratta, l'ex giocatore e allenatore dei giovani Guido Lamponi.   Roster: Filippo Venturelli, Andrea Caldari, Simone Pascolini, Giovanni Caracchini, Massimo Galmacci, Michele Crispoltoni, Andrea Torrioli, Alessio Crispoltoni, Francesco Beccafichi, Francesco Cecci, Filippo Nardi, Luca Gagliardini, Nicola Palazzetti. Coach: Claudio Lisetti Assistente: Graziano Carubini

05/10/2015 15:55:47

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy