Notizie » Politica Monni: finalmente una risposta del sindaco su rifugiati a Umbertide

Riceviamo e pubblichiamo dal consigliere comunale del centrodestra Giovanna Monni Finalmente, dopo sei mesi, arriva la risposta del Sindaco all’interrogazione del centrodestra sulla presenza o meno, nel territorio comunale, di soggetti aventi lo status di rifugiato. Secondo le dichiarazioni del Sindaco ad oggi sarebbero presenti nel territorio cittadino 9 rifugiati che, inizialmente ospitati in Loc. Racchiusole, al momento sono collocati nella frazione di Pierantonio (n. 5) e nel centro storico di Umbertide (n.4). Il consigliere Monni ha chiesto conto anche dell’organizzazione che si occupa della loro accoglienza e integrazione (vitto, alloggio, tutela psico-socio-sanitaria, tutela legale ecc.) e l’Amministrazione ha chiarito che di tali incombenze si fa carico una ONLUS che ha sede in Perugia, la CIDIS. La curiosità e le perplessità di molti hanno dovuto attendere molto atteso che l’interrogazione è stata presentata nel  lontano dicembre 2014. Non è opportuno e tantomeno corretto …… che occorra attendere un intero semestre per avere delle informazioni che tra l’altro  l’Amministrazione avrebbe dovuto rendere in via autonoma, senza alcuna sollecitazione da parte dell’opposizione. Si ripropongono ciclicamente le solite difficoltà che ostacolano la piena ed agevole informazione del cittadino e questo accade per due ragioni: l’Amministrazione è prodiga di informazioni quando si tratta di inaugurare “questo e quello” ma in modo del tutto arbitrario sceglie di  tacere o sorvolare su questioni ben più importanti quali la presenza, il dislocamento e mantenimento nel nostro Comune di persone in attesa di ricevere lo status di rifugiato. E vi è di più.  I lavori consiliari procedono a rilento e questo perché il PD, con la nuova legislatura,  ha inteso attenersi rigidamente al regolamento comunale che prevede un tempo di trattazione degli argomenti introdotti dai consiglieri di soli 90 minuti. Trasparenza e buon senso siano le linee guida del PD, nell’interesse di tutta la cittadinanza.

26/06/2015 11:08:09

Sport La nuova giocatrice della Pfu Wumi Agunbiade si presenta ai tifosi

Wumi Agunbiade si trova in Cina, dove è attualmente in tournée con la nazionale canadese con cui poi parteciperà fra dieci giorni alle Universiadi che si svolgeranno in Corea del Sud. Nonostante i tanti impegni, le partite che sta disputando (per ora tre vittorie su tre contro Rep. Ceca, Cina e una selezione di giocatrici Usa) e le difficoltà del fuso orario, con grande disponibilità ha rilasciato all'ufficio stampa della Pallacanestro Femminile Umbertide questa breve intervista nella quale pronuncia le sue prime parole da giocatrice bianco azzurra e si presenta ai tifosi. Sarà la tua prima stagione in Italia, che aspettative hai? Da quello che so e che ho sentito, il campionato italiano è molto competitivo, soprattutto la serie A1. So che la stagione che sta arrivando non sarà facile, ma farò tutto quello che posso per tenere alto il nome di Umbertide. Conosci qualcosa sulla città di Umbertide o sulla squadra? Cosa provi alla prospettiva di giocarci? Non conosco molto riguardo la città o la squadra, ma sono consapevole che si tratta di una località abbastanza piccola, quindi non sarà difficile muoversi dentro la città! Lo scorso anno Umbertide ha fatto una buona stagione arrivando quinta, quest’anno con l’aiuto delle mie compagne e dello staff lavorerò per centrare l’obiettivo stagionale della società. Negli ultimi anni hai avuto ottime stagioni sia al college che in Romania. Hai trovato delle differenze tra il gioco americano e quello europeo? E quale pensi sia più adatto alle tue caratteristiche? Il basket è uno sport universale. Il gioco poi è leggermente differente a seconda della squadra, del campionato, della serie e della nazione. Mentre giocavo in Romania ho potuto evolvere il mio gioco e ho appreso un diverso stile. Ho imparato l’importanza e l’efficacia di giocare senza avere palla in mano, rimanendo comunque una minaccia per la difesa avversaria. È stato bello portare il mio gioco a questo livello superiore e il mio obiettivo è continuare a crescere anche sotto altri aspetti. Vuoi presentare le tue caratteristiche ai nostri tifosi? Hai un messaggio per loro? Semplicemente sono una vincente, mi piace vincere le partite e competere. Segnare canestri è qualcosa che mi ha sempre reso orgogliosa. Per fortuna il basket è una cosa che mi è venuta naturale fin da piccola quindi quando sono su un campo da basket mi sento a casa. Ho l’abilità di far canestro con il tiro dal perimetro e sono anche abbastanza abile nel segnare nel pitturato. Questa stagione combatterò per la mia squadra, Umbertide, con tutte le mie forze e spero che tutti i nostri tifosi lotteranno con noi in ogni partita che giochiamo! Sei laureata in psicologia. Si dice spesso che il basket sia anche un gioco psicologico. I tuoi studi ti hanno aiutato nella carriera sportiva? Durante l’università  ho studiato psicologia, quindi sono stata così fortunata da poter applicare ciò che ho appreso negli studi al mio sport. Capire come gestire certe situazioni e rapportarsi con le persone che incontri su base giornaliera è diventato più facile grazie alla mia comprensione delle persone in generale. La cosa principale che ho appreso dai miei studi e che posso applicare nel basket è l’importanza di essere mentalmente sani e rimanere positivi anche nei momenti più duri.  

25/06/2015 17:51:06

Notizie » SLIDER Dal 23 al 26 luglio Rockin' Umbria a Umbertide

Si è svolta stamani presso la chiesa di San Francesco al Prato a Perugia la presentazione di Rockin’Umbria, in programma ad Umbertide dal 23 al 26 luglio. La Fondazione “SergioPerLaMusica” ha organizzato qui la conferenza “perché da San Francesco –ha detto il presidente Virgilio Ambroglini– è partita la vita artistica di Sergio Piazzoli ma anche per affermare un punto fondamentale ovvero cosa intendiamo per rievocazione storica, che significa offrire alla comunità spazi storici rendendoli agibili per eventi culturali”. Ambroglini ha poi sottolineato che “la missione della Fondazione non è fare business ma creare arte e bellezza”. “Siamo nati per curare le ferite dell’anima e c’è bisogno di questo tipo di energia”, ha aggiunto, ed anche per questo motivo è stata presa la decisione di rilanciare uno storico festival come Rockin’Umbria “con un programma che è figlio di una direzione artistica collettiva di vari soggetti”. Presente all’incontro con la stampa anche il neo assessore regionale alla cultura Fernanda Cecchini alla sua prima uscita pubblica: “Sono contenta che sia proprio qui – ha affermato – in questo luogo simbolo che è collegato alla storia anche culturale dell’Umbria. La vostra proposta – ha aggiunto rivolgendosi alla Fondazione – va ad arricchire quello che già offre, dal jazz alla classica, l’Umbria musicale dei grandi eventi”. Prima dell’illustrazione del programma della quattro giorni, ha preso la parola il sindaco di Umbertide Marco Locchi. “Abbiamo subito condiviso la proposta di rimettere in moto un evento così importante, capace di offrire eventi culturali che ci hanno segnato profondamente e che hanno portato alla ribalta internazionale la nostra città – ha detto – Auspichiamo che da questa edizione prenda il via un nuovo percorso capace di durare negli anni”. Tra gli appuntamenti di punta di questa edizione “zero” di Rockin' Umbria il concerto di uno dei migliori songwriter contemporanei, Sun Kil Moon (Mark Kozelek) che inaugurerà il festival il 23 luglio in piazza San Francesco con la successiva proiezione, in collaborazione con il cinema Metropolis, del film “Youth” di Paolo Sorrentino (il musicista americano è autore di parte della colonna sonora). All'evento è stato invitato a partecipare anche lo stesso Sorrentino. Gli altri giorni, ad ingresso gratuito, una ricca serie di iniziative tra suggestivi live con band locali e nazionali, da “Umbria calling” a “The Legacy: 1985-2015” fino all’ “Italian Party” dell’etichetta To Lose La Track, e la serata “Dance Department” dedicata alla musica elettronica. Venerdì 24 luglio sempre in piazza San Francesco spazio alle nuove tendenze musicali della regione con “Umbria Calling”, progetto che fin dalle prime edizioni di Rockin' Umbria ospita i gruppi e i musicisti umbri che più di tutti si sono distinti. Sul palco saliranno Mulholland Drive e The Rust and The Fury. A seguire si terrà “Rockin' Umbria Legacy 1985-2015  dedicata alle cover dei grandi artisti che hanno partecipato alla kermesse. La giornata di sabato 25 luglio sarà invece dedicata alla musica elettronica e al Parco Ranieri andrà in scena “Rockin’Umbria Dance Department” mentre domenica 26 ci sarò spazio per l’Italian Party targato To Lose La Track. Insieme a molti membri della “famiglia”, l’etichetta discografica indipendente umbertidese festeggerà i 10 anni di attività grazie ad una lunga giornata a partire dalle ore 17 con il meglio che la scena indierock italiana può offrire. Rockin' Umbria riparte quindi da Umbertide, dove tutto è nato negli ormai lontani anni ’80, grazie anche al sostegno del Comune di Umbertide, della Regione Umbria e dell’Arci. Quello che in quel periodo è stato uno dei primi e più innovativi festival rock italiani e che ha cercato da allora di crearsi un’identità nel segno di progetti ispirati alla promozione delle nuove tendenze della cultura musicale contemporanea e giovanile in Italia, vuole riproporre ancora oggi gli stimoli più interessanti della scena musicale attuale, puntando sempre alla valorizzazione di tutto il patrimonio “underground”, ben oltre la canonica definizione di rock.

25/06/2015 17:17:14

Sport Torneo Giovanile Agape Umbertide: buona la prima

Riceviamo e pubblichiamo Si è conclusa alla grande, con un pubblico di tutto rispetto e la presenza dell’assessore allo sport Pier Giacomo Tosti per le premiazioni finali, la I Edizione del Torneo Giovanile Agape Umbertide; un “vero” torneo di puro calcio giovanile che ha coinvolto le principali scuole calcio del comprensorio. Un torneo dai numeri impressionanti iniziato nell’ormai lontano 15 maggio e terminato nella serata di Domenica 14 Giugno davanti ad un bel pubblico, nonostante la pioggia abbia provato a rovinare la giornata finale. Diamo i numeri: 1 impianto sportivo, lo storico USU, messo a nuovo dopo il restyling, il  teatro che ha accolto le 10 Società che hanno aderito all’invito dell’Agape 2000 che ha organizzato il torneo, che per 14 serate hanno garantito puro divertimento a tutti i ragazzi (..e ragazze ndr) delle 38 squadre partecipanti ed a tutti i presenti sugli “spalti”. Un torneo di giovani per i giovani: l’evento è stato rivolto a tutte le categorie giovanili di calcio, dai piccoli amici agli esordienti, alla quale hanno preso parte più di 400 ragazzi di varia nazionalità; primo torneo del territorio dedicato esclusivamente alle scuole calcio. Tanto divertimento, ma soprattutto.. tanto calcio giocato: sono state 66 le partite disputate nell’arco delle 14 serate del torneo che hanno regalato oltre ad una miriade di gol, soprattutto tante emozioni e gioia ai ragazzi in campo, ma anche alle famiglie ed a tutti i presenti a bordocampo; non è mancato nulla…. Agonismo, divertimento, rispetto dell’avversario… Passione per il pallone. Parola d’ordine… Sorriso: tanti, tantissimi i sorrisi ed i “colpi di gioia”, sul campo e fuori, in questo mese di torneo… un’atmosfera che ha contagiato tutti i presenti; indimenticabili le esultanze dopo i goal o il correre insieme  sotto la tribuna a raccogliere gli applausi dei genitori. La parola al… rettangolo di gioco: Le gare più combattute sono state sicuramente nella categoria a 11 Esordienti dove la parte del leone l’ha fatta il CSI Gubbio vincitore della categoria  davanti ad uno stoico Parlesca, ma il divertimento più grande è stato dato indubbiamente dalle categorie Pulcini 2004, 2005 e 2006 e Piccoli Amici 2007 e 2008, dove nuvole di bambini hanno dato vita a partite combattute, ma sempre rimanendo nelle regole. In queste categorie la FIGC non permette finali secche quindi per la categoria pulcini per ogni annata si è disputato, dopo un fase preliminare in cui le squadre sono state suddivise in due gironi, un girone tra le migliori 3 squadre dove alla fine la prima classificata si è aggiudicata il trofeo 2015. Nei 2004 la coppa di primo classificato è andata al Vivi Altotevere Sansepolcro, che ha superato nella fase finale Junior Tiferno e Trestina. Discorso diverso per i 2005 dove la vittoria è andata allo Sport Directing davanti a CSI Gubbio ed al Sansepolcro. Nei 2006 invece il CSI Gubbio raggiunge ancora la vetta dopo il successo nella categoria esordienti, superando le altre 2 finaliste, l’onnipresente Sansepolcro ed il valoroso Pistrino. Per quanto concerne la categoria Piccoli Amici invece, terminata la fase a gironi, la fase finale ha visto rigiocare tutte le squadre ed impegnarsi fino al fischio finale che ha decretato il momento delle premiazioni per tutti gli atleti partecipanti.  Per Finire… Grazie... : Agape 2000 in qualità di società promotrice ed organizzatrice del torneo desidera ringraziare per la loro partecipazione e coinvolgimento al torneo le società che hanno accettato il nostro invito: Vivi Altotevere Sansepolcro, Junior Tiferno, CSI Gubbio, Trestina, Pol. Pistrino, Parlesca, Sport Directing, Pierantonio, Longstone Pietralunga, Virtus S. Giustino. Desidera altresì ringraziare tutte le preziose collaboratrici e collaboratori che hanno permesso di offrire ai presenti un servizio di ristorazione degno del miglior pub! Un grazie ancora alla UISP per la collaborazione ed al nostro assessore Tosti, che con la sua presenza ha garantito la vicinanza delle istituzioni a questa prima edizione. Arrivederci, innanzitutto alla prossima stagione e poi sicuramente alla seconda edizione del torneo Giovanile Agape Umbertide.  Ragazzi vi aspettiamo! (Piccoli Amici 2008: Agape 2000, Parlesca, Sport Directing, Vivi Altotevere Sansepolcro) (Le finaliste della categoria Esordienti: CSI Gubbio e Parlesca) (Piccoli Amici 2007: CSI Gubbio- Longstone Pietralunga- Trestina) (Categoria Esordienti Agape 2000)

25/06/2015 14:33:30

Notizie » Politica Umbertide Cambia: le nostre domande per il Question Time

Riceviamo e pubblichiamo da Umbertide Cambia Situazione igienico sanitaria dell’Istituto Superiore, aggiornamento statuto e regolamenti comunali, trasparenza degli atti amministrativi, spazi informativi dei gruppi consiliari. Vertono su questi argomenti le domande presentate da Umbertide cambia in occasione del “question time”, iniziativa promossa dal Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Natale posta all’ordine del giorno della prossima riunione della massima assise cittadina, convocata per venerdì 26 luglio. In particolare, Umbertide cambia chiede di risolvere definitivamente, e prima dell’inizio del prossimo anno scolastico, l’emergenza sanitaria provocata dal sedimento dello sterco dei piccioni sui davanzali dell’Istituto superiore, che in alcune aule non consente nemmeno di aprire le finestre. Chiede poi un impegno certo e concreto del Presidente del Consiglio Comunale per la necessaria attività di aggiornamento dello Statuto Comunale e dei Regolamenti che disciplinano il funzionamento del Consiglio Comunale e dei Consigli di quartiere. Una specifica domanda è rivolta a sollecitare una maggiore attenzione dell’Amministrazione rispetto alla trasparenza ed alla tempestività dell’informazione in materia di atti amministrativi. Il movimento civico ripropone infine la richiesta, avanzata un anno fa, ma rimasta senza risposta, di prevedere nel sito del Comune uno spazio informativo autogestito dai gruppi consiliari.

25/06/2015 10:49:29

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy