Attualità » Primo piano Alberto Rondoni vincitore del Design Award promosso da Fsc

C'è anche un umbertidese tra i tre giovani studenti vincitori dell'edizione 2015 del Design Award promosso da Fsc – Forest Stewardship Council, Ong internazionale che promuove una gestione delle foreste rispettosa dell'ambiente, socialmente utile ed economicamente sostenibile. Si tratta di Alberto Rondoni, classe 1994, che insieme a Eloisa Ronchi ed Irene Zaccara ha conquistato il podio del prestigioso concorso dedicato quest'anno agli orti moderni, che ha visto i partecipanti progettare soluzioni, in legno o in cartone, per contenere piccole piante, per abbellire balconi, per trasportare ortaggi o semplicemente per condividere con gli amici il piacere di coltivare l'orto. E' stato quindi il progetto elaborato dai tre giovani, tra cui l'umbertidese Alberto Rondoni, dal titolo “Freedge”, a conquistare il primo posto del Design Award per la categoria studenti, sezione legno. La cerimonia di premiazione si è svolta presso il Coop Forum all'Expo di Milano. “Pensando ad un orto moderno, abbiamo voluto progettare un sistema che potesse facilitare la conservazione di verdura e frutta prodotta in casa in un modo alternativo. - ha spiegato Alberto, studente del Politecnico di Milano, da due anni attivo nel mondo del design - Tenendo in considerazione le caratteristiche di conservazione di ogni specifico ortaggio e il modo in cui si relaziona con gli altri, abbiamo costruito i vari moduli, selezionando specifiche tipologie di legno e costruendo forme adatte a vari scopi. Freedge è un prodotto pensato per chi, volendo mantenere inalterato il sapore originario dei prodotti del proprio orto, sceglie un metodo di conservazione naturale, personalizzabile e a basso impatto ambientale”.

01/07/2015 13:56:32

Notizie » Politica M5S Umbertide: ancora amianto nella zona della Fornace, a quando la bonifica?

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle Umbertide Il Movimento 5 Stelle Umbertide a seguito di alcune segnalazioni di cittadini preoccupati, ha richiamato l'attenzione del Sindaco su di una ulteriore problematica relativa al complesso residenziale “La Fornace”. Abbiamo chiesto alla Giunta se l'intera area, che in passato era occupata da una fabbrica che trattava materiali contenenti amianto, presenta ancora residui di questo agente o è stata interamente bonificata e se sono stati fatti sopralluoghi o studi sulla presenza di amianto nella zona da parte delle autorità preposte al controllo. Il Sindaco ha risposto che nell'area limitrofa a dove è sorto il complesso residenziale, sulla quale sorgeva la ex draga, appartenente al demanio dello Stato e data in concessione d'uso, è stata rilevata la presenza a terra di alcuni manufatti in eternit. L'Agenzia del demanio è stata sì informata, ma ancora non sono noti i tempi e i modi di bonifica. Quello che certamente ci si aspettava, non era solo una risposta di conferma a quello che già si sospettava, ma piuttosto un certo e immediato piano di intervento, considerato che lì non si trova solo un complesso residenziale abbandonato a se stesso, ma anche altre abitazioni. Quando avverrà dunque questa bonifica? Che cosa intende fare il Sindaco per accelerare i tempi non proprio celeri della pubblica amministrazione? Ricordiamo che il primo cittadino è il primo responsabile della salute dei propri concittadini, si adoperi al più presto per risolvere questa situazione che aggrava ancora di più le condizioni di un'area già toccata da altre infelici vicissitudini.

30/06/2015 14:15:20

Notizie » SLIDER Umbertide: resoconto del Question Time- 2

Scuola Il Movimento Cinque Stelle ha presentato un'interrogazione chiedendo all'Amministrazione se e quando verrà resa operativa la nuova struttura dell'asilo nido di via Morandi, oggetto di un recente intervento di ampliamento. L'assessore Cinzia Montanucci ha risposto che la nuova ala - che secondo il nuovo progetto di rifacimento dell'asilo, recentemente elaborato dall'Amministrazione comunale, andrà a costituire il blocco dei servizi della cucina - è stata completata per la parte esterna mentre restano da ultimare le finiture interne. Nei mesi scorsi, il Comune ha avanzato richiesta per accedere ai finanziamenti previsti dalla legge dell'8  novembre  2013 n. 126 relativa all'adozione del piano triennale degli interventi per l'edilizia scolastica, per la realizzazione di un nuovo polo scolastico in via Morandi. Attualmente il progetto risulta inserito al 47esimo posto in graduatoria per l'annualità 2016 e l'Amministrazione confida nello stanziamento del finanziamento necessario per procedere con i lavori. In merito all'Istituto di istruzione superiore Leonardo Da Vinci, invece il gruppo consiliare di Umbertide Cambia ha chiesto all'Amministrazione di intervenire per la rimozione del materiale biologico e dello sterco di piccione depositati sui davanzali delle aule; il vicesindaco Ferrazzano si è  impegnata ad effettuare un sopralluogo al fine di verificare le condizioni igienico-sanitarie dell'istituto e di adottare di conseguenza le misure necessarie.   Trasparenza e partecipazione Il gruppo consiliare di Umbertide Cambia ha interrogato la Giunta in merito alla tempistica per la revisione dello Statuto comunale e dei regolamenti del Consiglio comunale e dei Consigli di Quartiere; il sindaco Locchi ha risposto che si provvederà a costituire un'apposita commissione entro la fine del 2015. Portano sempre la firma di Umbertide Cambia altre due interrogazioni riguardanti la possibilità di prevedere nel sito internet del Comune di Umbertide uno spazio riservato ai gruppi consiliari e l'applicazione della legge sulla trasparenza amministrativa. Il sindaco Locchi ha spiegato che sul sito internet del Comune vengono pubblicate informazioni esclusivamente istituzionali e di servizio e quindi tale spazio non può essere utilizzato per finalità politiche o partitiche. In merito alla trasparenza, il primo cittadino ha sottolineato che l'Amministrazione Comunale ha da subito adeguato il proprio sistema informativo al fine di adempiere con efficacia e puntualità alle disposizioni sulla trasparenza. Tutti i dati previsti dal decreto legislativo n. 33 del 2013 sono stati pubblicati nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale e continuano ad essere pubblicati anche i dati richiesti dalla normativa antecedente. I dati vengono aggiornati costantemente dal personale interno senza dover ricorrere a costosi incarichi o appalti esterni e sono inoltre conservati per 5 anni come previsto dalla legge. Infine sul sito della Presidenza del consiglio dei ministri www.magellanopa.it/bussola è possibile verificare la corrispondenza del sito del Comune di Umbertide agli indicatori per la trasparenza. Sempre Umbertide Cambia ha poi chiesto di rendere conto delle assemblee dei Consigli di quartiere con le quali sono stati nominati i nuovi organismi. Il sindaco Locchi ha ripercorso le tappe che hanno portato all'elezione dei nuovi Consigli di quartiere e che hanno garantito la massima trasparenza e partecipazione, sottolineando come la partecipazione sia venuta meno proprio da parte di alcuni gruppi consiliari che non hanno preso parte alle varie fasi di costituzione dei suddetti organismi partecipativi.   Manutenzione aree verdi e frazioni Il capogruppo del Pd Gianluca Palazzoli ha interrogato l'Amministrazione comunale in merito alle condizioni della pineta Ranieri. Il vicesindaco Ferrazzano ha spiegato che il Comune ha reperito le risorse per noleggiare un mezzo idoneo per il taglio dell'erba e la ripulitura generale dell'area verde, mentre in merito alle piante pericolanti è necessario approvare un piano straordinario di intervento, coinvolgendo l'Agenzia di forestazione; è necessario altresì elaborare un piano di ristrutturazione dei percorsi vita e di installazione di nuovi arredi che potrebbe trovare collocazione nel nuovo Psr. Il consigliere di Umbertide Viva Giovanna Monni ha invece interrogato l'Amministrazione in merito alla manutenzione e alla pulizia della frazione di Preggio. Il vicesindaco Maria Chiara Ferrazzano ha risposto che le risorse non consentono più di avere a disposizione una persona dedicata esclusivamente alla frazione di Preggio e che oggi è possibile svolgere il servizio per non più di due giorni a settimana, ritenuti comunque sufficienti per assicurare alla frazione i servizi di base  considerando che, in caso di eventi particolari, tale servizio viene rafforzato. Il vicesindaco ha inoltre sottolineato che il borgo di Preggio merita attenzione e che comunque negli ultimi anni sono stati effettuati interventi di riqualificazione per un importo complessivo di 380.000 euro.   Cultura Su sollecitazione del gruppo consiliare del Pd che ha chiesto all'Amministrazione di conoscere le iniziative da mettere in campo per quanto riguarda l'offerta culturale e la promozione del territorio, l'assessore Raffaela Violini ha sottolineato il valore della cultura, intesa come motore di sviluppo economico e sociale e come elemento di crescita, ricordando le tante iniziative messe in campo in questi mesi, come l'inaugurazione dello spazio per la musica, il potenziamento e l'ampliamento degli orari della biblioteca, l'iniziativa “Gusta la cultura”, il concorso nazionale “Articolo 9 della Costituzione” per sensibilizzare i giovani alla cittadinanza attiva e responsabile, oltre alle mostre alla Rocca e alle proiezioni al cinema Metropolis. Gli assessori Violini e Leonardi hanno quindi ricordato gli eventi previsti per l'estate, tra cui il ritorno di Rockin' Umbria dal 23 al 26 luglio e del Festival delle Nazioni che farà  tappa ad Umbertide domenica 30 agosto. In programma ci sono inoltre presentazioni di libri ed eventi alla Famo, visite guidate alla Galleria Rometti, Rocca, al Museo Santa Croce e all'area Sic dei Monti Acuto e Corona, la valorizzazione del Mercato della Terra con l'installazione in piazza Matteotti di nuovi gazebo, finanziati con fondi Gal, il completamento del percorso ciclo-pedonale lungo il Tevere tra Città di Castello e Umbertide. 

30/06/2015 14:02:59

Notizie » Società Civile Comunicato stampa del maestro Michael Zurino su National Singing Team Competition

Riceviamo e pubblichiamo Avrei tante cose da dire. All'Amministrazione comunale in primis. Ordinai con richiesta scritta e protocollata 5 tavoli ed un sopralluogo tecnico ed informativo circa l'utilizzo della corrente elettrica presso l'Anfiteatro comunale. Nessun tavolo mi è stato consegnato (su questo devo ringraziare il Vespa Club che gentilmente ce li ha prestati all'ultimo minuto) e nessun sopralluogo tecnico è stato fatto. Anzi. Dopo una giornata intera di prove senza problemi tecnici, soltanto dalle 21 l'impianto elettrico della struttura ha dato seri problemi, impedendoci di iniziare nell'orario stabilito e permettendoci di utilizzare solo 4 luci su 16. Dire che provo vergogna per questo Comune, per il degrado di certe strutture, per il fatto che considerano "Artist Academy" l'ultima ruota del carro, è il minimo. Esprimo la mia immensa gratitudine per le circa 300 persone che ieri sera hanno manifestato apprezzamento per la serata che alla fine si è rivelata un vero successo. Non immagino cosa sarebbe stato se tutto fosse filato liscio. Sicuramente uno spettacolo unico! Ringrazio soprattutto le 150 persone rimaste fino alle 01.30 continuando a dare calore e supporto alle ragazze. Ringrazio coloro che volontariamente mi hanno affiancato e dato supporto. Vi ringrazio immensamente per i bellissimi messaggi ricevuti. Umbertide ospiterà un Talent Reality proprio perché vorrei dimostrare che questo paese non ha solo melma, ma possiede anche persone come me disposte a mettere la vita per una cosa in cui credono. Ed io risolleverò questo paese. Ve lo prometto. Un plauso alle mie piccole artiste, alle 4 squadre, alla squadra vincitrice. Sono estremamente orgoglioso di voi. Bene. Detto questo, devo subito tornare al lavoro. Tra 2 giorni, arriverà apposta per seguire uno stage con me una delegazione di cantanti provenienti dalla Sicilia. Non vedo l'ora. Infine, vi ricordo che domani termineranno le iscrizioni ai Casting di ARTIST ACADEMY Talent Reality. M° Michael Zurino

29/06/2015 17:40:47

Sport Il 4 luglio CorriUmbertide by night

Si terrà sabato 4 luglio “CorriUmbertide by night”, manifestazione podistica organizzata dalle associazioni Runners Monte Acuto e Atletica Umbertide con il patrocinio del Comune di Umbertide e la collaborazione dei commercianti del centro storico e del Comitato Uisp. L'appuntamento è alle ore 18,30 in piazza Matteotti da dove partiranno le varie gare, competitive e non; sarà il settore giovanile (fino all'anno 1998) a dare il via alla corsa, mentre alle 19,45 toccherà anche agli atleti della gara competitiva di 9 km, seguita dagli appassionati della corsa non competitiva di 4 km. L'iscrizione è aperta a tutti i tesserati Uisp, Fidal o altro ente Eps e ai non tesserati con regolare certificato medico; è possibile effettuare la pre – iscrizione online alla gara competitiva entro giovedì 2 luglio sul sito atleticaumbertide.it o tramite e-mail a tani.silvestrelli@libero.it al costo di 6 euro (8 euro entro le ore 18,30 di sabato 4 luglio). Per la gara non competitiva il costo di iscrizione è di 3 euro, per il settore giovanile di 2 euro. Sono inoltre previsti punti ristoro lungo il percorso.  Possono partecipare alle gare sia atleti singoli che società; al termine della manifestazione verranno premiati i primi dieci di ogni categoria, i primi sei del settore giovanile, i primi tre assoluti maschili e femminili e le prime tre società. Per informazioni contattare i numeri 347 3668758 Silvestrelli, 349 8122264 Procacci, 328 4683238 Margutti. 

29/06/2015 16:25:18

Notizie » SLIDER Umbertide: resoconto del Question Time

E' tornato a riunirsi venerdì 26 giugno il Consiglio Comunale di Umbertide. La seduta è stata dedicata interamente al question time, ovvero alla presentazione di interpellanze ed interrogazioni a risposta immediata che hanno riguardato numerose tematiche.   Ambiente Il Movimento Cinque Stelle ha presentato un'interrogazione riguardante il complesso residenziale “La Fornace” chiedendo alla Giunta se nella zona sia ancora presente amianto da bonificare. Il sindaco Locchi ha risposto che, in nessuna fase dei lavori di realizzazione del complesso, è emersa la presenza di materiali inquinanti tali da ritenere necessaria una bonifica del sito mentre nell'area limitrofa sulla quale sorgeva la ex draga, appartenente al demanio dello stato e data in concessione d'uso, a seguito di controlli effettuati dagli uffici comunali con l'ausilio del Corpo forestale dello stato, è stata rilevata la presenza a terra di alcuni manufatti in eternit. Di tale situazione è stata immediatamente informata l'Agenzia del demanio insieme alla quale l'Ente ha condiviso l'ipotesi di procedere congiuntamente ad una riqualificazione dell'area attraverso la preventiva bonifica del sito da parte dell'ente proprietario e la successiva valorizzazione da parte del Comune. Sempre in risposta al Movimento Cinque Stelle che chiedeva delucidazioni in merito al trattamento dei rifiuti della ditta Ecopartner a Calzolaro e alla qualità dell'aria, il vicesindaco Maria Chiara Ferrazzano ha risposto che l'Arpa ha effettuato indagini per la comprensione delle cause dei fenomeni odorigeni riscontrati nell'area che sono risultati non tollerabili dai cittadini e ha preso atto che la ditta ha effettuato negli ultimi mesi dei lavori che potrebbero aver ridotto significativamente l'impatto odorigeno, stabilendo quindi di effettuare un ulteriore sopralluogo di verifica. In merito alla tipologia dell'impianto, il vicesindaco ha fatto riferimento alle note della Provincia di Perugia e della Regione dell'Umbria, che specificano che la ditta è già autorizzata al recupero di rifiuti non pericolosi di origine agroalimentare per un totale di 21.000 tonnellate all'anno. La ditta ha avanzato richiesta per il trattamento delle suddette tipologie di rifiuto per un totale di 60.000 ton, all'anno e l'aumento della capacità di trattamento sarà soddisfatto con l'utilizzo di nuovi macchinari. Nell'ambito della procedura di valutazione ambientale in corso e del successivo procedimento autorizzativo, saranno verificate le prescrizioni stabilite dal piano regionale e valutate in particolare la presenza e l'adeguatezza dei presidi ambientali necessari ad assicurare la tutela della popolazione. Inoltre il consigliere del Pd Orsini ha interrogato la Giunta in merito alla possibilità di installare fontanelle pubbliche di acqua potabile a Pierantonio e Montecastelli. Il vicesindaco Ferrazzano ha risposto che attualmente Umbra Acque non dispone dei fondi per l'installazione di ulteriori fontanelle, anche perché, per ripristinare la funzionalità dell'impianto di via Giotto oggetto di un episodio di danneggiamento, ha impegnato 7-8.000 euro, ma sono arrivate richieste da parte di privati per promuovere tale tipi di impianti anche nelle frazioni.   Sport Il gruppo consiliare del Pd ha presentato un'interrogazione in cui, riconoscendo il valore e il ruolo che la zona sportiva di via Morandi ha assunto nel tempo grazie all'operato dell'Amministrazione comunale, ha chiesto quali iniziative la stessa Amministrazione abbia posto ed abbia intenzione di porre in essere per qualificare ulteriormente l'area e renderne la fruizione sempre più polivalente. All'interrogazione ha risposto l'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti che ha ricordato gli ultimi interventi posti in essere dall'Amministrazione, in sinergia con il gestore e le associazioni sportive, con particolare riferimento alle nuove attrezzature della palestra situata sotto il palazzetto e alla realizzazione del campo da beach volley all'interno dell'impianto della piscina comunale. Inoltre l'assessore Tosti ha sottolineato la valenza polivalente che sta assumendo lo stadio Morandi: dopo l'ingresso degli atleti del judo, si sta definendo anche l'utilizzo della struttura da parte dell'associazione di atletica mentre a breve, nell'ambito di un percorso di manutenzione e di riqualificazione dell'impianto, si lavorerà per la realizzazione di una sala riunioni polivalente che potrà essere utilizzata da tutte le associazioni sportive del territorio.   Immigrazione Nel corso della seduta si è tornato a parlare anche della presenza nel territorio umbertidese di profughi in attesa di riconoscimento dello status di rifugiati. In un'interpellanza il consigliere di Umbertide Viva Giovanna Monni ha invitato l'Amministrazione Comunale a favorire l'inserimento dei profughi in progetti di formazione/lavoro per prestare attività di volontariato, utili sia alla comunità in cui vivono, sia per il benessere psicofisico e per l'inserimento sociale e lavorativo dei profughi stessi. Il sindaco Marco Locchi ha risposto che la Prefettura di Perugia ha stabilito un'ospitalità all'interno del territorio comunale di Umbertide di 9 persone che, sotto la gestione e il controllo dell'associazione Cidis (società a cui è stata affidata, tramite bando, la gestione del soggiorno e della permanenza degli immigrati), sono state allocate due in piazza delle Erbe, due in piazza XXV Aprile e cinque a Pierantonio in via Leonardo da Vinci. Nonostante l'attenta gestione del Cidis, si sono verificati episodi di disagio urbano che hanno richiesto anche l'intervento della Polizia municipale e dei carabinieri e i soggetti responsabili sono stati allontanati e trasferiti nei centri di espulsione. In merito alla gestione dei profughi, secondo la normativa vigente, per i primi sei mesi di permanenza in Italia i richiedenti asilo non possono essere avviati al lavoro ma possono intraprendere percorsi di formazione e avviamento al lavoro e attività di volontariato. Ssu tali basi, il Comune di Umbertide si è mosso già da tempo ed ha avviato le procedure burocratiche necessarie al fine di predisporre una convenzione con il Cidis e la Prefettura che impegni i profughi nello svolgimento di attività di formazione e di volontariato. Tale attività non è tuttavia priva di costi economici, soprattutto in relazione al carattere assicurativo e previdenziale, e tale aspetto è al vaglio degli uffici competenti al fine di fare in modo che anche queste ulteriori spese vengano sostenute dal Cidis, e per definire al contempo l'impiego più adeguato alle necessità della comunità. 

29/06/2015 14:20:22

Sport Basket femminile: Giovanna Pertile a Umbertide

Il terzo nome che va ufficialmente a comporre il roster della Pallacanestro Femminile Umbertide per la stagione 2015/16 è quello di Giovanna Pertile, che arriva nella società umbra dopo un’ultima stagione iniziata a Venezia e chiusa in prestito a Trieste. Guardia/ala di 177 cm nata a Venezia il 29 maggio 1992, Giovanna è cresciuta nel sempre florido vivaio della Reyer e si è messa in luce fin da giovanissima. Già a 16 anni, nel 2008, oltre che nelle categorie giovanili era protagonista pure nel campionato di serie A3, giocando quasi 28 minuti a partita e andando in doppia cifra di media per punti segnati. In estate era stata protagonista anche dell’Europeo under 16, chiuso dall’Italia in seconda posizione alle spalle della sola Spagna. Nel 2009 entra a far parte del progetto College Italia. È limitata dagli infortuni che la costringono a saltare diverse partite, però nella prima stagione nelle 11 volte in cui riesce a scendere in campo segna quasi 12 punti di media e raccoglie oltre 6 rimbalzi. In A2 l’anno successivo le medie saranno di 6 punti e 4 rimbalzi a partita. Nell’estate 2011 partecipa ai Mondiali Under 19 in Cile. Nella nazionale che chiuderà al 10° posto Giovanna segna 4,5 punti a partita, con un massimo di 10 contro la Cina e incrocia anche la sua futura compagna di squadra a Umbertide Agunbiade nel match che le azzurrine perdono contro il Canada. Chiuso il ciclo con il College Italia, è protagonista della prepotente risalita della Reyer Venezia in serie A1. Nonostante la sfortuna continui a perseguitarla (una frattura alla mano la tiene a lungo ferma), nell’estate 2012 partecipa con la nazionale under 20 agli Europei di Debrecen, l’Italia non va benissimo e arriva tredicesima, ma Giovanna si fa ben valere con 8 punti e 5 rimbalzi a partita nei 23 minuti in cui di media resta in campo. Poi nel 2012/13 è tra le giocatrici cardine della promozione dell’Umana in serie A1. Parte in quintetto in tutte le partite, segna quasi 10 punti a partita, con un massimo di 23 contro la Virtus Cagliari, e quindi si guadagna l’accesso al massimo campionato nel migliore dei modi. Insomma, è attesa al debutto in serie A1 come una delle giovani emergenti più promettenti del basket italiano. Anche l’inizio del 2013/14 è notevole. Parte sempre nello starting five, segna 8 punti a una squadra ambiziosa come Lucca, poi con Priolo e Orvieto arriva addirittura a 14, ma la malasorte torna a colpire e così un grave infortunio al ginocchio le fa terminare la stagione dopo appena sei partite. Segue una lunga riabilitazione e nell’estate 2014 è pronta per rientrare. Venezia nel frattempo però ha allestito una squadra molto importante per puntare decisa alle prime posizioni della graduatoria e così, dopo il lungo stop fatica a trovare spazio. A inizio dicembre si trasferisce in prestito a Trieste. La squadra allora allenata da coach Giuliani è in difficoltà e a fine anno finirà per retrocedere, Giovanna però dimostra di meritare ampiamente la massima categoria ed è sempre tra le migliori. Al debutto con La Spezia ne infila subito 17, va poi in doppia cifra altre quattro volte, con il massimo di 18 messo a segno contro un’avversaria forte come Ragusa. Grazie a queste prestazioni si merita la convocazione con la nazionale sperimentale che parteciperà alle Universiadi in Corea del Sud dal prossimo 4 luglio. Adesso arriva il trasferimento a Umbertide, in una squadra giovane e combattiva proprio come lei, con l’auspicio che sotto la guida di coach Serventi possa ripetere il percorso di crescita che ha portato tanti talenti che hanno lavorato con il tecnico reggiano a migliorare fino a diventare giocatrici importanti per il movimento italiano.

27/06/2015 14:57:25

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy