Notizie » SLIDER Bilancio: invariati i tributi e le tariffe dei servizi scolastici

“Lo schema di bilancio previsionale 2015 approvato dalla Giunta è basato sulla conferma dei servizi e delle tariffe e su una politica di riduzione della spesa corrente, politica ormai consolidata nel corso degli ultimi anni e che crediamo sia doverosa da parte di chi amministra le risorse dei cittadini ma che non è affatto scontata dati i continui tagli ai trasferimenti statali che per l'anno 2015 ammontano a 757.000 euro. Nonostante questo siamo riusciti, senza effettuare alcun aumento tributario, a mantenere invariati tutti i servizi alle persone e alle famiglie, rispettando così l'impegno preso con i cittadini di non aumentare la pressione fiscale. E' stato un lavoro difficile e il risultato è il frutto del fattivo contributo di tutti gli uffici e della grande collaborazione tra gli stessi; per il 2015 quindi le tariffe rimarranno invariate, senza subire alcun aumento, e verranno mantenuti sgravi e soglie di esenzione. Nello specifico mi preme ricordare che per la Tasi sono previsti un'aliquota del 2,5 per mille e detrazioni secondo le quali per gli immobili e le relative pertinenze con valore catastale inferiore o pari a 250 euro non si pagherà nulla, mentre per valori catastali superiori a 250 euro le detrazioni sono di 50 euro ed ulteriori 50 euro per ogni figlio di età non superiore a 26 anni (fino ad un massimo di 100 euro) purché lo stesso dimori abitualmente e risieda anagraficamente nell'immobile. Per la Tari sono state confermate le riduzioni sia nel caso di mancato svolgimento del servizio sia nelle zone dove il servizio viene svolto con frequenza diversa rispetto alle zone servite, in forma domiciliare non completa o nel caso in cui il servizio domiciliare sia sostituito da punti di raccolta ad uso plurimo; altre riduzioni sono poi previste per le abitazioni tenute a disposizione. Per l'Imu sono state confermate l'esenzione per l'abitazione principale e l'aliquota pari a 0,86% per gli altri immobili; inoltre a partire dal 2015 per gli immobili posseduti da cittadini italiani residenti all'estero e iscritti all'Aire, già pensionati, nel caso in cui questi non risultino locati o dati in comodato d'uso, si applicano l'esenzione Imu per l'abitazione principale e la riduzione di due terzi di Tasi e Tari. Anche per quanto riguarda l'addizionale comunale Irpef, è stata confermata l'aliquota dello 0,5% con una soglia di esenzione per i redditi inferiori o uguali a 12.000 euro.  Per quanto concerne i servizi scolastici infine, per i servizi per la prima infanzia, il trasporto scolastico e il servizio mensa, per il 2015 le quote di contribuzione da parte delle famiglie rimarranno invariate così come i livelli di esenzione. I servizi scolastici per bambini e ragazzi in possesso di certificazione di cui alla legge 104 sono invece totalmente gratuiti. Dati alla mano quindi, ancora una volta la pressione fiscale nel comune di Umbertide si conferma tra le più basse dell'Umbria”. L'assessore al Tributi e all'Istruzione Cinzia Montanucci 

06/07/2015 14:04:58

Notizie » Politica Pd Umbertide su ambiente e sviluppo

Riceviamo e pubblichiamo dal Pd di Umbertide Dagli anni '80 Umbertide ha espresso la capacità di guardare avanti nell'orizzonte della sostenibilità e con un'attenzione particolare alle tematiche ambientali. Questo processo negli anni si è sviluppato grazie all'attività paziente e ostinata di amministratori, insegnanti e cittadini convinti che le regole dell'ecologia potessero rappresentare anche la chiave di uno sviluppo economico "sostenibile" per gli uomini e per il territorio; ricordiamo a questo proposito alla fine degli anni '80 la prima Fiera dell'agricoltura biologica proprio a Umbertide.  Negli ultimi anni il Comune di Umbertide ha proseguito lungo questo cammino: ha ricevuto riconoscimenti nazionali sul piano della raccolta differenziata dei rifiuti, ha ottenuto condizioni economiche vantaggiose attraverso l'utilizzo di energia da fonti rinnovabili "autentiche" (la centralina idroelettrica sul Tevere, fotovoltaico sulle scuole, ecc), ha scelto negli anni di salvaguardare urbanisticamente le nostre colline e ha deciso con coraggio di trasformare le aree delle cave in ambiti di ricomposizione ambientale e paesaggistica avviandole al loro definitivo esaurimento. Inoltre sono stati realizzati progetti e piccole opere per la riduzione dei rifiuti alla fonte e per primi in Umbria abbiamo aderito alla strategia "Rifiuti Zero".  Naturalmente questo lavoro e molti di questi atti hanno avuto successo grazie alla partecipazione e all'impegno degli umbertidesi: in realtà i cittadini sono i veri protagonisti  delle politiche ambientali in qualsiasi luogo. Come Partito Democratico consapevoli di quanto è stato fatto vogliamo impegnarci da ora a costruire un modello di città che nei prossimi anni possa rappresentare un esempio di sviluppo in chiave ecologica anche attraverso la realizzazione di progetti per la mobilità sostenibile (sulla base di studi già effettuati per es. nella nostra zona industriale dall'Università di PG), chiedere che sia riattivato l'Osservatorio comunale sui Rifiuti Zero, promuovere e rilanciare una rete con gli altri comuni che in Umbria hanno scelto questa strategia (Corciano,Narni, San Giustino, Città della Pieve..), proporre una moratoria sul consumo del suolo incentivando la riqualificazione urbanistica, puntare sul turismo ambientale che potrebbe essere sempre più una risorsa e una ricchezza: in questa direzione sono state significative e importanti anche le ultime scelte dell’amministrazione di realizzare la rete sentieristica tra Monte Acuto e Monte Corona (fondamentale la realizzazione dell'area SIC) e la pista ciclo-pedonale lungo il Tevere. Sarebbe bello che Umbertide si candidasse a diventare nei prossimi anni una città modello per le politiche ambientali e lo sviluppo sostenibile come in parte lo è già per quanto riguarda la promozione della pace e la convivenza tra i popoli: i presupposti ci sono e su questi temi investiremo le nostre energie e le nostre idee. Il segretario del PD di Umbertide Giovanni Valdambrini I segretari dei circoli del centro urbano Lucia Ranuncoli, Marco Montanucci e Leonardo Tosti

06/07/2015 11:15:16

Sport Ilaria Milazzo con la Pfu anche nella prossima stagione

Pallacanestro Femminile Umbertide è lieta di annunciare che anche nella stagione 2015/16 Ilaria Milazzo vestirà la casacca bianco-azzurra. Lo scorso anno il suo campionato era durato solo 3 partite, poi un terribile infortunio al ginocchio nel primo match contro Venezia l’aveva costretta ai box per il resto dell’annata, ma erano bastate quelle poche presenze e il pre-campionato perché tutti a Umbertide apprezzassero le grandi doti di Ilaria, dentro e fuori dal campo: la sua precisione al tiro, la sua capacità di segnare tanti punti in pochi minuti (è entrata al terzo posto per media punti al minuto nella classifica di tutti i tempi delle giocatrici di Umbertide in serie A1), la sua esperienza già notevole per la giovanissima età ma soprattutto la grinta, l’intensità, quel fuoco sacro per il gioco che sembra arderle dentro ogni volta che scende in campo e che le ha permesso di diventare un esempio , dimostrando che non è necessario per forza avere un fisico straordinario per arrivare ad alti livelli nel basket. Lo stesso ardore che ha messo nella riabilitazione seguita all’intervento chirurgico di inizio novembre, un lungo percorso affrontato con determinazione e che si completerà durante l’estate, in tempo per l’inizio della prossima stagione, dove ricoprirà un ruolo ancora più importante all’interno della formazione di coach Serventi. Guardia/play di 164 cm, nata a Canicattì il 7 maggio 1994, Ilaria fin da giovanissima si è messa in luce per il suo talento, tanto che la passata estate erano moltissime le società interessate a lei prima che ad avere la meglio sul mercato fosse Umbertide. Cresciuta nella Lazùr Catania, con la quale ha vinto da protagonista il titolo nazionale under 15 nel 2008 a Porto San Giorgio, si è poi trasferita a Priolo, dove è rimasta fino al 2014, mettendosi in luce nelle squadre giovanili con ottime prestazioni, tanto da meritare già nel 2011 a 17 anni l’inserimento nelle rotazioni della formazione di serie A1 guidata dallo storico coach Santino Coppa. Il debutto nella massima divisione arriva subito alla prima giornata, 9 minuti a Parma nella partita vinta per 71-70 dal Lavezzini, durante i quali Ilaria non segna ma mette a referto un rimbalzo e un assist. I primi 4 punti arrivano invece nel match successivo contro la Comense. Nel frattempo per Milazzo prosegue anche la trafila con le rappresentative giovanili azzurri. Ed è un crescendo. Riserva in patria nell’under 16 all’Europeo 2010, è invece protagonista con l’under 18 della spedizione in Romania nel 2012, con l’Italia che chiude ottava e Ilaria che mette a segno 5,8 punti a partita con il 50% da 3. Nel 2012/13 in serie A1 si afferma già come una giocatrice importante di Priolo, disputando nonostante la giovane età 15 minuti a partita, con 5 punti e percentuali importanti dal campo (40% da 2 e 45% da 3). I suoi progressi non sfuggono al c.t. della nazionale under 20 Molino che, nonostante sia un anno più giovane dell’età limite, la porta agli Europei di categoria del 2013. La cavalcata delle azzurre si ferma solo in finale al cospetto della Spagna e Milazzo dà il suo importante contributo, con il gioiello di una straordinaria prestazione da 24 punti nel match di seconda fase contro la Germania e un impressionante 71% (12/17) nel tiro da 3 complessivo nel torneo.. La stagione 2013/14 vede Priolo ridimensionare le proprie ambizioni, puntando su una squadra molto giovane e Ilaria non può che esserne dunque una delle maggiori protagoniste. Addirittura 36 i minuti medi di utilizzo, più di qualsiasi altra ragazza della sua età, ripagati con quasi 14 punti di media per partita, con un massimo di 23 nella vittoria su Parma (5/7 da 3 quel giorno), con le oltre 2 palle recuperate per match altro dato molto interessante (addirittura 7 nel match di andata contro Schio, a testimoniare pure importanti istinti a livello difensivo). Prestazioni che dunque le valgono un ruolo importante nella spedizione della nazionale italiana under 20 che partecipa all’edizione casalinga degli Europei di Udine. Della formazione guidata da Nino Molino infatti Ilaria è una delle trascinatrici, con 13 punti, 3 rimbalzi e 2,5 assist di media e dopo il successo nella finale per il terzo posto contro la Serbia (con la quale, nel match di seconda fase, aveva messo a referto 25 punti) arriva la seconda medaglia in due partecipazioni alla rassegna continentale di categoria. Si arriva così alla nuova stagione, dove per prima cosa Ilaria dovrà completare il recupero e ritrovare confidenza con la partita dopo il lunghissimo stop. E poi troverà una formazione della quale lei incarna perfettamente lo spirito giovane e combattivo, pronta a dare tutto su ogni pallone per onorare l’ottava stagione di Umbertide in serie A1.

03/07/2015 20:58:54

Notizie » SLIDER Assessore Tosti: nessun aumento di tasse e stessi servizi

Riceviamo e pubblichiamo “Dopo nove assemblee tenutesi su tutto il territorio comunale, riunioni di commissione bilancio tematiche su ogni settore dell’amministrazione e un positivo incontro con le parti sociali, la Giunta ha approvato lo schema di bilancio previsionale 2015.   Lo schema approvato dalla Giunta, a fronte di minori trasferimenti per 757.000 euro, non prevede tagli ai servizi a persone e famiglie e non prevede manovre fiscali. La tassazione comunale rimarrà perciò invariata rispetto all’anno 2014 e sono stati confermati anche tutti gli sgravi e le soglie di esenzione; nessun aumento quindi su Imu, Tasi, Tari, Irpef e servizi a domanda individuale. Tutto questo è stato possibile grazie ad uno sforzo straordinario di razionalizzazione ed all’utilizzo della parte di avanzo vincolata dall’Amministrazione proprio in previsione del bilancio 2015. Mentre qualcuno “spulcia” le delibere per cercarlo (eppure è scritto abbastanza chiaramente in delibera se non ricordo male, e non ricordo male), noi lo utilizziamo per fare in modo che i cittadini possano avere gli stessi servizi allo stesso costo dell’anno precedente nonostante i tagli che abbiamo subito. Ho letto tante polemiche false e strumentali, qualche volta la foga demagogica spinge a vedere ciò che non c’è, tipo buchi di bilancio, e a non vedere ciò che c’è, cioè avanzi vincolati; la Giunta ha fatto la sua parte in maniera serie e rigorosa, lavorando insieme ai funzionari che non finirò mai di ringraziare per la professionalità che dimostrano in ogni circostanza. Ora il bilancio va in pubblicazione e la parola passa ai consiglieri che si esprimeranno il 29 luglio; sono in tutta onestà molto curioso di scoprire che cosa si inventeranno per spaventare un po’ i cittadini, curioso sì, ma non certo preoccupato perché mentre gli altri chiacchierano noi rispondiamo con fatti concreti ed il bilancio 2015 senza nuove tasse è uno di questi”.                                                                                               L'assessore al Bilancio Pier Giacomo Tosti

03/07/2015 20:52:52

Notizie » SLIDER Umbertide: al via il servizio civile per 37 giovani

Il servizio civile non è solo un'importante esperienza di crescita e formazione ma è anche l'occasione per avvicinarsi al mondo del lavoro e un modo per contribuire a sostenere le spese a cui ogni famiglia è chiamata a far fronte. Lo dimostrano i numeri dell'edizione 2015 del servizio civile che attualmente ad Umbertide sta impiegando 37 giovani. Che, conti alla mano, considerato che per lo svolgimento del servizio civile è previsto un corrispettivo pari a 433 euro al mese per la durata di un anno, farà entrare nelle tasche delle famiglie umbertidesi la bellezza di circa 200.000 euro. E' quanto affermato dal sindaco Marco Locchi, dal responsabile di Arci servizio civile Perugia Massimo Camerieri e da Aldo Manuali, progettista e membro nazionale di Arci, che questa mattina hanno incontrato in sala consiliare i ragazzi e le ragazze che stanno svolgendo o che si apprestano a svolgere il servizio civile nazionale. In tutto sono 37 giovani dai 18 ai 28 anni: 23 cominceranno la loro esperienza di servizio civile proprio in questi giorni nei settori dell'assistenza ad anziani, minori e disabili e del tutoraggio scolastico mentre 14 stanno già prestando servizio grazie al programma Garanzia giovani. “Dal 2005 ad oggi, grazie ai progetti promossi da Arci-Comune di Umbertide, circa 200 giovani hanno avuto la possibilità di svolgere un'esperienza di servizio civile e ciò ha portato nelle tasche delle famiglie umbertidesi ben 950.000 euro – ha spiegato Aldo Manuali – Oltre al riscontro economico però il servizio civile è prima di tutto un'esperienza di cittadinanza attiva che riconosce ai giovani il proprio diritto di cittadinanza e li aiuta a costruire legami di solidarietà, grazie a progetti che vengono costruiti sulla base dei bisogni e delle esigenze dei giovani”. “Quella del servizio civile è un'esperienza formativa che si ripete oramai da molti anni e con successo nel territorio di Umbertide – ha aggiunto Massimo Camerieri – Grazie alla sinergia tra Arci e il Comune di Umbertide, che ha riservato sempre grande attenzione al servizio civile, è stato possibile offrire ad un numero sempre più elevato di giovani occasioni di crescita e di formazione”. “Quest'anno, attraverso il servizio civile e Garanzia giovani, siamo riusciti a far partire progetti per ben 37 ragazzi e ragazze, il numero più alto raggiunto nel territorio di Umbertide– ha dichiarato il sindaco Locchi – Il servizio civile è un'esperienza formativa e di crescita significativa, un'importante occasione di lavoro, visto che c'è chi, terminato il servizio civile, ha continuato ad operare nel settore del sociale, ma anche un aiuto consistente alle famiglie umbertidesi dal momento che questa esperienza porterà sul territorio ben 200.000 euro. E' per tutti questi motivi che il Comune di Umbertide ha sempre riservato la massima attenzione al servizio civile e continuerà a farlo anche negli anni a venire”. 

02/07/2015 14:05:20

Attualità » Primo piano Aimet sbarca in Marche e Abruzzo

AIMET - Azienda Intercomunale Metano Energie del Territorio continua il suo processo di espansione e mira a diventare uno tra gli operatori energetici di riferimento del Centro Italia. Dal 1° luglio infatti l'azienda nata nel 2002 ad Umbertide aprirà i suoi sportelli anche nelle Marche ed in Abruzzo, risultato dell'operazione che ha visto la società, oggi amministrata da Libera Energia SpA, acquisire nuovi clienti in territorio marchigiano ed abruzzese. AIMET aggiunge quindi un altro importante tassello al processo di espansione avviato già da qualche anno e che ha visto sviluppare un modello di forte legame con il territorio che, insieme all'economicità delle offerte di gas e luce, è riconosciuto dalla clientela come un prezioso valore aggiunto. Sotto la guida del Gruppo Libera Energia SpA, Aimet non solo ha potenziato i servizi offerti a cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, affiancando al mercato del gas naturale anche quello dell'energia elettrica, ma ha anche ampliato il proprio raggio di azione, fino a superare i confini regionali e fornire i suoi servizi anche nelle Marche e in Abruzzo. “In questi ultimi due anni AIMET è cresciuta molto, sia dal punto di vista territoriale che attraverso una diversificazione del prodotto offerto ai nostri clienti. - ha spiegato l'amministratore delegato ing. Patrizio Nonnato – Se i confini cambiano però i nostri valori restano sempre gli stessi: vicinanza al cliente attraverso sportelli territoriali con personale qualificato, prezzi convenienti e trasparenti, snellezza e qualità della gestione, rapporto costante con il territorio. L'espansione nelle regioni Marche e Abruzzo – ha aggiunto l'ing. Nonnato - farà di AIMET uno degli operatori energetici di riferimento del Centro Italia ma servirà anche per consolidare le radici di un'azienda che resta strettamente legata al territorio in cui nata”.

02/07/2015 12:00:50

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy