Notizie » Società Civile Venerdì 23 ottobre secondo appuntamento dell'iniziativa “Centro Jerry Masslo, 10 anni insieme...a scuola di accoglienza”

Si terrà domani, venerdì 23 ottobre, la seconda delle tre serate culturali promosse dalla Caritas diocesana di Gubbio, dalla Caritas zonale di Umbertide e dal Comune di Umbertide per festeggiare i dieci anni di collaborazione nella gestione del centro di  prima accoglienza Jerry Masslo. Era infatti il 2005 quando la Caritas iniziò ad occuparsi della struttura comunale di via Spoletini che offre accoglienza temporanea alle persone, stranieri ed italiani, che versano in condizioni di disagio e povertà. Così, a dieci anni dalla firma della convenzione,  è stata promossa l'iniziativa “Centro Jerry Masslo, 10 anni insieme...a scuola di accoglienza”, che propone tre serate culturali per riflettere e discutere sul tema dell'accoglienza e dell'ospitalità. Venerdì 23 alle ore 21, presso il centro parrocchiale di Cristo Risorto, si terrà l'incontro con l'associazione “Jerry Masslo” di Casal di Principe, che nel nome rende omaggio, così come il centro di accoglienza umbertidese, all'immigrato sudafricano ucciso in Campania nell'agosto del 1989 da quattro individui che volevano derubarlo del denaro guadagnato con il duro lavoro estivo, sfruttato e sottopagato. Durante la serata lo scrittore e regista Salvatore Nappa presenterà la sua opera “Aldilà del mare”, raccolta di poesie dedicate al dramma degli immigrati, e verranno esposti i prodotti della cooperativa sociale “Altri orizzonti” che opera presso una struttura di Castelvolturno confiscata alla camorra. L'ingresso è gratuito.

22/10/2015 15:26:41

Notizie » Società Civile Il progetto di rifacimento della scuola Marcella Monini selezionato dalla Regione Umbria per l'operazione “scuole innovative”

C'è anche il rifacimento della scuola dell'infanzia Marcella Monini di Umbertide tra i cinque progetti selezionati dalla Regione Umbria nell'ambito dell'operazione scuole innovative promossa dal Governo. La Regione è stata infatti chiamata ad individuare, in base ai criteri definiti dal Ministero, le cinque aree per la costruzione  di scuole innovative dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica. In tutto sono state ben venti le idee-proposte progettuali presentate degli Enti Locali per un totale di esigenze che sfiora i 60 milioni di euro, a fronte degli 8,5 milioni di euro a disposizione della Regione Umbria che ha provveduto a selezionare cinque progetti, che interessano le aree di Corciano, Terni, Assisi, Perugia ed appunto Umbertide, che ha presentato il progetto di rifacimento della scuola dell'infanzia Marcella Monini per un importo pari a 2.272.000 euro. Ora si dovrà attendere che il Ministero, attraverso un concorso nazionale di idee tra i professionisti del settore, che verrà pubblicato nei prossimi giorni, definisca ‘la scuola tipo’ da realizzare con i relativi costi. Soltanto dopo dunque si saprà quante scuole, tra le cinque aree selezionate, potranno essere effettivamente realizzate in Umbria con il finanziamento assegnato a monte.

22/10/2015 15:17:53

Notizie » Società Civile Successo per la prima esposizione di avicoli ornamentali

Con il patrocinio del Comune di Umbertide e grazie alla disponibilità della ditta Alunni Armando che ha gratuitamente messo a disposizione i locali di via Madonna del Moro, si è svolta lo scorso fine settimana l'esposizione sociale degli allevatori umbri di avicoli ornamentali. Il giudice Simone Cepollina, vice presidente della Federazione nazionale, assistito dalla segretaria della Federazione Sonia Tortora, ha valutato scrupolosamente i soggetti in mostra, proclamando i seguenti campioni di razza: Anatra nana, una femmina di Moreno Sigismondi con 96/100 che si aggiudica anche il titolo di campione assoluto delle femmine; Plymounth rock, un maschio di Radu Doru con 95/100 che si aggiudica anche il titolo di campione assoluto tra i maschi; Padovana nana, una femmina di Lorenzo Torrioni con 95/100; Moroseta con barba, una femmina di Simone Venarucci con 95/100; Cornisch una femmina di Alfiero Tosti con 96/100; Al giudizio è seguito un seminario in cui si è discusso dei difetti che maggiormente vengono riscontrati in sede di giudizio, dei sistemi di preparazione dei soggetti alle esposizioni e dei consigli per favorire il miglioramento delle razze. Alla fine delle giornate con valore zootecnico che hanno suscitato l'unanime gradimento dei soci, un ulteriore motivo di soddisfazione è emerso dall'affluenza costante e continua alla mostra di estimatori e semplici curiosi, adulti e bambini. Nelle due giornate di esposizione sono stati almeno 800 i visitatori, incuriositi ed interessati a conoscere da vicino le particolarità delle razze esposte. I soci si sono alternati con piacere a rispondere alle numerose domande e a spiegare che forse, piuttosto che allevare una razza adatta a tutto, è meglio conoscere e scegliere la razza che più si adatta alle proprie necessità. La stragrande maggioranza dei visitatori proveniva da Umbertide e dagli altri Comuni altotiberini ma si è registrata anche una buona presenza di perugini, eugubini, gualdesi, ternani, diversi anglo-americani e, a titolo di curiosità, tre spagnoli, due greci e un'argentina. L'obbiettivo dell'Associazione umbra avicoltori è di fare di questo evento un appuntamento fisso per gli avicoltori umbri con il desiderio di allargare la manifestazione alle associazioni delle regioni limitrofe e agli allevatori di altre specie ornitologiche. L'Associazione Umbra Avicoltori ringrazia infine il sindaco Marco Locchi e l'assessore all'Agricoltura Paolo Leonardi per il supporto e la fiducia che hanno concesso alla manifestazione e che consentono di progettare con tranquillità l'edizione del prossimo anno.

21/10/2015 16:07:13

Notizie » Società Civile Cristianesimo e Islam a confronto, sabato 24 ottobre iniziativa pubblica a San Francesco

Due religioni e due culture a confronto, per dare vita ad un dialogo che favorisca la conoscenza reciproca e l'integrazione nella comunità locale. E' questo lo scopo dell'incontro pubblico dal titolo “Cristianesimo e Islam, quale dialogo è possibile?” che si terrà sabato 24 ottobre alle ore 17 presso il Centro socio-culturale San Francesco. L'iniziativa è promossa dal Comune di Umbertide insieme a Centro culturale islamico di Umbertide, Parrocchia di Cristo Risorto, Ufficio per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso della Diocesi di Gubbio e Centro Francescano internazionale per il dialogo di Assisi. L'obbiettivo è quello di favorire la socializzazione e l'integrazione tra la popolazione umbertidese e la numerosa comunità islamica presente in città attraverso il dialogo e la comprensione, nella convinzione che questo momento di riflessione e di confronto tra due diverse religioni e due diverse culture potrà arricchire la vita della comunità e dei suoi abitanti. L'incontro si aprirà con i saluti del sindaco Marco Locchi per poi dare la parola ad illustri esponenti delle due religioni, moderati dalla giornalista del settimanale regionale “La Voce” Maria Rita Valli. Interverranno don Stefano Bocciolesi, direttore dell'Ufficio per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso della Diocesi di Gubbio, padre Silvestro Bejan, delegato generale per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso dell'Ordine dei Frati minori conventuali e direttore del Centro francescano internazionale per il dialogo di Assisi, Chafiq El Oquayly, presidente del Centro culturale islamico di Umbertide e presidente della Federazione regionale islamica dell'Umbria e Abdallah Massimo Cozzolino, rappresentante della Confederazione islamica italiana.

21/10/2015 16:03:33

Attualità » Primo piano L'ambiente al centro del Consiglio comunale, interrogazioni e interpellanze di M5S e PD su rifiuti, pulizia e salvaguardia del territorio

Si è parlato anche di ambiente nel corso dell'ultima seduta consiliare durante la quale sono state discusse numerose interrogazioni ed interpellanze sul tema. Il Movimento Cinque stelle ha chiesto delucidazioni alla Giunta in merito alla manutenzione ordinaria e alla pulizia di strade, fossi di scolo, tombini e forazze nelle frazioni. Il sindaco Marco Locchi ha risposto che nel 2014 sono stati investiti 250.000 euro per la manutenzione straordinaria delle strade e che anche per le annualità 2015 -2016 sono previste ulteriori risorse per la viabilità comunale con particolare riferimento alle frazioni, facendo anche ricorso ad eventuali finanziamenti del Gal; in ogni caso viene sempre garantita la sicurezza stradale e l'ufficio manutenzione interviene tempestivamente in caso di segnalazione da parte dei cittadini. Inoltre la pulizia della vegetazione ai bordi delle strade viene effettuata una volta a settimana su tutta la viabilità comunale mentre per lo spazzamento meccanizzato è previsto un passaggio al mese nelle frazioni (due passaggi a Pierantonio), considerando inoltre che il nuovo piano dell'Ati prevede una frequenza maggiore. E' stata invece appaltata ad cooperativa sociale la pulizia, per due giorni a settimana, di tutte le caditoie e forazze presenti sul territorio comunale e nel 2014 sono stati effettuati 3.062 interventi sulle forazze e 124 sulle griglie. Porta invece la firma del Pd l'interrogazione avente per oggetto il transito dei mezzi della Gesenu diretti a Borgo Giglione, che causano non pochi disagi alla popolazione. Il sindaco ha risposto che l'Amministrazione comunale ha proposto a Regione e Gest un tracciato alternativo, ipotizzando l'utilizzo della sp 168 che dalla ss Tiberina in località Borgo Baraglia si riconnette su via Angeloni, evitando così il transito nel centro storico, ma tale alternativa non risulta percorribile fino a che non verrà realizzata la bretella di collegamento tra via Angeloni e via Fracassini. L'Amministrazione ha quindi chiesto un alleggerimento del flusso di transito che oggi è pari a 6 mezzi al giorno, ottenendo una riduzione del 30% del traffico, con 4 passaggi giornalieri.  Il Movimento Cinque Stelle ha inoltre interpellato l'Amministrazione in merito all'importo dell'indennità di disagio ambientale per l'impianto di compostaggio di Pietramelina; l'assessore al Bilancio Pier Giacomo Tosti ha spiegato che al Comune è stata riconosciuta un'indennità per l'anno 2014 pari a 40.781,95 euro e che nel bilancio 2015 sono pertanto previsti interventi di manutenzione straordinaria della frazione di Pierantonio per un importo pari a 38.000, di cui 32.000 euro per il completamento della copertura della palestra scolastica. Sono altresì previsti 70.331 euro utilizzabili come contributo da riconoscere ai singoli utenti. Infine il Partito Democratico ha sollecitato la Giunta, tramite apposita interrogazione, a porre in essere tutte le misure opportune volte a contrastare l'aumento della quantità dei rifiuti trattati sul territorio, redigere un nuovo Regolamento igienico-sanitario, migliorare il sistema di raccolta dei rifiuti e mantenere ferma la scelta della ricomposizione ambientale delle aree di escavazione. Il sindaco Locchi ha risposto che è negli intenti dell'Amministrazione Comunale promuovere ulteriormente la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti, perseguendo nella strategia “rifiuti zero”, ed ha ricordato che ad Umbertide la differenziata ha raggiunto il 72%, risultato che è stato premiato anche da Legambiente; da controlli a tappeto sul territorio sono però emerse numerose infrazioni relative al conferimento dei rifiuti che, se rimosse, consentirebbero al Comune di raggiungere il 90% di differenziata ed è quindi necessario proseguire nell'azione di controllo e sanzionare chi non effettua correttamente la differenziata. Inoltre sono state adottate dalla Giunta due delibere, la n. 264 del 19 agosto 2015 e la n. 304 del 2 ottobre 2015, finalizzate a non incrementare il trattamento dei rifiuti sul territorio ed è in fase di elaborazione il nuovo regolamento igienico-sanitario al fine di revisionare la precedente versione risalente al 2008 e tutelare ulteriormente la qualità di vita dei cittadini. Infine il Comune ha avviato l'armonizzazione del Prg e del regolamento edilizio ai criteri stabiliti dalla legge regionale 1/2015 e verranno introdotte tutte le possibile azioni e controlli di cui il Comune dispone per tutelare ulteriormente il paesaggio ed evitare di compromettere ulteriori porzioni di territorio.

21/10/2015 15:52:09

Notizie » Società Civile Successo per la 48esima Sagra della castagna di Preggio, inaugurato il Museo degli strani oggetti Mimuso

Puntuale come tutti gli anni si è svolta a Preggio la Sagra della Castagna, giunta oramai alla 48esima edizione. Grande l'affluenza del pubblico ormai affezionato a questo evento che come ogni anno ha inebriato il suggestivo borgo del profumo di castagne e di prodotti del bosco. A nome della Proloco, il presidente Alberto Bufali ringrazia tutti gli intervenuti che ogni anno si recano puntualmente a Preggio dove vengono accolti gentilmente nelle taverne per degustare le varie proposte gastronomiche. Un particolare ringraziamento va soprattutto a tutte le persone che con il loro volontariato contribuiscono a realizzare questa sagra divenuta l’emblema del paese di Preggio. Quest'anno la manifestazione è stata valorizzata anche dal punto di vista culturale, offrendo ai visitatori un percorso museale delle tradizioni popolari con l’inaugurazione, alla presenza dell’assessore alle Frazioni ed alla Cultura del comune di Umbertide Raffaela Violini, del museo degli strani oggetti “Mimuso”, esposizione permanente di antichi attrezzi di uso quotidiano e di lavoro. Inoltre sono state promosse anche una mostra fotografica dell’Associazione Augusta Perusia ed una mostra di pittura dell’artista perugino Bruno Orfei, oltre ad un laboratorio della carta filata. Come si auspicava c’è stata una risposta molto positiva all’iniziativa culturale con tantissimi visitatori che hanno condiviso ed apprezzato gli eventi proposti. Questo è il carburante necessario per operare nella direzione intrapresa, con la sagra e le altre feste paesane di Preggio che diventano sempre più momento per coniugare gastronomia e cultura.

20/10/2015 15:49:18

Attualità » Primo piano Fcu, a novembre consiglio comunale monotematico L'Amministrazione sollecita la costituzione di una cabina di regia per vigilare sul ripristino della tratta Umbertide – Città di Castello

Si terrà entro il mese di novembre un consiglio comunale monotematico riguardante il trasporto ferroviario regionale, all'indomani della chiusura della tratta Umbertide – Città di Castello. E' quanto stabilito dal Consiglio comunale di Umbertide che, nel corso dell'ultima seduta consiliare, ha approvato all'unanimità un ordine del giorno presentato da Umbertide Cambia in cui si chiedeva appunto la convocazione di un consiglio monotematico per discutere di trasporto ferroviario sulla base di una relazione tecnica e politica dell'assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti. Sull'argomento hanno presentato un'interrogazione anche i consiglieri comunali del Pd Palazzoli e Valdambrini che hanno invitato la Giunta a sollecitare l'Amministrazione regionale e l'Ente gestore a provvedere agli interventi necessari per il ripristino della tratta ferroviaria sospesa e a definire un piano di sviluppo per la Fcu, in quanto dorsale strategica per l'intero territorio regionale. Inoltre i consiglieri del Pd hanno sollecitato l'istituzione di un tavolo permanente per rilanciare la ferrovia anche in virtù della salvaguardia dell'officina di Umbertide. All'interrogazione ha risposto l'assessore Paolo Leonardi che ha sottolineato come l'Amministrazione comunale abbia già sollecitato Regione ed ente gestore alla definizione di un piano di rilancio e di sviluppo della Fcu, affermando che sarà necessario richiedere un'adeguata attribuzione delle risorse per il trasporto su ferro al fine di garantire la manutenzione necessaria, scongiurando il ripetersi di disservizi come la chiusura della tratta Umbertide – Città di Castello. Nell'immediato, l'Amministrazione vigilerà affinché siano reperite le risorse economiche necessarie per ripristinare la tratta e per far sì che i lavori vengano eseguiti nel più breve tempo possibile. A tale proposito sarà necessario istituire una cabina di regia che coinvolga tutti i soggetti interessati, per vigilare sul ripristino della linea ferroviaria, legata alla salvaguarda dell'officina di Umbertide. L'assessore Leonardi ha inoltre ricordato che, su sollecitazione dell'Amministrazione comunale, Umbria Mobilità ha provveduto a ripristinare il parcheggio della stazione che era stato interdetto alla sosta delle vetture dei pendolari. Infine, in vista del consiglio comunale monotematico, ha auspicato l'elaborazione di un documento congiunto da sottoporre all'attenzione della Regione. 

20/10/2015 15:44:23

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy