Notizie » Società Civile Umbertide: prorogato all'8 luglio il termine ultimo per presentare domanda per il Servizio civile

E' stato prorogato a venerdì 8 luglio, alle ore 14, il termine ultimo per presentare domanda per il servizio civile. Ad Umbertide sono 8 i progetti di Servizio Civile Nazionale finanziati, 4 promossi da Arci Servizio civile e 4 dalla Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue, per un totale di 29 posti disponibili. Il Servizio civile nazionale è un'esperienza di vita e di lavoro riservata ai giovani di età compresa tra 18 e 28 anni; le iscrizioni scadono il prossimo 30 giugno alle ore 14 ed è possibile presentare una sola domanda indirizzandola direttamente all'Ente che promuove il progetto. “Il Servizio civile è una risorsa preziosa per i ragazzi che lo svolgeranno ma anche per noi amministratori perché i volontari potranno valutare i servizi e segnalare cosa non va, permettendoci di ricalibrarli in base alle esigenze della popolazione. - ha dichiarato il sindaco Marco Locchi - Tale attività è in linea con l’attenzione dimostrata da sempre dell’Amministrazione Comunale di Umbertide nei confronti dei giovani e grazie ad ARCI ed alla Cooperazione Sociale, anche quest’anno abbiamo a disposizione un elevato di posti che si trasformano in contributi importanti in termini economici sia ai ragazzi che alle loro famiglie”. “Dal 2005 sono stati oltre 180 i giovani che hanno svolto quest'attività, senza contare coloro che entreranno in servizio quest’anno. - ha aggiunto Aldo Manuali, coordinatore dell’Informagiovani, progettista e membro del consiglio nazionale di Arci Servizio Civile – Questo significa offrire risorse alle famiglie ed ai ragazzi oltre che qualificare il loro saper fare e saper essere”. Questi i progetti presentati da Arci servizio civile: “Diritti” per un totale di 4 posti finalizzati alla promozione dello sport nelle scuole primarie di Umbertide come strumento di integrazione, con particolare riferimento ai disabili, e al potenziamento dello strumento del Tavolo per lo Sport educativo; “Il futuro abita nel passato” con 4 posti per l'assistenza e l'integrazione degli anziani ospiti della Residenza Balducci; “Vi auguro di essere eretici” con 4 posti per il tutoraggio scolastico a favore di adolescenti portatori di handicap; “A scuola e nel territorio” con 8 posti per l'assistenza agli studenti disabili che frequentano le scuole del territorio. La Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue ha invece proposto i seguenti progetti: “Anziani amici della città” con 2 posti come volontari per l'assistenza agli anziani ospiti della Residenza Balducci; “Lucignolo e Iqbal Generazione Hasthag” con 3 posti per l'assistenza e l'animazione presso il centro di aggregazione per minori Lucignolo; “Merlino” con un posto finalizzato a favorire l'inclusione sociale dei disabili ospiti del Centro Arcobaleno; “Spazi di vita quotidiana” con 3 posti per l'assistenza agli adulti con disagio mentale presso la comunità terapeutica-riabilitativa Torre Certalda e le unità di convivenza di via Gagarin e via dei Patrioti. Presso l’ufficio Informagiovani di Umbertide, in via Magi Spinetti, nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 15 alle 18 e mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12,30, gli operatori offriranno consulenza ai vari progetti ed alla formulazione della domanda.

29/06/2016 10:05:55

Notizie » Società Civile Umbertide: attivo il servizio di noleggio di e-bike al Centro Mola Casanova

Da domani, mercoledì 29 giugno, sarà attivo presso il Centro per le energie rinnovabili Mola Casanova il servizio di noleggio delle nuovissime e-bike, le biciclette a pedalata assistita grazie alle quali sarà possibile raggiungere i luoghi più incantevoli delle colline umbre senza stancarsi troppo. Il servizio, che è stato promosso nell'ambito del progetto di riqualificazione dell'area Sic dei Monti Acuto e Cotona, è gestito dal Centro Mola Casanova dove sarà possibile noleggiare e ritirare le e- bike, oltre a visitare gratuitamente il centro dedicato alle varie forme di energia rinnovabile. La e- bike si utilizza pedalando normalmente e, in caso di bisogno, attivando l'assistenza del motore elettrico e regolando l'intensità a proprio piacimento: la batteria ha un'autonomia di circa 80 km se l’aiuto del motore elettrico è moderato e di 40 km se il motore elettrico lavora sempre al massimo. Inoltre, se la bici verrà noleggiata per più giornate consecutive, verrà fornito in dotazione anche il cavo per la ricarica e basterà una normale presa della corrente per ricaricare la e-bike, magari anche in camera. Periodicamente poi il Centro Mola Casanova organizzerà gite in e- bike e passeggiate a piedi, alla scoperta dell’Eremo di Monte Corona, di Monte Acuto e delle altre curiosità e bellezze del territorio, dalla flora alla fauna. Il costo è di 20 euro a persona per un'uscita di mezza giornata e di 30 euro a persona per una giornata intera, a cui va aggiunto l'eventuale noleggio della bici. Per informazioni su prezzi e modalità di noleggio è possibile contattare i numeri 328 4771909 (Tatiana) o 338 5342553 (Giuliano) o visitare il sito  www.molacasanova.it .

28/06/2016 19:31:52

Cultura » Archivio della Memoria Umbertide ha commemorato le vittime degli eccidi di Serra Partucci e Penetola

Umbertide è tornata ieri a commemorare le vittime degli eccidi di Serra Partucci e Penetola. Alla presenza del sindaco Marco Locchi, che ha presieduto le commemorazioni accompagnato dal gonfalone del Comune, la cittadinanza umbertidese ha reso omaggio ai 17 concittadini barbaramente uccisi nel giugno del 1944 per mano dei nazisti: era il 24 giugno 1944 quando a Serra Partucci cinque giovani vennero trucidati dai tedeschi e soltanto quattro giorni più tardi in un casolare di Penetola, dato alle fiamme, altre dodici persone persero tragicamente la vita. Le cerimonie di commemorazione, promosse dal Comune di Umbertide e dall'Anpi, hanno preso il via a Serra Partucci dove si è tenuta la santa messa presieduta da don Gerardo Balbi; poi è stata la volta della deposizione della corona di alloro ai piedi del cippo e della stele che ricordano le vittime. Mercoledì prossimo verrà invece deposta la corona di alloro nel casolare dove avvenne l’eccidio di Penetola. Nel suo intervento il sindaco Locchi ha ricordato che “tali sacrifici non sono stati vani, anzi hanno dato tanto al nostro Paese, consentendo la nascita della Repubblica, della democrazia, della Costituzione Italiana. E’ per questo – ha aggiunto - che abbiamo il dovere di ricordare e di trasmettere quella che è una delle pagine più tristi della storia di Umbertide ai giovani affinché serva da monito e da insegnamento per il futuro”. Il primo cittadino ha poi fatto cenno al recente voto inglese che è stata anche la dimostrazione che “le mete e gli obiettivi raggiunti non sono mai definitivi: bisogna sempre lottare giorno dopo giorno per mantenerli e a volte non è sufficiente. La pace, la solidarietà, l’accoglienza – ha concluso il sindaco Locchi - sono valori che dobbiamo conquistare e riconquistare in modo continuativo e oggi tutti noi in questa giornata di ricordo dobbiamo farci carico, con una determinazione ancora maggiore, come ci ha ricordato di recente il presidente Mattarella, dell’eredità del passato”.    

27/06/2016 17:18:46

Notizie » Politica M5S: DA LEGAMBIENTE UNO SCHIAFFO AI COMUNI ‘’RICICLONI’’ UMBRI

Riceviamo e pubblichiamo Nessun comune umbro è stato premiato da Legambiente come comune riciclone. Oltre all’Umbria solo Valle d’Aosta, Puglia e Sicilia non hanno nessun comune premiato. Era evidente e il M5S di Umbertide lo aveva denunciato da sempre: la gestione dei rifiuti umbra e più in particolare quella di Umbertide non era e non è corretta. Più volte abbiamo denunciato pubblicamente che i rifiuti differenziati con tanta fatica dai cittadini invece di essere riciclati, in buona parte, finivano in discarica. Lo avevamo dichiarato anche in Consiglio comunale quando, il 12 novembre 2015, il Consigliere comunale Valentina Pigliapoco elencò, materiale per materiale, quanti dei nostri rifiuti venivano riciclati e quanti ne andavano in discarica. Ogni volta che ne abbiamo parlato ci siamo trovati di fronte alla stessa risposta dell’Amministrazione comunale: “Umbertide è stato premiato per due anni di fila come comune riciclone da Legambiente.” Ora anche Legambiente riconosce che il M5S di Umbertide aveva ragione. Infatti il 23 giugno (giorno di premiazione dei comuni ricicloni) Legambiente ha deciso di non conferire a nessun comune umbro il titolo di comune riciclone 2016. I motivi li spiega in una nota il Vicepresidente di Legambiente Umbria, Maurizio Zara: “In Umbria c'è poco da stare allegri per quanto riguarda la gestione dei rifiuti e non ci sono storie virtuose da raccontare e da premiare” ed ancora “Impianti di compostaggio e di selezione scarsamente efficienti nella selezione e non adeguati alle migliori tecnologie, per cui il recupero di materia è stato sempre limitato. Sembra quasi che l’impiantistica sia stata ottimizzata a massimizzare gli scarti piuttosto che il recupero di materia. Lo smaltimento in discarica è rimasto centrale, tanto che queste sono piene e per alcune si prevedono ampliamenti, così come non è definitivamente archiviato l'incenerimento dei rifiuti per la chiusura del ciclo. Il tutto condito da un sistema di illegalità che riguarda una classe di politici, professionisti e imprenditori interessati al ciclo dei rifiuti con l'ottica del profitto personale e del profitto imprenditoriale fuori dalla legalità, come denunciato dal Procuratore della Repubblica di Perugia Luigi De Ficchy alla Commissione Parlamentare di Inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali.” Ed infine "La gestione dei rifiuti in Umbria insomma è stata complessivamente desolante, - continua Zara - anche se c'è qualche comune umbro che sta facendo registrare buoni progressi e che supera il 65% di raccolta differenziata come obbliga la legge, il sistema è ancora inefficiente. Basta guardare la produzione di scarti della frazione organica che si attestano in alcuni casi anche al 50% generando una scarsa resa in termini di quantità e qualità del compost, talvolta anche sotto il 10% e spesso contaminato ancora con microplastiche e residui vari". Praticamente sia Legambiente che la Procura di Perugia sostengono le stesse tesi che ha sempre sostenuto il M5S di Umbertide e solo questa maggioranza sembra non essersene resa conto. Ora a noi, che siamo alle prime esperienze in Consiglio comunale, ci viene un dubbio: visto che il Pd ci ha bocciato vari ordini del giorno perché nei nostri documenti c’erano scritte queste cose, per farli approvare bisogna scrivere le bugie?

27/06/2016 17:13:23

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy