Attualità » Primo piano Nuove strumentazioni per la Municipale

Il Corpo di Polizia Municipale di Umbertide, al fine di potenziare i controlli su strada, si è dotato di una strumentazione in grado di accertare, tramite controllo delle targhe dei veicoli in transito, la copertura assicurativa, lo stato di revisione e l’eventuale denuncia di furto pendente sul mezzo. Tale apparecchiatura è divenuta fondamentale nel controllo dei veicoli soprattutto a seguito dell’abrogazione dell’obbligo di esporre il tagliando assicurativo sul parabrezza dell’auto con il rischio di una moltiplicazione dei casi di veicoli in circolazione senza assicurazione e con conseguente pericolo per gli utenti della strada di restare vittime di automobilisti senza scrupoli. La strumentazione, che è stata presentata dal sindaco Marco Locchi e dall'assessore alla Polizia Municipale Paolo Leonardi insieme al Comandante Gabriele Tacchia, consiste in un complesso sistema che, dopo aver ripreso il transito del veicolo tramite telecamera, interroga in frazioni di secondo varie banche dati informatiche ministeriali, che consentono di verificare non solo se il veicolo sia coperto da assicurazione e in regola con la revisione, ma anche se il mezzo sia stato oggetto di furto, favorendo anche la lotta alla criminalità. Con altrettanto rapidità i dati vengono inviati su un palmare alla pattuglia operante su strada che provvederà a fermare il veicolo e a contestare gli illeciti o a sequestrare il veicolo nell’immediatezza. “Tale strumentazione - sottolinea l’Assessore Paolo Leonardi - è di particolare interesse anche a livello ministeriale dove è in discussione la possibilità di accertamento delle infrazioni da remoto e non solo su strada dagli agenti della polizia municipale. Nel primo periodo di utilizzo sono stati controllati 4.724 veicoli che hanno permesso di individuare varie irregolarità”. La possibilità di accertamento da remoto consentirebbe inoltre di reprimere anche le violazioni accertate dall’apparecchiatura ma non immediatamente sanzionabili dagli operatori in quanto già impegnati in altre contestazioni e permetterebbe di garantire con maggior efficacia il controllo dei veicoli in circolazione soprattutto in orario notturno.

11/01/2016 09:38:05 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: PIU’ TRASPARENZA ED INFORMAZIONE NEI BANDI PUBBLICI

Riceviamo e pubblichiamo “Il Comune di Umbertide ha emanato un avviso pubblico per la costituzione di un elenco di operatori economici da interpellare per l’affidamento di lavori di importo complessivo inferiore ad un milione di euro mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando. L’avviso è in pubblicazione nell’ albo pretorio dal 15 dicembre 2015 al 13 gennaio 2016, data in cui scadrà la possibilità di presentazione delle istanze. L’elenco degli operatori avrà validità annuale. L’iscrizione costituisce condizione essenziale per essere invitati a partecipare alle gare d’appalto. Vista la scarsa visibilità che l’Amministrazione sta dando al bando Umbertide cambia ha ritenuto necessario diffondere l’informazione a mezzo stampa e chiedere al Sindaco, con una nota formale, l’allungamento del termine utile per la presentazione delle domande, portandolo almeno al 15 febbraio, nonché la previsione nel bando stesso di una più ampia e corretta informazione pubblica”. “La pubblicazione di bandi di una certa importanza in periodi festivi o a ferragosto – afferma Stefano Conti, consigliere comunale di Umbertide cambia – è una brutta abitudine della pubblica amministrazione, che troppo spesso si ripete e non va certo in direzione della correttezza e della trasparenza da noi auspicata, che non è una questione formale, ma sostanziale. E’ un modo per limitare l’informazione non creando quindi pari opportunità di accesso, dunque una prassi da rivedere radicalmente”.

11/01/2016 09:32:51 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica Il PD di Umbertide traccia il bilancio del 2015

Riceviamo e pubblichiamo   COMUNICATO STAMPA Quello che si è appena concluso è stato un anno molto intenso per il Partito Democratico di Umbertide che ha affrontato con determinazione tematiche cruciali per la città e i suoi cittadini. Nel corso del 2015 il Pd ha infatti promosso numerosi momenti di incontro e confronto con la città, promuovendo iniziative pubbliche su varie tematiche; la tavola rotonda con i soggetti operanti nel settore del welfare dalla quale è scaturito anche un odg, presentato il Consiglio comunale, per la realizzazione di un progetto di residenza per disabili rimasti soli; l'incontro con le organizzazioni sindacali; l'iniziativa pubblica sulla scuola e l'offerta formativa del territorio in cui è stata ribadita la necessità di proseguire nell'azione di miglioramento e messa in sicurezza degli edifici scolastici; la tavola rotonda con le associazioni sportive del territorio; l'iniziativa sul futuro della ex Fcu e del trasporto pubblico locale; l'incontro pubblico sui temi della legalità, giustizia e sicurezza all'indomani dell'attentato di Parigi. Oltre ad occuparsi delle questioni locali, il Pd umbertidese ha infatti rivolto sempre massima attenzione anche a quanto accadeva in Italia e nel mondo, promuovendo iniziative di solidarietà nei confronti del popolo francese e delle vittime di tutte le guerre e del terrorismo dopo gli attacchi del 13 novembre nel cuore di Parigi e del 7 gennaio contro la redazione di Charlie Hebdo, omaggiata attraverso la rivista satirica umbertidese “Facanàpa”. Sul tema della violenza sulle donne si è inoltre tenuta un'iniziativa pubblica alla presenza tra gli altri dell'on. Fabrizia Giuliani e del sen. Francesco Verducci mentre con l'on. Giuseppe Berretta (consigiere per l'anticorruzione del Ministro Madia) si è parlato di riforma della giustizia. In occasione della Giornata della memoria poi il Pd ha consegnato all'Anpi una targa in memoria degli ebrei internati ad Umbertide. Un momento estremamente importante per il Pd di Umbertide è stata l'organizzazione della Festa de l'Unità che come sempre ha promosso numerosi spunti di riflessione, alla presenza di personaggi politici di rilievo nazionale, dal vice segretario nazionale del Pd Debora Serracchiani all'on. Valentina Paris, oltre alla presenza oramai fissa della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, iniziative che hanno riscosso sempre una grande partecipazione. Molto partecipata è stata anche l'iniziativa pubblica con il presidente nazionale del Pd Matteo Orfini che il 28 settembre scorso di fronte ad oltre 500 persone, insieme all''on. Giampiero Giulietti, ha illustrato le misure adottate dal Governo Renzi. Abbiamo anche chiesto che fossero mantenuti gli stessi servizi senza aumentare l’imposizione fiscale nel nostro Comune e forte è stato l'impegno del PD in campo ambientale che, in merito alla vicenda di Calzolaro, ha espresso netta contrarietà all'aumento delle quantità di rifiuti trattati nel territorio; abbiamo inoltre ribadito il nostro “no” ad un ulteriore consumo del suolo e, in merito alle problematiche della discarica di Pietramelina, abbiamo chiesto all'Amministrazione comunale di costituirsi parte civile. Il 2015 è stato inoltre l'anno delle elezioni regionali che hanno visto il Pd confermarsi alla guida della Regione Umbria: ancora una volta è stata Umbertide la città umbra sopra i 15.000 abitanti dove il Partito Democratico ha registrato la performance migliore con il 53,92% delle preferenze per il Pd e il 56,96% per la presidente Marini. Il Partito Democratico di Umbertide ha continuato inoltre ad essere presente in varie occasisioni nelle piazze con gazebo e banchetti informativi per consolidare il rapporto diretto con i cittadini, raccogliere suggerimenti e proposte e far conoscere le proprie iniziative. Anche nel 2016 il Pd continuerà ad impegnarsi affrontando le tematiche più importanti per lo sviluppo economico, sociale e culturale della nostra città. Quello che è appena cominciato sarà un anno di svolta per Umbertide e tutti dovranno dimostrare di essere all'altezza dell'importante compito che è stato loro affidato, investendo nel futuro della città e impegnandosi  per il bene dei cittadini.   Noi del Partito Democratico insieme ai Giovani Democratici di Umbertide, una comunità di persone ancora strutturata e  radicata nel territorio, con oltre 700 iscritti e nove circoli cittadini, con entusiasmo e convinzione siamo pronti per fare la nostra parte.

06/01/2016 11:26:30

Notizie » SLIDER Sicurezza, l'assessore Leonardi: messe in atto tutte le misure possibili

In relazione agli articoli apparsi nei giorni scorsi sulla stampa relativamente alla vicenda della notte di San Silvestro, l'assessore alla Sicurezza Paolo Leonardi precisa che da circa un anno si è provveduto ad intensificare i pattugliamenti su strada da parte della Polizia Municipale, soprattutto nel periodo invernale. Nello specifico, nella notte del 31 dicembre, l'Amministrazione Comunale ha messo in atto tutte le misure possibili, istituendo un servizio di vigilanza notturna straordinaria, in concomitanza con i festeggiamenti del Capodanno. Inoltre nel corso dell'anno la Polizia Municipale ha effettuato numerosi controlli residenziali finalizzati a verificare la regolarità della permanenza dei cittadini nel territorio; in collaborazione con la Polizia di Stato sono stati poi effettuati controlli di pubblica sicurezza sul territorio, volti ad identificare eventuali persone sospette e a verificare la presenza di carichi o pendenze sui nominativi degli individui fermati. I controlli fatti, che è intenzione dell'Amministrazione intensificare sempre di più, sono frutto della stretta e fattiva collaborazione tra forze di polizia dello Stato, forze dell'ordine, polizia municipale, polizia provinciale e vigilanza privata, rafforzata anche dalla sottoscrizione di specifici protocolli, come il protocollo firmato nel 2013 tra Comune, Prefettura e Istituti di vigilanza privata. A questo proposito, in vista della riorganizzazione del personale delle Province attualmente in atto, inoltre l'Amministrazione Comunale ha garantito il mantenimento ad Umbertide del presidio di Polizia Provinciale. Nel frattempo è stata affidata la gara per la realizzazione del sistema di videosorveglianza per il Comune di Umbertide; nella prima fase verranno sottoposti a videosorveglianza alcuni degli snodi stradali più importanti della città e delle frazioni e specificatamente la rotatoria di fronte alla stazione FCU, via Roma nei pressi dell’imbocco della superstrada, la rotatoria a Pierantonio e l’intersezione tra la S.S. Tiberina 3 bis e via Caduti di Penetola all’altezza dell’ufficio postale del Niccone. Si tratta di un primo step che nei prossimi anni verrà implementato sia per le arterie stradali che per i luoghi di stazionamento o di transito a piedi dei cittadini anche al fine di poter individuare con occhi elettronici eventuali fatti illeciti come quelli avvenuti purtroppo nella notte di Capodanno.  Le telecamere, per le quali è previsto un impegno economico iniziale pari a 27.000 euro, vede la compartecipazione nella spesa anche della Regione dell’Umbria che ha fortemente creduto nel progetto sicurezza presentato dall’assessore Paolo Leonardi e dalla Polizia Municipale. Il sistema che verrà realizzato prevede l’installazione di telecamere sia per la visione dei luoghi che  telecamere per la lettura delle targhe dei veicoli in transito e ciascuna dovrà consentire la riprese sia in orario diurno che notturno.  Sempre al fine di garantire una maggiore sicurezza ai cittadini, è stato predisposto il protocollo d'intesa contro le infiltrazioni mafiose tra Comune e Prefettura che verrà sottoscritto entro i primi mesi dell'anno. Tali misure dimostrano dunque l'attenzione che da sempre l'Amministrazione ha riservato al tema della sicurezza e l'impegno nel mettere in campo tutte le azioni possibili per contrastare le varie forme di criminalità, spesso frutto delle dinamiche sociali dettate dalle difficoltà dei tempi odierni. 

06/01/2016 11:15:28

Attualità » Primo piano L'assessore Cinzia Montanucci traccia il bilancio del 2015

“Nel 2015 siamo riusciti a mantenere l'impegno preso con i cittadini di non aumentare la pressione fiscale che anche quest'anno è risultata essere tra le più basse in Umbria. Tasi, Tari ed Imu sono rimaste infatti invariate, e sono stati mantenuti allo stesso tempo sgravi e soglie di esenzione. Anche per l'Irpef è stata confermata l'aliquota dello 0,5 per mille con soglia di esenzione per i redditi inferiori o uguali a 12.000 euro. Ad oggi per il 2016, la Legge di stabilità non prevede tagli ai trasferimenti ai Comuni, pertanto l'impegno dell'Amministrazione Comunale sarà quello di cercare di ridurre la pressione fiscale, agendo in maniera ancora più incisiva nell'attività di recupero dei crediti non ancora riscossi, a beneficio dell'intera collettività.  In merito all'Istruzione, relativamente all'impegno assunto ad inizio legislatura della messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici scolastici, nel 2015 è stato effettuato un intervento di miglioramento energetico dei plessi della scuola Mavarelli – Pascoli con la sostituzione di tutti gli infissi, ottenendo aule più confortevoli e garantendo allo stesso tempo un notevole risparmio economico in termini di consumi di gas metano. A completamento di detto intervento, l'Amministrazione ha ottenuto un ulteriore finanziamento regionale che ha permesso di rendere ancora più fruibili gli spazi interni attraverso la messa in opera di sistemi schermanti esterni applicati sui fori finestre. Sempre in tema di edilizia scolastica, l'Amministrazione comunale ha avanzato richiesta di contributi, attraverso due diverse linee di finanziamento, per il rifacimento e la messa in sicurezza della scuola d'infanzia Marcella Monini ed in entrambe le richieste siamo riusciti ad essere inseriti in graduatoria e auspichiamo che per il 2016 si possa procedere con l'intervento. In tema di istruzione, oltre alle oramai consuete borse di studio offerte agli studenti dell'Istituto superiore Leonardo Da Vinci che all'esame di maturità ottengono la votazione di 100/100, l'Amministrazione, mantenendo l'impegno preso in campagna elettorale, ha pubblicato un bando per la concessione di 14 borse di studio per studenti meritevoli, finalizzate a favorire il proseguimento degli studi universitari, per un importo complessivo pari a 10.000 euro. In merito all'orientamento scolastico il Comune di Umbertide è stato tra i promotori del tavolo territoriale di coordinamento per l'offerta formativa dell'Altotevere finalizzato a valorizzare la rete scolastica oggi esistente sul territorio ed evitare la duplicazione degli indirizzi di studio, anche a seguito dell'attivazione di indirizzi bilingue presso il campus Da Vinci. Per quanto riguarda i servizi anagrafici, nel 2015 il Comune di Umbertide ha aderito al progetto “Una scelta in Comune”, promosso da Centro nazionale trapianti, Federfarma e Regione Umbria, e dal mese di agosto presso l'Ufficio Anagrafe è possibile dare il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti. Grazie ad una oramai consolidata politica della riduzione della spesa corrente, e nonostante i tagli ai trasferimenti statali subiti negli ultimi anni, nel 2015 siamo riusciti a mantenere i servizi ai cittadini e a non aumentare la pressione fiscale, risultato ottenuto con l'impegno e la collaborazione tra uffici e Amministrazione e che è nostra intenzione confermare anche per il 2016”.   

05/01/2016 16:42:40

Notizie » Politica M5S Umbertide: le falde acquifere sempre più inquinate

Riceviamo e pubblichiamo   La storia si ripete, come due anni fa quando, a seguito di controlli effettuati da Arpa Umbria, il Sindaco dispose con una ordinanza il divieto di utilizzo dell’acqua proveniente da alcuni pozzi situati in località Borgo Baraglia e nella zona industriale Buzzacchero. Si era riscontrato nei campionamenti delle acque effettuati in queste zone il superamento delle concentrazioni limite di contaminazione di alcune sostanze, tra le quali tetracloroetilene. Una nota dell’Arpa del 9 dicembre scorso informa l’Amministrazione comunale che i valori dei campionamenti delle acque sotterranee analizzate nella zona “ex manifatturiera tabacchi” (per intendersi l’area di Madonna del Moro) presentano il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione di tetracloroetilene. Due differenti aree di Umbertide, a distanza di due anni, presentano la stessa caratteristica inquinante. Il Sindaco ha emesso ben quattro ordinanze per il divieto di utilizzo di acqua del pozzo ad alcuni residenti e ad una ditta della zona.  Quando nel 2014 si verificò il caso dei pozzi inquinati in zona Buzzacchero, il Comune, con una nota, precisò che erano state condotte indagini per identificare le cause ed i responsabili. Sempre il Comune affermò che la somma necessaria per la realizzazione del piano di caratterizzazione, necessario per ricostruire i fenomeni di contaminazione e utile poi per l'eventuale bonifica del sito, ammontava a 65.000 euro. Soldi di cui al momento non si disponeva. Quello che disturba è che mentre l'Amministrazione si prodiga nello spendere soldi per strutture inutili e inutilizzate, come l'edifico ex Tabacchi, non si impegna a reperire risorse, magari anche creare un fondo, per questo tipo di emergenze che toccano la salute di tutti noi.  

05/01/2016 16:34:24

Attualità » Primo piano Botti di Capodanno, controlli congiunti di Polizia Municipale e Polizia di Stato

In vista dell’imminente arrivo del nuovo anno e dei tradizionali “botti” e fuochi d’artificio, la Polizia Municipale di Umbertide e il personale del Commissariato della Polizia di Stato di Città di Castello, ciascuno per la propria specificità, hanno effettuato congiuntamente controlli presso gli esercizi commerciali di Umbertide specializzati nella vendita dei fuochi d’artificio. Nel corso del controllo le pattuglie, hanno proceduto a verificare la regolarità nella vendita dei prodotti pirotecnici, la corretta tenuta dei documenti di registrazione e l’etichettatura dei fuochi d’artificio. Gli esercizi commerciali specializzati nella vendita di tali prodotti nel territorio della città sono quattro, ai quali si aggiunge un altro esercizio in località Verna. L’assessore alla Polizia Municipale e al Commercio Paolo Leonardi evidenzia come i fuochi d’artificio, in base alla loro composizione pirotecnica e di conseguenza anche della diversa pericolosità, possono essere commercializzati soltanto a determinati utilizzatori. In particolare, gli artifici pirotecnici di minor portata possono essere venduti anche ai giovani di età superiore a 14 anni mentre la maggior parte dei fuochi artificiali, tra cui i petardi e i “raudi”, possono essere venduti e utilizzati unicamente da persone maggiorenni. Sulla confezione dei fuochi artificiali, che in ogni caso deve essere integra, debbono necessariamente essere riportate le norme sull’utilizzo e sull’età minima dell’acquirente e delle eventuali competenze specifiche che lo stesso deve possedere. alla cui scrupolosa attenzione si richiamano sia  i venditori che gli acquirenti. Il controllo congiuntamente pianificato dal Comandante del Commissariato di Città di Castello Marco Tangorra e dal Comandante della Polizia Municipale di Umbertide Gabriele Tacchia è stato organizzato per rassicurare le famiglie sulla legalità dei fuochi in commercio sul territorio ma anche per richiamare l’attenzione degli esercenti sullo scrupoloso rispetto delle regole imposte nella vendita dei giochi pirotecnici, prima fra tutte la severa verifica dell’età degli acquirenti e la conoscenza della diversa pericolosità dei vari artifici in commercio. “Gli artifici pirotecnici, anche i più semplici e meno potenti, al fine di rallegrare l’inizio del nuovo anno in sicurezza, debbono essere sempre maneggiati con estrema cautela e da persone informate – ha affermato l'assessore Paolo Leonardi – Pertanto si raccomanda la massima attenzione nell'utilizzo, in base alle caratteristiche dei luoghi e all’eventuale presenza di persone, animali ed edifici nelle vicinanze”.

30/12/2015 15:56:19 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy