Attualità » Primo piano Giornata della disabilità, gli ospiti del centro Arcobaleno incontrano gli studenti della scuola med

In occasione della Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, questa mattina presso il cinema Metropolis gli ospiti del Centro socio-riabilitativo educativo Arcobaleno hanno incontrato gli studenti della scuola media Mavarelli- Pascoli ed insieme hanno fatto visita alla mostra “ComunicArte” che i ragazzi del centro hanno allestito presso la Fa.Mo. L'iniziativa è stata promossa con il fine di sensibilizzare i giovani al tema della disabilità e di favorire l'integrazione e l'amicizia tra persone con diverse abilità. Così, guidati dagli operatori Asad, gli studenti hanno visitato la mostra realizzata dai 22 ospiti del Centro Arcobaleno che sono stati chiamati a sviluppare la propria sensibilità e ad esprimere la propria visione del mondo reinterpretando le opere di grandi pittori contemporanei e diventando essi stessi artisti. Un percorso che li ha portati ad aprirsi al mondo esterno, ad esprimere sentimenti ed emozioni e a sviluppare una spiccata sensibilità, esperienza che questa mattina è stata proposta anche agli studenti della scuola media Mavarelli- Pascoli che insieme ai ragazzi del centro hanno partecipato ad attività laboratoriali finalizzate a sviluppare e promuovere il contatto e la condivisione. Un'esperienza che continuerà anche in classe visto che agli studenti è stato chiesto di realizzare la loro opera d'arte, prendendo spunto dal quadro “Le linee curve” ispirato ad Alberto Burri e realizzato dai ragazzi del centro, una grande opera collettiva dove ognuno ha dato libero sfogo alla propria fantasia disegnando e colorando una forma che poi è andata ad intrecciarsi ed incastrarsi con le altre. All'iniziativa di questa mattina hanno partecipato anche il sindaco Marco Locchi e gli assessori Maria Chiara Ferrazzano e Cinzia Montanucci. “Iniziative come queste ci consentono di offrire ai nostri ragazzi straordinarie opportunità per esprimersi e confrontarsi con gli altri – hanno detto gli amministratori – In occasione della Giornata internazionale della disabilità ribadiamo il nostro impegno nel favorire l'integrazione delle persone con disabilità e offrire loro gli spazi necessari per esprimere il loro valore e la loro dignità”.

03/12/2015 18:26:06 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Martedì 8 dicembre Concerto dell'Immacolata al Museo Santa Croce

Si terrà martedì 8 dicembre alle ore 21 presso il Museo Santa Croce il “Concerto dell'Immacolata”. L'iniziativa, promossa da Comune di Umbertide e Sistema Museo, vedrà l'esibizione dell'Orchestra da Camera di Perugia accompagnata da Marco Scolastra al pianoforte e Gianluca Pirisi al violoncello che eseguiranno musiche di Mozart, Bellafronte e Haydn.  La nuova “Orchestra da camera di Perugia” è nata dalla pluriennale esperienza di giovani musicisti umbri nella diffusione della cultura musicale; la collaborazione fra strumentisti attivata all'interno del progetto “Musica per crescere” della Fondazione Perugia Musica Classica ha portato alla volontà di creare un complesso di archi e fiati in grado di estendere l'impegno nella diffusione musicale in sede concertistica e di mettere al servizio degli enti di produzione musicale umbri e italiani una nuova formazione che può contare su professionalità consolidate dalla collaborazione con alcune delle migliori orchestre nazionali e da un'attività solistica di alto profilo. Fra i musicisti che danno vita all'Orchestra da Camera di Perugia figurano alcuni dei migliori talenti delle ultime generazioni, vincitori di concorsi nazionali e internazionali e di prestigiose borse di studio. L'Orchestra mira ad una ampia elasticità di organico di archi, fiati e percussioni, tale da coprire un repertorio che va dal Settecento alla musica contemporanea, con particolare vocazione per il Novecento. Per informazioni contattare il Museo Santa Croce al numero 075 9420147 o all'indirizzo mail umbertide@sistemamuseo.it. L'ingresso al concerto è gratuito.

03/12/2015 18:23:33 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA:PROTOCOLLO PER LA LEGALITA’ E PREVENZIONE DEI TENTATIVI DI INFILTRAZIONE CRIMINALE

Riceviamo e pubblichiamo Sottoscrivere con la Prefettura un protocollo per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale, in particolare nei settori degli appalti pubblici, urbanistica ed edilizia, commercio, contrasto alla immigrazione irregolare. Lo chiede Umbertide cambia, presentando in Consiglio Comunale un ordine del giorno con il quale viene anche individuato il documento base da cui partire, quello appunto stipulato dalla Prefettura di Perugia ed il Comune di Perugia. “Il protocollo – spiega Claudio Faloci, capogruppo di Umbertide cambia – prevede particolari misure preventive per scongiurare il rischio di infiltrazioni mafiose nel settore dei lavori pubblici e nella fornitura di beni e servizi. Si tratta – aggiunge Faloci – di potenziare l’attività conoscitiva dei soggetti imprenditoriali che partecipano ai procedimenti ad evidenza pubblica attraverso la richiesta da parte della stazione appaltante delle informazioni antimafia anche per i contratti di valore economico inferiore a quelli che ne prevedono l’obbligatorietà. Vengono inoltre previste clausole da inserire nei contratti con le imprese aggiudicatarie che rendono più complicato per le stesse coinvolgere nei lavori soggetti a rischio di collusione con organizzazioni criminali di stampo mafioso.”. “Esistono ormai prove certe di tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata in tutte le regioni italiane e soprattutto nel centro-nord - afferma il capogruppo del movimento civico umbertidese - ed anche il nostro territorio non può certo dirsi immune dalla presenza di organizzazioni che, senza eccessivi clamori, si insinuano nelle attività imprenditoriali. Si tratta di una modalità operativa particolarmente insidiosa proprio per le sue caratteristiche di opacità che non ne consentono un’immediata conoscibilità palesandosi solo dopo un notevole periodo di tempo e quando la penetrazione nelle attività economiche è ormai avvenuta. Per questo – conclude Faloci – riteniamo fondamentale introdurre nella prassi amministrativa forme importanti di prevenzione”.

03/12/2015 10:18:55 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » SLIDER Sabato 5 dicembre si accende l'albero di Natale in piazza Matteotti

E' iniziato il conto alla rovescia per le festività natalizie. Sabato 5 dicembre in piazza Matteotti si terrà la tradizionale cerimonia di accensione dell'Albero di Natale che darà ufficialmente il via alle festività dicembrine. Come sempre l'abete che andrà ad accendere il Natale degli umbertidesi è frutto di una donazione, quest'anno opera della famiglia Fernando Minelli; le luci blu che illumineranno piazza Matteotti così come le luminarie di via Unità d'Italia e via Roma sono invece state realizzate grazie ai commercianti umbertidesi che hanno voluto contribuire ad abbellire la città per il periodo natalizio. La cerimonia di accensione dell'Albero, organizzata da Centro Lucignolo, Spazio giovani You.spa e Gruppo volontari Umbertide in collaborazione con il Comune, prenderà il via sin dal mattino con il Mercatino natalizio che allieterà piazza Matteotti dalle 10,30 del mattino fino alla sera mentre per tutto il giorno saranno presenti anche gli stand del Mercato della terra. La festa inizierà poi alle ore 15 quando allegri gnomi condurranno i bambini nella casetta di Babbo Natale, messa gentilmente a disposizione dalla ditta Siderpucci, dove il simpatico vecchietto riceverà le letterine con i desideri dei più piccoli. Alle ore 17 poi, alla presenza del sindaco Marco Locchi e dell'assessore al Commercio Paolo Leonardi, si terrà la cerimonia di accensione dell'albero, allietata dai canti del Chorus Fractae Ebe Igi. Gli appuntamenti natalizi in piazza Matteotti proseguiranno poi domenica 20 dicembre con il Mercatino delle strenne e un'edizione speciale del mercato del mercoledì.

03/12/2015 09:57:57 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano L'equipe di chirurgia plastico-ricostruttiva della Usl 1 in missione a Nassiryia, in una settimana o

120 interventi chirurgici in una sola settimana eseguiti da un'equipe di 12 persone che hanno contribuito a far tornare il sorriso sui volti di tante persone affette da malformazioni, ferite da ustioni o traumi di guerra. Sono i numeri straordinari dell'ultima missione a Nassiriya effettuata dalla ong  Emergenza sorrisi che ha coinvolto anche i medici dell'Unità di chirurgia plastico-ricostruttiva della Usl Umbria 1 operante presso l'ospedale di Umbertide. Grazie infatti al protocollo sottoscritto nel 2010 tra Regione Umbria, Usl Umbria 1, Comune di Umbertide ed Emergenza sorrisi proseguono le missioni nei Paesi devastati da guerre e povertà finalizzate a curare bambini - e non solo - affetti da gravi ustioni domestiche, esiti di traumi bellici e malformazioni del volto, ed in particolare labiopalatoschisi, patologia molto frequente nei paesi remoti che rende alquanto difficoltoso bere e mangiare. Così, dopo le esperienze in Indonesia, Haiti e Iraq, dal 7 al 15 novembre una equipe composta da 12 medici, infermieri e anestesisti volontari, tra cui il dottor Luigi Maria Lapalorcia dell'Unità di chirurgia plastico-ricostruttiva diretta dal dott. Cordellini, si è recata di nuovo in Iraq, nella città di Nassiriya, dove in una settimana sono stati operati ben 120 pazienti, dal più piccolo di 4 mesi fino ai 60 anni di età. Per il dott. Lapalorcia si è trattata della terza volta in Iraq, la prima però dopo la fine del conflitto, che gli ha permesso di operare non più all'interno della base militare americana ma in ambiente civile, presso l'ospedale base di Emergenza Sorrisi. “Queste esperienze ti permettono di fare del bene a chi ne ha bisogno – ha detto il dott. Lapalorcia - Nella settimana trascorsa a Nassiriya abbiamo cercato di fare il più possibile, nel primo giorno abbiamo visitato circa 200 persone e nei giorni successivi abbiamo operato 120 pazienti, un vero e proprio tour de force trascorrendo 14/15 ore al giorno in sala operatoria”. Entro la fine dell'anno, Emergenza Sorrisi organizzerà altre cinque missioni in Georgia, Kurdistan, Congo, Benin e di nuovo in Iraq mentre entro il primo trimestre 2016 almeno quattro bambini iracheni verranno in Italia per essere operati tra gli ospedali di Umbertide e Città di Castello. Ed è qui che si inserisce il ruolo fondamentale del Comune di Umbertide che nel tempo ha ospitato presso la residenza Balducci ben sette pazienti offrendo loro tutta l'assistenza necessaria durante il soggiorno in città, disponibilità che è stata rinnovata anche per il futuro, con l'obbiettivo di contribuire a far tornare il sorriso a chi lo ha perso.

03/12/2015 09:52:28 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy