Notizie » Politica UMBERTIDE CAMBIA: IL REGOLAMENTO SULLE SAGRE E LE FESTE POPOLARI NON TIENE CONTO DELLE ESIGENZE DEI

Riceviamo e pubblichiamo   “Quello sulle sagre e le feste popolari è un regolamento formalmente bene impostato, ma che soffre di alcune forzature politiche da correggere. Abbiamo proposto delle modifiche, che non sono state accolte, per questo abbiamo espresso il nostro parere contrario”. Stefano Conti, consigliere comunale di Umbertide cambia, ha così sintetizzato la posizione del movimento civico sul nuovo regolamento che disciplina l'organizzazione degli eventi popolari, specificando nel suo intervento in Consiglio i motivi della posizione assunta. “Eccessivamente lungo, 10 giorni, il periodo previsto per la somministrazione di alimenti e bevande, che non tiene conto dell'esigenza di contemperare in maniera equilibrata l'organizzazione di feste e l'attività di ristoratori, pizzerie, esercizi di gastronomia. Abbiamo proposto un massimo di 5 giorni. Gli orari relativi alla conclusione di spettacoli ed eventi musicali ripetitivi, le una e le due di notte, ci sembrano poco rispettosi delle esigenze di chi abita nelle zone che solitamente li ospitano. In questi casi ci sembra opportuno contenere gli orari alle 23, massimo alla mezzanotte. Siamo d'accordo inoltre sul fatto di contenere la facoltà di deroga riconosciuta al Sindaco, in quanto rischierebbe di rendere vana la previsione regolamentare. Come pure sulla necessità di limitare le spese relative alla valutazione previsionale dell'impatto acustico”. Altro punto contestato quello relativo ai controlli. “Il regolamento – ha detto Stefano Conti – prevedendo un controllo a campione lascia una inutile spazio discrezionale nella attività affidata alla polizia municipale. Sarebbe più corretto, considerate anche le feste che dovranno essere oggetto di verifica, prevedere il controllo in occasione di ogni evento e comunque sempre in presenza di esposto scritto”.   Con l'occasione Conti ha anche proposto una riflessione su due questioni inerenti l'argomento trattato: “la necessità – ha detto il consigliere di Umbertide cambia - di dare una identità ed uno spessore culturale diverso alla tradizionale festa dell' 800, uno dei più importanti appuntamento del settembre umbertidese che rischia però di degenerare in una cena popolare ad alto tasso alcolico, nonché l'opportunità di stimolare la riorganizzazione di una pro-loco, tipica associazione che dovrebbe curare la promozione ed il coordinamento degli eventi popolari, sostituita o forse soffocata da una attività dell'Amministrazione comunale, utile quando di stimolo e sostegno, negativa quando diventa protagonismo eccessivo e momento di controllo politico”.

09/12/2015 14:34:59 Scritto da: Eva Giacchè

Presentato il X Memorial di judo Silvano Diarena

Si è svolta ieri sera, presso la palestra di judo di via Morandi a Umbertide, la conferenza stampa di presentazione della decima edizione del Memorial Silvano Diarena, in programma nella città altotiberina il prossimo 18-19-20 dicembre. A presenziare l'evento, oltre all'allenatore del Kodokan Judo Fratta, organizzatore dell'evento, Mirco Diarena, l'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti, l'on. Giampiero Giulietti, il vicepresidente della Fijlkam Umbria Leonardo Perini e il responsabile del progetto di difesa personale dell'Istituto Superiore Leonardo da Vinci Pietro Cantarini. A prendere la parola per primo e a ringraziare gli ospiti intervenuti è stato il tecnico Mirco Diarena; il figlio del fondatore della scuola di judo umbertidese nell'illustrare i momenti salienti della decima edizione del Memorial Diarena ha voluto ringraziare tutti i soci e i ragazzi che hanno contribuito all'organizzazione delle precedenti edizioni. “Senza di loro – ha detto - non ci sarebbe stato niente e invece in questi anni siamo riusciti a portare a Umbertide migliaia di atleti provenienti da più nazioni. Sul tatami del Palamorandi sono passati alcuni dei più forti atleti d'Europa e svariate medaglie olimpiche”. Di seguito l'on. Giulietti ha voluto ricordare la crescita di una società partita grazie all'impulso del maestro Silvano Diarena e come con tenacia abbia saputo superare tutte le difficoltà fino a primeggiare prima in Italia e poi in Europa. Anche l'assessore allo Sport Pier Giacomo Tosti ha voluto sottolineare l'importante ruolo che svolge la scuola di judo per la società. “Oggi siete un punto di riferimento per tante ragazzi e ragazze”, ha detto Tosti. Parole d'elogio per il Kodokan Fratta anche dal vicepresidente del settore judo Fijlkam Leonardo Perini che ha esortato la società a tenere duro e a non arrendersi alle mille difficoltà organizzative che si presentano quando si cercano di mettere in piedi simili eventi. La parola è poi passata al professor Pietro Cantarini che ha illustrato gli aspetti del progetto formativo che lega l'Istituto Da Vinci con il Kdk Fratta. Si tratta di un corso di difesa personale rivolto a 14 classi del prestigioso istituto altotiberino che sta ottenendo un grande successo. Come ormai da tradizione anche la decima edizione del Memoril Diarena si aprirà venerdì pomeriggio con lo stage internazionale diretto dai maestri Hannes e Regina Daxbacher. Sabato spazio per le gare riservate alle categorie junior e senior e alla gara internazionale a squadre alle ore 17. Domenica la scena sarà tutta per le categorie giovanili con gli esordienti e i cadetti nella mattina e i mini-judokas delle categorie bambini fanciulli e ragazzi nel pomeriggio che daranno vita al trofeo Grifo Latte.

07/12/2015 09:58:52 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile “Cosa farò da grande”, giornata di orientamento per i ragazzi delle terze classi dell'istutito compr

osa farò da grande” è la nuova tipologia di Open day, concordata dalle scuole e dai Comuni dell’Alta Valle del Tevere per l’anno scolastico 2015-2016. Tre gli appuntamenti in calendario che hanno interessato Città di Castello, Umbertide e San Giustino. La Biblioteca comunale è stata la location individuata dall’assessore all’Istruzione  Cinzia Montanucci e dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo Umbertide Montone Pietralunga Gabriella Bartocci per la giornata umbertidese che si è tenuta sabato 28 novembre.  I ragazzi delle otto terze  della scuola secondaria di primo grado hanno così avuto l’opportunità di conoscere l’offerta formativa degli Istituti Superiori di Città di Castello e Umbertide; dalle 9 alle 13 le classi si sono alternate negli spazi appositamente allestiti, dove ogni scuola ha esposto i prodotti più significativi e le foto che documentano progetti, viaggi, stage e concorsi. In un clima sereno ed accogliente ciascun istituto superiore, anche grazie ai propri studenti coinvolti attivamente nell’iniziativa, ha potuto avvicinare i ragazzi e le loro famiglie per illustrare indirizzi, profili in uscita e attività che caratterizzano ogni loro articolazione. Questa fase del progetto, che si connota come “Orientamento Informativo”, è stata ben accolta da ragazzi e genitori ed ha aperto la strada ad una rinnovata collaborazione tra le scuole, il cui fine è quello di accompagnare gli alunni a compiere scelte ponderate e consapevoli per il proprio futuro sulla base di interessi, attitudini e aspirazioni personali.

07/12/2015 09:54:54 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Festività natalizie al via, acceso l'albero di Natale in piazza Matteotti

Una miriade di luci bianche e blu hanno illuminato piazza Matteotti dando ufficialmente il via agli appuntamenti natalizi che animeranno Umbertide negli ultimi giorni dell'anno. Oggi pomeriggio si è infatti tenuta la tradizionale cerimonia di accensione dell'Albero di Natale, organizzata da Centro Lucignolo, Spazio giovani You.spa  e Gruppo volontari Umbertide in collaborazione con il Comune; sin dalla mattina la piazza è stata animata dal mercatino di Natale e dal tradizionale Mercato della Terra che per l'occasione si è prolungato per tutto il giorno. Poi nel pomeriggio ha preso il via l'animazione per i più piccoli, con gli gnomi e l'immancabile Babbo Natale che nella sua casetta ai piedi dell'albero ha salutato tutti i bambini e ricevuto le loro letterine. Intorno alle 17,30 poi l'albero ha preso vita illuminando tutta la piazza che quest'anno è stata abbellita anche con un affascinante tetto di luci bianche e blu che rendono l'atmosfera ancora più magica. Alla cerimonia hanno preso parte anche il sindaco Marco Locchi e l'assessore al Commercio Paolo Leonardi che hanno ringraziato tutti coloro che hanno contribuito ad illuminare Umbertide.  Come ogni anno l'albero è frutto della donazione di privati, quest'anno ad opera della famiglia di Fernando Minelli, mentre per la realizzazione delle luminarie fondamentale è stato il contributo dei commercianti. Quest'anno inoltre in piazza è stato allestito anche un presepe, rappresentante la scena della Natività, voluto dal parroco don Pietro Vispi. L'accensione è stata accompagnata dalle voci dei bambini e degli adulti del Chorus Fractae Ebe Igi  che diretti dal maestro Paolo Fiorucci hanno proposto i più classici dei canti natalizi.

07/12/2015 09:42:47 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Amministrazione Comunale e associazione La Pantera presentano gli interventi per una città zerobarri

Spesso l'handicap con cui deve fare i conti una persona diversamente abile non è determinato da uno svantaggio fisico o mentale, quanto dalla carenza di opportunità, a causa di barriere, culturali prima ancora che architettoniche, difficili da abbattere.  E' per questo che oggi, in occasione della Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, il Comune di Umbertide e l'associazione La Pantera hanno voluto illustrare le azioni messe in campo per fare di Umbertide una città sempre più accessibile. Così in sala Consiglio sono stati presentati le linee guida realizzate nell'ambito del progetto “Zerobarriere” che l'associazione sportiva La Pantera ha messo a disposizione di coloro che progettano o realizzano opere pubbliche e i lavori di eliminazione delle barriere architettoniche che il Comune sta effettuando lungo il percorso che collega l'ospedale con il centro storico.  Erano presenti il sindaco Marco Locchi, il responsabile del Servizio lavori pubblici Fabrizio Bonucci, Alvaro Gragnoli e Mario Tosti in rappresentanza dell'associazione La Pantera, i ragazzi della Pantera e operatori Asad. “Per colpa dell'inconsapevolezza si continuano ancor oggi a costruire barriere architettoniche ed è per questo che è nato il progetto Zerobarriere”, hanno affermato i referenti dell'associazione La Pantera che hanno lanciato al Comune l'idea di organizzare un seminario rivolto agli uffici tecnici per divulgare le linee guida da seguire per realizzare opere prive di barriere architettoniche. Linee guida che sono state pubblicate sul sito www.zerobarriere.it e che forniscono preziose indicazioni su come realizzare percorsi pedonali, percorsi interni agli edifici, servizi igienici e parcheggi o anche organizzare eventi temporanei, rigorosamente zerobarriere.  “L'accessibilità è una priorità per il Comune di Umbertide – ha affermato il sindaco Locchi – il nostro obbiettivo è quello di promuovere sempre più progetti finalizzati all'abbattimento delle barriere architettoniche, cercando anche di attingere ai fondi messi a disposizione dalla Comunità Europea. Fondamentale sarà anche l'apporto di associazioni come La Pantera, che potranno collaborare con l'Amministrazione, visionando i progetti e collaudando le opere affinché siano veramente prive di qualsiasi ostacolo per le persone con disabilità”. Intanto l'Amministrazione Comunale, da sempre molto attenta alle tematiche sociali tanto che nel territorio sono oltre 35 i servizi offerti a famiglie, anziani, giovani e disabili, sta portando avanti i lavori di eliminazione delle barriere architettoniche che stanno interessando il percorso pedonale tra l'ospedale e il centro storico. “Questo progetto e finalizzato a favorire l'autonomia delle persone con disabilità e a salvaguardare le pari opportunità per tutti, e deve diventare un modello da replicare in altre zone della città”, ha aggiunto il sindaco Locchi. I lavori consentiranno infatti di azzerare ogni centimetro di marciapiede in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, individuare un numero adeguato di parcheggi riservati ai portatori di handicap e illuminare adeguatamente i percorsi pedonali.

03/12/2015 18:34:21 Scritto da: Eva Giacchè

Attualità » Primo piano Giornata della disabilità, gli ospiti del centro Arcobaleno incontrano gli studenti della scuola med

In occasione della Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, questa mattina presso il cinema Metropolis gli ospiti del Centro socio-riabilitativo educativo Arcobaleno hanno incontrato gli studenti della scuola media Mavarelli- Pascoli ed insieme hanno fatto visita alla mostra “ComunicArte” che i ragazzi del centro hanno allestito presso la Fa.Mo. L'iniziativa è stata promossa con il fine di sensibilizzare i giovani al tema della disabilità e di favorire l'integrazione e l'amicizia tra persone con diverse abilità. Così, guidati dagli operatori Asad, gli studenti hanno visitato la mostra realizzata dai 22 ospiti del Centro Arcobaleno che sono stati chiamati a sviluppare la propria sensibilità e ad esprimere la propria visione del mondo reinterpretando le opere di grandi pittori contemporanei e diventando essi stessi artisti. Un percorso che li ha portati ad aprirsi al mondo esterno, ad esprimere sentimenti ed emozioni e a sviluppare una spiccata sensibilità, esperienza che questa mattina è stata proposta anche agli studenti della scuola media Mavarelli- Pascoli che insieme ai ragazzi del centro hanno partecipato ad attività laboratoriali finalizzate a sviluppare e promuovere il contatto e la condivisione. Un'esperienza che continuerà anche in classe visto che agli studenti è stato chiesto di realizzare la loro opera d'arte, prendendo spunto dal quadro “Le linee curve” ispirato ad Alberto Burri e realizzato dai ragazzi del centro, una grande opera collettiva dove ognuno ha dato libero sfogo alla propria fantasia disegnando e colorando una forma che poi è andata ad intrecciarsi ed incastrarsi con le altre. All'iniziativa di questa mattina hanno partecipato anche il sindaco Marco Locchi e gli assessori Maria Chiara Ferrazzano e Cinzia Montanucci. “Iniziative come queste ci consentono di offrire ai nostri ragazzi straordinarie opportunità per esprimersi e confrontarsi con gli altri – hanno detto gli amministratori – In occasione della Giornata internazionale della disabilità ribadiamo il nostro impegno nel favorire l'integrazione delle persone con disabilità e offrire loro gli spazi necessari per esprimere il loro valore e la loro dignità”.

03/12/2015 18:26:06 Scritto da: Eva Giacchè

Notizie » Società Civile Martedì 8 dicembre Concerto dell'Immacolata al Museo Santa Croce

Si terrà martedì 8 dicembre alle ore 21 presso il Museo Santa Croce il “Concerto dell'Immacolata”. L'iniziativa, promossa da Comune di Umbertide e Sistema Museo, vedrà l'esibizione dell'Orchestra da Camera di Perugia accompagnata da Marco Scolastra al pianoforte e Gianluca Pirisi al violoncello che eseguiranno musiche di Mozart, Bellafronte e Haydn.  La nuova “Orchestra da camera di Perugia” è nata dalla pluriennale esperienza di giovani musicisti umbri nella diffusione della cultura musicale; la collaborazione fra strumentisti attivata all'interno del progetto “Musica per crescere” della Fondazione Perugia Musica Classica ha portato alla volontà di creare un complesso di archi e fiati in grado di estendere l'impegno nella diffusione musicale in sede concertistica e di mettere al servizio degli enti di produzione musicale umbri e italiani una nuova formazione che può contare su professionalità consolidate dalla collaborazione con alcune delle migliori orchestre nazionali e da un'attività solistica di alto profilo. Fra i musicisti che danno vita all'Orchestra da Camera di Perugia figurano alcuni dei migliori talenti delle ultime generazioni, vincitori di concorsi nazionali e internazionali e di prestigiose borse di studio. L'Orchestra mira ad una ampia elasticità di organico di archi, fiati e percussioni, tale da coprire un repertorio che va dal Settecento alla musica contemporanea, con particolare vocazione per il Novecento. Per informazioni contattare il Museo Santa Croce al numero 075 9420147 o all'indirizzo mail umbertide@sistemamuseo.it. L'ingresso al concerto è gratuito.

03/12/2015 18:23:33 Scritto da: Eva Giacchè

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy