Attualità » Primo piano Premiate le scuole del concorso ''Save Energy 2016'' di Aimet

E’ l’Istituto comprensivo di San Giustino ad aggiudicarsi la terza edizione di “Save Energy”, il concorso che da tre anni Aimet propone alle scuole dei territori in cui l’azienda offre i propri servizi energetici. Ieri mattina presso il Centro socio culturale San Francesco di Umbertide si è tenuta la cerimonia di premiazione alla quale sono intervenuti il presidente di Aimet Matteo Baldelli e l’amministratore delegato Patrizio Nonnato, alla presenza dei sindaci di Umbertide Marco Locchi e di San Giustino Paolo Fratini. “Quest’anno il concorso ha visto la partecipazione di 19 scuole, provenienti da Umbertide, Città di Castello, San Giustino, Corciano e, novità di quest'anno, dai comuni marchigiani di San Benedetto del Tronto e Grottammare, territori in cui la nostra azienda opera da circa un anno, per un totale di 46 classi e circa mille studenti – ha affermato il presidente Baldelli – Tutti hanno presentato progetti molto validi ed interessanti che dimostrano l’attenzione che le scuole riservano al tema delle risorse energetiche e dello sviluppo sostenibile”.  “Con questo concorso abbiamo cercato di sensibilizzare le giovani generazioni ad un uso più consapevole delle risorse energetiche – ha aggiunto l’amministratore delegato Nonnato – e al contempo di sostenere le scuole attraverso premi in denaro, per un valore complessivo di 5.000 euro, da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico”. Sostegno è stato espresso anche dai sindaci presenti che hanno sottolineato il contributo che da sempre Aimet offre ai territori in cui opera. Terminati gli interventi, è stata la volta della cerimonia di premiazione delle dieci scuole finaliste che un’apposita giuria ha provveduto a selezionare accuratamente e che ieri mattina ad Umbertide hanno presentato una ad una i propri progetti, da riviste sull'energia a video sul risparmio energetico, da esibizioni di danza a disegni con slogan sullo sviluppo sostenibile, passando per calendari, giochi e presentazioni in power point. Al primo posto si è classificata la scuola secondaria di primo grado di Selci- Lama dell’Istituto comprensivo Leonardo da Vinci di San Giustino che con il progetto “L’eterna lotta tra le energie rinnovabili e non rinnovabili” si è aggiudicata un assegno da 1.300 euro: il progetto ha visto la messa in scena di un balletto a cura di sei studentesse-danzatrici che hanno interpretato il fragile equilibrio tra rinnovabili e non. Un calendario che racconta i 365 giorni dell’anno a ritmo di energia pulita e consigli per risparmiare è stato invece il progetto classificatosi al secondo posto, presentato dalla scuola secondaria di primo grado Curzi dell’istituto comprensivo Centro di San Benedetto del Tronto, alla quale è andato un premio di 1.100 euro. Al terzo posto si è classificata invece la scuola primaria Garibaldi del Primo circolo didattico di Umbertide che si è aggiudicata 900 euro con il gioco “L’attenzione fa la differenza” dove i piccoli alunni hanno messo in luce le differenze tra una famiglia sprecona e una famiglia attenta all’ambiente e al risparmio energetico. Quarto posto e 400 euro a Mister off, la speciale “guardia energetica” creata dagli alunni della scuola primaria di San Giustino della Direzione didattica Bufalini che a turno hanno sorvegliato sul corretto utilizzo delle risorse energetiche a scuola, indossando una speciale maglietta realizzata ad hoc. La scuola secondaria di primo grado Alighieri- Pascoli di Città di Castello ha chiuso poi la classifica dei migliori cinque con un premio di 300 euro grazie al video “La nostra giornata sostenibile” che ha evidenziato i piccoli gesti che ciascuno di noi può mettere in campo nella vita di tutti i giorni per risparmiare energia e salvaguardare l’ambiente. Inoltre sono state premiate anche altre cinque scuole, con un assegno di 200 euro ciascuna, ritenute meritevoli di accedere alla fase finale del concorso: Istituto Fazzini- Mercantini di Grottammare, scuola primaria di Riosecco della Direzione didattica II Circolo di Città di Castello, scuola secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo Alberto Burri di Trestina, Istituto superiore Leonardo Da Vinci di Umbertide e scuola secondaria di primo grado di San Mariano dell’Istituto comprensivo Bonfigli di Corciano. 

26/05/2016 13:14:17

Attualità » Primo piano TRIBUTI LOCALI E SVILUPPO: LA CNA INCONTRA IL COMUNE DI UMBERTIDE

Riceviamo e pubblichiamo Tempo di bilancio previsionale al Comune di Umbertide. E così una delegazione di Cna si è incontrata con il sindaco Marco Locchi e gli assessori al Bilancio e ai Tributi, Pier Giacomo Tosti e Cinzia Montanucci, per fare il punto sul delicato tema della tassazione locale. L’incontro segue quello di alcune settimane fa, nel corso del quale Cna aveva avanzato alcune richieste per contenere i tributi sulle imprese, in particolare la Tari, l’Imu e la Tasi. “Prendiamo atto con moderata soddisfazione – ha affermato Enrico Ceccarelli, presidente della Consulta territoriale Cna –che la bozza di bilancio adottata dalla Giunta e di prossima discussione in Consiglio comunale non prevede aumenti della tassazione locale e, seppure limitatamente, inverte la tendenza di questi ultimi anni. Tuttavia, in materia di nettezza urbana la tariffazione adottata rappresenta un costo ancora troppo elevato per le imprese artigiane, che pagano il doppio del dovuto a vantaggio di altre categorie. Pertanto auspico che venga rapidamente introdotta la tariffa puntuale, cioè quella che prevede un pagamento proporzionato alla quantità di materiale conferito”. In merito all’Imu e alla Tasi la richiesta di invarianza dell’aliquota è stata accolta sia per i laboratori che per gli opifici. “Purtroppo – ha proseguito Ceccarelli - spesso queste imposte colpiscono il patrimonio delle imprese in base a rendite catastali largamente superiori ai reali valori di mercato. Ma se non si vuole indebolire ulteriormente la capacità produttiva delle aziende artigiane, che rappresentano il vero motore economico del territorio umbertidese, va fermato l’aumento della tassazione locale”. Successivamente, in merito al piano degli investimenti triennali e per l’anno in corso, Cna è tornata a chiedere maggiore attenzione per la valorizzazione delle imprese del territorio, anche mediante opportune modalità di affidamento dei lavori pubblici previsti dalla nuova normativa sugli appalti. Apprezzamenti sono stati espressi da Cna per le agevolazioni finanziarie per la nascita di nuove imprese e lo sviluppo di imprese esistenti. Al termine la delegazione, di cui faceva parte anche Fabiano Coletti, si è resa disponibile a fornire proprie idee e progetti in materia di utilizzo dei fondi comunitari, tra i quali quelli di prossima programmazione del PSR.

25/05/2016 18:58:23

Cultura Il nuovo singolo di Michael Zurino: un messaggio ad amare ‘’Oltretutto’’

A pochi giorni dall'uscita del nuovo singolo di Michael Zurino, "Oltretutto", il giovane artista umbertidese ci parla brevemente del suo brano. "Oltretutto" è un brano che, potremmo dire, conferma un po' il mio ritorno sulle scene - afferma Michael - Sono stato 5 anni a pensare esclusivamente all'insegnamento ed al lavoro su nuovi talenti locali e non, da non avere più il tempo necessario per pensare a me e a quello che potevo dare alla gente. Così ho deciso di tornare a dar voce a quelli che sono i valori e le esperienze che, seppur giovane, mi hanno formato in questo tempo. Non avevo mai scritto una canzone che parlasse di "amore", ma questa volta, diciamo, sono riuscito a "partorirne" una. E dato che quest'anno è l'anno della Misericordia, perché non parlare proprio del perdono? Nel mio pezzo parlo di un Amore che va "Oltretutto", che va oltre ogni difficoltà, incertezza, paura. Quello che ti coinvolge in tutto e per tutto. Quello che, però, ti stravolge anche. Viviamo in un mondo di comodità, in cui ricerchiamo le cose "facili", ma la realtà non ci mostra un mondo di favole. La vita è già difficile di suo, ma credo che potremmo compensare ogni malessere soltanto con l'amore e con l'accettazione dell'altro, con i suoi limiti e con i suoi difetti. Viviamo in un'epoca in cui si parla molto di "autorealizzazione", spesso dimenticandoci egoisticamente di chi abbiamo al nostro fianco. "Amarsi" è donarsi totalmente e, a volte, se necessario, anche rinunciare a certi nostri desideri che potrebbero forse danneggiare l'altro. E quando giungono le difficoltà? Si lotta assieme per il raggiungimento di uno scopo comune. Mi auguro davvero che questo mio semplice messaggio messo in musica possa contribuire ad una piccola riflessione in ogni ascoltatore. Tra meno di una settimana potrete cominciarla a sentire".

25/05/2016 18:49:35

Attualità » Primo piano Domenica 29 Maggio Festa dei Boschi a Monte Corona ed a Mola Casanova

Umbertide celebra la Festa dei boschi con una domenica alla scoperta delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche dell'area Sic di Monte Corona e del Parco Mola Casanova. La tappa umbertidese è terzo dei quattro appuntamenti promossi con l'obbiettivo di valorizzare lo straordinario  patrimonio paesaggistico della regione, grazie al patrocinio di Comune di Umbertide, Comune di Perugia,  Regione Umbria e Cridea Regione Umbria. Sotto il coordinamento della società Alchemilla, che gestisce il Centro di educazione ambientale Mola Casaonova, domenica 29 maggio si potrà quindi trascorrere un'intera giornata a contatto con la natura, partecipando alle numerose attività gratuite pensate per grandi e piccini. Si partirà al mattino con la passeggiata naturalistica lungo il percorso della Mattonata fino a raggiungere l'Eremo di Montecorona; il ritrovo è alle ore 9,45 presso la Badia di Monte Corona per poi partire alla volta dell'Eremo, guidati dall'esperto di Aboca Sergio Fulceri, che guiderà gli escursionisti a riconoscere le piante officinali più diffuse nel territorio; una volta in cima sarà anche possibile visitare la cripta dell'Eremo. La passeggiata terminerà verso le ore 13 e chi lo desidera potrà portare il pranzo al sacco e mangiare all’aperto lungo le sponde del fiume Tevere, usufruendo della nuova area pic-nic arredata con tavoli e panchine nei pressi del centro Mola Casanova. Nel pomeriggio poi le attività riprenderanno alle ore 15; chi lo vorrà potrà fare un giro in canoa con l’aiuto di un istruttore oppure assistere alla simulazione di un salvataggio nel fiume ad opera di splendidi labrador della Valle del Tevere. Sarà inoltre possibile fare un giro sulle nuove biciclette a pedalata assistita di Mola o visitare la centrale idroelettrica e le nuove sale espositive del Centro. Nel corso del pomeriggio verranno poi offerti assaggi di tisane dell’erboristeria Eufrasia e degustazioni di diverse tipologie di miele dell’Azienda apistica di Monte Corona. “Sarà una domenica a contatto con la natura che permetterà a grandi e piccini di scoprire e riscoprire le nostre bellezze naturalistiche e paesaggistiche – ha affermato l'assessore al Turismo Paolo Leonardi – ma sarà anche l'occasione per promuovere e valorizzare il nostro territorio e fare dello straordinario patrimonio paesaggistico di Umbertide uno dei motori di sviluppo e rilancio del turismo”. 

24/05/2016 10:33:31

Attualità » Primo piano Umbertide: inaugurato il progetto ''Zerobarriere''

Umbertide - E' un primo passo verso l'ambizioso progetto Zerobarriere che consentirà all'Istituto di riabilitazione Prosperius Tiberino di dare ai propri pazienti la possibilità di raggiungere il centro storico in completa autonomia, facendo di Umbertide una città totalmente accessibile. Così è stato presentato il primo stralcio dell'intervento di eliminazione delle barriere architettoniche che ha interessato il percorso ospedale- Prosperius – centro storico, inaugurato domenica 22 maggio, alle presenza delle autorità e di rappresentanti delle associazioni per disabili del territorio. Il progetto, realizzato dal Comune di Umbertide per un importo complessivo pari a 30.000 euro, ha permesso di realizzare un percorso accessibile ai disabili nel parco adiacente il parcheggio dell'ospedale con tanto di pavimentazione drenante ed illuminazione a terra, e di eliminare le barriere architettoniche lungo via Forlanini (che dall'ospedale e dall'Istituto Prosperius conduce verso il centro storico di Umbertide), azzerando ogni dislivello specie all'altezza degli attraversamenti pedonali e adottando sistemi Loges per l'orientamento e la riconoscibilità degli ostacoli per non vedenti ed ipovedenti. Il progetto verrà completato con l'installazione di adeguata segnaletica e mappe tattili. Ma l'intervento è soltanto il primo stralcio di un progetto molto più ambizioso che vedrà il percorso Zerobarriere proseguire fino al centro storico e collegare tra di loro strutture pubbliche (scuole, Comune, Distretto sanitario) e aree verdi della città, in totale 4 km di marciapiedi accessibili a tutti, per un costo complessivo che, secondo lo studio di fattibilità elaborato dal gruppo di lavoro istituito dal Comune di Umbertide, ad oggi si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro. Un progetto tanto ambizioso quanto importante, che restituirà autonomia e dignità ai disabili. La cerimonia di inaugurazione del primo stralcio del percorso Zerobarriere ha avuto inizio con la presentazione del progetto presso l'atrio dell'Istituto Prosperius, alla quale sono intervenuti il presidente dell'istituto Prosperius Domenico De Salvo, il sindaco di Umbertide Marco Locchi, l'assessore regionale Fernanda Cecchini, la progettista del percorso Zerobarriere Francesca Marri, il responsabile del servizio Lavori pubblici del Comune di Umbertide Fabrizio Bonucci, il presidente dell'Istituto del marchio Zerobarriere Mario Tosti, Paolo Maria Vissani dell'associazione Adam, Raffaele Goretti dell'Osservatorio regionale sulle condizioni delle persone con disabilità e Francesco Emanuele, presidente regionale del Cip Umbria. Presenti anche rappresentanti dell'associazione Viaggiare disabili che hanno trasmesso in diretta sulla propria pagina Facebook tutta la cerimonia. “Per noi è un giorno di festa – ha dichiarato il presidente di Prosperius De Salvo - perché con l'inaugurazione di questo stralcio compiamo un primo passo verso l'eliminazione delle barriere architettoniche ad Umbertide e questo ci permetterà di garantire una sempre maggiore autonomia di movimento ai nostri pazienti. Come Istituto – ha aggiunto - ci candidiamo a diventare il centro per la riabilitazione robotica di riferimento per la regione Umbria”. “E' un progetto ambizioso che però non ci spaventa – ha aggiunto il sindaco Locchi – Partiamo oggi da questo primo tratto sperimentale per dare il via all'intervento nella sua interezza che farà di Umbertide una città Zerobarriere”. “Quello delle barriere architettoniche è un problema prima di tutto culturale – ha concluso l'assessore regionale Cecchini – ed è questa la sfida che dobbiamo vincere, non solo per i disabili ma per tutti noi”. Al termine degli interventi è stato ufficialmente inaugurato con tanto di taglio del nastro il percorso Zerobarriere che è stato poi testato da una decina di pazienti dell'Istituto Prosperius in carrozzina che oggi, grazie a questo intervento, hanno riacquistato dignità e completa autonomia.

23/05/2016 20:42:51

Ass.ne Informazione Locale
via Roma 99 06019 Umbertide (PG)
P.IVA 03031120540
Privacy Policy